TRECCIA FARCITA

TRECCIA FARCITA

Questo è un dolce buonissimo: è soffice e golososissimo grazie alla farcia di confettura (io di fragole), ma quest’ultima si può tranquillamente sostituire con il gusto preferito o con la crema di nocciole.Un bel dolce per la colazione è un modo meraviglioso per iniziare la giornata, particolarmente se è fatto in casa.Questa ricetta nasce dalla mia fantasia e, devo dire, ne vado molto fiera: il profumo che invade la cucina quando lo preparo è meraviglioso e non faccio in tempo a sfornarlo che i “clienti” sono già in fila!!!Non si tratta di una preparazione difficile, ci sono solo alcuni passaggi da seguire (anche con l’aiuto delle foto che accompagnano la descrizione della ricetta).Allora, la prepariamo insieme?!

Ingredienti:

-250 gr di farina (00)
-250 gr di manitoba
-100 gr di zucchero
-80 ml di olio di oliva
-180 ml d’acqua
-125 gr di yogurt greco 
-la scorza di 1/2 limone
-20 gr di lievito di birra fresco
-confettura per farcire
– acqua e latte per spennellare la superficie -zucchero in granella

Cottura: 30/35 minuti in forno preriscaldato a 170°

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: per prima cosa attiviamo il lievito sciogliendolo nell’acqua tiepida e due cucchiaini di zucchero. Aspettare fino a quando sulla superficie si sarà formata la classica schiumetta.Ora mettere le farine, lo zucchero, l’olio, lo yogurt e la scorza di limone in una terrina: impastare il tutto con l’acqua in cui è stato sciolto il lievito, lavorare bene, formare una palla e farla lievitare coperta da un canovaccio fino al suo raddoppio (ci vorrà circa un’ora, a seconda della temperatura dell’ambiente).Passato questo tempo dividere l’impasto in tre parti dello stesso peso (circa tre etti)Con il mattarello stendere formando tre rettangoli lunghi venticinque centimetri e larghi dieci.Farcire ogni rettangolo al centro con la confettura.

 Chiuderli dunque a libro facendo combaciare i lati.

Intrecciare i tre rettangoli formando una grossa treccia, spennellare con un miscuglio di acqua e latte  e fare lievitare per un’ora e mezza.

Spennellare nuovamente con il miscuglio di acqua e latte e cospargere di zucchero in granella, quindi infornare in forno caldo per circa trentacinque minuti.Terminata la cottura, lasciare ancora il dolce in forno con lo sportello aperto per cinque minuti e, quindi, sfornare… 

Buona colazione… Ve la offre la Chicchina!!

GRATIN DI PATATE E FONTINA

Il gratin di patate è un vero jolly: si prepara in un attimo e, in genere, mette tutti d’accordo. Si tratta di una ricetta gustosa e golosissima specie se, come me, gli si aggiunge del formaggio filante: io ho scelto una dose generosa di fontina, ma potrete utilizzare il formaggio semi-stagionato che avete a disposizione (asiago, toma giovane, taleggio ecc).La ricetta, come dicevo, è facile e veloce e si presta a mille varianti: è possibile aggiungere del prosciutto cotto, dei dadini di salame o – perché no?! – qualche acciughina.Può essere consumato caldo, tiepido ed è buonissimo anche il giorno dopo riscaldato: le patate infatti non diventeranno dure grazie alla crema di uova, latte e formaggio che viene aggiunta prima della cottura del gratin.Allora dai che lo prepariamo insieme…

Ingredienti:
-800 gr di patate-200 gr di fontina-350 ml di latte-2 tuorli-burro morbido-pangrattato-sale-pepe-noce moscataCottura: 10 minuti per lessare le patate + 20 minuti in forno preriscaldato a 200°
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: pelare le patate e tagliarle a fette di un centimetro.Farle cuocere in acqua salata per dieci minuti e farle intiepidire. Nel frattempo mettere il latte in una ciotola, aggiungere i due tuorli, un pizzico di sale, di pepe, di noce moscata, e la fontina grattugiata alla julienne e mescolare bene per distribuire gli ingredienti.Imburrare una teglia con diametro ventotto centimetri e fare un primo strato con le fette di patata leggermente sovrapposte: salare e aggiungere dei fiocchetti di burro.Continuare con un secondo strato di patate e aggiungere il miscuglio di latte, tuorli e formaggio.Spolverare la preparazione con abbondante pangrattato e parmigiano.Terminare con fiocchetti di burro ed infornare in forno preriscaldato alla temperatura indicata.

