FRITTATA DI PANE

Continuiamo con la serie infinita di ricette del riciclo… Fatto sta che molto spesso, per l’esigenza di recuperare degli avanzi, nascono ricette di una golosità unica.Oggi vi voglio parlare della frittata di pane: un piatto semplice e buonissimo che può diventare un secondo sfizioso o, tagliata a cubotti, un antipasto insolito (ottimo sia caldo che freddo).Alla ricetta che vi propongo (facile e veloce come al solito) potrete aggiungere cubetti di salumi, formaggi, verdure o quello che vi suggerisce la fantasia: a me piace molto nella sua versione originale e vi consiglio caldamente di provarla perché è perfetta anche per un pic nic o per essere consumata come cibo d’asporto.Questa frittata viene alta e soffice, piace a tutti e particolarmente ai bambini… Insomma: non ci sono scuse per non provarla.
Seguitemi in cucina e, in quattro e quattr’otto, la frittata di pane sarà vostra…

Ingredienti per 4/6 persone:
-8 uova-50 gr di parmigiano-2 panini (tipo bocconcini)-latte q.b.-prezzemolo-sale-pepe-4 cucchiai di olio d’oliva

Cottura: 15 minuti in totale
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: rompere il pane in piccoli pezzi, metterlo in una ciotola e unire tanto latte quanto basta a coprirlo completamente.Lasciarlo in ammollo per una decina di minuti.Nel frattempo rompere le uova in una ciotola, salare, pepare, aggiungere il parmigiano grattugiato e il prezzemolo.Strizzare il pane e unirlo al composto di uova: mescolare bene affinchè tutti gli ingredienti si distribuiscano in modo uniforme.Scaldare una padella con l’olio, cuocere la frittata per una decina di minuti, girarla e terminare la cottura fino a che è perfettamente cotta e dorata.Servitela indifferentemente calda o fredda. Grazie di essere passati di qui, la Chicchina.

POLPETTE DI MERLUZZO E PATATE CROCCANTI

Questa ricetta è nata quando i miei bambini erano piccoli: è stato il primo modo per far mangiare loro il pesce. Devo dire che gradivano moltissimo queste polpettine saporite e che anche il loro papà (vuoi per dare il buon esempio o perché sono davvero buone e sfiziose) non si tirava di certo indietro.Si tratta di una ricetta abbastanza veloce e per nulla complicata: si cuociono le patate sino a renderle croccanti e si dà una prima cottura ai filetti di merluzzo; si frulla quindi il tutto con l’aggiunta di un uovo e poco più, si formano le polpette e si friggono in olio di semi. Ovviamente, se volete prepararle per i vostri bimbi, potrete scegliere di cuocerle in forno con l’aggiunta di un filo d’olio d’oliva, rigirandole a metà cottura.Allora venite che andiamo a polpettare…

Ingredienti:
-400 gr di filetti di merluzzo (anche surgelati)-400 gr di patate-2 spicchi d’aglio-1 uovo-pangrattato q.b.-prezzemolo-sale-pepe-olio di oliva per la cottura del merluzzo e delle patate-olio di semi per friggere-farina bianca q.b.

Cottura: 10 minuti per i filetti di merluzzo in padella, 10 per le patate e 10 minuti per le polpette
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: in una padella mettere tre cucchiai d’olio e uno spicchio d’aglio vestito e schiacciato.Aggiungere i filetti di merluzzo (se avete scelto quelli surgelati devono essere opportunamente decongelati), salare, pepare e profumare con il prezzemolo tritato.Lasciare cuocere per il tempo indicato, eliminare l’aglio e, quindi, fare intiepidire.Nel frattempo pelare le patate, tagliarle a dadini, cuocerle in tre cucchiai di olio d’oliva, salare e pepare: devono risultare belle dorate.A cottura fare intiepidire. Inserire dunque nel mixer (o un comune frullatore) il merluzzo, le patate, l’uovo, poco prezzemolo e frullare il tutto.Trasferire il composto in una terrina ed aggiungere qualche cucchiaio di pangrattato (quello che serve ad ottenere un composto morbido ma ben modellabile), per me tre cucchiai colmi.Formare le polpette e passarle velocemente nella farina: scaldare una padella con un dito di olio di semi e cuocere le polpette fino a che sono dorate e croccanti da ogni lato. Salare e servire accompagnate dalla salsina che preferite.

Buon appetito, la Chicchina.

