PATATE ALLA PIZZAIOLA

Diciamo la verità: le patate sono buone in tutti i modi.
Quando le temperature si abbassano mi piace tantissimo preparare questa ricetta: la trovo buonissima e spesso, per me, rappresenta un goloso piatto unico.Si prepara velocemente e, di solito, piace a tutti. Si tratta di patate affettate, ricoperte con un delizioso sughetto al pomodoro e fette di mozzarella… Io preferisco sostituirla con scamorza o caciotta, ma è possibile usare il formaggio che più piace.
La cottura in forno va fatta ad alta temperatura e negli ultimi minuti  è necessario attivare il grill per formare una crosticina meravigliosa…Questo piatto ha anche il vantaggio di poter essere preparato in precedenza, conservato in frigorifero e cotto all’ultimo momento… E questa non è cosa da poco…Allora dai che prepariamo insieme questa bontà!!

Ingredienti per 4 persone:

-4 patate di medie dimensioni
-150 gr di caciotta dolce
-80 gr di parmigiano grattuggiato
-una manciata di pangrattato
-sale
-pepe
-origano
-olio d’oliva

Per il sugo di pomodoro:

-400 gr di polpa di pomodoro (in alternativa, la stessa quantità di pomodori spellati e privati dei semi)
-4 cucchiai d’olio d’oliva
-1 spicchio di aglio
-sale
-pepe
-origano
-tre foglie di basilico

Cottura: 15 minuti per sbollentare le patate + dieci minuti per il sugo di pomodoro + 15 minuti per cottura in forno preriscaldato

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: pelare le patate, tagliarle a fette spesse circa un centimetro, metterle in una pentola con abbondante acqua salata e cuocerle sino a che sono tenere (fare la prova con una forchetta).

Occupiamoci  ora del sugo: mettere l’olio con uno spicchio di aglio in un tegame, farlo imbiondire e quindi eliminarlo; aggiungere la polpa di pomodoro, salare, pepare, profumare con l’origano e portare a cottura.
Ungere una pirofila con poco olio, mettere un po’ di sugo e formare un strato uniforme con le fette di patata.
Distribuire  il sugo rimanente sulla superficie e cospargere con il parmigiano.
Farcire a questo punto con le fette di caciotta, aggiungere il pangrattato ed un generoso filo d’olio.

Infornare in forno preriscaldato per il tempo indicato, azionando il grill negli ultimi cinque minuti.

A questo punto le nostre patate sono pronte: con poca fatica ed altrettanta spesa abbiamo messo insieme un piatto goloso ed economico.

TORTINO CON PATATE E PROVOLONE

Insomma, avevo comprato un tot di formaggi, un tot bello abbondante… lo ammetto: a casa il formaggio piace molto e ognuno ha le proprie preferenze quindi, quando compro, cerco di soddisfare i gusti di tutti ed inevitabilmente qualcosa avanza.Come vi ho già raccontato detesto sprecare il cibo anche perché i piatti del riciclo sono sempre di una golosità unica… Dunque il provolone che giaceva tristemente in frigorifero andava utilizzato e la ricetta che ho pensato, vi assicuro, è di una bontà scandalosa.Ovviamente voi potrete utilizzare il formaggio che vi piace o che avete a disposizione.Si tratta di una preparazione facile e veloce in cui le dosi sono un po’ indicative…
Formaggio, patate lesse e una cremina ricca e golosa, il tutto cotto e gratinato in forno fino ad ottenere una crosticina croccante da leccarsi i baffi.Allora, vi ho convinto? Secondo me sì… E allora tutti in cucina a preparare Il tortino con patate e provolone

Ingredienti (per una teglia da 26 cm):

-700 gr di patate
-300 gr di provolone  (o altro formaggio a piacere)
-2 uova
-50 gr di parmigiano + 2 cucchiai per la superficie del tortino
-150 ml di latte
-3 cucchiai di panna da cucina
-sale
-pepe
-rosmarino
-fiocchetti di burro e pangrattato per la superficie
-burro e pangrattato per la teglia