Il nostro gratin è pronto, vi abbraccio, la Chicchina.

TORTA DI MELE. RICOTTA E CONFETTURA


La torta di mele è una coccola vera: sa di casa e di famiglia. Quella che vi propongo oggi mi è particolarmente cara: la preparava spesso mia mamma.Mi piaceva tanto guardarla mentre preparava le sue torte, non mi perdevo nessun passaggio mentre l’osservavo in piedi sulla seggiola.Mi piace pensare che ora sia lei ad osservarmi da lontano, certa che la prima fettina è e sarà sempre per lei…La ricetta è molto semplice e si prepara con gli ingredienti che, di solito, nella nostra dispensa non mancano mai: mele, ricotta, uova e confettura a sentimento… Ovviamente potrete scegliere la confettura e la frutta secca che più vi piacciono.Allora tutti in cucina che domani, a colazione,c’è la torta di mele, ricotta e confettura

Ingredienti per uno stampo con diametro di 24 centimetri:-300 gr di farina 00
-150 gr di zucchero
-250 gr di ricotta
-3 uova
-la scorza di mezzo limone grattugiata
-100 ml di latte-70 ml di olio di semi di girasole
-1 cucchiaio di rum
-1 pizzico di sale
-1 bustina di lievito 
-confettura di albicocche
-granella di zucchero
-nocciole o mandorle tostate-burro e farina per lo stampo

Cottura: 40 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: bassoPreparazione: pelare tre mele, tagliarne due a pezzetti e una a fettine.In una ciotola mettere la ricotta, le uova, lo zucchero, il sale, la scorza grattugiata del limone e il cucchiaio di rum: lavorare con le fruste elettriche sino ad ottenere un composto gonfio e spumoso.Aggiungere il latte e l’olio e lavorare ancora brevemente.Inserire poca alla volta la farina setacciata con il lievito. Da ultimo unire le due mele tagliate a pezzetti.Imburrare ed infarinare uno stampo con bordo apribile e versare l’impasto: sulla superficie disporre le fettine della mela rimanente, dei cucchiaini di confettura (una decina) e la granella di zucchero e nocciole (o mandorle) tritate grossolanamente.Infornare la torta in forno già a temperatura e cuocere per il tempo previsto, tenendo conto che ogni forno è una storia a sé. 

Consumarla tiepida o fredda… è sempre una bontà! Un abbraccio, la Chicchina.

MILLEFOGLIE DI POLENTA CON RADICCHIO E GORGONZOLA

Una delle cose che adoro è il creare ricette golose con gli “avanzi” che giacciono in frigo. Questa millefoglie è nata così, avevo un po’ di polenta da “recuperare” e allora ecco l’idea: l’ho tagliata sottile, fritta fino a formare una bella crosticina e farcita con gorgonzola e radicchio… Per completare un filo di glassa di aceto balsamico.Si tratta di una ricettina facile e veloce, da servire come antipasto (perfetto con l’arrivo dei primi freddi) o come primo saporito e alternativo.Le dosi per realizzarla sono un po’ approssimative, l’importante è l’idea e la qualità degli ingredienti. Ovviamente è possibile variarli, a seconda dei propri gusti personali: penso a porcini e taleggio, broccoli ripassati e salsiccia o tutti gli accostamenti che vi piacciono, anche a seconda di quello che avete a disposizione.Allora andiamo a dare nuova vita alla mia polenta,…

Ingredienti per 4 millefoglie:
-500 gr (circa) di polenta pronta-1 cespo di radicchio-120 gr di gorgonzola dolce-1 scalogno o mezza cipolla-glassa di aceto balsamico-rosmarino-sale-pepe nero-3 cucchiai d’olio per ripassare il radicchio-olio di oliva per friggere la polenta

