POLPETTE DI MERLUZZO E PATATE CROCCANTI

Questa ricetta è nata quando i miei bambini erano piccoli: è stato il primo modo per far mangiare loro il pesce. Devo dire che gradivano moltissimo queste polpettine saporite e che anche il loro papà (vuoi per dare il buon esempio o perché sono davvero buone e sfiziose) non si tirava di certo indietro.Si tratta di una ricetta abbastanza veloce e per nulla complicata: si cuociono le patate sino a renderle croccanti e si dà una prima cottura ai filetti di merluzzo; si frulla quindi il tutto con l’aggiunta di un uovo e poco più, si formano le polpette e si friggono in olio di semi. Ovviamente, se volete prepararle per i vostri bimbi, potrete scegliere di cuocerle in forno con l’aggiunta di un filo d’olio d’oliva, rigirandole a metà cottura.Allora venite che andiamo a polpettare…

Ingredienti:
-400 gr di filetti di merluzzo (anche surgelati)-400 gr di patate-2 spicchi d’aglio-1 uovo-pangrattato q.b.-prezzemolo-sale-pepe-olio di oliva per la cottura del merluzzo e delle patate-olio di semi per friggere-farina bianca q.b.

Cottura: 10 minuti per i filetti di merluzzo in padella, 10 per le patate e 10 minuti per le polpette
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: in una padella mettere tre cucchiai d’olio e uno spicchio d’aglio vestito e schiacciato.Aggiungere i filetti di merluzzo (se avete scelto quelli surgelati devono essere opportunamente decongelati), salare, pepare e profumare con il prezzemolo tritato.Lasciare cuocere per il tempo indicato, eliminare l’aglio e, quindi, fare intiepidire.Nel frattempo pelare le patate, tagliarle a dadini, cuocerle in tre cucchiai di olio d’oliva, salare e pepare: devono risultare belle dorate.A cottura fare intiepidire. Inserire dunque nel mixer (o un comune frullatore) il merluzzo, le patate, l’uovo, poco prezzemolo e frullare il tutto.Trasferire il composto in una terrina ed aggiungere qualche cucchiaio di pangrattato (quello che serve ad ottenere un composto morbido ma ben modellabile), per me tre cucchiai colmi.Formare le polpette e passarle velocemente nella farina: scaldare una padella con un dito di olio di semi e cuocere le polpette fino a che sono dorate e croccanti da ogni lato. Salare e servire accompagnate dalla salsina che preferite.

Buon appetito, la Chicchina.

POLPETTE DI CECI CON LA SENAPE

Vi piacciono le polpette? io le adoro e le preparo in mille modi, visto che a  casa le gradiscono moltissimo.Oggi vi voglio parlare delle polpette di ceci: sono squisite e si realizzano in una manciata di minuti se, come ho fatto io, sceglierete di utilizzare questi legumi già lessati (in barattolo).Possono rappresentare un secondo sfizioso, un antipasto, o un finger food perfetto per una cena in piedi o un aperitivo. Piacciono molto anche ai bambini, che generalmente non amano i legumi…ma, come diceva l’Artusi:” fritta l’è bona anche una ciabatta” ..e queste polpette vi garantisco sono una delizia.La preparazione è semplicissima: si mettono tutti gli ingredienti nel mixer: una frullata e via, l’unica accortezza è quella di girare le polpette con delicatezza durante la cottura,  solo quando si sarà formata una bella crosticina.Vi consiglio inoltre di realizzare polpettine di piccole dimensioni: così da avere una cottura perfetta.Allora cosa dite?! Polpettiamo? Vi aspetto tutti nella mia cucina…

Ingredienti:

Per l’impasto:

-460 gr di ceci lessati (peso sgocciolato)
-3 cucchiai di parmigiano grattuggiato
-2 cucchiai di pangrattato per l’impasto
-1/2 (mezza)cipolla
-1 uovo
– 1 cucchiaio di senape
-sale
-pepe nero
-1 filo d’olio d’oliva
-olio di semi di girasole per friggere q.b.

