TORTILLA DI PATATE

La tortilla è una delle frittate più buone che io conosca. Si sa che le frittate sono sempre gradite, ma questa è irresistibile. Gli ingredienti sono pochissimi: patate, cipolle e uova, in quantità che possono variare a seconda del gusto personale. Buonissima sia calda che fredda, piace proprio a tutti  e può costituire un secondo nutriente e leggero. La mia non è di certo la ricetta originale, ma chi l’assaggia  se ne innamora…..
Ingredienti per 4/6 persone:

-5 patate di media grandezza
-3 cipolle
-8 uova
-5 cucchiai d’olio d’oliva
-sale
-peperoncino.

Cottura: 10 minuti per le patate e le cipolle e altri dieci minuti per lato per la tortilla.
Difficoltà: media
Costo: basso.

Preparazione: sbucciare le patate e tagliarle a dadini; tagliare finemente le cipolle.

Mettere patate e cipolle in un largo tegame con l’olio, salare e aggiungere un generoso pizzico di peperoncino; far cuocere per almeno 10 minuti mescolando ogni tanto; è importante che si cuociano bene (si devono quasi bruciacchiare). Nel frattempo sgusciare le uova, salarle leggermente e sbatterle. Quando il composto di patate e cipolle è cotto, ben rosolato e tenero, toglierlo dal fuoco; farlo raffreddare leggermente ed aggiungerlo alle uova sbattute; amalgamare bene. Scaldare il tegame in cui abbiamo cotto le verdure e mettervi ancora un pochino d’olio; versare il composto per la frittata e lasciare cuocere per 10 minuti a fuoco medio (SENZA MAI MESCOLARE).

Passato questo tempo, girare la tortilla (si staccherà completamente e facilmente), quindi cuocere anche dall’altro lato. La tortilla deve essere ben rosolata, questa è la caratteristica che le conferisce il suo sapore inconfondibile. 

Ora tagliatevene una bella fetta e gustatela in allegria…..Hasta la vista!

INSALATA DI POLPO E PATATE

In estate (e non solo) l’insalata di polpo e patate rappresenta un secondo nutriente e leggero dal sapore mediterraneo: il polpo ha un prezzo modico e così, con poca spesa, è possibile realizzare un succulento piatto di pesce.
Si tratta di una preparazione semplicissima da consumare tiepida o fredda, che spesso diventa un goloso piatto unico da associare ad un bicchiere di vino bianco ghiacciato o ad una bella birretta.
Quando mangiamo in giardino (zanzare permettendo) e preparo questa delizia, mi sembra di essere già in vacanza… Piace a tutti: anche al cane Argo, che è goloso di pesce!!!
Questa ricettina farà piacere ad ANTONELLA, la simpaticissima padrona del banco del pesce del mio paese che spesso mi rimprovera dicendomi: “Uella Chicchina!!! Quando lo metti un bel piatto di pesce nel tuo blog?! Guarda che ti controllo!! ” Ecco fatto…

Ingredienti:

-1 polpo di un kg
-4 patate
-1 carota
-1 costa di sedano
-1 cipolla
-sale
-pepe nero
-origano
-succo di limone
-olio extravergine di oliva
-1/2 spicchio d’glio
-prezzemolo

Cottura: 40 minuti per lessare il polpo + 25/30 minuti per lessare le patate (dipende dalla loro dimensione)

Difficoltà: bassa

Costo: medio

Preparazione: per prima cosa sciacquare il polpo.
Eliminare occhi, becco e le viscere contenute nella sacca.
Mettere al fuoco una pentola con la carota (ovviamente prima raschiata), la cipolla, il sedano, il sale e portare a bollore.
Infilzare il polpo in un forchettone ed immergerlo nell’acqua bollente per tre volte ad intervalli: aggiungerlo quindi alla pentola e farlo cuocere per quaranta minuti.
Lo so che sembra una procedura un po’ strana ma, vi assicuro, che permette di ottenere un polpo morbidissimo.
Mentre il pesce cuoce, lessare le patate in acqua salata: verificare la cottura tastandole con una forchetta.
Mettere in una ciotolina olio, sale, origano, pepe nero, prezzemolo e aglio tritati e il succo di mezzo limone.
A cottura scolare il polpo: passarlo sotto l’acqua fredda ed eliminare sommariamente la pelle scura. Scolare anche le patate.
Tagliare il polpo a pezzetti e le patate a grossi dadoni: metterli dunque in una terrina e condire con l’intingolo precedentemente preparato… Et voilà, il piatto è pronto!