Cottura: 10 minuti per il radicchio + 10 minuti per friggere la polenta
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: lavare molto bene il radicchio, scaldare l’olio d’oliva in un tegame, aggiungere lo scalogno affettato sottilmente e farlo appassire.Aggiungere dunque il radicchio tagliato a listarelle, salare, pepare e proseguire la cottura sino ad eliminare l’acqua di vegetazione.Tagliare la polenta a fette di un centimetro, friggerle nell’olio caldo cui avrete aggiunto un trito di foglie di rosmarino e girare le fette di polenta solo quando si sarà formata una bella crosta croccante. A cottura, appoggiarle su carta assorbente da cucina per eliminare l’unto in eccesso e salare leggermente.Componiamo ora le nostre millefoglie farcendole con il radicchio, fettine di gorgonzola e la glassa di aceto balsamico. Se la polenta e il radicchio saranno abbastanza caldi non ci sarà bisogno di scaldare le millefoglie in forno, altrimenti saranno sufficienti pochi minuti per sciogliere il gorgonzola.

Il nostro piatto è pronto. Un abbraccio, la Chicchina.

SFOGLIATA CON BROCCOLI, POMODORI SECCHI E OLIVE


Devo essere sincera: questa è forse la torta salata più buona che io abbia mai mangiato e, tronfia d’orgoglio, vi dico che arriva dritta dritta dalla mia fantasia.Si tratta di una pasta plurifarcita con broccoli lessati e quindi ripassati in padella, aglio, acciughe, pomodori secchi e mozzarella: a profumare il tutto l’origano specialissimo che mi ha regalato la mia amica Francesca (insieme a tanti prodotti meravigliosi che ha fatto arrivare dalla sua terra, la Sicilia).La ricetta è molto semplice e l’impasto non richiede alcun tempo di lievitazione: io ho usato il lievito istantaneo per torte salate.Questa, come tutte le torte salate, ha il pregio di poter essere preparata con un certo anticipo, di rappresentare un ottimo cibo da asporto e di migliorare se consumata il giorno dopo.Su questo però ho qualche dubbio: è talmente gustosa che, via una fetta sotto l’altra, sparirà in un attimo.Allora tutti nella mia cucina che la prepariamo insieme…

Ingredienti:
Per l’impasto:
-400 gr di farina 00 + quella necessaria per il piano di lavoro-3 cucchiai di olio d’oliva-1 pizzico di sale-tre quarti di una bustina di lievito istantaneo per torte salate-200 ml circa di acqua tiepida
Per farcire:
-400 gr di broccoli-100 gr di pomodori secchi sott’olio-125 gr di mozzarella-70 gr di olive verdi denocciolate-10 filetti di acciuga-2 spicchi d’aglio-3 cucchiai d’olio-sale-peperoncino
Per la superficie:
-20 gr di sale fino-65 ml di olio d’oliva-65 ml di acqua

Cottura: 15 minuti per i broccoli + 10 minuti per ripassarli in padella con i pomodori secchi + 35 minuti a 180° per la sfogliata
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: portare a bollore una pentola con acqua salata, gettarvi i broccoli e cuocerli per quindici minuti.Scaldare una padella tre cucchiai d’olio con l’aglio schiacciato e vestito, farlo dorare e quindi eliminarlo: aggiungere le acciughe, i broccoli, i pomodori secchi scolati dal loro olio e le olive,  salare leggermente ed insaporire con il peperoncino. Fare cuocere per una decina di minuti.Nel frattempo mettere in una grande ciotola la farina, i tre cucchiai d’olio, il sale, il lievito e tanta acqua quanta necessaria per ottenere una pasta liscia, elastica e ben lavorabile.Dividere la pasta in tre panetti e stenderli in dischi circolari della stessa dimensione dello stampo che utilizzerete (io con un diametro di ventotto centimetri).Posizionare la prima sfoglia nello stampo rivestito con carta forno bagnata e strizzata e farcire quindi con metà del composto di broccoli, pomodori, acciughe e olive preparato precedentemente.

Continuare con la seconda sfoglia, premere bene lungo tutta la circonferenza, farcire con la seconda parte delle verdure ripassate e aggiungere la mozzarella a fettine.

Coprire con la terza sfoglia e premere molto bene lungo tutta la circonferenza con i rebbi di una forchetta.Preparare la salamoia mettendo in una ciotolina il sale, l’olio, l’acqua e mescolando bene.Distribuire la salamoia sulla superficie della sfogliata 

e infornare in forno preriscaldato alla temperatura indicata. Cuocere per trentacinque minuti e consumare calda o tiepida… ma anche fredda è buonissima.