Per impanare:

1 uovo
-2 cucchiai di latte
-sale
-pepe
-farina
-pangrattato

Cottura : 5 minuti di frittura (o comunque fino ad ottenere una bella doratura)

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: mettere nel mixer i ceci perfettamente scolati  e la cipolla e ridurre in crema.Aggiungere dunque l’uovo, la senape, il parmigiano, il pangrattato, il sale, il pepe e un filo d’olio. Lavorare ancora il tutto, sino ad ottenere un composto liscio e perfettamente amalgamato; se risultasse troppo morbido inserite ancora un paio di cucchiai di pangrattato.In una ciotola mettere l’uovo con i due cucchiai di latte, salare, pepare e sbattere sino ad amalgamare.Formare delle polpettine grandi come grosse noci e passarle velocemente nell’uovo e quindi in un composto formato da pangrattato e farina in parti uguali.Scaldare una padella con abbondante olio di semi e friggervi le polpettine poche alla volta, rigirandole solo quando si sarà formata una bella crosticina. Quando le polpettine sono ben dorate scolarle, passarle su carta da cucina e salare a piacere.

Servirle calde con le salsine che preferite…un abbraccio: la Chicchina.

POLPETTINE CON PISELLI, RICOTTA E MENTA.

Oggi vi voglio parlare di un delizioso finger food: le polpettine con piselli, ricotta e menta.
Sono deliziose e profumatissime e possono essere servite come antipasto o come secondo vegetariano.L’idea mi è venuta oggi: il bel cestino di piselli freschi proveniente dall’orto meritava una ricetta un po’ speciale e quindi ecco l’idea di realizzare queste sfiziose polpettine.Si tratta di una ricetta facile e veloce preparata assolutamente a mio gusto: si lessano i piselli (volendo potrete utilizzare i piselli in barattolo e, quindi, velocizzare i tempi) e, una volta raffreddati, si mettono nel mixer con ricotta, parmigiano, pangrattato, un niente di cipolla fresca e alcune foglioline di menta; si passano poi in un mix di pangrattato e farina bianca e si friggono in abbondante olio di semi… Insomma, una bontà che vi consiglio veramente di provare.Allora forza che si frulla, si frigge e si mangia…

Ingredienti per 24 polpettine:
-250 gr di piselli freschi (o la stessa quantità di piselli lessati in barattolo)-400 gr di ricotta vaccina-50 gr di parmigiano grattugiato-50 gr di pangrattato-una fettina di cipolla (cruda)-sale-pepe bianco-5 foglioline di menta-olio di semi di arachide per friggere-farina e pangrattato per la panure

Cottura: 5 minuti per i piselli (se usate quelli freschi) + 7/8 minuti di frittura per le polpettine
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: se si utilizzano i piselli freschi toglierli dal baccello, cuocerli per cinque minuti in acqua bollente salata, scolarli e farli raffreddare. Se utilizzate piselli in barattolo saltate, ovviamente, questa operazione.Quando i piselli sono tiepidi metterli nel mixer con la ricotta, la fettina di cipolla cruda, il sale e il pepe.
Lavorare per un paio di minuti e quindi aggiungere il pangrattato, il parmigiano e la menta fresca.Frullare ancora qualche minuto: dovrete ottenere un composto ben lavorabile.Mescolate il pangrattato e la farina per la panure. Formare delle polpettine grandi come grosse noci e rotolarle per bene nella panure. Scaldare l’olio e, quando è a temperatura, friggere le polpettine sino a che sono dorate, salarle e…
Et voilà! Un secondo vegetariano buonissimo è servito.

Vi abbraccio, la Chicchina.

CROCCHETTE DI SPINACI

Molto spesso ci si ritrova quasi all’ora di pranzo senza sapere cosa cucinare…le crocchette/ polpette sono un’ ottima soluzione; oggi vi propongo queste irresistibili crocchette di spinacie ricotta…croccanti fuori (grazie alla panure arricchita di farina di mais) e morbide e gustosissime dentro. Siete abituati alle crocchette di patate? Certo, sono deliziose, ma datemi retta, seguite il mio consiglio, e non ve ne pentirete. E poi rassegnatevi..questa Chicchina ve ne cucinerà di tutti i colori….tanto vale rassegnarsi e provare….

