TRECCIA FARCITA

TRECCIA FARCITA

Questo è un dolce buonissimo: è soffice e golososissimo grazie alla farcia di confettura (io di fragole), ma quest’ultima si può tranquillamente sostituire con il gusto preferito o con la crema di nocciole.Un bel dolce per la colazione è un modo meraviglioso per iniziare la giornata, particolarmente se è fatto in casa.Questa ricetta nasce dalla mia fantasia e, devo dire, ne vado molto fiera: il profumo che invade la cucina quando lo preparo è meraviglioso e non faccio in tempo a sfornarlo che i “clienti” sono già in fila!!!Non si tratta di una preparazione difficile, ci sono solo alcuni passaggi da seguire (anche con l’aiuto delle foto che accompagnano la descrizione della ricetta).Allora, la prepariamo insieme?!

Ingredienti:

-250 gr di farina (00)
-250 gr di manitoba
-100 gr di zucchero
-80 ml di olio di oliva
-180 ml d’acqua
-125 gr di yogurt greco 
-la scorza di 1/2 limone
-20 gr di lievito di birra fresco
-confettura per farcire
– acqua e latte per spennellare la superficie -zucchero in granella

Cottura: 30/35 minuti in forno preriscaldato a 170°

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: per prima cosa attiviamo il lievito sciogliendolo nell’acqua tiepida e due cucchiaini di zucchero. Aspettare fino a quando sulla superficie si sarà formata la classica schiumetta.Ora mettere le farine, lo zucchero, l’olio, lo yogurt e la scorza di limone in una terrina: impastare il tutto con l’acqua in cui è stato sciolto il lievito, lavorare bene, formare una palla e farla lievitare coperta da un canovaccio fino al suo raddoppio (ci vorrà circa un’ora, a seconda della temperatura dell’ambiente).Passato questo tempo dividere l’impasto in tre parti dello stesso peso (circa tre etti)Con il mattarello stendere formando tre rettangoli lunghi venticinque centimetri e larghi dieci.Farcire ogni rettangolo al centro con la confettura.

 Chiuderli dunque a libro facendo combaciare i lati.

Intrecciare i tre rettangoli formando una grossa treccia, spennellare con un miscuglio di acqua e latte  e fare lievitare per un’ora e mezza.

Spennellare nuovamente con il miscuglio di acqua e latte e cospargere di zucchero in granella, quindi infornare in forno caldo per circa trentacinque minuti.Terminata la cottura, lasciare ancora il dolce in forno con lo sportello aperto per cinque minuti e, quindi, sfornare… 

Buona colazione… Ve la offre la Chicchina!!

TORTA DI MELE. RICOTTA E CONFETTURA


La torta di mele è una coccola vera: sa di casa e di famiglia. Quella che vi propongo oggi mi è particolarmente cara: la preparava spesso mia mamma.Mi piaceva tanto guardarla mentre preparava le sue torte, non mi perdevo nessun passaggio mentre l’osservavo in piedi sulla seggiola.Mi piace pensare che ora sia lei ad osservarmi da lontano, certa che la prima fettina è e sarà sempre per lei…La ricetta è molto semplice e si prepara con gli ingredienti che, di solito, nella nostra dispensa non mancano mai: mele, ricotta, uova e confettura a sentimento… Ovviamente potrete scegliere la confettura e la frutta secca che più vi piacciono.Allora tutti in cucina che domani, a colazione,c’è la torta di mele, ricotta e confettura

Ingredienti per uno stampo con diametro di 24 centimetri:-300 gr di farina 00
-150 gr di zucchero
-250 gr di ricotta
-3 uova
-la scorza di mezzo limone grattugiata
-100 ml di latte-70 ml di olio di semi di girasole
-1 cucchiaio di rum
-1 pizzico di sale
-1 bustina di lievito 
-confettura di albicocche
-granella di zucchero
-nocciole o mandorle tostate-burro e farina per lo stampo

Cottura: 40 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: bassoPreparazione: pelare tre mele, tagliarne due a pezzetti e una a fettine.In una ciotola mettere la ricotta, le uova, lo zucchero, il sale, la scorza grattugiata del limone e il cucchiaio di rum: lavorare con le fruste elettriche sino ad ottenere un composto gonfio e spumoso.Aggiungere il latte e l’olio e lavorare ancora brevemente.Inserire poca alla volta la farina setacciata con il lievito. Da ultimo unire le due mele tagliate a pezzetti.Imburrare ed infarinare uno stampo con bordo apribile e versare l’impasto: sulla superficie disporre le fettine della mela rimanente, dei cucchiaini di confettura (una decina) e la granella di zucchero e nocciole (o mandorle) tritate grossolanamente.Infornare la torta in forno già a temperatura e cuocere per il tempo previsto, tenendo conto che ogni forno è una storia a sé. 