Cottura: 5 minuti per sbollentare le patate + 20 minuti in forno preriscaldato a 190° per il tortino + 5 minuti a 200° funzione grill per la superficie dello stesso

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: scaldare una pentola con abbondante acqua salata.Pelare le patate e tagliarle a fette spesse un centimetro circa.Quando l’acqua bolle tuffarvi le fettine di patate e cuocerle per il tempo indicato; quindi scolarle e metterle ad asciugare in un canovaccio.In una ciotola sbattere le uova con il sale ed il pepe, aggiungere il parmigiano, la panna, il latte e mescolare bene per amalgamare tutti gli ingredienti.Imburrare la teglia e cospargerla abbondantemente di  parmigiano.Disporre un primo strato compatto di patate che ricopra completamente il fondo della teglia: continuare dunque alternando fettine di patata e fettine di provolone.Versare la cremina su tutta la superficie del tortino e cospargere di parmigiano, pangrattato e fiocchetti di burro.

Infornare per il tempo stabilito, attivando negli ultimi cinque minuti la funzione grill.Il nostro tortino è pronto, buonissimo sia caldo che freddo.Grazie di essere passati di qui… La Chicchina.

SPIEDINI FANTASIA

Questi spiedini sono gustosissimi e molto colorati (quindi graditi anche ai bambini), veloci da preparare, da cuocere e…..da consumare.

Ingredienti per 4/6 persone(6 grossi spiedini)
-6 grandi bistecche(va molto bene lo scamone) tagliate sottili
-1 panino di medie dimensioni
-3 cucchiai di parmigiano
-1 spicchio di aglio
-prezzemolo
-latte qb
-12 pomodorini ciliegia
-3 wurstel di manzo da (confezione da 2,5 hg )
-foglie di alloro a piacere
-sale
-pepe
-origano
-1/2 bicchiere di vino bianco
-olio di oliva
-stecchi di legno per spiedini

Cottura :20 minuti

Difficoltà:media

Costo :medio.

Preparazione: per prima cosa mettere a bagno il pane nel latte; strizzarlo bene e aggiungere il parmigiano, un po’ di prezzemolo, sale, pepe e 1/2 spicchio d’aglio tritato.
Ora tagliare le bistecche in rettangolini (le dimensioni devono essere circa 7/8 cm x 3 cm):non è importante che siano di forma precisa perché andranno chiusi a involtino e infilati nello stecco alternati a wurstel, pomodorini e foglie di alloro. Salare leggermente e porre un pochino di ripieno su ogni rettangolino; arrotolare e infilare nello stecco alternando i vari ingredienti come spiegato prima.
Porre un largo tegame sul fuoco con qualche cucchiaio di olio e l’aglio; fare rosolare gli spiedini da tutte e due le parti a fiamma vivace; sfumare con il vino e cuocere per circa 20 minuti. Questi spiedini stanno benissimo con un contorno di verze…Proprio un piatto goloso

CROCCHETTE DI SPINACI

Molto spesso ci si ritrova quasi all’ora di pranzo senza sapere cosa cucinare…le crocchette/ polpette sono un’ ottima soluzione; oggi vi propongo queste irresistibili crocchette di spinacie ricotta…croccanti fuori (grazie alla panure arricchita di farina di mais) e morbide e gustosissime dentro. Siete abituati alle crocchette di patate? Certo, sono deliziose, ma datemi retta, seguite il mio consiglio, e non ve ne pentirete. E poi rassegnatevi..questa Chicchina ve ne cucinerà di tutti i colori….tanto vale rassegnarsi e provare….