La nostra sfoglia è pronta, grazie di essere passati di qui. Un abbraccio, la Chicchina.

INVOLTINI DI MELANZANA CON PEPERONI ARROSTO, FORMAGGIO SPALMABILE E ALTRE BONTÀ

Oggi vi voglio parlare di questi involtini che arrivano dritti dritti dalla mia fantasia: complici una melanzana e un peperone che giacevano tristemente in dispensa, ho pensato di realizzare queste piccole bontà che sono ideali per chi cerca di preparare piatti sani e leggeri, senza rinunciare al gusto.Si tratta, in buona sostanza, di sottili fette di melanzana grigliate e farcite con formaggio spalmabile (semplice o alle erbe, secondo il vostro gusto), striscioline di peperone arrostito e di insalata… Il tutto “condito! con un saporitissimo olio piccante.Questi involtini possono rappresentare un antipasto o un secondo sfizioso e possono far parte del buffet di una cena in piedi; hanno inoltre il vantaggio di poter essere preparati in anticipo e conservati in frigorifero fino al momento di servirli, magari su un letto di insalatina.Allora dai che li prepariamo insieme…

Ingredienti:

Per gli involtini:-1 melanzana grande-1 peperone grande-150 gr di formaggio spalmabile alle erbe-insalata-sale-pepe-origano

Per “condire” gli involtini:
-4 cucchiai di olio d’oliva-1/2 (mezzo) spicchio di aglio-sale-peperoncino-prezzemolo

Cottura: 3 minuti per lato di griglia per le melanzane
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: per preparare l’olio piccante, mettere l’olio in una ciotolina ed aggiungere l’aglio, il sale, il peperoncino e il prezzemolo tritato.Tagliare la melanzana a fette sottili, cospargerle di sale e lasciarle riposare per una mezz’ora (affinché eliminino l’acqua amara di vegetazione).Nel frattempo arrostire direttamente sopra al gas il peperone, sino a che la buccia sarà annerita e completamente raggrinzita: questo è il metodo più antico per eliminare la pelle e abbrustolire i peperoni. In alternativa, il peperone si può appoggiare su una piastra rovente e rigirare costantemente, sino a quando è completamente arrostito.In entrambi i casi, quando il peperone è cotto, è necessario metterlo in un sacchetto di plastica per alimenti, chiuderlo e lasciarlo in questo modo per una ventina di minuti.Passato questo tempo la pellicina del peperone si staccherà agevolmente.Una volta che avrete eliminato la pellicina, tagliate il peperone a metà, e poi a striscioline, avendo cura di eliminare tutti i semi.Lavare molto bene l’insalata e tagliare anch’essa a striscioline.A questo punto sciacquare le fette di melanzana, asciugarle e grigliarle tre/quattro minuti per lato su di una piastra rovente.Spalmare le fette di melanzana con il formaggio alle erbe, aggiungere delle striscioline di peperone arrosto e di insalata, salare ed aggiungere il peperoncino e l’origano.

Arrotolare le fette di melanzana e fermare l’involtino con uno stecco da cucina.Disporre gli involtini su un letto di insalata e irrorare il tutto con l’olio saporito preparato precedentemente.

I nostri involtini sono pronti. Un abbraccio, la Chicchina.

FOCACCIA CON PEPERONE, PHILADELPHIA E OLIVE

Quanto sono buone le focacce!! Da sole possono rappresentare un piatto unico, un antipasto, una merenda e….per chi si alza con un appetito GAGLIARDO anche una colazione sostanziosa.Ora che sembra arrivata la bella stagione poi, si prestano a meraviglia per un pic nic; a casa mia vanno letteralmente a ruba e, anche io, quando la preparo , non vedo l’ora di gustarmene un pezzettino in santa pace.Quella che segue ha il classico impasto cui si aggiunge il lievito di birra granulare, una doppia lievitazione ed è farcita con Philadelphia, peperoni e olive…..una cosa STRAGOLOSAAndiamo in cucina a preparare la mia focaccia con Philadelphia e olive?
Ingredienti:

Per la base

-500 gr di farina
-2 cucchiaini di zucchero
-1 cucchiaino colmo di sale
-1 bustina di lievito di birra in polvere.
-3 cucchiai di olio extravergine
 d’oliva
-acqua tiepida q.b.