Ingredienti:
-400 gr di spinaci sbollentati e strizzati-200 gr di ricotta- 2 uova-100 gr di parmigiano-3 cucchiai di pangrattato-3 cucchiai di farina bianca-sale-pepe-farina di mais, farina bianca e pangrattato in parti uguali per la panure-olio di semi di arachidi per friggere-burro-1 spicchio d’aglio

Cottura: 10 minuti per ripassare gli spinaci già bolliti, 7/8 minuti di frittura per ogni lato
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: per prima cosa ripassare gli spinaci nel burro e nell’aglio; salare e  pepare. Fare dunque insaporire per dieci minuti. Farli raffreddare e tritarli nel mixer. Metterli in una terrina e aggiungere la ricotta, le uova leggermente sbattute a parte, il parmigiano, la farina e il pangrattato. Dovremmo ottenere un composto leggermente morbido ma consistente.Con un cucchiaio formare le polpette e passarle nella panure premendo bene.

Scaldare l’olio in un largo tegame e fare la prova con lo stecchino di legno per verificare la temperatura: immergendo lo stecchino se la temperatura è quella giusta si devono formare le classiche bollicine.Friggere le crocchette poche per volta (molti pezzi abbasserebbero la temperatura). Le crocchette devono essere ben dorate, con una bella crosticina croccante.A frittura ultimata passarle su carta assorbente, spolverizzarle di sale ed ecco fatto…

Volendo si può abbinare qualche salsina ma, a me piacciono troppo così! Ciao, buon appetito ….io vi aspetto qui!

POLPETTE DI RICOTTA E PARMIGIANO

Le polpette di ricotta rappresentano un buon “salvacena ” quando il frigorifero è deserto, una buona alternativa alla triste pasta in bianco.Sono veloci da realizzare e servono pochi ingredienti (quelli che di solito non mancano mai nelle nostre dispense).La ricotta non si può definire “un formaggio” bensì un latticino perché viene prodotta dal siero del latte;è abbastanza leggera perché fornisce solo 174 calorie ogni 100 grammi…allora tutti in cucina a preparare le polpette.

Ingredienti:

-400 gr  di ricotta
-2 uova grandi
– 150 di parmigiano
-120 gr di farina complessivi (metà per le polpette e metà per la panure)
-1 panino raffermo
-prezzemolo
-sale,origano
-1 spicchio d’aglio (se piace)
-olio di semi di arachide per friggere.

Tempo di preparazione:10 minuti

Tempo di cottura:6/7 minuti

Difficoltà:bassa

Costo:basso.

Preparazione: mettere in forno un panino grosso fatto a pezzi fino a che è secco;frullarlo nel mixer e quando è quasi ridotto alla giusta consistenza unire un po’ di prezzemolo e 1 spicchio d’aglio (se piace) in modo che il nostro pangrattato sia leggermente verdino.Mescolare in una ciotola la ricotta,le uova,il parmigiano, metà della farina prevista nella ricetta, il sale e il pepe, fino ad ottenere un composto omogeneo (se risultasse troppo molle aggiungere un pugno di pangrattato)Formare delle polpettine dalla forma allungata :aggiungere al pangrattato 2 cucchiai di farina e impanare in questo composto le polpette premendo bene per fare aderire la deliziosa panure. Friggere in olio caldo 3/4 minuti per parte e accompagnare con patate fritte o arrosto.Poca spesa,,tanta resa. A presto, Lachicchina….

MEDAGLIONI DI PATATE E SALSICCIA PICCANTE

Le polpette (o medaglioni, per la loro forma appiattita) sono una bella “invenzione”: sono sfiziose e versatili. Quelle che vi propongo oggi hanno un valore aggiunto: sono arricchite con la salsiccia calabrese piccante che mi ha gentilmente recapitato la ditta Buongustai di Calabria, la quale produce e distribuisce prodotti tipici preparati con gli ingredienti meravigliosi di cui questa splendida terra è ricca naturalmente. I prodotti che Buongustai di Calabria offre sono realizzati seguendo le tradizioni del luogo, con ingredienti spesso di origine biologica e provenienti da aziende locali selezionate.Le specialità che si possono acquistare sono moltissime per cui vi invito a visitare il sito dove protrete reperire tutte le notizie a riguardo.Ora torniamo ai medaglioni: sono sfiziosi e perfetti come finger food, per un aperitivo o come antipasto gustoso. Basta infatti una piccola quantità di salciccia calabrese piccante, a conferir loro un sapore appetitoso ed accattivante.
Di seguito, la  ricetta, facile e veloce, che vi permetterà di gustare queste piccole bontà…

