CREMA DI CECI E FORMAGGIO SPALMABILE ( A MODO MIO)

Come vi ho già raccontato, negli ultimi tempi, cerco di realizzare ricette con i legumi: tanto preziosi per chi (come i miei figli) sceglie di seguire l’alimentazione vegetariana.Oggi ho pensato di preparare la crema di ceci con formaggio spalmabile; in rete se ne trovano diverse versioni, io vi propongo la mia, che a casa è piaciuta a tutti: anche a chi vegetariano non è.Si tratta di una preparazione facile e veloce: io ho scelto di utilizzare i ceci lessati in barattolo, una buona quantità di formaggio spalmabile, sale, pepe, mezzo spicchio di aglio a crudo, un niente di scorza di limone, salvia e del brodo vegetale al posto dell’acqua che, solitamente viene usata per allungare il tutto.Ovviamente potrete omettere l’aglio se non lo gradite e sostituire la salvia con altre erbe che vi garbano di più. Vediamo insieme come preparare questo sfizio che vi consiglio di servire con dei crackers integrali..
Ingredienti:
-200 gr di ceci lessi-200 gr di formaggio spalmabile-1/2 spicchio di aglio-sale-pepe-tre cucchiai di brodo vegetale-tre foglie di salvia
Cottura:/
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: sciacquare i ceci e asciugarli tamponandoli con la carta da cucina.Metterli dunque nel bicchiere del frullatore con lo spicchio d’aglio e dare una prima “frullata”. Aggiungere quindi il formaggio spalmabile, le foglie di salvia, il sale, il pepe, la scorza di limone, due cucchiai del suo succo, e tanto brodo vegetale tiepido, quanto basta ad ottenere una crema omogenea e vellutata

Tutto qui! la nostra crema è pronta, come anticipato, è perfetta servita su crackers o fette di pane integrale. per oggi è tutto, a presto, la Chicchina

INVOLTINI DI MELANZANA CON PEPERONI ARROSTO, FORMAGGIO SPALMABILE E ALTRE BONTÀ

Oggi vi voglio parlare di questi involtini che arrivano dritti dritti dalla mia fantasia: complici una melanzana e un peperone che giacevano tristemente in dispensa, ho pensato di realizzare queste piccole bontà che sono ideali per chi cerca di preparare piatti sani e leggeri, senza rinunciare al gusto.Si tratta, in buona sostanza, di sottili fette di melanzana grigliate e farcite con formaggio spalmabile (semplice o alle erbe, secondo il vostro gusto), striscioline di peperone arrostito e di insalata… Il tutto “condito! con un saporitissimo olio piccante.Questi involtini possono rappresentare un antipasto o un secondo sfizioso e possono far parte del buffet di una cena in piedi; hanno inoltre il vantaggio di poter essere preparati in anticipo e conservati in frigorifero fino al momento di servirli, magari su un letto di insalatina.Allora dai che li prepariamo insieme…

Ingredienti:

Per gli involtini:-1 melanzana grande-1 peperone grande-150 gr di formaggio spalmabile alle erbe-insalata-sale-pepe-origano

Per “condire” gli involtini:
-4 cucchiai di olio d’oliva-1/2 (mezzo) spicchio di aglio-sale-peperoncino-prezzemolo

