GATTÒ DI PATATE (O GATEAU)

Il gattò di patate è un piatto tipico della cucina napoletana: è ottimo sia caldo che freddo (io lo preferisco caldo)…. così profumato e filante… è una vera delizia per il palato.
Ci sono molte versioni di questa ricetta: c’è chi lo farcisce con uova sode, salumi a dadini (salame o prosciutto), scamorza o fiordilatte, questo a seconda dei gusti .
Questa ricetta è quella che preparo da tanti anni e, devo dire, viene apprezzata da tutti.
La cosa fondamentale è che sulla superficie si formi una bella crosticina dorata che, se possibile , lo rende ancora più goloso. Se volete conoscere il mio gattò venite nella mia cucina che vi racconto come si prepara….

Ingredienti:

-1 kg di patate
-300 gr di scamorza bianca
-200 gr di salame a cubetti
-3 uova
-80 gr di parmigiano
-50 gr di burro
-pangrattato q.b.
-3 o 4 cucchiai di latte
-sale
-pepe
-noce moscata.

Cottura: 40/50 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltò: bassa

Costo: medio

Preparazione: sbucciare e lessare le patate in abbondante acqua salata (i tempi di cottura dipendono dalle dimensioni delle patate, quindi dopo mezz’ora conviene tastare la cottura con una forchetta).
A cottura scolarle e schiacciarle ancora calde con lo schiacciapatate.
Mettere la purea in una grande ciotola, salare, pepare ed inserire un pizzico di noce moscata; inserire il burro a pezzettini e mescolare per farlo sciogliere
A questo punto aggiungere le uova una alla volta, aggiungendo l’uovo successivo solo quando quello precedente è stato assorbito.
Aggiungere  il salame a cubetti, il parmigiano, aggiustare di sale e di pepe e allungare un pochino con tre /quattro cucchiai di latte.
Imburrare, cospargere di pangrattato, mettervi metà del composto e quindi distribuire la scamorza.

Terminare con la seconda parte d’impasto, cospargere abbondantemente di parmigiano, pangrattato e fiocchetti di burro.

infornare per quaranta/cinquanta minuti( il tempo di cottura varia a secondo del forno usato.Negli ultimi minuti azionare il grill per ottenere la golosissima crosticina.
Ecco pronto un piatto che non vi farà sfigurare, ottimo per mille occasioni.
Un abbraccio e grazie della visita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *