POLPETTE DI PAN DI ZUCCHERO E ALICI

Il pan di zucchero è una varietà di radicchio: i cespi sono verde chiaro, hanno forma allungata e possono pesare fino a due kg. Il loro sapore è leggermente amarognolo e, al tempo stesso, stuzzicante…Ieri mia suocera mi dice: “Senti te, che te ne inventi sempre una, prova a pensare ad una ricetta con il pan di zucchero…TUO SUOCERO ne ha piantato un’ esagerazione e io non so cosa farci”.Pensa che ti ripensa, alla fine ho provato a fare queste polpette e, devo dire, sono proprio una bontà!!Erano tutti un po’ perplessi in famiglia ed invece le mie polpette sono sparite in un baleno: vi consiglio veramente di provarle, fidatevi della Chicchina!!!

Ingredienti per circa 20 polpette (le dosi sono un po’ indicative, bisogna andare ad occhio)

-400 gr di pan di zucchero
-3 cucchiai colmi di parmigiano
-pangrattato q.b. (io circa 5 cucchiai per l’impasto + quello necessario per la panatura)
-1 uovo
-6 alici sott’olio
-1 spicchio d’aglio
-peperoncino
-sale
-olio di semi d’arachide per friggere

Cottura: 10 minuti per lessare il pan di zucchero + 6/7 minuti per ripassarlo in padella + 6/7 minuti di frittura      per le polpette.

Difficoltà: media

Costo: basso

Preparazione: cuocere il pan di zucchero in acqua bollente salata per dieci minuti.Scolarlo e lasciarlo intiepidire.Scaldare in un tegame l’olio d’oliva, aggiungervi lo spicchio d’aglio schiacciato e vestito, il peperoncino e le alici. Sciogliere dolcemente queste ultime, inserire il radicchio, aggiustare di sale e lasciarlo cuocere per qualche minuto. Fare dunque raffreddare.Eliminare lo spicchio d’aglio, tritare grossolanamente il pan di zucchero, metterlo in una grande ciotola e aggiungervi il parmigiano, l’uovo e tanto pangrattato quanto basta ad ottenere un’impasto morbido ma compatto.Con l’aiuto di un cucchiaio formare le polpette, passarle nel pangrattato e friggerle per il tempo indicato, rigirandole quando si sarà formata una crosticina croccante.Scolare le polpette, passarle su carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso  e salare leggermente.Queste polpette sono deliziose accompagnate da una senape dolce!! Sono e adatte a tante occasioni: se si fanno piccoline possono rappresentare un delizioso finger food per accompagnare un aperitivoUn caro saluto, io vi aspetto sempre qui nella mia cucina, la Chicchina.

POLPETTE DI RICOTTA E TONNO

Cosa succede quando con due figli affamati ti rendi conto che il frigo è praticamente vuoto?! Succede che aguzzi l’ingegno e ti inventi qualcosa: guardando meglio un po’ di ricotta c’è, il parmigiano non manca mai , tre uova, gentile omaggio del pollaio della suocera, non aspettano altro che essere usate e le classiche scatolette di tonno le rintraccio facilmente nella dispensa della nonna Maria e quindi….POLPETTE come se piovesse.Devo dire che il risultato è stato graditissimo da tutti e mi ha riempito d’orgoglio: con poco è nato un piattino da leccarsi i baffi, anche l’aggiunta di pangrattato al posto della farina nell’impasto è stata indovinata.
Vi consiglio di provare le polpette di ricotta e tonno: sono un vero salva cena e la ricetta è facile e veloce…

Ingredienti:

-500 gr di ricotta
-80 gr di parmigiano
-60 gr di pangrattato
-160 gr di tonno sott’olio (2 scatolette)
-2 uova ed un tuorlo
-1/2 spicchio d’aglio
-prezzemolo tritato
-sale
-pepe
-origano
-poca farina per la panure
-olio di semi per friggere

Cottura : 5 minuti per lato delle polpette

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: in una ciotola capiente mettere la ricotta, il parmigiano, le uova ed il tuorlo precedentemente sbattuti,il tonno, il prezzemolo tritato, il sale, il pepe, l’origano e il mezzo spicchio d’aglio tritato.Formare delle polpettine leggermente schiacciate e passarle nella farina.Scaldare un tegame con l’olio, quando è caldo friggervi le polpette per il tempo indicato. Scolarle e metterle su carta assorbente affinché perdano l’unto in eccesso.Salare e servire con salse a piacere.

Ecco fatto, il piatto è pronto e io……mi sono salvata!!!! Un bacio, Cristina!