Cottura: 3 minuti per lato di griglia per le melanzane
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: per preparare l’olio piccante, mettere l’olio in una ciotolina ed aggiungere l’aglio, il sale, il peperoncino e il prezzemolo tritato.Tagliare la melanzana a fette sottili, cospargerle di sale e lasciarle riposare per una mezz’ora (affinché eliminino l’acqua amara di vegetazione).Nel frattempo arrostire direttamente sopra al gas il peperone, sino a che la buccia sarà annerita e completamente raggrinzita: questo è il metodo più antico per eliminare la pelle e abbrustolire i peperoni. In alternativa, il peperone si può appoggiare su una piastra rovente e rigirare costantemente, sino a quando è completamente arrostito.In entrambi i casi, quando il peperone è cotto, è necessario metterlo in un sacchetto di plastica per alimenti, chiuderlo e lasciarlo in questo modo per una ventina di minuti.Passato questo tempo la pellicina del peperone si staccherà agevolmente.Una volta che avrete eliminato la pellicina, tagliate il peperone a metà, e poi a striscioline, avendo cura di eliminare tutti i semi.Lavare molto bene l’insalata e tagliare anch’essa a striscioline.A questo punto sciacquare le fette di melanzana, asciugarle e grigliarle tre/quattro minuti per lato su di una piastra rovente.Spalmare le fette di melanzana con il formaggio alle erbe, aggiungere delle striscioline di peperone arrosto e di insalata, salare ed aggiungere il peperoncino e l’origano.

Arrotolare le fette di melanzana e fermare l’involtino con uno stecco da cucina.Disporre gli involtini su un letto di insalata e irrorare il tutto con l’olio saporito preparato precedentemente.

I nostri involtini sono pronti. Un abbraccio, la Chicchina.

ONION RINGS A MODO MIO

Gli onion rings sono deliziosi anelli di cipolla pastellati e fritti, tipici della cucina americana: possono rappresentare uno sfizioso finger food ideale per accompagnare un aperitivo, un antipasto, o uno snack sfizioso che farà la gioia di tutti, magari accompagnati da salse come ketchup o maionese.Vi lascio la mia semplice ricetta che prevede un ammollo degli anelli di cipolla in acqua salata, una pastella che andrà  (possibilmente) fatta riposare in frigo e la frittura in olio di semi… Una spolverata di sale e il gioco è fatto.Ci venite allora con me in cucina a preparare gli onion rings? Fidatevi, sono buonissimissimi…

Ingredienti:
-3 cipolle di dimensioni medie -130 gr di farina bianca-30 gr di parmigiano grattugiato-2 uova-130/150 ml di acqua frizzante freddissima-1 pizzico di bicarbonato-sale-pepe-olio di semi di arachide per friggere

Cottura: 7/8 minuti per la frittura
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: sbucciare le cipolle e tagliarle a fette alte circa un centimetro.Premere ogni fetta affinché si divida in anelli e metterli a bagno in acqua fredda salata per mezz’ora.Nel frattempo mettere le uova in una ciotola, salare, pepare e inserire poca alla volta la farina.Unire il pizzico di bicarbonato, il parmigiano e tanta acqua ghiacciata quanta basta ad ottenere una pastella cremosa (a seconda dell’umidità della farina ne possono servire dai centotrenta ai centocinquanta ml), coprire quindi la ciotola con la pellicola alimentare e farla riposare in frigo per una mezz’ora.Scolare gli anelli di cipolla e asciugarli uno per uno.Scaldare una padella con abbondante olio di semi, immergere gli anelli nella pastella e tuffarli nell’olio caldo: rigirarli quando sono dorati.A cottura passare gli onion rings su carta assorbente, spolverare con il sale e servire accompagnando con maionese o ketchup.

Gli onion rings sono pronti… Un abbraccio, la Chicchina.

PIZZETTE DI MELANZANE

Le pizzette di melanzane rappresentano un antipasto leggero e goloso.
Sono semplici e veloci da realizzare: io le preparo spesso, soprattutto nella stagione estiva, e le farcisco semplicemente con salsa di pomodoro, scamorza, origano e qualche fogliolina di basilico per profumare il tutto.Naturalmente, secondo il vostro gusto personale, potrete poi aggiungere delle acciughe, qualche cappero,  qualche cubetto di prosciutto, del tonno  e, in sostituzione della scamorza, potrete scegliere di utilizzare  il formaggio che più vi piace (vanno bene provola, asiago, montasio o la mozzarella di bufala).Io le preparo con le melanzane lunghe, ma se volete realizzare delle pizzette di melanzane più grandi dovrete scegliere quelle tonde.Allora vediamo insieme come realizzare queste squisite e particolari pizzette…

