BICCHIERI PER UNA COLAZIONE D’ESTATE

Come ogni anno, nel mio giardino (che confina con il bosco), maturano le more: sono bellissime, grandi e succose.Ho pensato allora di utilizzarle anche nella preparazione di bicchieri golosi da colazione: strati di biscotto ai cereali, mousse di yogurt greco e tante dolcissime more.Non pensate però ad un dolce troppo calorico: la mousse di yogurt greco è abbastanza leggera e si realizza in pochi minuti.Le dosi per la realizzazione di questi bicchieri sono solo indicative: potrete variarle a seconda del vostro gusto personale e potrete sostituire le more con pesche, fragole, susine mature ecc…Questi bicchieri si conservano per due giorni in frigorifero, ma sono talmente buoni che spariranno prima.Se volete preparali con me, seguitemi in cucina che vi mostro come fare…

Ingredienti per 3/4 bicchieri:

Per la mousse di yogurt greco:

-200 ml di yogurt greco
-180 ml di panna vegetale
-1 cucchiaio raso di zucchero a velo (o 1 cucchiaio di miele)

Per i bicchieri:

-biscotti ai cereali integrali q.b.
-more mature

Per guarnire:

-more e foglioline di basilico

Cottura:/

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: montare a neve ben ferma la panna vegetale e, quando è quasi soda, aggiungere, sempre lavorando con le fruste, lo zucchero a velo (o il miele, a vostro piacere).Mettere lo yogurt greco in una ciotola e unire la panna poco alla volta, continuando a sbattere sino ad ottenere un composto omogeneo, gonfio e spumoso.
La mousse di yogurt greco è pronta.Comporre quindi i bicchieri: mettere sul fondo un paio di biscotti sbriciolati grossolanamente, continuare con uno strato di more (lavate ed asciugate) e quindi un generoso strato di mousse. Continuare così fino ad esaurimento degli ingredienti, avendo cura di terminare con uno strato di mousse, alcune more e… una fogliolina di basilico, che con le more ci sta benissimo.

La colazione è pronta (ma è perfetta anche per una merenda golosa).Un abbraccio la Chicchina.

SEMIFREDDO ALLA CREMA DI NOCCIOLE, RICOTTA E PANNA

Uno dei miei dessert preferiti è il semifreddo. Quello di cui vi voglio parlare oggi è particolarmente goloso e semplice da realizzare: in poche mosse, con semplici ingredienti, realizzerete un dolce che vi farà fare bella figura anche come fine pasto di un pranzo di un certo riguardo.Si tratta di una base di biscotti, burro e caffè amaro e di una morbida e golosa crema a base di ricotta, panna e la vostra crema di nocciole preferita e, per decorare la superficie, cioccolato fondente fuso e granella di nocciole (o quello che vi suggerisce la fantasia)… Insomma: pochi ingredienti, pochissima fatica e tanta bontà! Saranno necessarie almeno tre ore nel congelatore per ottenere la giusta consistenza.Vi suggerisco di tirarlo fuori una decina di minuti prima di consumarlo.Se l’idea vi piace andiamo a vedere cosa serve per preparare il semifreddo alla crema di nocciole, ricotta e panna.

Ingredienti per uno stampo con bordo apribile con diametro 24 centimetri:

Per la base:
-300 gr di biscotti secchi-80 gr di burro-1 tazzina di caffè ristretto amaro
Per la crema:
-400 gr di crema di nocciole-400 gr di ricotta-400 gr di panna vegetale da montare già zuccherata
Per decorare:
-70 gr di nocciole-50 gr di cioccolato fondente