Un abbraccio, a presto. Cristina!

CREMA DI ZUCCHINE E PATATE AL PROFUMO DI BASILICO

Le creme di verdure sono deliziose: piacciono a tutti, anche a chi solitamente non le ama. Se poi gli ortaggi sono di stagione, il risultato è davvero garantito. Oggi prepariamo insieme quella di zucchine e patate: semplice e golosa, diventa irresistibile profumata con il basilico fresco.Vado molto fiera del mio basilico. Proviene dall’angolo profumato, così come lo chiamo io: un angolo del mio terrazzo con piante aromatiche di tutti i tipi (rosmarino, menta, timo, alloro, salvia, basilico e una lavanda meravigliosa).
Mi sembra quasi impossibile vedere queste piante crescere rigogliose (chi mi conosce sa che ho il pollice nero e una capacità tutta mia di far morire le piante, forse per troppo amore, troppa acqua e troppo concime). Quest’anno invece no… Sono bellissime ed è un piacere sedermi la sera nel mio terrazzo e annusare questi profumi speciali.Se volete preparare questa delizia seguitemi che vi racconto come si realizza…

Ingredienti per 4 persone:

-600 gr di zucchine
-400 gr di patate
-1/2 cipolla
-600 ml di brodo vegetale (sedano, carota e cipolla)
-5 cucchiai di olio d’oliva
-3 cucchiai di panna da cucina
-3/4 foglie di basilico
-sale
-peperoncino
-origano

Cottuta: 10 minuti per insaporire le verdure + 20 minuti per farle bollire

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: lavare le zucchine, eliminare le estremità e tagliarle a fettine; sbucciare le patate e tagliarle a quadrotti. Mettere sul fuoco un tegame, versarvi l’olio e fare soffriggere la cipolla tritata.
Aggiungere le patate e le zucchine, salare e profumare con origano e peperoncino.
Lasciare cuocere dieci minuti mescolando di tanto in tanto e aggiungendo, se necessario, qualche cucchiaio di brodo.Trasferire le verdure in una pentola e aggiungervi il brodo vegetale: lasciare quindi cuocere per venti minuti.A questi punto aggiungere le foglie di basilico e frullare il tutto con il mini pimer ad immersione.Quando la crema è omogenea aggiungere la panna e mescolare nuovamente.La crema è pronta: calda, deliziosa e profumatissima, a piacere si può aggiungere parmigiano, ma a me piace davvero tanto così… Una delizia dell’estate e non solo.
Grazie di essere passati a trovarmi, Cristina.

FRITTATA SAVOIARDA

La frittata savoiarda è una ricetta tipica della valle d’Aosta.Si presta a molte varianti, ma io trovo perfetta la ricetta originale . Si serve come antipasto caldo,ma è gradita anche fredda.Io ho la fortuna di avere sempre parecchie uova fresche di pollaio  anche adesso che fa freddo. Le galline di mia suocera  sono grandi produttrici e mi è capitato di vederle in fila per deporre il loro uovo…che simpatiche! E poi,a una che si chiama Chicchina, come possono non piacere le galline?

Ingredienti per 4 persone:

-5 uova
-1 cipolla grossa
-3 patate di media grossezza
-70 gr di pancetta affumicata a dadini
-100 gr di fontina a dadini
-1 bel pizzico di salvia e prezzemolo tritato
-sale qb
-olio extravergine.

Tempo di cottura totale 30 minuti.

Difficoltà:bassa.

Costo:basso.

Preparazione:sbucciare le patate e farle a dadini;farle saltare con poco olio in una padella.Quando le patate sono cotte (con una bella crosticina ) aggiungere la cipolla tritata finemente,la pancetta e fare rosolare ancora qualche minuto; mettere dunque in un piatto a raffreddare.
In una ciotola sbattere bene le uova con un pizzico di sale e aggiungere la fontina tagliata a dadini e il trito aromatico;ora unire il composto di patate,pancetta e cipolla e mescolare bene;mettere l’olio necessario a cuocere la frittata in una padella antiaderente e,quando è calda, versare la preparazione.Fare cuocere 5 minuti per parte rigirando con un coperchio o un piatto quando si forma la classica crosticina.Gustosissima ed economica 

