RISOTTO AL GAVI, PERE E ROBIOLA

L’accostamento del formaggio con le pere è di una bontà ben nota.
Oggi vi parlo di un risotto delicato e squisito: il risotto al Gavi con pere e robiola, un primo prelibato che vi farà fare bella figura anche nelle occasioni importanti.Il valore aggiunto,  è dato dal Gavi Pisè dell’azienda agricola biodinamica: La Raia,  che gli regala un gusto unico e che vi consiglio di provare. Si tratta di una ricetta semplice e veloce: il risotto deve essere servito all’onda (cremoso) e decorato con sottili fettine di pera ammorbidite nel burro, sfumate con il Gavi e insaporite con una generosa presa di pepe nero.

Ingredienti:
-320 gr di riso Carnaroli-2 pere Abate -120 gr di robiola-1/2 (mezza) cipolla-3 cucchiai di olio d’oliva-sale-pepe nero-50 gr di parmigiano grattuggiato-1 noce di burro-1 bicchiere di Gavi Pisè per il risotto + 2 cucchiai per profumare le fettine di pere per   decorare i piatti-brodo vegetale preparato con: cipolla, sedano e carota fatti bollire almeno per 20 minuti
Cottura: 17 minuti per il risotto + 20 minuti per il brodo vegetale + 10 minuti per ripassare le fettine di pera per la decorazione
Difficoltà: bassa
Costo: medio

Preparazione: per il brodo vegetale  mettere in una pentola  un litro di acqua con una cipolla, sedano e carota.Fare bollire per il tempo indicato.Tritare finemente la cipolla e farla soffriggere in una padella con l’olio.Inserire dunque il riso e tostarlo alcuni minuti, sino a che diventa trasparente.Sfumare con il Gavi.Salare, pepare e iniziare la cottura aggiungendo, via via, brodo vegetale caldo.Pelare le pere: tagliarne una a cubetti, mezza a fettine sottili e mezza frullarla a crema con un paio di cucchiai di brodo.Unire al risotto la pera frullata e quella a cubetti.Nel frattempo ripassare in un padellino con una noce di burro le fettine di pera e, quando sono morbide, bagnarle con i due cucchiai di Gavi.Quando il risotto è quasi pronto aggiungervi la robiola a pezzettini mescolando per amalgamarla.Allontanare quindi la padella dal fuoco e mantecare con il parmigiano ed il burro.Coprire e fare riposare due/ tre minuti.Servire all’onda, decorare i piatti con le fettine di pere e spolverare con il pepe nero.Grazie di essere passati di qui, la Chicchina

PACCHERI CON VONGOLE, PATATE E COZZE

Ecco un primo che racchiude tutto il sapore del mare. Io lo preparo spesso perché è molto semplice e relativamente veloce da realizzare: si lessano le patate e si fanno aprire cozze e vongole (naturalmente dopo la loro accurata pulizia); il tutto si insaporisce in una larga padella in cui si aggiungerà la pasta insieme a qualche cucchiaio dell’acqua di cottura dei molluschi (questa è una fase molto importante per la buona riuscita del piatto perché, così facendo, il sugo acquista un sapore più intenso).I paccheri con vongole, patate e cozze sono un piatto gustosissimo che ho scelto di realizzare “in bianco” proprio per cogliere tutto il sapore di cozze e vongole.Se volete prepararli con me, seguitemi che vi mostro come fare…

Ingredienti:
-500 gr di paccheri-1 kg tra vongole e cozze-300 gr di patate-6 cucchiai di olio d’oliva-2 spicchi d’aglio-prezzemolo-sale-pepe bianco

Cottura: il tempo necessario per lessare le patate (dipende dalla loro dimensione) + 15 minuti per il sugo + il tempo necessario per lessare la pasta
Difficoltà: media
Costo: medio

Preparazione: pulire molto bene le cozze eliminando il bisso, spazzolarle e metterle a mollo con le vongole in acqua fredda con un generoso pizzico di sale per almeno un’ora (avendo cura di cambiare l’acqua almeno una volta).Sbucciare e lessare le patate al dente, in acqua salata.Sciacquare le cozze e le vongole, farle aprire in un tegame con poca acqua e scartare quelle che, eventualmente rimangono chiuse.Mettere da parte un po’ di acqua di cottura e filtrarla.Quando le patate sono pronte ripassarle in padella con l’olio, l’aglio schiacciato e vestito, il sale e il pepe.Aggiungere dunque i molluschi, alcuni dei quali con la conchiglia (puramente per un fatto estetico), lasciare insaporire per circa cinque minuti e spolverare con il prezzemolo fresco. Cuocere la pasta al dente e versarla direttamente nel tegame del condimento, allungare con qualche cucchiaio dell’acqua di cottura e lasciare cuocere ancora per un paio di minuti.Servire questo squisitissimo primo caldo. Buon appetito, Cristina.