Cottura:/
Difficoltà: media
Costo: basso

Preparazione: sciogliere il burro in un pentolino su fuoco dolcissimo.Tritare finemente i biscotti, aggiungervi il burro fuso e il caffè amaro e mescolare sino ad ottenere un composto bricioloso. Rivestire il fondo di uno stampo con bordo apribile con carta forno e versarvi il composto preparato compattando bene con l’aiuto del dorso di un cucchiaio: riporre in frigorifero per mezz’ora.Nel frattempo montare a neve ben ferma la panna.In una grande ciotola mettere la ricotta e aggiungere la crema di nocciole.Mescolare per amalgamare ed inserire, poca alla volta e con delicatezza, la panna appena montata. Dovrete ottenere una crema perfettamente omogenea.Estrarre lo stampo con la base biscotto ormai solida e versarvi la farcia, livellarla bene, coprire con la pellicola e riporre per almeno tre ore nel congelatore.Passato questo tempo, fondere a bagnomaria il cioccolato e tritare in modo grossolano le nocciole, lasciandone alcune intere per la decorazione.Prelevare il dolce e cospargerlo di granella di nocciole, aggiungere alcune nocciole intere e colare con l’aiuto di un cucchiaio il cioccolato fuso.Il nostro dolce è pronto, vi abbraccio: la Chicchina

DOLCE AL CUCCHIAIO CON CREMA E PESCHE

Questo è un dolce perfetto per l’estate: fresco e goloso, è l’ideale da tenere in frigorifero e gustare a cucchiaiate; è composto da uno strato di savoiardi bagnati con un miscuglio di limoncello e acqua in parti uguali (ma anche del succo di frutta sarà perfetto), quindi uno strato di fettine di pesca e, a seguire, un generoso strato di crema pasticcera, resa più soffice da un piccolo quantitativo di panna.Per terminare il dolce un velo di panna su tutta la superficie e tante fettine di pesca.Le dosi degli ingredienti sono solo indicative, possono variare a seconda dei gusti personali: al posto delle pesche potrete utilizzare delle albicocche succose, delle prugne, delle ciliegie denocciolate ecc…Si può preparare con un certo anticipo e sarà ancora più buono se consumato dopo tre/quattro ore o, meglio ancora, dopo una notte intera in frigorifero.Allora vediamo come preparare questo questo dolce al cucchiaio con crema e pesche

Ingredienti per uno stampo con diametro di 26 centimetri:
-savoiardi q.b.-limoncello q.b.
-acqua q.b.-2 pesche mature e succose per farcire e 2 pesche per la decorazione-400 ml di panna fresca ben fredda
Per la crema pasticcera:
-500 ml di latte parzialmente scremato-4 tuorli-4 cucchiai di zucchero-3 cucchiai rasi di farina 00-scorza di limone biologico (solo la parte gialla)-1 cucchiaio di succo di limone

Cottura: 5 minuti per portare il latte a bollore + 10 minuti (circa) per la crema pasticcera
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: lavare il limone e tagliare 3 scorze, aggiungerle al latte e portare a bollore dolcemente. Fare intiepidire ed eliminare le scorzette.In una grande ciotola mettere i tuorli, lo zucchero, la farina, e il succo di limone, lavorare fino ad ottenere una crema ed inserire il latte ormai tiepido.Mescolare e mettere su fuoco basso, portare a bollore (sempre mescolando) e cuocere ancora per circa cinque minuti.Montare la panna ben fredda di frigorifero ed aggiungerne metà alla crema, mescolando dall’alto verso il basso.Versare quindi in una ciotola e spolverare la superficie con un cucchiaio di zucchero (questa operazione eviterà che si formi la superficie la classica pellicina).Quando la crema sarà fredda aggiungervi con delicatezza metà della panna montata.Per la base, preparare una bagna con limoncello e acqua in parti uguali e passarvi i savoiardi: formare dunque uno strato compatto nel fondo dello stampo scelto e, con dei savoiardi tagliati a metà, formare un bordo uniforme.

Sbucciare le pesche, tagliarle a fettine e adagiarle sul fondo dello stampo.
Aggiungere dunque la crema pasticcera a cucchiaiate, livellare bene e spalmare la panna montata rimanente su tutta la superficie.Per terminare il dolce disporre le fettine di pesca delle due pesche rimanenti come più vi piace.