Consumarla tiepida o fredda… è sempre una bontà! Un abbraccio, la Chicchina.

BISCOTTI CON NOCCIOLE E CORN FLAKES

Chi mi conosce lo sa: amo le nocciole e le utilizzo tantissimo, sia nelle ricette dolci che in quelle salate. Oggi vi lascio la ricetta dei biscotti con nocciole e corn flakes: sono davvero troppo buoni esemplicissimi da realizzare… davvero a prova di principiante.Sono perfetti per una colazione golosa, per merenda o per accompagnare un vinello dolce a fine pasto.Gli ingredienti per realizzarli sono pochi e, generalmente, sempre reperibili nelle nostre dispense: nocciole, burro, zucchero, corn flakes e il gioco è fatto… In una manciata di minuti un bel vassoio di biscotti profumati saranno pronti sulla vostra tavola.Li ho preparati un po’ a caso ma, devo dire, che a casa sono piaciuti proprio tanto: quando preparo una ricetta frutto della mia fantasia, non vedo l’ora che figli e marito assaggino e mi dicano cosa ne pensano. In questo caso si sono limitati tutti a mugolare, quindi sono piaciuti eccome…Andiamo a vedere come li ho preparati…

Ingredienti per 32 biscotti:
-150 gr di nocciole tostate-150 gr di corn flakes integrali-130 gr di zucchero-140 gr di farina-180 gr di burro morbido-1 uovo grande-1 pizzico di sale

Cottura: 8/9 minuti in forno preriscaldato a 180°
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: tritare le nocciole e spezzettare i corn flakes in modo grossolano.Mettere in una grande ciotola le nocciole tritate, i corn flakes, il burro morbido a pezzi, l’uovo, lo zucchero, il sale, la farina e la scorza di limone grattugiata.Lavorare l’impasto sino a renderlo omogeneo.Bagnare le mani e formare delle palline grandi come piccoli mandarini.Distribuire i biscotti sulla placca del forno rivestita con l’apposita carta, avendo cura di metterli un tantino distanziati perché, malgrado la totale assenza di lievito, crescono abbastanza.Infornare i biscotti in forno preriscaldato e farli cuocere per non più di otto/nove minuti: quando li tirerete fuori saranno ancora leggermente morbidi, ma raffreddando acquisteranno la giusta consistenza.

 I biscotti sono pronti, grazie di essere stati con me. La Chicchina

SFOGLIATA ALLE PESCHE NOCI E AMARETTI, PROFUMATA AL MARSALA

Più passa il tempo e più mi convinco che le ricette migliori sono quelle che si creano di getto, seguendo il cuore e l’istinto.Tempo di pesche, e di pesche noci nello specifico… Quindi, vuoi che io non ne approfitti per preparare una torta tanto, ma tanto buona?!Non è, come al solito, una preparazione difficile. Mi dicono che la mia è una cucina semplice e per me questo è un complimento grande: non c’è bisogno di dimostrare niente a nessuno, è pieno di chef e cuochi eccelsi che propongono una cucina splendida, ma difficilmente riproducibile…Io non sono nè l’uno nè l’altro: sono semplicemente una grande appassionata e, se qualcuno si innamora di una mia ricetta e la sperimenta, è davvero una gioia per me.Allora, tornando alla sfogliata: si tratta di una base di pasta sfoglia, uno strato di amaretti, un soffice impasto e tanti golosi spicchi di pesche noci.Se volete prepararla con me, seguitemi in cucina…

Ingredienti:

-2 rotoli di pasta sfoglia rettangolare da 230 grammi (io Stuffer)
-100 gr di zucchero + due cucchiai per la superficie della sfogliata
-230 gr di farina 00
-50 gr di burro
-10 gr di lievito in polvere
-100 ml di latte
-2 uova
-2 cucchiai di marsala
-3 grosse pesche noci mature e succose per un peso totale di 400 grammi al netto degli scarti
-100 gr di amaretti (circa)

Cottura: 40 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: media

Costo: basso

Preparazione: adagiare un rotolo di sfoglia sullo stampo che deve misurare cm 22 x 22, avendo cura di creare un bordo lungo tutto il perimetro (se fosse necessario ritagliare due strisce dal secondo rotolo di pasta sfoglia); ricoprire quindi completamente il fondo dello stampo con gli amaretti.