Ingredienti:
-400 gr di spinaci sbollentati e strizzati-200 gr di ricotta- 2 uova-100 gr di parmigiano-3 cucchiai di pangrattato-3 cucchiai di farina bianca-sale-pepe-farina di mais, farina bianca e pangrattato in parti uguali per la panure-olio di semi di arachidi per friggere-burro-1 spicchio d’aglio

Cottura: 10 minuti per ripassare gli spinaci già bolliti, 7/8 minuti di frittura per ogni lato
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: per prima cosa ripassare gli spinaci nel burro e nell’aglio; salare e  pepare. Fare dunque insaporire per dieci minuti. Farli raffreddare e tritarli nel mixer. Metterli in una terrina e aggiungere la ricotta, le uova leggermente sbattute a parte, il parmigiano, la farina e il pangrattato. Dovremmo ottenere un composto leggermente morbido ma consistente.Con un cucchiaio formare le polpette e passarle nella panure premendo bene.

Scaldare l’olio in un largo tegame e fare la prova con lo stecchino di legno per verificare la temperatura: immergendo lo stecchino se la temperatura è quella giusta si devono formare le classiche bollicine.Friggere le crocchette poche per volta (molti pezzi abbasserebbero la temperatura). Le crocchette devono essere ben dorate, con una bella crosticina croccante.A frittura ultimata passarle su carta assorbente, spolverizzarle di sale ed ecco fatto…

Volendo si può abbinare qualche salsina ma, a me piacciono troppo così! Ciao, buon appetito ….io vi aspetto qui!

FRITTATA CON POMODORO E SCAMORZA

Questa frittata è speciale: è buonissima sia calda che fredda, magari servita come antipasto, tagliata a cubetti.
Ieri, guardando la cesta di pomodori rossi e profumati che, in cucina, danno bella mostra di se, ho pensato di provare a farci una frittata.Con l’aggiunta di scamorza, parmigiano e una manciata di foglie di basilico odorose, diventa un piatto nutriente e leggero che mette d’accordo grandi e piccini.Si tratta di una preparazione semplice, che richiede solo una certa attenzione quando si deve girare la frittata.
Per la cottura della stessa è poi indispensabile una padella antiaderente, che le permette di non attaccarsi al fondo malgrado la presenza del formaggio.
Se volete preparare questa bontà dai colori e sapori tipicamente estivi, seguitemi in cucina…
Ingredienti:

-7 uova
-2 cucchiai di parmigiano
-300 gr di polpa di pomodoro al netto degli scarti
-150 gr di scamorza
-foglie di basilico (4-5)
-sale
-pepe nero
-origano
-4 cucchiai di olio d’oliva per cuocere la frittata+2 per insaporire il pomodoro

Cottura: 7/8 minuti per ogni lato della frittata

Difficoltà: media

Costo: basso

Preparazione: spellare e “spremere” (per eliminare il siero in eccesso e parte dei semi) il pomodoro, tagliarlo a pezzetti e ripassarlo in padella per cinque minuti con uno spicchio d’aglio,due cucchiai d’olio, sale, pepe e origano.

Passato questo tempo fare raffreddare.In una ciotola mettere le uova, il parmigiano, il sale, il pepe e sbattere brevemente.
Aggiungere quindi la scamorza tagliata a dadini, la polpa di pomodoro tolta dalla padella (senza raccogliere il liquido che si è formato) e, da ultime, le foglie di basilico.

Scaldare la padella con i quattro cucchiai di olio e versare il preparato per la nostra frittata.
Fare cuocere sette / otto minuti e, quindi, girare la frittata con l’aiuto di un piatto o di un coperchio. Questo passaggio va fatto con un po’ di attenzione.
Cuocere la frittata anche dall’altro lato e mangiare in allegria… Baci, a presto!
Chicchina.

POLPETTE DI RICOTTA E PARMIGIANO

Le polpette di ricotta rappresentano un buon “salvacena ” quando il frigorifero è deserto, una buona alternativa alla triste pasta in bianco.Sono veloci da realizzare e servono pochi ingredienti (quelli che di solito non mancano mai nelle nostre dispense).La ricotta non si può definire “un formaggio” bensì un latticino perché viene prodotta dal siero del latte;è abbastanza leggera perché fornisce solo 174 calorie ogni 100 grammi…allora tutti in cucina a preparare le polpette.