Mettere il dessert in frigorifero fino al momento di servire. Un abbraccio, la Chicchina.

MOUSSE LEGGERA CON LE FRAGOLE

I dolci al cucchiaio sono i dessert che preferisco in assoluto: sono freschi, soffici e, quasi sempre, abbastanza semplici da realizzare.Quello che vi propongo oggi, la mousse leggera con le fragole, è davvero goloso, profumato e vanta una caratteristica preziosa, la leggerezza: ha pochissimo zucchero e una piccola quantità di panna, oltre agli ingredienti principali, ossia fragole e yogurt greco.Si prepara in poche mosse ed è indispensabile che le fragole siano dolci e mature e che lo yogurt greco sia di ottima qualità.A casa questa mousse è piaciuta tantissimo e penso che la proverò anche con altri tipi di frutta, ma ora gustiamoci questa delizia profumata e dolce al punto giusto…Se vi piace l’idea seguitemi in cucina che vediamo insieme come realizzarla…

Ingredienti:
-300 gr di fragole mature-150 gr di panna da montare (100 gr per la crema e 50 gr per decorare i bicchieri)-300 gr di yogurt greco-1,5 cucchiai di zucchero a velo-8 gr di colla di pesce
-foglioline di menta

Cottura:/
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: frullare le fragole con mezzo cucchiaio di zucchero a velo.Montare la panna a neve ben ferma aggiungendo, quando è quasi soda, lo zucchero a velo rimanente.

Ammollare la colla di pesce in acqua fredda per dieci minuti, quindi strizzarla e scioglierla in un pentolino con un cucchiaio d’acqua su fuoco dolcissimo.Unire la purea di fragole allo yogurt in modo graduale, sino ad ottenere un composto omogeneo.Aggiungere dunque due terzi della panna montata ed amalgamarla.Da ultima inserire la colla di pesce sciolta e mescolare molto bene.Versare la mousse in quattro bicchieri e riporre in frigorifero per tre ore.Al momento di consumare la nostra mousse decorare con la panna rimasta e foglioline di menta.

Il nostro delicato e buonissimo dessert è pronto… Un abbraccio, la Chicchina.

MOUSSE DI FRAGOLE

La mousse di fragole è un dessert fresco e goloso, questa ricetta è semplicissima, senza colla di pesce e uova. Si prepara davvero in un lampo e potrebbe essere una bella idea per la nostra tavola di Pasqua. Un tocco di colore e di sapore delicato e unico, tanto per ricordare che finalmente è PRIMAVERA.
Ingredienti per 6 bicchierini:

-400 gr di fragole mature
-300 ml  di panna da montare
-180 gr di zucchero.

Cottura: /

Difficoltà: bassa

Costo: basso.

Preparazione: per prima cosa lavare bene le fragole; togliere loro il picciolo e frullarle. Aggiungere lo zucchero. Montare la panna. Prelevare un cucchiaio di purea di fragole e metterla sul fondo dei bicchieri/ coppette, scelti per servire la mousse. Aggiungere la purea di fragole alla panna con delicatezza, per non smontarla. Versare il nostro composto delizioso in una sac a poche e metterla nei bicchieri; metterli a raffreddare in frigorifero per almeno due ore; è un gioco da ragazzi, buon appetito e….buona Primavera!!