In una ciotola sbattere con le fruste elettriche le uova, lo zucchero e il marsala, sino ad ottenere un composto gonfio e spumoso.Sciogliere il burro su fuoco dolce.Inserire il burro nel composto di uova e mescolare per amalgamarlo.
Setacciare la farina con il lievito, aggiungerli al contenuto della ciotola e lavorare ancora brevemente.Versare l’impasto sulla base creata precedentemente e livellare bene.

Lavare le pesche noci, tagliarle a spicchi e distribuirli sulla superficie del dolce.

Spolverizzare con i due cucchiai di zucchero rimanente.
Ritagliare delle strisce dal secondo rotolo di sfoglia e disporle a grata sulla superficie della torta.

Infornare in forno preriscaldato per il tempo indicato.Quando la sfogliata è tiepida sfornarla e sformarla…

Sentirete che bontà!!! Un abbraccio, la Chicchina

BISCOTTI CON CONFETTURA E NOCCIOLE

E niente… Mi è presa la voglia di “biscottare” alle 22 di sera: l’unico rimedio è stato mettere le mani in pasta e preparare questi biscotti morbidi e golosi, da farcire con le confetture preferite e (perché no?!) con la tanto adorata crema di nocciole (quest’ultima va aggiunta quando la base è cotta, altrimenti si seccherebbe troppo).La preparazione di questi dolcetti è relativamente facile e gli ingredienti necessari per la sua realizzazione sono sempre presenti nelle nostre dispense.Si tratta di una ricetta che replico spesso, perché in famiglia piace molto… Chissà perché non ve l’ho mai suggerita?! Bene, rimedio subito, seguitemi in cucina che “biscottiamo” insieme… 

Ingredienti:
-350 gr di farina 00-170 gr di zucchero-200 gr di burro -1 uovo + 1 albume-1 pizzico di sale-1/2 (mezza) bustina di lievito-70 gr di nocciole-due/tre cucchiai di acqua fredda (se necessari)

Cottura: 15 minuti in forno preriscaldato a 190°
Difficoltà: media
Costo: basso

Preparazione: sciogliere il burro in un pentolino, su fuoco dolce.Tritare in modo grossolano le nocciole. Mettere dunque in una grande ciotola la farina, il sale, lo zucchero, il lievito, l’uovo e il burro fuso tiepido: lavorare il tutto velocemente, sino ad ottenere un composto omogeneo e ben lavorabile (se dovesse essere necessario, aggiungere due/tre cucchiai d’acqua fredda).Staccare dall’impasto dei pezzi grandi come noci, appiattirli leggermente e formare un incavo nel centro.Sbattere leggermente l’albume rimanente e immergervi i biscotti: passarli dunque nella granella di nocciole e distribuirli, un po’ distanziati, nella placca del forno rivestita con l’apposita carta. Mettere un cucchiaino della confettura scelta nell’incavo dei biscotti e trasferire la teglia nel congelatore per una ventina di minuti.Passato questo tempo cuocere i biscotti nel forno preriscaldato alla temperatura indicata.

Ecco pronti i nostri biscotti con confettura e nocciole, ideali per una deliziosa colazione e ogni qualvolta si ha voglia di un bocconcino goloso. Grazie di essere passati di qui, la Chicchina. 

GALETTE CON PERE E UVA

La galette è uno squisito dolce francese, tanto buono quanto semplice da realizzare: si tratta di un “guscio” di pasta briseé riempito con frutta a piacere, è perfetto a colazione,a merenda oppure quando si ha bisogno di una pausa golosa e leggera.Io, oggi, ho scelto di realizzare la mia galette con delle pere succose e uva del mio giardino, mentre il guscio l’ho preparato con farina bianca e farina integrale in ugual misura.Se la frutta è matura e di consistenza morbida, basterà affettarla (senza eliminare la buccia) e metterla a macerare per un’ora con zucchero, cannella e buccia di limone: per frutta con polpa più consistente (ad esempio, mele) sarebbe preferibile cuocere brevemente in padella per ammorbidirla un pochino.Vi consiglio assolutamente di provare questo dolce e, sono certa, che anche voi lo troverete buonissimo…Quindi dai, allacciamo il grembiule e tutti in cucina a preparare la galette con pere e uva