POLPETTE DI CECI CON LA SENAPE

Vi piacciono le polpette? io le adoro e le preparo in mille modi, visto che a  casa le gradiscono moltissimo.Oggi vi voglio parlare delle polpette di ceci: sono squisite e si realizzano in una manciata di minuti se, come ho fatto io, sceglierete di utilizzare questi legumi già lessati (in barattolo).Possono rappresentare un secondo sfizioso, un antipasto, o un finger food perfetto per una cena in piedi o un aperitivo. Piacciono molto anche ai bambini, che generalmente non amano i legumi…ma, come diceva l’Artusi:” fritta l’è bona anche una ciabatta” ..e queste polpette vi garantisco sono una delizia.La preparazione è semplicissima: si mettono tutti gli ingredienti nel mixer: una frullata e via, l’unica accortezza è quella di girare le polpette con delicatezza durante la cottura,  solo quando si sarà formata una bella crosticina.Vi consiglio inoltre di realizzare polpettine di piccole dimensioni: così da avere una cottura perfetta.Allora cosa dite?! Polpettiamo? Vi aspetto tutti nella mia cucina…

Ingredienti:

Per l’impasto:

-460 gr di ceci lessati (peso sgocciolato)
-3 cucchiai di parmigiano grattuggiato
-2 cucchiai di pangrattato per l’impasto
-1/2 (mezza)cipolla
-1 uovo
– 1 cucchiaio di senape
-sale
-pepe nero
-1 filo d’olio d’oliva
-olio di semi di girasole per friggere q.b.

Per impanare:

1 uovo
-2 cucchiai di latte
-sale
-pepe
-farina
-pangrattato

Cottura : 5 minuti di frittura (o comunque fino ad ottenere una bella doratura)

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: mettere nel mixer i ceci perfettamente scolati  e la cipolla e ridurre in crema.Aggiungere dunque l’uovo, la senape, il parmigiano, il pangrattato, il sale, il pepe e un filo d’olio. Lavorare ancora il tutto, sino ad ottenere un composto liscio e perfettamente amalgamato; se risultasse troppo morbido inserite ancora un paio di cucchiai di pangrattato.In una ciotola mettere l’uovo con i due cucchiai di latte, salare, pepare e sbattere sino ad amalgamare.Formare delle polpettine grandi come grosse noci e passarle velocemente nell’uovo e quindi in un composto formato da pangrattato e farina in parti uguali.Scaldare una padella con abbondante olio di semi e friggervi le polpettine poche alla volta, rigirandole solo quando si sarà formata una bella crosticina. Quando le polpettine sono ben dorate scolarle, passarle su carta da cucina e salare a piacere.

Servirle calde con le salsine che preferite…un abbraccio: la Chicchina.

BURGER DI CECI

Avete mai provato a preparare i burger di ceci? Vi assicuro che sono buoni e golosi. I miei ragazzi non mangiano carne e, quindi, vista la necessità di fornir loro il giusto apporto di proteine, mi sono messa all’opera: anche mio marito li ha mangiati con gusto… cosa non da poco visti i suoi gusti molto tradizionali.La ricetta è semplicissima e veloce da realizzare soprattutto se, come me, sceglierete di utilizzare ceci già lessati (quelli che si trovano comunemente nei barattoli). Con le dosi che seguono potrete realizzare sei burger croccanti e saporiti da cuocere in padella o, in alternativa, in forno con un  filo d’olio.Se l’idea vi piace seguitemi e, in quattro e quattr’otto, i burger di ceci saranno vostri…

Ingredienti:-480 gr di ceci lessati-2 uova-1 spicchio d’aglio piccolo-1 cucchiaio di senape-1 panino di medie dimensioni-latte q.b.-sale-pepe- 2 cucchiai di pangrattato

Cottura: in padella 6/7 minuti per lato oppure in forno 10 minuti per lato (in entrambi i casi, fino a doratura)
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: se utilizzate i ceci già lessati sarà sufficiente sciacquarli e scolarli, altrimenti sarà necessario metterli in ammollo per dieci ore e cuocerli per un’ora e mezza ponendoli sul fuoco con acqua fredda salata.Spezzettare il panino raffermo e ammollarlo per almeno mezz’ora nel latte.Mettere quindi i ceci lessi nel mixer e frullarli con lo spicchio di aglio e le foglie di salvia.Strizzare bene il pane ed aggiungerlo alla purea di ceci insieme alle uova, alla senape, al sale e al pepe: frullare nuovamente sino ad ottenere un composto omogeneo cui aggiungerete, se necessari, un paio di cucchiai di pangrattato.Formare dunque i burger (dovrete ottenere sei pezzi non troppo spessi).Cuocere quindi i burger in padella con un filo d’olio (sino a quando sono ben dorati e croccanti) altrimenti in forno caldo (preriscaldato a duecento gradi) dieci minuti per lato.I nostri burger sfiziosi sono pronti. Un abbraccio, la Chicchina. 