SFOGLIATA AL SALMONE, PATATE E FORMAGGIO CREMOSO

Una sfogliata  (o torta salata) rappresenta un’ottima soluzione per mettere insieme una cena golosa in poco tempo, per utilizzare ingredienti, diciamo così, giacenti in frigorifero, ma può rappresentare anche un antipasto delizioso sulla tavola delle feste.Quella che vi propongo è molto semplice da realizzare e anche relativamente veloce: basta lessare la patata, farla raffreddare e poi è sufficiente mettere insieme i vari ingredienti all’interno di due strati di pasta sfoglia pronta… Cosa chiedere di più? Il salmone, in genere, piace un po’ a tutti, anche a chi solitamente il pesce non lo gradisce: quello affumicato è molto gustoso, ne basta poco per dare un sapore ricco e particolare a qualsiasi piatto.Ora però basta con le chiacchiere… Si va in cucina a preparare la mia sfogliata al salmone e formaggio cremoso
Ingredienti:
-2 rotoli di pasta sfoglia rotonda pronti (quelli del banco frigo)-salmone affumicato q.b.-160 gr di formaggio cremoso-1 patata grossa o 2 piccole-1/2 spicchio d’aglio-prezzemolo
-sale
-pepe-olio q.b.-latte per spennellare 
Cottura: 10 minuti per lessare le fettine di patata + 20/25 minuti per la cottura della sfogliata in forno preriscaldato a 180°
Difficoltà: bassa
Costo: medio
Preparazione:  per prima cosa sbucciare la patata (o le patate) e tagliarla a fettine sottili, con uno spessore di circa mezzo centimetro.Lessarla  per il tempo indicato, scolarla, farla raffreddare e asciugare bene le fettine con un canovaccio.Rivestire con il primo disco di pasta sfoglia uno stampo rotondo con diametro di ventisei centimetri: non eliminare la carta forno che avvolge il rotolo, ma adagiare il tutto direttamente sullo stampo.Distribuire le fettine di patata sulla base di sfoglia (sino a coprire completamente il fondo), salare, pepare, profumare con l’aglio tritato ed il prezzemolo.Irrorare dunque con un filino di olio d’oliva.

Continuare con il formaggio cremoso a fiocchetti.

Ricoprire quindi con le fettine di salmone.

Coprire con il secondo rotolo di pasta sfoglia, dopo avere eliminato la carta che lo avvolge.Pizzicare il bordo, spennellare con poco latte

ed infornare alla temperatura indicata sino a che la sfogliata è dorata.

Eccola qui: bella, pronta e profumata… La assaggiamo? Un abbraccio, la Chicchina

GATTÒ DI PATATE (O GATEAU)

Il gattò di patate è un piatto tipico della cucina napoletana: è ottimo sia caldo che freddo (io lo preferisco caldo)…. così profumato e filante… è una vera delizia per il palato.
Ci sono molte versioni di questa ricetta: c’è chi lo farcisce con uova sode, salumi a dadini (salame o prosciutto), scamorza o fiordilatte, questo a seconda dei gusti .
Questa ricetta è quella che preparo da tanti anni e, devo dire, viene apprezzata da tutti.
La cosa fondamentale è che sulla superficie si formi una bella crosticina dorata che, se possibile , lo rende ancora più goloso. Se volete conoscere il mio gattò venite nella mia cucina che vi racconto come si prepara….

Ingredienti:

-1 kg di patate
-300 gr di scamorza bianca
-200 gr di salame a cubetti
-3 uova
-80 gr di parmigiano
-50 gr di burro
-pangrattato q.b.
-3 o 4 cucchiai di latte
-sale
-pepe
-noce moscata.

Cottura: 40/50 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltò: bassa

Costo: medio

Preparazione: sbucciare e lessare le patate in abbondante acqua salata (i tempi di cottura dipendono dalle dimensioni delle patate, quindi dopo mezz’ora conviene tastare la cottura con una forchetta).
A cottura scolarle e schiacciarle ancora calde con lo schiacciapatate.
Mettere la purea in una grande ciotola, salare, pepare ed inserire un pizzico di noce moscata; inserire il burro a pezzettini e mescolare per farlo sciogliere
A questo punto aggiungere le uova una alla volta, aggiungendo l’uovo successivo solo quando quello precedente è stato assorbito.
Aggiungere  il salame a cubetti, il parmigiano, aggiustare di sale e di pepe e allungare un pochino con tre /quattro cucchiai di latte.
Imburrare, cospargere di pangrattato, mettervi metà del composto e quindi distribuire la scamorza.