Ingredienti:

-400 gr  di ricotta
-2 uova grandi
– 150 di parmigiano
-120 gr di farina complessivi (metà per le polpette e metà per la panure)
-1 panino raffermo
-prezzemolo
-sale,origano
-1 spicchio d’aglio (se piace)
-olio di semi di arachide per friggere.

Tempo di preparazione:10 minuti

Tempo di cottura:6/7 minuti

Difficoltà:bassa

Costo:basso.

Preparazione: mettere in forno un panino grosso fatto a pezzi fino a che è secco;frullarlo nel mixer e quando è quasi ridotto alla giusta consistenza unire un po’ di prezzemolo e 1 spicchio d’aglio (se piace) in modo che il nostro pangrattato sia leggermente verdino.Mescolare in una ciotola la ricotta,le uova,il parmigiano, metà della farina prevista nella ricetta, il sale e il pepe, fino ad ottenere un composto omogeneo (se risultasse troppo molle aggiungere un pugno di pangrattato)Formare delle polpettine dalla forma allungata :aggiungere al pangrattato 2 cucchiai di farina e impanare in questo composto le polpette premendo bene per fare aderire la deliziosa panure. Friggere in olio caldo 3/4 minuti per parte e accompagnare con patate fritte o arrosto.Poca spesa,,tanta resa. A presto, Lachicchina….

VERDURE GRATINATE

Con questa teglia di verdure gratinate farete felici tutti, anche i più piccoli. La deliziosa crosticina che si forma nella superficie di queste verdure le rende golosissime. L’unico problema è ….. che non bastano mai;  una soluzione sarebbe quella di farne due teglie per volta (la prossima volta lo faccio anch’io, visto che oggi mi sono accontentata del profumo o poco più). Si possono usare le verdure che più piacciono, avendo semplicemente l’accortezza di sbollentare per cinque minuti quelle più dure, come patate, carote e finocchi. Sono buone in tutte le stagioni, calde o fredde d’estate, oltretutto sono assolutamente dietetiche e quindi facciamole insieme.
Ingredienti:
-2 patate-3 grosse carote-2 zucchine-1 peperone giallo-1 peperone rosso-1 melanzana-1 hg di pangrattato-70 grammi di parmigiano-prezzemolo-olio d’oliva-1 spicchio d’aglio-sale-pepe

Cottura: 40 minuti in forno preriscaldato a 180°
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: tagliare le patate a fette di 1/2 centimetro e le carote a strisce; gettarle in acqua calda bollente e lessarle cinque minuti; scolarle. Tagliare a fette dello stesso spessore la melanzana e le zucchine, i peperoni a strisce. Mettere la carta forno in una teglia (la più grossa che avete, sennò fatevela prestare dalla zia Giuseppina!!). Disporre le verdure leggermente sovrapposte secondo il vostro gusto. 

Mescolare il pangrattato con il parmigiano, lo spicchio d’aglio tritato ed il prezzemolo. Cospargere con un filo d’olio ed “impastare” ottenendo delle bricioline. Spargere la deliziosa panure sulle verdure, irrorare con un filino d’olio (poco) 

e infornare per circa 30 minuti. Grazie della “visita” e….. a presto! Ciao

ROTOLO DI FRITTATA CON RUCOLA, TONNO E PEPERONI

In estate i rotoli di frittata sono l’ideale: freschi, golosi e nutrienti, si prestano a mille occasioni e si possono farcire con quello che passa il convento…
La frittata è cotta al forno, e questo rende la preparazione più leggera: una volta fredda, viene farcita con gli ingredienti che più piacciono.Io oggi ho scelto rucola, tonno e peperoni, oltre al formaggio cremoso necessario a regalare la giusta morbidezza.La frittata, quando è cotta, va arrotolata il più stretto possibile e fatta riposare anche un paio d’ore avvolta nella pellicola per alimenti.
Prima di servirla, tagliarla a fette spesse ed accompagnarla con una fresca insalatina.Vediamo allora cosa serve per preparare il mio rotolo con rucola, tonno e peperoni