Per farcire:

-1 peperone grosso giallo
-1 grossa cipolla
-10 olive verdi
-120 gr di formaggio Philadelphia
-1 pizzico di zucchero
-origano
-olio extravergine d’oliva
-sale
-pepe nero

Cottura: 10 minuti per i peperoni + 20/25 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: per prima cosa mettere la farina in una grande ciotola, aggiungere lo zucchero, il sale, l’olio , il lievito ed impastare con l’acqua necessaria ad ottenere una pasta morbida (io duecentocinquanta ml, ma la quantità dipende dall’umidità della farina).Fare una palla coprire e fare riposare per un’ora.Nel frattempo lavare il peperone, eliminare i filamenti ed i semi, tagliarlo a striscioline.In una padella mettere l’olio e la cipolla tagliata finemente, farla stufare ed aggiungere le striscioline di peperone, salare, pepare e spolverare con l’origano; lasciare cuocere per il tempo stabilito.Passata l’ora di lievitazione, riprendere la pasta, stenderla in una teglia oleata e farla riposare ancora una ventina di minuti.Ora , la nostra base, è pronta per essere farcita: distribuire il peperone e la cipolla, il Philadelphia a pezzettini, le olive;  condire con un filo d’olio, ancora un pizzico di origano e di pepe ed infornare sino a che la pasta è leggermente dorata.

BISCOTTI CON NOCCIOLE E CORN FLAKES

Chi mi conosce lo sa: amo le nocciole e le utilizzo tantissimo, sia nelle ricette dolci che in quelle salate. Oggi vi lascio la ricetta dei biscotti con nocciole e corn flakes: sono davvero troppo buoni esemplicissimi da realizzare… davvero a prova di principiante.Sono perfetti per una colazione golosa, per merenda o per accompagnare un vinello dolce a fine pasto.Gli ingredienti per realizzarli sono pochi e, generalmente, sempre reperibili nelle nostre dispense: nocciole, burro, zucchero, corn flakes e il gioco è fatto… In una manciata di minuti un bel vassoio di biscotti profumati saranno pronti sulla vostra tavola.Li ho preparati un po’ a caso ma, devo dire, che a casa sono piaciuti proprio tanto: quando preparo una ricetta frutto della mia fantasia, non vedo l’ora che figli e marito assaggino e mi dicano cosa ne pensano. In questo caso si sono limitati tutti a mugolare, quindi sono piaciuti eccome…Andiamo a vedere come li ho preparati…

Ingredienti per 32 biscotti:
-150 gr di nocciole tostate-150 gr di corn flakes integrali-130 gr di zucchero-140 gr di farina-180 gr di burro morbido-1 uovo grande-1 pizzico di sale

Cottura: 8/9 minuti in forno preriscaldato a 180°
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: tritare le nocciole e spezzettare i corn flakes in modo grossolano.Mettere in una grande ciotola le nocciole tritate, i corn flakes, il burro morbido a pezzi, l’uovo, lo zucchero, il sale, la farina e la scorza di limone grattugiata.Lavorare l’impasto sino a renderlo omogeneo.Bagnare le mani e formare delle palline grandi come piccoli mandarini.Distribuire i biscotti sulla placca del forno rivestita con l’apposita carta, avendo cura di metterli un tantino distanziati perché, malgrado la totale assenza di lievito, crescono abbastanza.Infornare i biscotti in forno preriscaldato e farli cuocere per non più di otto/nove minuti: quando li tirerete fuori saranno ancora leggermente morbidi, ma raffreddando acquisteranno la giusta consistenza.

 I biscotti sono pronti, grazie di essere stati con me. La Chicchina

CREMA DI CECI E FORMAGGIO SPALMABILE ( A MODO MIO)