VOUL AU VENT FATTI IN CASA

VOUL AU VENT FATTI IN CASA

I voul au vent sono preparazioni versatili.Mi piacciono salati, con mousse varie (ad esempio, di prosciutto o tonno) o la classica fonduta, ma permettono anche di realizzare dolcetti meravigliosi che stupiranno i vostri ospiti.Vi è mai capitato di volerli preparare e non avere la classica confezione in  freezer?! Allora che si fa? Il rimedio è presto detto: li prepariamo in quattro e quattrotto, con poca fatica e poca spesa; basta della pasta sfoglia del banco frigo (già stesa), un ovetto ed il gioco è fatto.Vi suggerisco un modo semplice  semplice per farcirli: panna e fragole… Se poi si servono vicino ai primi fiori del giardino, la primavera non sembra così lontana…Sono strepitosi anche con una mousse di mascarpone e Nutella, con crema pasticcera e frutta o come vi suggerisce la vostra fantasia.Le dosi sono solo indicative, l’importante è capire il procedimento (un gioco da ragazzi): per il resto le quantità variano in base all'”altezza” che decidete per i vostri voul au vent. Vi ho convinti? Se sì, seguitemi in cucina…

Ingredienti:

Per i voul au vent:

-2 rotoli di pasta sfoglia pronta del banco frigo
-1 uovo

Per la farcia:

-Panna vegetale
-zucchero a velo
-fragole

Cottura: 15 minuti in forno preriscaldato a 190°

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: srotolare la pasta sfoglia, ritagliare con uno stampino (o un bicchiere) con diametro di 7/8  centimetri tutti i cerchietti che si possono ricavare: uno servirà da base ai voul au vent e gli altri saranno i “cerchi” che compongono la loro altezza.Bucherellare i cerchietti/base e ritagliare all’interno degli altri cerchietti un cerchietto più piccolo.

Vi consiglio di procedere sistematicamente componendo i vostri voul au vent di seguito e in questo modo: spennellare le basi con il tuorlo d’uovo leggermente sbattuto; lavorare leggermente l’albume.

Appoggiare un anello di sfoglia e spennellare i bordi con l’albume.Procedere così con un secondo anello e con un terzo: ovviamente, si possono mettere anche altri anelli, a seconda dell’altezza desiderata.Spennellare poi con il tuorlo tutto il voul au vent.

Infornare in forno preriscaldato per il tempo indicato.Quando i volu au vent sono dorati sfornare e fare raffreddare.

Per la farcia montare la panna con le fruste elettriche e, quando è quasi pronta, aggiunge setacciando lo zucchero a velo che il vostro gusto suggerisce.Riempire i voul au vent con la panna dolcificata e termirare con una bella fragolina…

Grazie, a presto! Cristina.

SEMIFREDDO AL TORRONE

Natale si avvicina e io sono davvero in fermento: trovo bellissimo questo periodo, mi emoziona e mi fa tornare bambina.
Mi ricordo che, in questa occasione, casa mia era un porto di mare. Ospitavamo una quantità industriale di parenti e io, puntualmente, essendo la più piccola, dovevo dormire in una grande culla: questo fino a quando non è proprio più stato possibile farmici stare… Così, parte dell’ allegra parentela si è dovuta trasferire, suo malgrado, nell’ albergo del paese…
Ricordo la tombola, lo zio Dino che leggeva i numeri estratti con gli occhiali sul naso, le risate e le grandi abbuffate cui era impossibile sottrarsi.
Lo spirito del Natale però, malgrado siano passati tanti anni, è sempre vivo in me e io faccio del mio meglio perchè ogni anno tutto sia perfetto: provo e riprovo le ricette da portare in tavola, a volte impegnative a volte  sorprendentemente semplici come quella che segue…I dolci al cucchiaio sono la mia passione e, quando ho visto questo delizioso semifreddo nella bella pagina  della mia  amica Sonia qui ,ho deciso di provare immediatamente la ricetta visto che a mio marito piace tantissimo il torrone e, particolarmente, il semifreddo.Si tratta di una ricetta facile e squisita, ho apportato solo qualche piccolissima modifica come la colata di cioccolato fondente che lo ha reso ancora più goloso (se possibile).Questo dolce al cucchiaio vi farà fare un figurone sulla tavola delle feste.
Grazie a Sonia per la ricetta e a voi per essere, ancora una volta, con me…