Ingredienti :

-700 gr di patate
-100 gr di salciccia calabrese piccante
-150 gr di mozzarella
-1 uovo
-1 cucchiaio di farina
-prezzemolo
-sale
-pangrattato, farina 00 e farina di mais in parti uguali per la panure
-olio di oliva

Cottura: 20 minuti per lessare le patate e 25 minuti di forno ventilato a 200°per i medaglioni

Difficoltà: media

Costo: basso

Preparazione: per prima cosa lessare le patate in acqua salata (indifferentemente con o senza buccia) e verificarne la cottura con una forchetta.A cottura scolarle, se si sono cotte con la buccia eliminarla, schiacciarle con lo schiacciapatate quando sono ancora calde e farle raffreddare.Spellare la salsiccia e tritarla finemente con il mixer. Tritare anche la mozzarella.Quando le patate schiacciate sono fredde metterle in una ciotola, aggiungere la salsiccia tritata, la mozzarella, il prezzemolo, l’uovo sbattuto,il sale e il cucchiaio di farina.Mescolare bene  affinché gli ingredienti si distribuiscano in modo uniforme.Formare ora con l’aiuto di un cucchiaio delle polpettine rotonde leggermente appiattite. Preparare una panure con le farine e pangrattato in parti uguali; passarvi le polpettine che andranno rivestite uniformemente, premendo un poco con le mani.Rivestire una placca con carta forno, mettervi i medaglioni, irrorarli con un filo d’olio ed infornare in forno caldo a duecento gradi per il tempo indicato (o fino a che si forma una bella crosticina croccante).

Et voilà, i nostri medaglioni sono pronti: ottimi sia caldi che freddi e, eventualmente, anche il giorno dopo.

Grazie di essere stati con me, a presto! La Chicchina.

POLPETTE DI TONNO

Le polpette son sempre buone e si possono preparare con gli ingredienti che più piacciono.
Quelle che vi propongo oggi sono davvero ottime e sono facili e veloci da realizzare. Piacciono moltissimo anche ai bambini (forse per il loro sapore delicato) .
Possono rappresentare un secondo o un delizioso finger food.
Vediamo insieme come si preparano le mie polpette di tonno…

Ingredienti per 10 polpette:

-100 gr di pane raffermo
-160 gr di tonno sott’olio
-3 cucchiai di grana
-pangrattato q.b.
-farina q.b.
-1 uovo
-prezzemolo
-1/2 spicchio d’aglio
-latte q.b.
-sale
-pepe
-origano
-olio di arachidi per friggere.

Cottura :5 minuti per lato per le polpette

Difficoltà: bassa

Costo: basso.

Preparazione: per prima cosa ammollare il pane nel latte; sgocciolare bene il tonno dall’olio e sminuzzarlo. Quando il pane sarà morbido strizzarlo bene, aggiungere l’uovo, il tonno, il parmigiano, il prezzemolo, l’aglio tritato finemente, il sale ,il pepe e l’origano. Lavorare bene il composto e, se risultasse troppo morbido, aggiungere un cucchiaio di pangrattato. Preparare una panatura mescolando pangrattato e farina. Prelevare un cucchiaio di composto e formare la polpetta, passarla nella panatura e premere bene perché quest’ultima aderisca completamente. Scaldare l’olio e verificare la temperatura facendo la prova dello stecchino di legno (immergendolo si devono  formare le classiche bollicine).Friggere le polpette poche per volta perché così non si abbassa la temperatura.  Scolare  e passare su carta da cucina.

 Salare leggermente. Sono buonissime e sfiziose. Grazie a voi di essere passati di qui! La Chicchina.