Ingredienti:
-2 melanzane lunghe di medie dimensioni-200 ml di polpa di pomodoro-200 gr di scamorza (anche affumicata, se la preferite)-parmigiano grattugiato -olio extravergine d’oliva-sale-pepe-origano
Cottura: 15 minuti  a 180° per le fette di melanzana + 10 minuti alla stessa temperatura per le pizzette farcite
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: tagliare a fette sottili le melanzane (sette-otto millimetri), cospargerle di sale fino e lasciarle riposare per almeno quindici minuti affinché perdano l’acqua di vegetazione.Passato questo tempo sciacquarle e asciugarle con un canovaccio.Praticare dei piccoli tagli sulle fette di melanzana.Disporre quindi le fette in una teglia rivestita con la carta forno, irrorarle con un filo d’olio e infornarle in forno preriscaldato alla temperatura e per il tempo indicati.Nel frattempo mettere la polpa di pomodoro in una ciotolina e condirla con sale, origano e un paio di cucchiai di olio.Quando le fettine di melanzana sono pronte, sfornarle e condirle con la salsa di pomodoro.Aggiungere quindi un pizzico di parmigiano e una fettina di scamorza .Profumare nuovamente con l’origano e terminare con un goccio d’olio. Infornare nuovamente per una decina di minuti.Prima di servirle decoratele con le foglie di basilico… Sono buone calde, tiepide o fredde.Le pizzette di melanzane sono pronte… Un abbraccio, la Chicchina.

LE BALLOTTE PIEMONTESI (RICETTA DELLA TRADIZIONE)

Le ballotte piemontesi sono un antipasto delizioso fresco e squisito; il loro nome non è per nulla raffinato, ma il sapore lo è: sono ideali come leggero finger food e si preparano in poco tempo e con pochissima fatica: si mescolano i vari ingredienti e, dopo un riposo in frigorifero di un’ora (necessario per rendere il composto sodo e modellabile) si possono formare.Tra gli ingredienti utilizzati per realizzarle ci sono: la robiola, la ricotta, il tonno e le uova sode, oltre naturalmente a delle fresche erbe aromatiche che profumano l’insieme e a pizzico di scorza di limone. La ricetta originale prevede un cucchiaio di succo di limone e un cucchiaio di buccia grattugiata, io riporterò nell’elenco ingredienti le dosi esatte ma, vi consiglio di assaggiare e di procedere secondo il vostro gusto: io, quando le preparo, preferisco limitare l’uso del limone che copre un po’ il gusto delicato dei formaggi e del tonno.Allora andiamo insieme a preparare questo antipasto che, sono certa, vi piacerà…
Ingredienti:

-200 gr di ricotta
-150 gr di robiola
-2 uova ( di cui utilizzeremo soli i tuorli)
-150 gr di tonno sott olio
-1/2 (mezzo) cucchiaio di capperi
-2 cucchiai di olio d’oliva
-1 cucchiaio di succo di limone
-buccia di limone biologico
-1 ciuffo di basilico
-1 ciuffo di prezzemolo
-sale
-pepe nero

Cottura: 10 minuti necessari per rassodare le uova

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: mettere le uova in un pentolino con acqua fredda e far cuocere nove minuti dal momento del bollore.Allontanare il pentolino dal fuoco e metterlo sotto l’acqua fredda corrente.Quando le uova saranno fredde dividerle a metà, prelevare i tuorli e schiacciarli con una forchetta.Lavorare a crema la robiola con la ricotta e l’olio d’oliva, salare, pepare e profumare con il succo e la scorza di limone.Aggiungere il tonno sgocciolato e sminuzzato e i tuorli.Lavare e asciugare molto bene il basilico e il prezzemolo, tritarli insieme ai capperi e unirli al composto preparato precedentemente.Mescolare ancora bene per distribuire gli ingredienti in modo uniforme, coprire con la pellicola alimentare e fare riposare in frigo per un’ora in modo che si rassodi.Passato questo tempo formare delle palline grandi tanto quanto una nocciola. 