RISO ARTIGLIO CON VERDURE E SALMONE

Oggi vi voglio parlare del riso Artiglio con verdure e salmone: un piatto fresco, leggero e nutriente che può rappresentare un piatto unico in estate ma che viene consumato volentieri tutto l’anno; io l’ho preparato con il riso dell’Azienda Agricola Rabellotti Stefano della quale vi ho già parlato e che per me è sinonimo di una qualità decisamente superiore. Il riso Artiglio è un riso dal chicco lungo e ha un alto contenuto di amilosio, qualità che gli conferisce una bassa collosità dopo la cottura: questa caratteristica fa sì che il riso Artiglio venga particolarmente utilizzato per insalate di riso, contorni e risotti di pesce. Ovviamente la quantità e la varietà delle verdure previste per il condimento dipendono dai gusti e dalla fantasia: io ho scelto peperoni, melanzane e zucchine e ho profumato il tutto con un trito di prezzemolo fresco (anche in questo caso quest’erba aromatica può essere sostituita con menta, timo o aneto).La ricetta è facile e veloce: si fa lessare il riso e, contemporaneamente, si cuociono in padella le verdure tagliate a cubetti. Si condisce quindi il riso con le verdure e il salmone affumicato, un trito di prezzemolo, un giro di olio buono e… Et voilà il piatto è pronto!! Vediamo allora come preparare questo primo colorato e goloso.

Ingredienti:

-320 gr di riso Artiglio 

-100 gr di  di melanzana

-100 gr di peperone rosso

-100 gr di peperone giallo

-100 gr di zucchina

-150 gr di salmone affumicato

-1 spicchio d’aglio

-sale

-peperoncino

-4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva per cuocere le verdure + q.b. per terminare il piatto

-prezzemolo tritato

Cottura: 10 minuti per il riso + 10 minuti per cuocere le verdure

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: lavare molto bene le verdure, spuntare la zucchina e la melanzana, tagliare a falde ed eliminare semi e filamenti ai peperoni.Tagliare dunque a cubetti tutte le verdure. Mettere lo spicchio d’aglio vestito e schiacciato in un tegame insieme all’olio e farlo dorare dolcemente.Eliminare l’aglio, aggiungere le verdure, salare, insaporire con il peperoncino e cuocere per il tempo indicato.Portare a bollore una pentola con abbondante acqua salata e cuocervi il riso leggermente al dente, scolarlo e farlo raffreddare allargandolo in una pirofila perché questa operazione avvenga in modo uniforme.Tagliare a striscioline il salmone.A questo punto aggiungere le verdure (compreso il loro intingolo) e le striscioline di salmone al riso e mescolare bene per distribuire gli ingredienti.Profumare con un trito di prezzemolo e terminare il piatto con un giro d’olio extravergine di oliva.

PENNE AL POMODORO, BASILICO E PATÉ DI OLIVE NERE

Se mi domandassero cosa rappresenta per me la felicità a tavola la risposta sarebbe:”un piatto di pasta semplice e goloso”.La ricetta di oggi rispecchia pienamente i miei gusti: si tratta di un piatto di penne condite con del sugo di pomodoro fresco, basilico e paté di olive nere, anche questo preparato in pochi minuti. Particolarmente in questo periodo c’è la necessità di preparare piatti veloci ed appaganti che mettano tutto d’accordo.Le penne al pomodoro, basilico e paté di olive nere si preparano in pochi minuti: il sugo si realizza nello stesso tempo necessario per la cottura della pasta.La quantità di paté che otterrete con le dosi che vi indicherò qui sotto è superiore a quella da aggiungere al sugo di pomodoro: potrete spalmarlo sul pane o utilizzarlo per prepararequeste bruschette (davvero ottime).Se l’idea vi piace seguitemi che vediamo come realizzare in una manciata di minuti un piatto semplice ma ricco di bontà.