Ingredienti per 4 persone:
Per la frittata:

-9 uova
-4 cucchiai di latte
-4 cucchiai di parmigiano
-sale
-pepe
-un mazzetto di rucola

Per farcire:

-300 gr di formaggio spalmabile
-160 gr di tonno sott’olio (due scatolette)
-peperoni in agrodolce
-sale
-pepe
-origano

Cottura: 20 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: media

Costo: basso

Preparazione: in una ciotola sbattere le uova con il latte, il parmigiano, il sale, il pepe e l’origano.Lavare ed asciugare la rucola, tagliuzzarla con le forbici da cucina ed aggiungerla al composto di uova.Rivestire una teglia rettangolare con carta forno: versarvi quindi il preparato

Infornare in forno preriscaldato per il tempo stabilito.A cottura capovolgere la teglia: quando la frittata è tiepida staccare delicatamente la carta forno e fare raffreddare completamente.Spalmare dunque il formaggio cremoso sulla frittata, avendo cura di lasciare libero un bordo di due centimetri tutto attorno al perimetro.Distribuire dunque le falde di peperone e il tonno sminuzzato.

Arrotolare la frittata, sigillarla con la pellicola per alimenti e riporla in frigorifero per almeno un paio d’ore.

Dopo il riposo tagliare il rotolo a fette spesse.

Et voilà… Il piatto è pronto e a me non resta che salutarvi. Un abbraccio, la Chicchina.

MEDAGLIONI DI PATATE E SALSICCIA PICCANTE

Le polpette (o medaglioni, per la loro forma appiattita) sono una bella “invenzione”: sono sfiziose e versatili. Quelle che vi propongo oggi hanno un valore aggiunto: sono arricchite con la salsiccia calabrese piccante che mi ha gentilmente recapitato la ditta Buongustai di Calabria, la quale produce e distribuisce prodotti tipici preparati con gli ingredienti meravigliosi di cui questa splendida terra è ricca naturalmente. I prodotti che Buongustai di Calabria offre sono realizzati seguendo le tradizioni del luogo, con ingredienti spesso di origine biologica e provenienti da aziende locali selezionate.Le specialità che si possono acquistare sono moltissime per cui vi invito a visitare il sito dove protrete reperire tutte le notizie a riguardo.Ora torniamo ai medaglioni: sono sfiziosi e perfetti come finger food, per un aperitivo o come antipasto gustoso. Basta infatti una piccola quantità di salciccia calabrese piccante, a conferir loro un sapore appetitoso ed accattivante.
Di seguito, la  ricetta, facile e veloce, che vi permetterà di gustare queste piccole bontà…

Ingredienti :

-700 gr di patate
-100 gr di salciccia calabrese piccante
-150 gr di mozzarella
-1 uovo
-1 cucchiaio di farina
-prezzemolo
-sale
-pangrattato, farina 00 e farina di mais in parti uguali per la panure
-olio di oliva

Cottura: 20 minuti per lessare le patate e 25 minuti di forno ventilato a 200°per i medaglioni