Il nostro antipasto è pronto, un abbraccio: la Chicchina

AGLIATA VERDE MONFERRINA

La conoscete l’agliata verde monferrina? Si tratta di una salsa a base di formaggio morbido (robiola o ricotta), erbe aromatiche e aglio.
Solitamente viene servita come antipasto con crostini di pane tiepidi o con verdure a mo’ di pinzimonio.La ricetta è davvero facile e veloce e vale la pena di provarla: è una bontà.Rispetto alla ricetta originale io ho fatto delle piccole variazioni: ho aggiunto del succo e della scorza grattugiata di limone e ho dimezzato la dose di aglio (per il mio gusto uno spicchio è sufficiente, ma a voi la scelta); inoltre ho modernizzato la preparazione: al posto del mortaio ho utilizzato il frullatore a immersione procedendo come vi racconterò.Anche la quantità di erbe aromatiche utilizzate in questa ricetta può variare, a seconda del gusto.Questa salsa appetitosa si conserva per un paio di giorni in un contenitore coperto, in frigorifero.Allora, se avete il buon cuore di seguirmi andiamo a preparare l’agliata verde monferrina

Ingredienti:

-200 gr di robiola
-1 cuore di sedano + qualche foglia
-1 mazzetto di prezzemolo
-6 foglie di basilico
-1 cucchiaio di succo di limone
-1/2 (mezzo) cucchiaino di buccia di limone grattuggiata
-3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
-1 spicchio d’aglio privato dell’anima centrale

Cottura:/

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: lavare ed asciugare molto bene il sedano, le foglie di basilico e il prezzemolo.Mettere nel frullatore ad immersione le erbe aromatiche ed aggiungere l’aglio privato dell’anima centrale e tritato, l’olio e il succo di limone: frullare brevemente ed aggiungere un cucchiaio di robiola, frullare nuovamente, sino ad ottenere un miscuglio abbastanza omogeneo.In una ciotola lavorare con una forchetta la robiola per ammorbidirla e profumarla con la buccia di limone grattugiata.A questo punto aggiungere il miscuglio di erbe aromatiche alla robiola poco alla volta, mescolando dall’alto verso il basso.La nostra agliata è pronta, vi consiglio di servirla con crostini di pane caldi o, in alternativa, con verdure tagliate a bastoncino (peperone, carote e gambi di sedano).
Un abbraccio. A presto, la Chicchina.

INSALATINA SAPORITA

Amo le insalate… ma non quelle preparate con un cespo di lattuga e via (pur buonissime, s’intende): mi piacciono le insalate sfiziose e golose che spesso possono rientrare a pieno titolo nella categoria degli antipasti o, a seconda degli ingredienti che le compongono, in quella dei secondi alternativi e leggeri.L’ insalatina di cui vi voglio parlare oggi è molto saporita: peperoni arrostiti e acciughe sono tra gli ingredienti principali, delle fresche foglie di rucola rinfrescano l’insieme e una manciata di scaglie di parmigiano lo arricchisce e contribuisce a farne una vera golosità.Non si tratta certamente di una preparazione lunga e difficile: basta arrostire i peperoni, privarli della pelle, dei filamenti e dei semi interni e comporre l’insalata con gli ingredienti di cui vi ho parlato poco fa. Ovviamente potrete arricchirla aggiungendo gli ingredienti che più vi piacciono (ad esempio olive taggiasche, qualche cappero o una manciata di crostini integrali, naturalmente inseriti appena prima di servirla): in famiglia, però, piace moltissimo così, nella sua semplicità.Questo piatto è molto appetitoso, è adatto sia alla stagione estiva che a quella invernale e si mantiene bene per qualche giorno in frigorifero.Se vi ho invogliato seguitemi in cucina e l’insalatina saporita sarà vostra…