Terminare con la seconda parte d’impasto, cospargere abbondantemente di parmigiano, pangrattato e fiocchetti di burro.

infornare per quaranta/cinquanta minuti( il tempo di cottura varia a secondo del forno usato.Negli ultimi minuti azionare il grill per ottenere la golosissima crosticina.
Ecco pronto un piatto che non vi farà sfigurare, ottimo per mille occasioni.
Un abbraccio e grazie della visita!

FOCACCINE DI PATATE

Quando si parla di focaccine la mia cucina si popola in un attimo: anche il fido cane Argo (mio AMOR) si accuccia buono buono in un angolino e aspetta la sua parte. Ma ragazzi….fatemele almeno preparare…
Sono sfiziose, golose e anche leggere: si prepano con pochi, semplici ingredienti e, se non si considera il tempo di lievitazione, sono anche velocissime da preparare.
Sono ottime come antipasto/aperitivo vicino ad un tagliere di salumi e formaggi, oppure come merenda sfiziosa ed alternativa. Una ricetta tanto economica quanto buona.
Ora vi racconto come si preparano…

P.S. Si mangiano preferibilmente calde, ma se ne trovo di fredde sfuggite alla Chicchina’s family, me le strafogo come se non ci fosse un domani….

Ingredienti:

-450 gr di patate (io bianche farinose)
-450 gr di farina bianca
-1 cucchiaino di zucchero
-2 cucchiai di olio d’oliva
-20 gr di lievito di birra
-200 ml di acqua circa
-olio di semi di arachide per friggere
-sale

Cottura: circa 30 minuti per le patate e 10 minuti per la frittura ( 5 minuti per lato delle focaccine)

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: sbucciare e lessare le patate in acqua salata (ovviamente partendo a freddo).
I tempi di cottura sono relativi alle dimensioni delle patate (io per velocizzare le ho tagliate in quarti): ogni tanto verificarne la cottura tastandole con una forchetta.
Una volta cotte scolarle e schiacciarle con lo schiacciapatate
Sciogliere il lievito nell’acqua prevista per l’impasto cui si aggiungerà un cucchiaino di zucchero.
Quando la purea si sarà intiepidita aggiungere la farina, il sale, l’olio, e l’acqua con il lievito, fino ad ottenere un’impasto morbido ma consistente.
Lasciare lievitare coperto per due ore.
Passato questo tempo formare un salsicciotto con diametro di otto centimetri e tagliarlo a fette spesse circa tre centimetri.
Scaldare una padella con l’olio di semi e friggere le focaccine a fuoco moderato poche per volta.
Scolare, passare su carta assorbente, salare a piacere e ….buon appetito a tutti, grazie della visita, io sono sempre qui per voi!

CHIPS DI PATATA CROCCANTISSIME

Uno sfizio vero le chips di patata… Piacciono  tutti e non bastano mai: l’importante è che siano ben croccanti e per questo è necessario eliminare completamente l’amido.Ho provato a farle in mille modi: il risultato era sempre buono, ma ben differente dalle patatine vere (quelle dei sacchetti, per intenderci).Visto che sono parecchio caparbia ho continuato a provare e, alla fine.. EUREKA!!!
Ci sono riuscita: ho ottenuto delle chips  croccanti e sottili, di una bontà infinita.
Non è assolutamente difficile prepararle: seguendo i pochi accorgimenti che seguono farete certamente un figurone…

Ingredienti (indicativi):

-4 grosse patate-sale-olio di semi di arachide per friggere

Cottura: pochi minuti 
Difficoltà: media
Costo: basso

Preparazione: sbucciare le patate (si può lasciare anche la buccia che, in questo caso, va lavata molto bene), tagliare le patate a fettine sottili e metterle immediatamente a bagno in una ciotola.Cambiare l’acqua più volte, fino a che l’acqua di ammollo risulta limpida (segno che l’amido è stato eliminato).Asciugare quindi le fettine di patata molto bene, una per una.

Scaldare una pentola con abbondante olio e, quando è a temperatura, gettarvi le patatine, poche alla volta, sino a che sono croccanti e dorate.
Passare le patatine in carta da cucina, così da eliminare l’unto e salare leggermente…

Il gioco è fatto e le patatine sono pronte, profumate e golose… A presto, vi abbraccio!!