POLPETTE CON ZUCCHINE, RICOTTA E PANGRATTATO ALLE ERBE

Cosa si fa se il frigo è mezzo vuoto e la famiglia sta arrivando per pranzo?! Si POLPETTA, ovviamente…
Questo mi è successo l’altro giorno e, dopo una veloce occhiata in dispensa, ho deciso che le polpette mi avrebbero risolto la situazione: tre zucchine, un po’ di ricotta, una manciata di parmigiano e due uova ce le avevo… Per dare sapore al tutto ho pensato di aggiungere del pangrattato alle erbe: rosmarino, salvia, origano, sale, pepe e uno spicchio d’aglio nel mio caso, ma potrete aromatizzare il vostro pangrattato con le erbe che più vi piacciono.Fare il pangrattato aromatizzato è semplicissimo: basta inserire del pane raffermo, lo spicchio d’aglio e le erbe che si preferiscono nel frullatore e azionare sino ad ottenere un composto finissimo ed omogeneo.
Se si usa questo pangrattato profumato per gratinare è possibile aggiungere qualche cucchiaio di parmigiano ed un filo d’olio: io ho preferito omettere questi due ingredienti e usare il pangrattato rimanente per impanare delle cotolette (che in questo modo diventano ancora più golose)Se mi seguite vi mostro come preparare queste gustosissime polpette con zucchine, ricotta e pangrattato alle erbe.

Cottura: 7 minuti per insaporire le zucchine + 10 minuti per le polpette

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Ingredienti:

-3 zucchine di medie dimensioni
-200 gr di ricotta
-2 uova
-3 cucchiai di parmigiano
-3 cucchiai di pangrattato
-sale
-pepe nero
-farina biancaq.b.
-3 cucchiai di olio d’oliva
-olio di semi di arachide per friggere q.b.

Per il pangrattato alle erbe:

-120 gr di pane raffermo (secco)
-1 spicchio di aglio
-sale
-pepe
-aghi di rosmarino
-5/6 foglie di salvia
-origano

Preparazione: per il pangrattato alle erbe sminuzzare il pane ed inserirlo in un mixer, aggiungere lo spicchio d’aglio a fettine, gli aghi di rosmarino, foglie di salvia, origano, sale, pepe e frullare finemente. Ecco fatto:  il pangrattato alle erbe è pronto.Lavare, spuntare le zucchine e grattugiarle a julienne con la grattugia dai fori larghi.Mettere i tre cucchiai di olio d’oliva in un tegame e fare insaporire le zucchine con sale e pepe per sei sette minuti circa: fare dunque intiepidire.In una ciotola inserire le zucchine, le uova, la ricotta, il parmigiano, il pangrattato alle erbe, il sale e il pepe.Mescolare per distribuire gli ingredienti in modo uniforme e formare delle polpettine grandi come un mandarino leggermente schiacciate; passarle nella farina da entrambi i lati e friggere in abbondante olio di semi poche per volta, sino a perfetta doratura.

Le nostre squisite polpette sono pronte, servirle calde con le salsine che preferite (ma anche fredde sono una bontà).
 Un abbraccio, la Chicchina.

POLPETTE CON ZUCCHINE, PATATE E CACIOTTA

Le polpette piacciono un po’ a tutti: si possono fare con quello che si ha in frigorifero o quello che più piace; con poca fatica è possibile mettere insieme un secondo sfizioso.Quelle che vi propongo oggi le ho realizzate con zucchine, patate e caciotta, tutti ingredienti che ho grattugiato alla julienne… Un procedimento forse un po’ inconsueto che vi consiglio di provare: le verdure, in questo modo, vengono semplicemente cotte in padella per pochi minuti.Io ho scelto di friggere le mie polpette, ovviamente è possibile cuocerle anche in forno, ma vi assicuro che risulta un fritto asciutto e croccante: che sia grazie alla mia solita panure composta da farina di mais, farina bianca e pangrattato in parti uguali?!
Secondo me sì: in ogni caso, l’importante è ottenere il risultato desiderato e, con queste polpette, vi garantisco farete centro!! Se poi scegliete di prepararle piccine, saranno perfette anche per un aperativo. Ad ogni modo, seguitemi in cucina che prepariamo insieme le polpette con zucchine, patate e caciotta