Ingredienti:
-2 peperoni gialli, grandi e carnosi-12 acciughe sott’olio di buona qualità-1 mazzetto di rucola-1 spicchio di aglio-alcuni rametti di prezzemolo-scaglie di parmigiano-sale-pepe-origano-6 cucchiai di olio di oliva 

Cottura: 40 minuti in forno a 200° per i peperoni
Difficoltà: media
Costo: basso

Preparazione: portare il forno alla temperatura indicata. Disporre i peperoni nella piastra del forno rivestita con l’apposita carta e cuocerli, senza aggiungere nulla, per il tempo indicato (devono apparire quasi completamente bruciacchiati).Quando sono cotti lasciarli raffreddare completamente ed eliminare la pellicina esterna in modo uniforme.Aprire i peperoni, eliminare filamenti e semi e tagliare la polpa a striscioline sottili.Tritare il prezzemolo con l’aglio.Mettere le striscioline di peperone in una terrina, aggiungere il trito di aglio e prezzemolo e condire con sale, pepe, origano e l’olio previsto dalla ricetta.Lasciare riposare il tutto almeno un’ora.Passato questo tempo completare l’insalatina aggiungendo la rucola lavata e sminuzzata e scaglie sottili di parmigiano a piacere: mescolare per distribuire gli ingredienti…

Et voilà, il nostro piatto è pronto e a me non rimane che salutarvi a darvi appuntamento alla prossima ricetta.
Un abbraccio, la Chicchina.

INSALATA SOAVE

Ecco un ‘insalata leggera ma nutriente, ideale per chi mangia fuori casa…..i colori, poi, sono così belli che viene proprio voglia di assaggiarla.Può rappresentare un piatto unico e un bel modo per rimettersi in riga dopo i pranzi luculliani delle feste.Vi consiglio di provarla…tutti in cucina allora: con poca fatica ed altrettanta spesa l‘insalata soave sarà pronta, lì, sulla vostra tavola…

Ingredienti:
-400 gr di carote
-2 uova sode
-30 gr di noci
-3 foglie di basilico
-Olio extravergine d’oliva
-Succo di limone
-Sale,pepe nero e origano.

Tempo di preparazione :10 minuti.

Cottura:nessuna.

Difficoltà: bassa.

Costo:basso.

Preparazione: tagliare a julienne le carote, aggiungere le noci precedentemente tritate in maniera grossolana, il basilico spezzettato a mano (evitare l’uso di oggetti metallici che lo ossidano), il sale, il pepe e l’origano,quindi condire con olio e limone;da ultimo le uova tagliate a spicchi.Un ultimo giro d’olio ed è fatta.A presto e grazie di essere passati di qua. Un abbraccio, la Chicchina.

POLPETTINE CON PISELLI, RICOTTA E MENTA.

Oggi vi voglio parlare di un delizioso finger food: le polpettine con piselli, ricotta e menta.
Sono deliziose e profumatissime e possono essere servite come antipasto o come secondo vegetariano.L’idea mi è venuta oggi: il bel cestino di piselli freschi proveniente dall’orto meritava una ricetta un po’ speciale e quindi ecco l’idea di realizzare queste sfiziose polpettine.Si tratta di una ricetta facile e veloce preparata assolutamente a mio gusto: si lessano i piselli (volendo potrete utilizzare i piselli in barattolo e, quindi, velocizzare i tempi) e, una volta raffreddati, si mettono nel mixer con ricotta, parmigiano, pangrattato, un niente di cipolla fresca e alcune foglioline di menta; si passano poi in un mix di pangrattato e farina bianca e si friggono in abbondante olio di semi… Insomma, una bontà che vi consiglio veramente di provare.Allora forza che si frulla, si frigge e si mangia…

Ingredienti per 24 polpettine:
-250 gr di piselli freschi (o la stessa quantità di piselli lessati in barattolo)-400 gr di ricotta vaccina-50 gr di parmigiano grattugiato-50 gr di pangrattato-una fettina di cipolla (cruda)-sale-pepe bianco-5 foglioline di menta-olio di semi di arachide per friggere-farina e pangrattato per la panure