Come vi ho già raccontato, negli ultimi tempi, cerco di realizzare ricette con i legumi: tanto preziosi per chi (come i miei figli) sceglie di seguire l’alimentazione vegetariana.Oggi ho pensato di preparare la crema di ceci con formaggio spalmabile; in rete se ne trovano diverse versioni, io vi propongo la mia, che a casa è piaciuta a tutti: anche a chi vegetariano non è.Si tratta di una preparazione facile e veloce: io ho scelto di utilizzare i ceci lessati in barattolo, una buona quantità di formaggio spalmabile, sale, pepe, mezzo spicchio di aglio a crudo, un niente di scorza di limone, salvia e del brodo vegetale al posto dell’acqua che, solitamente viene usata per allungare il tutto.Ovviamente potrete omettere l’aglio se non lo gradite e sostituire la salvia con altre erbe che vi garbano di più. Vediamo insieme come preparare questo sfizio che vi consiglio di servire con dei crackers integrali..
Ingredienti:
-200 gr di ceci lessi-200 gr di formaggio spalmabile-1/2 spicchio di aglio-sale-pepe-tre cucchiai di brodo vegetale-tre foglie di salvia
Cottura:/
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: sciacquare i ceci e asciugarli tamponandoli con la carta da cucina.Metterli dunque nel bicchiere del frullatore con lo spicchio d’aglio e dare una prima “frullata”. Aggiungere quindi il formaggio spalmabile, le foglie di salvia, il sale, il pepe, la scorza di limone, due cucchiai del suo succo, e tanto brodo vegetale tiepido, quanto basta ad ottenere una crema omogenea e vellutata

Tutto qui! la nostra crema è pronta, come anticipato, è perfetta servita su crackers o fette di pane integrale. per oggi è tutto, a presto, la Chicchina

INVOLTINI DI MELANZANA CON PEPERONI ARROSTO, FORMAGGIO SPALMABILE E ALTRE BONTÀ

Oggi vi voglio parlare di questi involtini che arrivano dritti dritti dalla mia fantasia: complici una melanzana e un peperone che giacevano tristemente in dispensa, ho pensato di realizzare queste piccole bontà che sono ideali per chi cerca di preparare piatti sani e leggeri, senza rinunciare al gusto.Si tratta, in buona sostanza, di sottili fette di melanzana grigliate e farcite con formaggio spalmabile (semplice o alle erbe, secondo il vostro gusto), striscioline di peperone arrostito e di insalata… Il tutto “condito! con un saporitissimo olio piccante.Questi involtini possono rappresentare un antipasto o un secondo sfizioso e possono far parte del buffet di una cena in piedi; hanno inoltre il vantaggio di poter essere preparati in anticipo e conservati in frigorifero fino al momento di servirli, magari su un letto di insalatina.Allora dai che li prepariamo insieme…

Ingredienti:

Per gli involtini:-1 melanzana grande-1 peperone grande-150 gr di formaggio spalmabile alle erbe-insalata-sale-pepe-origano

Per “condire” gli involtini:
-4 cucchiai di olio d’oliva-1/2 (mezzo) spicchio di aglio-sale-peperoncino-prezzemolo

Cottura: 3 minuti per lato di griglia per le melanzane
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: per preparare l’olio piccante, mettere l’olio in una ciotolina ed aggiungere l’aglio, il sale, il peperoncino e il prezzemolo tritato.Tagliare la melanzana a fette sottili, cospargerle di sale e lasciarle riposare per una mezz’ora (affinché eliminino l’acqua amara di vegetazione).Nel frattempo arrostire direttamente sopra al gas il peperone, sino a che la buccia sarà annerita e completamente raggrinzita: questo è il metodo più antico per eliminare la pelle e abbrustolire i peperoni. In alternativa, il peperone si può appoggiare su una piastra rovente e rigirare costantemente, sino a quando è completamente arrostito.In entrambi i casi, quando il peperone è cotto, è necessario metterlo in un sacchetto di plastica per alimenti, chiuderlo e lasciarlo in questo modo per una ventina di minuti.Passato questo tempo la pellicina del peperone si staccherà agevolmente.Una volta che avrete eliminato la pellicina, tagliate il peperone a metà, e poi a striscioline, avendo cura di eliminare tutti i semi.Lavare molto bene l’insalata e tagliare anch’essa a striscioline.A questo punto sciacquare le fette di melanzana, asciugarle e grigliarle tre/quattro minuti per lato su di una piastra rovente.Spalmare le fette di melanzana con il formaggio alle erbe, aggiungere delle striscioline di peperone arrosto e di insalata, salare ed aggiungere il peperoncino e l’origano.

Arrotolare le fette di melanzana e fermare l’involtino con uno stecco da cucina.Disporre gli involtini su un letto di insalata e irrorare il tutto con l’olio saporito preparato precedentemente.

I nostri involtini sono pronti. Un abbraccio, la Chicchina.