Ingredienti:
Per il guscio:
-125 gr di farina integrale-125 gr di farina 00-2 cucchiai di zucchero semolato-120 gr di burro freddo -1 pizzico di sale-60 ml di acqua fredda
Per farcire:
-4 pere mature-uva nera a piacere-2 cucchiai di zucchero per macerare e 2 per la superficie della galette-cannella-la scorza di 1/2 (mezzo) limone

Cottura: 35/ 40 minuti in forno preriscaldato a 180°
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: lavare bene le pere e gli acini d’uva. Affettare le pere senza eliminare la buccia.Mettere la frutta in una terrina ed aggiungere un generoso pizzico di cannella, la scorza grattugiata di mezzo limone e i due cucchiai di zucchero: mescolare bene e lasciare riposare mezz’ora in frigorifero.Nel frattempo prepariamo la briseé: mettere le due farine, lo zucchero e il burro nel mixer e frullare sino ad ottenere un composto granuloso; a questo punto inserire a filo l’acqua freddissima e frullare nuovamente sino a che si sarà formata la classica palla: la nostra briseé è pronta.

Avvolgere il panetto nella pellicola e farla riposare in frigorifero per una mezz’ora: passato questo tempo, stendere la briseé formando un cerchio più grande della teglia scelta per la cottura della galette.Rivestire lo stampo con la carta forno bagnata e strizzata, inserire il disco di briseé e disporre la frutta al centro lasciando libero un bordo di sette-otto centimetri lungo la circonferenza.Cospargere la superficie del dolce con lo zucchero rimanente

 e infornare alla temperatura indicata per trentacinque/quaranta minuti.A cottura sfornare e consumare tiepida o fredda… Una delizia, vero? Un abbraccio, la Chicchina.

SFOGLIA CON FICHI, CIOCCOLATO, NOCCIOLE E CREMA

Che titolo lungo vero? Eppure i “personaggi e interpreti” di questo dolce sono tutti golosi e meritano di essere citati.Anche quest’anno il mio albero di fico ha prodotto moltissimi frutti dolci e succosi, quindi un dolce speciale era d’obbligo realizzarlo. Si tratta di due strati di sfoglia (per me Stuffer) farciti con fichi cotti con acqua, zucchero, cannella e scorza di limone, un quantitativo generoso di cioccolato e nocciole e una crema preparata utilizzando il liquido di cottura dei fichi… Insomma: una bontà.Non pensate però ad una ricetta difficile ed elaborata: seguendo le indicazioni, in poco tempo questa golosità sarà lì, sulla vostra tavola.L’unico dubbio era se usare la sfoglia o la pasta frolla… Alla fine ho optato per la sfoglia e la scelta è stata indovinata: conosco benissimo la qualità del prodotto che ho utilizzato e prolungando la cottura ho ottenuto un involucro croccante e lievitato.Ora direi di metterci all’opera…

Ingredienti per uno stampo con diametro 24 cm:
-2 rotoli di pasta sfoglia da 230 gr-600 gr di fichi neri maturi ma sodi-180 ml di acqua-130 gr di zucchero-cannella-scorza di limone grattugiata-100 gr di nocciole-100 gr di cioccolato fondente
Per la crema:
-120 gr di farina-120 ml dello sciroppo di cottura dei fichi-vanillina-2 uova

Cottura: 35 minuti in forno preriscaldato a 190°
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: lavare e asciugare i fichi. Mettere i fichi in una casseruola che li contenga di misura uno accanto all’altro. Aggiungere all’acqua prevista per la loro cottura la cannella, la scorza grattugiata di mezzo limone e lo zucchero: mescolare bene e versare sui fichi.Fare dunque cuocere per cinque minuti a fiamma vivace.Togliere i fichi dallo sciroppo, eliminare da ognuno quanto più liquido possibile e fare raffreddare.Frullare il liquido di cottura dei fichi (che sarà diventato quasi sciropposo) con la farina, le uova e la vanillina: otterrete un composto denso e cremoso.Tritare finemente il cioccolato con le nocciole.Rivestire uno stampo con bordo apribile da 24 centimetri con la carta forno, avendo cura di formare un bordo lungo la circonferenza dello stampo (che dovrà contenere la farcia).Adagiare il primo rotolo di pasta sfoglia sullo stampo, posizionare i fichi,

coprire il tutto con il composto di nocciole e cioccolato.