Ingredienti:
-360 gr di penne-400 gr di pomodori al netto degli scarti- 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva-1 spicchio d’aglio-sale-pepe nero

Per il paté di olive nere:
-200 gr di olive nere denocciolate-1 spicchio d’aglio piccolo-4 foglie di basilico-1 pizzico di sale-olio extravergine d’oliva q.b.

Cottura: 10 minuti per il sugo di pomodoro + il tempo necessario per la cottura della pasta
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: eliminare il picciolo ai pomodori e incidere la parte superiore disegnando una croce.Gettarli quindi in acqua bollente per un minuto, prelevarli con la schiumarola, metterli in una bacinella con dell’acqua gelata e, dunque, togliere la pelle.In una padella versare l’olio, aggiungere lo spicchio d’aglio schiacciato e “vestito”, farlo dorare leggermente, inserire la polpa di pomodoro a pezzettini, salare, pepare profumare con l’origano: lasciare cuocere dolcemente una decina di minuti e, prima di spegnare il fuoco, unire le foglie di basilico spezzettate con le mani.Far bollire una pentola con abbondante acqua salata e cuocervi le penne per il tempo indicato sulla confezione.Mentre il sugo cuoce frullare le olive con lo spicchio d’aglio, il basilico, il sale e tanto olio quanto è necessario per ottenere la giusta consistenza.Quando il sugo è pronto aggiungere tre cucchiai del paté appena preparato e mescolare per distribuire i sapori.A cottura, scolare la pasta e versarla direttamente nella padella del sugo, una bella spolverata di parmigiano e il gioco è fatto.

Buon appetito. Un abbraccio, la Chicchina.

RISOTTO CON TALEGGIO E CIPOLLE CARAMELLATE

Oggi vi voglio parlare di un risotto squisito preparato con il riso Carnaroli Classico dell’azienda agricola Rabellotti Stefano . La qualità, decisamente superiore di questo riso, mi ha permesso di realizzare un piatto che è piaciuto moltissimo: il Carnaroli (anche detto “il principe dei risotti”) è, in assoluto, il più usato per questo tipo di preparazioni: tiene perfettamente la cottura, grazie all’alta percentuale di amilosio e permette una perfetta mantecatura.
La golosità del risotto con taleggio e cipolle caramellate è dovuta all’aggiunta del taleggio mentre il sapore sfizioso e particolare è dato dalle cipolle caramellate che rendono questo primo perfetto anche per occasioni particolari.
Se l’idea vi piace e volete preparare la mia ricetta,  seguitemi in cucina che vediamo insieme come realizzarla..

Ingredienti:

Per il risotto:

-320 gr di riso Carnaroli Classico
-4 cucchiai di olio extravergine di oliva
-1 litro circa di brodo vegetale (preparato con sedano, carota e cipolla)
-120 gr di taleggio
-30 gr di burro
-1 spicchio d’ aglio
-1/2 (mezzo bicchiere di vino bianco secco)
-sale
-pepe nero

Per le cipolle caramellate:

-350 gr di cipolle rosse al netto degli scarti
-4 cucchiai di olio extravergine di oliva
-2 cucchiai di zucchero di canna integrale
-1/2 (mezzo bicchiere di vino bianco secco)
-2 cucchiai di aceto
-sale
-pepe

Cottura: 18 minuti per il risotto +20 minuti per il brodo vegetale + 20 minuti per le cipolle caramellate

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: per il brodo vegetale. fare bollire per venti minuti sedano, carota e cipolla in acqua leggermente salata.Occupiamoci ora delle cipolle  caramellate: sbucciare le cipolle e tagliarle a fette sottili.Scaldare un tegame con quattro cucchiai di olio extravergine ed aggiungere le cipolle affettate,la foglia di alloro, salare, pepare ed inserire lo zucchero di canna; lasciare cuocere una decina di minuti.Bagnare dunque con il vino bianco e farlo evaporare. Per ultimo inserire l’aceto e proseguire la cottura per altri cinque minuti.Mettere l’olio in una pentola, aggiungere lo spicchio d’aglio, farlo dorare dolcemente e quindi eliminarlo.Inserire quindi il riso e farlo tostare sino a che è trasparente, bagnare con il vino bianco e farlo sfumare.Cuocere aggiungendo via, via il brodo vegetale caldo. A metà cottura salare, pepare e aggiungere metà delle cipolle caramellate  precedentemente preparate.Quando il risotto è cotto, regolare di sale e mantecare con il taleggio tagliato a cubetti e il burro. Coprire la pentola e lasciare riposare un paio di minuti. Impiattare aggiungendo le cipolle rimaste, qualche  cubetto di taleggio e una fogliolina di alloro.