Difficoltà: media

Costo: basso

Preparazione: per prima cosa lessare le patate in acqua salata (indifferentemente con o senza buccia) e verificarne la cottura con una forchetta.A cottura scolarle, se si sono cotte con la buccia eliminarla, schiacciarle con lo schiacciapatate quando sono ancora calde e farle raffreddare.Spellare la salsiccia e tritarla finemente con il mixer. Tritare anche la mozzarella.Quando le patate schiacciate sono fredde metterle in una ciotola, aggiungere la salsiccia tritata, la mozzarella, il prezzemolo, l’uovo sbattuto,il sale e il cucchiaio di farina.Mescolare bene  affinché gli ingredienti si distribuiscano in modo uniforme.Formare ora con l’aiuto di un cucchiaio delle polpettine rotonde leggermente appiattite. Preparare una panure con le farine e pangrattato in parti uguali; passarvi le polpettine che andranno rivestite uniformemente, premendo un poco con le mani.Rivestire una placca con carta forno, mettervi i medaglioni, irrorarli con un filo d’olio ed infornare in forno caldo a duecento gradi per il tempo indicato (o fino a che si forma una bella crosticina croccante).

Et voilà, i nostri medaglioni sono pronti: ottimi sia caldi che freddi e, eventualmente, anche il giorno dopo.

Grazie di essere stati con me, a presto! La Chicchina.

POLPETTE CON ZUCCHINE, RICOTTA E PANGRATTATO ALLE ERBE

Cosa si fa se il frigo è mezzo vuoto e la famiglia sta arrivando per pranzo?! Si POLPETTA, ovviamente…
Questo mi è successo l’altro giorno e, dopo una veloce occhiata in dispensa, ho deciso che le polpette mi avrebbero risolto la situazione: tre zucchine, un po’ di ricotta, una manciata di parmigiano e due uova ce le avevo… Per dare sapore al tutto ho pensato di aggiungere del pangrattato alle erbe: rosmarino, salvia, origano, sale, pepe e uno spicchio d’aglio nel mio caso, ma potrete aromatizzare il vostro pangrattato con le erbe che più vi piacciono.Fare il pangrattato aromatizzato è semplicissimo: basta inserire del pane raffermo, lo spicchio d’aglio e le erbe che si preferiscono nel frullatore e azionare sino ad ottenere un composto finissimo ed omogeneo.
Se si usa questo pangrattato profumato per gratinare è possibile aggiungere qualche cucchiaio di parmigiano ed un filo d’olio: io ho preferito omettere questi due ingredienti e usare il pangrattato rimanente per impanare delle cotolette (che in questo modo diventano ancora più golose)Se mi seguite vi mostro come preparare queste gustosissime polpette con zucchine, ricotta e pangrattato alle erbe.

Cottura: 7 minuti per insaporire le zucchine + 10 minuti per le polpette

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Ingredienti:

-3 zucchine di medie dimensioni
-200 gr di ricotta
-2 uova
-3 cucchiai di parmigiano
-3 cucchiai di pangrattato
-sale
-pepe nero
-farina biancaq.b.
-3 cucchiai di olio d’oliva
-olio di semi di arachide per friggere q.b.

Per il pangrattato alle erbe:

-120 gr di pane raffermo (secco)
-1 spicchio di aglio
-sale
-pepe
-aghi di rosmarino
-5/6 foglie di salvia
-origano

Preparazione: per il pangrattato alle erbe sminuzzare il pane ed inserirlo in un mixer, aggiungere lo spicchio d’aglio a fettine, gli aghi di rosmarino, foglie di salvia, origano, sale, pepe e frullare finemente. Ecco fatto:  il pangrattato alle erbe è pronto.Lavare, spuntare le zucchine e grattugiarle a julienne con la grattugia dai fori larghi.Mettere i tre cucchiai di olio d’oliva in un tegame e fare insaporire le zucchine con sale e pepe per sei sette minuti circa: fare dunque intiepidire.In una ciotola inserire le zucchine, le uova, la ricotta, il parmigiano, il pangrattato alle erbe, il sale e il pepe.Mescolare per distribuire gli ingredienti in modo uniforme e formare delle polpettine grandi come un mandarino leggermente schiacciate; passarle nella farina da entrambi i lati e friggere in abbondante olio di semi poche per volta, sino a perfetta doratura.

Le nostre squisite polpette sono pronte, servirle calde con le salsine che preferite (ma anche fredde sono una bontà).
 Un abbraccio, la Chicchina.