Distribuire la crema sopra la farcia. 

Coprire con il secondo rotolo di pasta sfoglia pizzicando e premendo bene con i rebbi di una forchetta.

Infornare in forno preriscaldato alla temperatura indicata, sino a quando la sfoglia apparirà ben dorata.A cottura lasciare il dolce in forno con lo sportello semi-aperto ancora per cinque minuti: servire dunque fredda, cosparsa di zucchero a velo.

Un abbraccio, grazie di essere passati di qui! La Chicchina.

BICCHIERI PER UNA COLAZIONE D’ESTATE

Come ogni anno, nel mio giardino (che confina con il bosco), maturano le more: sono bellissime, grandi e succose.Ho pensato allora di utilizzarle anche nella preparazione di bicchieri golosi da colazione: strati di biscotto ai cereali, mousse di yogurt greco e tante dolcissime more.Non pensate però ad un dolce troppo calorico: la mousse di yogurt greco è abbastanza leggera e si realizza in pochi minuti.Le dosi per la realizzazione di questi bicchieri sono solo indicative: potrete variarle a seconda del vostro gusto personale e potrete sostituire le more con pesche, fragole, susine mature ecc…Questi bicchieri si conservano per due giorni in frigorifero, ma sono talmente buoni che spariranno prima.Se volete preparali con me, seguitemi in cucina che vi mostro come fare…

Ingredienti per 3/4 bicchieri:

Per la mousse di yogurt greco:

-200 ml di yogurt greco
-180 ml di panna vegetale
-1 cucchiaio raso di zucchero a velo (o 1 cucchiaio di miele)

Per i bicchieri:

-biscotti ai cereali integrali q.b.
-more mature

Per guarnire:

-more e foglioline di basilico

Cottura:/

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: montare a neve ben ferma la panna vegetale e, quando è quasi soda, aggiungere, sempre lavorando con le fruste, lo zucchero a velo (o il miele, a vostro piacere).Mettere lo yogurt greco in una ciotola e unire la panna poco alla volta, continuando a sbattere sino ad ottenere un composto omogeneo, gonfio e spumoso.
La mousse di yogurt greco è pronta.Comporre quindi i bicchieri: mettere sul fondo un paio di biscotti sbriciolati grossolanamente, continuare con uno strato di more (lavate ed asciugate) e quindi un generoso strato di mousse. Continuare così fino ad esaurimento degli ingredienti, avendo cura di terminare con uno strato di mousse, alcune more e… una fogliolina di basilico, che con le more ci sta benissimo.

La colazione è pronta (ma è perfetta anche per una merenda golosa).Un abbraccio la Chicchina.

SEMIFREDDO ALLA CREMA DI NOCCIOLE, RICOTTA E PANNA

Uno dei miei dessert preferiti è il semifreddo. Quello di cui vi voglio parlare oggi è particolarmente goloso e semplice da realizzare: in poche mosse, con semplici ingredienti, realizzerete un dolce che vi farà fare bella figura anche come fine pasto di un pranzo di un certo riguardo.Si tratta di una base di biscotti, burro e caffè amaro e di una morbida e golosa crema a base di ricotta, panna e la vostra crema di nocciole preferita e, per decorare la superficie, cioccolato fondente fuso e granella di nocciole (o quello che vi suggerisce la fantasia)… Insomma: pochi ingredienti, pochissima fatica e tanta bontà! Saranno necessarie almeno tre ore nel congelatore per ottenere la giusta consistenza.Vi suggerisco di tirarlo fuori una decina di minuti prima di consumarlo.Se l’idea vi piace andiamo a vedere cosa serve per preparare il semifreddo alla crema di nocciole, ricotta e panna.