Il piatto è pronto..non mi resta che augurarvi buon appetito..

LASAGNE CON SALMONE, ZUCCHINE E ROBIOLA

Le lasagne sono un primo che fa subito festa: a casa piacciono molto e io cerco di prepararle con ingredienti sempre diversi.Avendo una “certa” quantità di salmone da smaltire (abbiamo infatti amici che ce lo regalano tutti gli anni per le feste), ho pensato di usarlo per preparare delle buonissime lasagne con l’aggiunta di zucchine ripassate in padella e ciuffi di robiola qua e là…La quantità degli ingredienti è solo indicativa: sia il salmone che la robiola e le zucchine si possono mettere a secondo dei gusti personali, così come il quantitativo di besciamella.Il parmigiano suggerisco di usarlo solo per gratinare la superficie ma, ovviamente, si può anche aggiungere ad ogni strato.Non pensate ad una ricetta complicata: è facile e abbastanza veloce da realizzare… e molto spesso diventa un goloso e sfizioso piatto unico.Tutti in cucina a preparare le lasagne con salmone, zucchine e robiola.

Ingredienti (6/8 persone):
-1 confezione di sfoglie per lasagne da 250 gr-300 gr di salmone affumicato tagliato a fette sottili-3 piccole zucchine-150 gr di robiola-3 cucchiai di olio d’oliva per ripassare le zucchine-1 spicchio di aglio-sale-pepe nero-origano
Per la besciamella:
-700 ml di latte-50 gr di farina-40 gr di burro-sale-pepe nero
Per gratinare: parmigiano grattuggiato

Cottura: 10 minuti per ripassare in padella le zucchine + 10 minuti circa per la besciamella + 20 minuti in forno preriscaldato a 190°
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: per la besciamella, far fondere il burro in una pentola.Aggiungere quindi la farina tutta in una volta, salare, pepare e unire il latte (anche questo tutto in una volta): portare ad ebollizione, mescolando continuamente, e lasciare cuocere ancora due/ tre minuti.Otterrete così una besciamella leggermente liquida, ma è perfetta così per questa ricetta.In una padella dorare lo spicchio d’aglio nell’olio, eliminarlo ed unire le zucchine precedentemente lavate e affettate sottilmente.Salare, pepare, profumare con l’origano e cuocerle sino a che saranno morbide.Assembliamo le nostre lasagne: stendere un velo di besciamella sul fondo di una pirofila, distribuire le sfoglie di pasta fresca, ancora besciamella, fettine di salmone sottili, qualche cucchiaiata di zucchine e ciuffetti di robiola..

Continuare così sino ad esaurimento degli ingredienti (dovrete ottenere quattro strati).Spolverare la superficie delle lasagne con parmigiano grattugiato e cuocere in forno preriscaldato alla temperatura indicata.
Negli ultimi minuti azionare il grill per ottenere una deliziosa crosticina.

Le lasagne sono pronte… Buon appetito. Un abbraccio, la Chicchina.

SPAGHETTI SFIZIOSI

A chi non piacciono gli spaghetti?! Io li adoro.
Quante volte mi hanno letteralmente salvato quando, all’ultimo minuto, non sapevo cosa portare in tavola… Un’occhiata al frigorifero e alla dispensa e un po’ di fantasia bastano per creare un piatto goloso e sfizioso che, molto spesso, a casa mia rappresenta un piatto unico.La ricetta di cui vi parlerò oggi è un chiaro esempio: tre zucchine, un pugno di pomodorini succosi, un pochino di pesto e sottili scaglie di parmigiano per terminare il piatto oltre, naturalmente, ad un filo di olio a crudo di ottima qualità. Ecco pronto un primo leggero e gustoso.Nessun ingrediente particolare e una ricetta facile e veloce mi sembrano un buon motivo per seguirmi in cucina no?! Allora dai che li prepariamo insieme…

Ingredienti:
-320 gr di spaghetti-3 zucchine-20 pomodorini (all’incirca)-2 cucchiai di pesto-1 spicchio di aglio-scaglie di parmigiano sottili a piacere-4 cucchiai di olio d’oliva per il sugo e un filo a crudo su ogni piatto-sale-pepe nero
-origano