Ingredienti:
Per le polpette:
-400 grammi di zucchine-400 grammi di patate-poca cipolla tritata-2 tuorli + 1 uovo intero-200 grammi di caciotta dolce-100 grammi di parmigiano grattuggiato-sale-peperoncino-origano-2 foglie di basilico-3 cucchiai di olio d’oliva per rosolare le verdure-olio di semi di arachidi per friggere
Per la panure:
-farina bianca, farina di mais e pangrattato in parti uguali-pangrattato all’occorrenza

Cottura: 15 minuti per rosolare le verdure in padella + 3/4 minuti necessari per friggere le polpette
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: sbucciare le patate, lavare e spuntare le zucchine e, dunque, grattugiare le verdure alla julienne (usando la grattugia con i fori larghi).Mettere i tre cucchiai di olio d’oliva in una larga padella antiaderente, aggiungervi la cipolla tritata e farla appassire: inserire quindi le verdure, salare e profumare con origano e peperoncino.Cuocere per il tempo stabilito aggiungendo, se caso, qualche cucchiaio d’acqua.
A cottura le verdure devono risultare asciutte: fare dunque raffreddare. Grattugiare anche la caciotta.Mettere il composto di patate e zucchine in una grande ciotola, aggiungere la caciotta, l’uovo intero e i due tuorli, il parmigiano, il sale, le foglie di basilico spezzettate con le mani (evitando di tagliarle perché, in questo modo si ossidererebbero) e, qualora fosse necessario per ottenere la giusta consistenza, poco pangrattato.Preparare la panure mescolando le farine e il pangrattato.Formare delle polpette leggermente piatte e passarle nella panure premendo per farla aderire.Scaldare l’olio e friggere le polpette tre o quattro minuti per lato, sino a che sono dorate e croccanti: passarle su carta da cucina e servire in allegria…
Le polpette sono pronte, io vi saluto.
Un abbraccio, Cristina.

POLPETTE DI SALAME

Capita spesso di ritrovarsi con una certa dose di affettati da smaltire..questa volta in frigorifero mi è rimasta una buona quantità di salame…che fare? La soluzione più semplice mi è parsa quella di utilizzarla per preparare delle sfiziose polpette.Gli ingredienti sono semplici e il procedimento per realizzarle è facile e veloce; ovviamente si possono realizzare anche con altri tipi di affettato..il risultato è  generalmente gradito a grandi e piccini: delle buonissime polpette, morbide nel loro interno, con una crosticina croccante, grazie all’ aggiunta della farina di mais nella panure.Se vi piace l’idea seguitemi in cucina che vediamo insieme come preparare questa squisite polpette

Ingredienti:

Per le crocchette: 

-400 gr  di salame (io tipo felino)
-200 gr di macinato misto: bovino/suino
-1 panino morbido
-poco latte
-2 uova
-2 cucchiai di parmigiano
-2 cucchiai di pangrattato
-poco sale
-prezzemolo

Per la panure:

-pangrattato
-farina bianca e farina di mais
 (in parti uguali)

Cottura: circa 15 minuti

Difficoltà:bassa

Costo: medio

Preparazione: spezzettare il panino e metterlo a mollo nel latte.
Mettere nel mixer le fette di salame e tritarle.
Aggiungere la carne tritata, le uova, il pane ammollato strizzato, il parmigiano, il prezzemolo, il pangrattato e POCO sale, visto che il salame è già particolarmente saporito.
Azionare il mixer per qualche minuto, sino a che tutti gli ingredienti sono bene amalgamati.
Preparare la panure mescolando le farine e il pangrattato in parti uguali.
Formare le crocchette dandole la classica forma cilindrica: passarle quindi nella panure rigirandole per “rivestirle” in modo uniforme.
Scaldare una padella con l’olio di arachidi e, quando quest’ ultimo ha raggiunto la temperatura, friggervi le crocchette almeno 7/8 minuti per lato (devono cuocere bene vista la presenza della carne tritata): rigirarle spesso affinché  non si coloriscano troppo.
A cottura ultimata  passarle su carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso.
Servire con un fresca insalatina.
Sono buonissime e permettono di dare nuova vita agli affettati avanzati. Un abbraccio, vi aspetto sempre qui! La Chicchina.