Ingredienti per uno stampo con bordo apribile con diametro 24 centimetri:

Per la base:
-300 gr di biscotti secchi-80 gr di burro-1 tazzina di caffè ristretto amaro
Per la crema:
-400 gr di crema di nocciole-400 gr di ricotta-400 gr di panna vegetale da montare già zuccherata
Per decorare:
-70 gr di nocciole-50 gr di cioccolato fondente

Cottura:/
Difficoltà: media
Costo: basso

Preparazione: sciogliere il burro in un pentolino su fuoco dolcissimo.Tritare finemente i biscotti, aggiungervi il burro fuso e il caffè amaro e mescolare sino ad ottenere un composto bricioloso. Rivestire il fondo di uno stampo con bordo apribile con carta forno e versarvi il composto preparato compattando bene con l’aiuto del dorso di un cucchiaio: riporre in frigorifero per mezz’ora.Nel frattempo montare a neve ben ferma la panna.In una grande ciotola mettere la ricotta e aggiungere la crema di nocciole.Mescolare per amalgamare ed inserire, poca alla volta e con delicatezza, la panna appena montata. Dovrete ottenere una crema perfettamente omogenea.Estrarre lo stampo con la base biscotto ormai solida e versarvi la farcia, livellarla bene, coprire con la pellicola e riporre per almeno tre ore nel congelatore.Passato questo tempo, fondere a bagnomaria il cioccolato e tritare in modo grossolano le nocciole, lasciandone alcune intere per la decorazione.Prelevare il dolce e cospargerlo di granella di nocciole, aggiungere alcune nocciole intere e colare con l’aiuto di un cucchiaio il cioccolato fuso.Il nostro dolce è pronto, vi abbraccio: la Chicchina

DOLCE AL CUCCHIAIO CON CREMA E PESCHE

Questo è un dolce perfetto per l’estate: fresco e goloso, è l’ideale da tenere in frigorifero e gustare a cucchiaiate; è composto da uno strato di savoiardi bagnati con un miscuglio di limoncello e acqua in parti uguali (ma anche del succo di frutta sarà perfetto), quindi uno strato di fettine di pesca e, a seguire, un generoso strato di crema pasticcera, resa più soffice da un piccolo quantitativo di panna.Per terminare il dolce un velo di panna su tutta la superficie e tante fettine di pesca.Le dosi degli ingredienti sono solo indicative, possono variare a seconda dei gusti personali: al posto delle pesche potrete utilizzare delle albicocche succose, delle prugne, delle ciliegie denocciolate ecc…Si può preparare con un certo anticipo e sarà ancora più buono se consumato dopo tre/quattro ore o, meglio ancora, dopo una notte intera in frigorifero.Allora vediamo come preparare questo questo dolce al cucchiaio con crema e pesche

Ingredienti per uno stampo con diametro di 26 centimetri:
-savoiardi q.b.-limoncello q.b.
-acqua q.b.-2 pesche mature e succose per farcire e 2 pesche per la decorazione-400 ml di panna fresca ben fredda
Per la crema pasticcera:
-500 ml di latte parzialmente scremato-4 tuorli-4 cucchiai di zucchero-3 cucchiai rasi di farina 00-scorza di limone biologico (solo la parte gialla)-1 cucchiaio di succo di limone

Cottura: 5 minuti per portare il latte a bollore + 10 minuti (circa) per la crema pasticcera
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: lavare il limone e tagliare 3 scorze, aggiungerle al latte e portare a bollore dolcemente. Fare intiepidire ed eliminare le scorzette.In una grande ciotola mettere i tuorli, lo zucchero, la farina, e il succo di limone, lavorare fino ad ottenere una crema ed inserire il latte ormai tiepido.Mescolare e mettere su fuoco basso, portare a bollore (sempre mescolando) e cuocere ancora per circa cinque minuti.Montare la panna ben fredda di frigorifero ed aggiungerne metà alla crema, mescolando dall’alto verso il basso.Versare quindi in una ciotola e spolverare la superficie con un cucchiaio di zucchero (questa operazione eviterà che si formi la superficie la classica pellicina).Quando la crema sarà fredda aggiungervi con delicatezza metà della panna montata.Per la base, preparare una bagna con limoncello e acqua in parti uguali e passarvi i savoiardi: formare dunque uno strato compatto nel fondo dello stampo scelto e, con dei savoiardi tagliati a metà, formare un bordo uniforme.

Sbucciare le pesche, tagliarle a fettine e adagiarle sul fondo dello stampo.
Aggiungere dunque la crema pasticcera a cucchiaiate, livellare bene e spalmare la panna montata rimanente su tutta la superficie.Per terminare il dolce disporre le fettine di pesca delle due pesche rimanenti come più vi piace.

Mettere il dessert in frigorifero fino al momento di servire. Un abbraccio, la Chicchina.