Ingredienti per 6 persone:

Per il semifreddo:

-300 gr di torrone (scegliete quello duro e friabile)
-400 gr di mascarpone
-3 uova
-1 cucchiaio di rum
-2 cucchiai di zucchero

Per la colata di cioccolato:

-70/80 grammi di cioccolato fondente
-2 cucchiai di panna

Cottura:/

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: spezzare il torrone in grossi pezzi e tritarlo finemente con il mixer (è consigliabile farlo in tre tempi per non surriscaldare l’elettrodomestico).
Separare i tuorli dagli albumi.
Montare con le fruste i tuorli con lo zucchero sino a che sono gonfi e spumosi.
Montare gli albumi a neve ben ferma.
In una grande ciotola lavorare con un cucchiaio il mascarpone con il rum sino ad ottenere un composto soffice: inserire ora il composto di uova (poco alla volta), la polvere di torrone e, da ultimi, gli albumi.
Versare il composto in sei stampini e riporre in freezer (ci vorranno circa quattro/cinque ore perchè raggiunga la giusta consistenza).
Per la glassa al cioccolato è necessario fondere il cioccolato a bagno maria: spezzettare il cioccolato, metterlo insieme alla panna in un pentolino a bordi alti all’interno di una pentola più grande con acqua calda ma non bollente e mescolare fino a quando il composto è perfettamente sciolto.
Quando è passato il tempo necessario al raffreddamento togliere gli stampini dal freezer, passare la lama di un coltello per sformarli più facilmente, guarnire con la glassa e servire…

Un abbraccio, Cristina.

TAGLIATELLE TRE P

Questo primo, delicato e buonissimo, lo andavo a mangiare con il mio “moroso” (attuale marito) da ragazzina (quando c’erano i soldi, s’intende!).
Lo preparavano in una pizzeria tutt’altro che chic, ma dove ogni pietanza aveva un sapore particolare… Ora non c’è più, ma il ricordo di questo primo e di altri piatti succulenti è sempre vivo nella mia mente.
Si tratta di un piatto relativamente semplice, io lo chiamo delle tre P perché il sugo è a base di panna, prosciutto e pomodoro: l’ho cucinato a memoria, con qualche piccola variazione.
In famiglia piace a tutti, anche per il valore affettivo che porta con se: quando lo mangio mi rivedo ragazzina felice e piena di speranze, seduta ad un tavolo un po’ sgangherato, ubriacare di chiacchiere un bel ragazzo moro e ossuto, ignaro (poverello) del fatto che avrebbe dovuto sopportarmi per tanti e tanti anni…
Venite in cucina che in poche mosse vi mostro come si prepara…

Ingredienti per 4 persone (mangione):

-500 gr di tagliatelle secche
-120 gr di prosciutto in una sola fetta
-400 gr di polpa di pomodoro o pomodori maturi privati della pelle
-125 ml di panna da cucina
-1 spicchio d’aglio
-50 gr di parmigiano
-sale
-pepe nero
-origano
-basilico
-4 cucchiai di olio d’oliva

Cottura: 10/12 minuti per il sugo + il tempo di cottura indicato per la pasta

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: mettere in un largo tegame l’olio e l’aglio, farlo imbiondire ed eliminarlo (o, se si vuole un sapore più accentuato, toglierlo solo prima di condire la pasta).
Aggiungere il prosciutto a cubetti e farlo insaporire due/tre minuti.
Inserire la polpa di pomodoro, salare, pepare e spolverare con l’origano: lasciare dunque cuocere qualche minuto e versare la panna.
Terminare la preparazione del sugo ed aggiungere qualche foglia di basilico fresco.
Portare a bollore una grande pentola con acqua salata, gettarvi le tagliatelle e scolarle al dente: versarle direttamente nel tegame del sugo, rigirarle bene per distribuire il condimento e terminare con il parmigiano grattuggiato.