Cottura: 15 minuti per il sugo + il tempo necessario alla cottura della pasta
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: spuntare, lavare le zucchine e tagliarle a fettine.
Scaldare un largo tegame con l’olio e l’aglio schiacciato, aggiungere le zucchine, salare, pepare e profumare con l’origano: lasciare cuocere cinque minuti su fuoco basso ed aggiungere i pomodorini tagliati a metà.
Proseguire la cottura per altri dieci minuti, aggiungendo via via poca acqua calda (se necessaria).
Al termine della cottura aggiungere il pesto, mescolare per amalgamarlo agli altri ingredienti e spegnere il fuoco.
Portare a bollore una capace pentola con abbondante acqua salata e gettarvi gli spaghetti.
Cuocere al dente, scolare e versare direttamente nel tegame del condimento.
Mescolare nuovamente, impiattare e ultimare i piatti con sottili scaglie di parmigiano e un filo di olio a crudo.

Il piatto è pronto. Un abbraccio, la Chicchina.

CANNELLONI CON SPINACI E MASCARPONE

I cannelloni rappresentano uno dei piatti della domenica a casa mia: piacciono a tutti, e quindi cerco di prepararli in modi diversi e sempre golosi.Oggi vi voglio parlare dei cannelloni con spinaci e mascarpone… Ve lo devo dire che sono buonissimi?! Non si tratta certamente di una ricetta difficile anche perché, per realizzarli, ho utilizzato la pasta per lasagne pronta, quella che si compra nel banco frigo per intenderci… Non necessita di una prima cottura e quindi, per praticità, la considero un’ottima alternativa alla pasta fresca fatta in casa.Le sfoglie vengono farcite con spinaci (precedentemente ripassati in padella), mascarpone, ricotta e parmigiano; la besciamella che li ricopre è arricchita con fontina grattugiata alla julienne… Tanto per non farsi mancare niente… Se volete preparare con me i cannelloni con spinaci e mascarpone, date un’occhiata alla dispensa e al frigo e raggiungetemi in cucina…

Ingredienti per 10  cannelloni:

-10 sfoglie di pasta fresca pronta
-350 gr di spinaci (surgelati)
-300 gr di mascarpone (io Stuffer)
-100 gr di ricotta
-50 gr di parmigiano
-4 cucchiai di olio d’oliva
-1 spicchio d’aglio
-sale
-pepe
-30 gr di burro

Per la besciamella:

-500 ml di latte
-40 gr di farina
-30 gr di burro
-sale
-pepe
-noce moscata q.b.
-100 gr di fontina

Cottura: 10 minuti circa per la besciamella + 15 minuti in totale per gli spinaci + 25 minuti in forno preriscaldato a 190° per i cannelloni

Difficoltà: media

Costo: basso

Preparazione: sbollentare per qualche minuto gli spinaci in acqua bollente salata e ripassarli in padella con uno spicchio di aglio, sale e pepe.A cottura tritarli in modo grossolano e metterli in una ciotola con il mascarpone, la ricotta, il parmigiano, il sale e il pepe.Mescolare sino ad ottenere un composto omogeneo.Per la besciamella: far sciogliere il burro in un pentolino e aggiungere la farina in un sol colpo, il sale e il pepe.Versare ora tutto il latte,mescolare sino a che la besciamella si addensa e fare bollire per due/tre minuti.
Aggiungere quindi alla besciamella la fontina tagliata alla julienne. Farcire le sfoglie con una generosa cucchiaiata di composto e arrotolarla.Disporre i cannelloni così ottenuti in una teglia dove avrete steso un velo di besciamella.Distribuire  la besciamella sulla superficie della preparazione, spolverare di parmigiano e… via in forno caldo per il tempo previsto, azionando negli ultimi cinque minuti il grill…

I cannelloni sono pronti, golosi ed invitanti: non mi resta che darvi appuntamento alla prossima ricetta. A presto, la Chicchina.