Cottura: 5 minuti per i piselli (se usate quelli freschi) + 7/8 minuti di frittura per le polpettine
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: se si utilizzano i piselli freschi toglierli dal baccello, cuocerli per cinque minuti in acqua bollente salata, scolarli e farli raffreddare. Se utilizzate piselli in barattolo saltate, ovviamente, questa operazione.Quando i piselli sono tiepidi metterli nel mixer con la ricotta, la fettina di cipolla cruda, il sale e il pepe.
Lavorare per un paio di minuti e quindi aggiungere il pangrattato, il parmigiano e la menta fresca.Frullare ancora qualche minuto: dovrete ottenere un composto ben lavorabile.Mescolate il pangrattato e la farina per la panure. Formare delle polpettine grandi come grosse noci e rotolarle per bene nella panure. Scaldare l’olio e, quando è a temperatura, friggere le polpettine sino a che sono dorate, salarle e…
Et voilà! Un secondo vegetariano buonissimo è servito.

Vi abbraccio, la Chicchina.

ZUCCHINE ALLA SCAPECE

Le zucchine alla scapece sono un contorno fresco e sfizioso, tipico della cucina campana.La  scapece è una preparazione simile al carpione ed in questo modo è possibile preparare anche altri ortaggi e piccoli pesci. Il termine “scapece” deriva dalla spagnolo “escabeche”ed era già conosciuto al tempo dei romani.Preparo questo piatto da quando mio figlio è andato in gita a Napoli: gli è piaciuto così tanto che, una volta a casa, mi ha chiesto di prepararglielo.Ovviamente l’ho accontentato (in fondo si tratta di una ricetta facile, veloce ed economica che è piaciuta a tutta la famiglia). Amo preparare le zucchine alla scapece in estate (con le zucchine dell’orto) e profumarle con la mia bellissima menta.Le zucchine, tagliate a fettine non troppo sottili, si friggono poche alla volta, dopo aver eliminato l’acqua di vegetazione. Successivamente si condiscono con un intingolo saporito a base di olio, aceto, menta e aglio… Il tutto dosato a seconda dei gusti personali.Questo contorno delizioso si mantiene in frigorifero per qualche giorno, in un contenitore coperto con la pellicola alimentare.Se volete preparare con me le zucchine alla scapece, seguitemi in cucina che vediamo insieme come realizzarle…

Ingredienti:

-500 gr di zucchine (preferibilmente di piccole dimensioni)
-olio di semi per friggere
-sale

Per la “scapece”:

-100 ml di olio d’oliva
-50 ml di aceto di vino bianco
-1 spicchio d’aglio
-sale
.pepe
-foglie di menta

Cottura: qualche minuto di frittura per dorare le zucchine

Difficoltà: molto bassa

Costo: basso

Preparazione: lavare ed asciugare le zucchine.
Tagliarle a rondelle sottili, metterle in un recipiente e salarle per fare eliminare loro l’acqua di vegetazione: quindi, mescolarle e lasciarle così mezz’ora.

Nel frattempo preparare la “scapece”: versare in una ciotola l’olio, l’aceto, lo spicchio d’aglio tritato, le foglie di menta spezzettate, il pepe, il sale e mescolare per distribuire gli aromi.

Dopo mezz’ora sciacquarle ed asciugarle molto bene tamponandole con un canovaccio.
Scaldare una padella con abbondante olio e friggere le zucchine poche alla volta.
Quando sono dorate scolarle e passarle su carta da cucina.
Una volta fritte tutte le zucchine prendere una terrina e versare qualche cucchiaio di condimento, uno strato di zucchine e così via.
Fare riposare la preparazione in frigorifero per un paio di ore.
Ecco pronto uno squisito contorno, stuzzicante ed appetitoso.

Un abbraccio, la Chicchina.