Il nostro piatto è pronto, buon appetito e a presto… Io vi aspetto sempre qui!

PECCATUCCIO AL CAFFÈ

Un peccato quando è piccolo piccolo si può fare, vero?La ricetta che segue è davvero una coccola, quel qualcosina che ci addolcisce la bocca senza essere un eccesso.Si tratta, in realtà, di una crema chantilly al caffè… buona, ma così buona che, quando la faccio, sparisce in un attimo.Come sapete, nel blog, ci sono già due creme al caffè, una con whisky e arancia e una semplice con panna vegetale.Hanno tutte però la loro particolarità e sono tutte e tre deliziose: quest’ultima ha un gusto di caffè più accentuato.Se vi fidate della Chicchina, seguitemi che vi mostro come realizzarla con una ricetta facile e veloce…

Ingredienti per 4 bicchierini/coppette:

-250 ml di latte
-250 ml di panna da montare
-1 cucchiaio di caffè solubile (tipo Nescafè)
-2 tuorli d’ uovo
-80 gr di zucchero
-40 gr di farina
-1 bustina di vanillina
-cacao amaro in polvere

Cottura: 5 minuti per scaldare il composto di latte e caffè + 5/6 minuti per addensare la crema

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: in pentolino scaldare il latte cui avrete aggiunto il caffè solubile.In una ciotola mettere i tuorli e lavorarli con lo zucchero, sino a che sono gonfi e cremosi: aggiungere quindi la farina e la vanillina, continuando a lavorare vigorosamente.Quando il composto diventa omogeneo, lontano dal fuoco aggiungere gradualmente il latte/caffè caldo: amalgamare e riportare sul fuoco, mescolando sino a che la crema si sarà addensata.Trasferire il tutto in una ciotola di vetro, coprirla con la pellicola e metterla in frigo.Nel frattempo montare la panna.Quando la crema è fredda aggiunge gradualmente la panna montata, mescolando dal basso verso l’alto per non smontarla.Suddividere il composto in quattro bicchieri, mettere nuovamente in frigorifero per almeno due ore e spolverare con il cacao… Un abbraccio, a presto, la vostra Chicchina

I BICCHIERINI DEL GOLOSO SCANSAFATICHE

Vi sembra un titolo bislacco? A me sinceramente non tanto: si può essere golosi all’ennesima potenza e avere una voglia di fare pari a zero.Che fare allora?! Inventarsi qualcosa di godurioso, facile e veloce da preparare.Ecco che arrivo io, non certo con una ricetta da corso di cucina, ma con una cosina buona  buona da preparare in quattro e quattr’otto:  poco lavoro, poco tempo e pochi ingredienti.Se avete voglia di seguirmi prepariamo insieme questa bontà!!
Ingredienti per 4 bicchierini:

-250 ml di panna fresca
-200 gr di mascarpone
-1 cucchiaio raso di zucchero a velo
-1/2 cucchiaio di limoncello
-1 bustina di vanillina
-fragole e kiwi a piacere

Cottura: /

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: lavare, asciugare e tagliare in grossi spicchi le fragole, sbucciare e affettare i kiwi.In una ciotola  lavorare spatolando il mascarpone dall’alto verso il basso, perché incameri aria.Sempre spatolando aggiungere lo zucchero a velo e quindi il limoncello.Montare la panna  ricordando che deve essere molto fredda per montare al meglio.Aggiungere gradualmente e con delicatezza la panna al mascarpone lavorando il composto sino a che è ben amalgamato.Ora componiamo i nostri bicchierini: nel fondo mettiamo una generosa cucchiaiata di crema, continuiamo con pezzi di fragola e kiwi e ripetiamo l’operazione sino ad esaurimento degli ingredienti.Mettere ora i bicchierini in frigo e consumare ben freddi….

Grazie di essere stati con me, io vi aspetto sempre qui, la Chicchina.