SPAGHETTI CON FIORI DI ZUCCA E TONNO

Oggi vi presento un piatto dall’irrinunciabile bontà: gli spaghetti con i fiori di zucca e tonno.
Si tratta di una ricetta facile e veloce da realizzare: il sugo cuoce praticamente nello stesso tempo necessario per la cottura della pasta.Gli ingredienti sono semplici e, come al solito, devono essere di prima scelta: io mi sono affidata alla qualità della ditta Santacandida e, nello specifico, ho utilizzato gli spaghetti bio ad arco di grano antico Khorasan.Poco tempo ed altrettanta fatica, in questo caso, sono sufficienti per portare in tavola un piatto strepitoso, che permette di fare bella figura se servito in occasioni importanti.
L’unica pecca è che possiamo gustarlo unicamente in primavera-estate, stagioni in cui è più facile trovare i fiori di zucca, ingrediente delicato e sopraffino.Se vi piace l’idea, seguitemi in cucina  che vediamo insieme come realizzare questi golosissimi spaghetti…

Ingredienti:
-400 gr di spaghetti Bio ad arco di grano Khorasan Santacandida-200 gr di fiori di zucca-200 gr di tonno-4 filetti di acciughe sott’olio-150 ml di panna da cucina-1/2 mezza cipolla-6 cucchiai d’olio extravergine d’oliva in totale-peperoncino-sale-origano

Cottura: una decina di minuti per il sugo e il tempo necessario per la cottura della pasta
Difficoltà: bassa
Costo: medio
Preparazione: lavare ed asciugare delicatamente i fiori di zucca, privarli del pistillo e del gambo e tagliarli a striscioline.Far imbiondire in tre cucchiai d’olio la cipolla tagliata sottilmente.Aggiungere dunque i fiori di zucca, farli insaporire per due minuti, salare ed allontanare dal fuoco.

In un secondo tegame mettere i tre cucchiai di olio rimanenti, inserire i filetti di acciughe e farli sciogliere dolcemente.Scolare il tonno, sminuzzarlo ed aggiungerlo nel tegame con le acciughe: aggiustare quindi di sale e profumare con l’origano.Versare la panna con un generoso pizzico di peperoncino

mescolare e tenere da parte.Portare a bollore una pentola con abbondante acqua salata e cuocervi gli spaghetti, leggermente al dente.
Verso fine cottura prelevare una tazzina dell’acqua di cottura (utile per mantecare, vista la ricchezza di amido).Unire il contenuto delle due padelle.Versare gli spaghetti direttamente nel sugo, mantecando con l’acqua di cottura.

Gli spaghetti sono pronti e io vi ringrazio di essere passati di qui. Un abbraccio, la Chicchina.

PASTA FREDDA CON PESTO, TONNO E MOZZARELLINE

La pasta fredda è un piatto perfetto in estate: colorata, fresca e golosa piace davvero a tutti; è un ottimo rimedio per non rinunciare ad un piatto di pasta , anche quando fa molto caldo.Si tratta di preparazioni facili e veloci che hanno il pregio di poter essere preparate in anticipo.Sono un perfetto salva cena e sono ottime per un pasto da consumare fuori casa.Quella che vi propongo oggi è gustosissima e il condimento si prepara mentre cuoce la pasta: pomodorini succosi, mozzarelline,  dell’ottimo tonno, una manciata di olive saporite e giusto un paio di cucchiaiate di pesto che regalano una nota stuzzicante al tutto.Se la mia idea vi piace, seguitemi in cucina che vediamo insieme come si realizza la mia pasta fredda con pesto, tonno e mozzarelline...
Ingredienti:

-500 gr di ruote
-200 gr di tonno sott’olio di ottima qualità (sgocciolato)
-200 gr di ciliegine di mozzarella
-150 gr di pomodorini
-100 gr di olive nere
-2 cucchiai di pesto
-3 cucchiai di parmigiano grattuggiato
-olio d’oliva
-sale
-pepe nero
-foglie di basilico

Cottura: il tempo necessario per la cottura al dente della pasta

Difficoltà: bassa

Costo: medio

Preparazione: lessare la pasta in abbondante acqua salata.Nel frattempo lavare e tagliare a metà i pomodorini, eliminare l’olio di conservazione dal tonno e sminuzzarlo.Scolare la pasta ancora al dente e passarla sotto l’acqua fredda per fermare la cottura, metterla in una grande ciotola e condirla con un generoso filo l’olio, il sale, il pepe e il pesto.Mescolare bene per distribuire il condimento in modo uniforme e spolverare con il parmigiano.Aggiungere quindi i pomodorini, le mozzarelline, il tonno e le olive.Decorare con foglie di basilico…

et voilà, la nostra insalata di pasta è pronta, un abbraccio, la Chicchina.