POLPETTINE CON PISELLI, RICOTTA E MENTA.

Oggi vi voglio parlare di un delizioso finger food: le polpettine con piselli, ricotta e menta.
Sono deliziose e profumatissime e possono essere servite come antipasto o come secondo vegetariano.L’idea mi è venuta oggi: il bel cestino di piselli freschi proveniente dall’orto meritava una ricetta un po’ speciale e quindi ecco l’idea di realizzare queste sfiziose polpettine.Si tratta di una ricetta facile e veloce preparata assolutamente a mio gusto: si lessano i piselli (volendo potrete utilizzare i piselli in barattolo e, quindi, velocizzare i tempi) e, una volta raffreddati, si mettono nel mixer con ricotta, parmigiano, pangrattato, un niente di cipolla fresca e alcune foglioline di menta; si passano poi in un mix di pangrattato e farina bianca e si friggono in abbondante olio di semi… Insomma, una bontà che vi consiglio veramente di provare.Allora forza che si frulla, si frigge e si mangia…

Ingredienti per 24 polpettine:
-250 gr di piselli freschi (o la stessa quantità di piselli lessati in barattolo)-400 gr di ricotta vaccina-50 gr di parmigiano grattugiato-50 gr di pangrattato-una fettina di cipolla (cruda)-sale-pepe bianco-5 foglioline di menta-olio di semi di arachide per friggere-farina e pangrattato per la panure

Cottura: 5 minuti per i piselli (se usate quelli freschi) + 7/8 minuti di frittura per le polpettine
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: se si utilizzano i piselli freschi toglierli dal baccello, cuocerli per cinque minuti in acqua bollente salata, scolarli e farli raffreddare. Se utilizzate piselli in barattolo saltate, ovviamente, questa operazione.Quando i piselli sono tiepidi metterli nel mixer con la ricotta, la fettina di cipolla cruda, il sale e il pepe.
Lavorare per un paio di minuti e quindi aggiungere il pangrattato, il parmigiano e la menta fresca.Frullare ancora qualche minuto: dovrete ottenere un composto ben lavorabile.Mescolate il pangrattato e la farina per la panure. Formare delle polpettine grandi come grosse noci e rotolarle per bene nella panure. Scaldare l’olio e, quando è a temperatura, friggere le polpettine sino a che sono dorate, salarle e…
Et voilà! Un secondo vegetariano buonissimo è servito.

Vi abbraccio, la Chicchina.

INVOLTINI DI SOGLIOLA CON CHAMPIGNON E PARMIGIANO

Ho visto questi involtini deliziosi ne “Il grande libro della cucina italiana”: mi hanno molto colpito e ho deciso di replicarli (ovviamente a modo mio, secondo i miei gusti).Io mangio pochissimo pesce ma mi incuriosiva questo strano connubio: funghi e pesce… mah!! Invece mi sono dovuta ricredere: si tratta veramente di un piatto squisito, goloso ed insolito.Non è una ricetta difficile: seguendo le indicazioni, questo piatto succulento sarà sulla vostra tavola e vi permetterà (diciamolo) di fare una certa figura.Vediamo quindi come preparare gli involtini di sogliola agli champignon…

Ingredienti:
-6 filetti di sogliola sottili-150  gr di champignon-50 gr di pane raffermo-10 olive nere denocciolate-1 cucchiaio di parmigiano-3 cucchiai di olio d’oliva-sale-pepe nero-origano-prezzemolo-1/2 (mezza) cipolla bianca-1 bicchiere di vino bianco secco
Per la salsina di accompagno:
-400 gr di polpa di pomodoro-1 spicchio d’aglio-sale-pepe-prezzemolo fresco
Cottura: 10 minuti per cuocere i funghi + 25/30 minuti in forno preriscaldato a 180° + 10 minuti per la salsina di pomodoro
Difficoltà: media
Costo: medio

Preparazione: eliminare i residui di terriccio dagli champignon, lavarli ed affettarli.Mettere in un tegame l’olio ed aggiungervi la cipolla tritata finemente, un trito di prezzemolo e i funghi affettati: salare, pepare e profumare con l’origano.Bagnare con il vino bianco, farlo evaporare e cuocere per una decina di minuti.Tritare la mollica nel mixer con le olive e mettere in una ciotola.Quando gli champignon sono tiepidi tritarli a loro volta nel mixer insieme al loro sughetto.Unire quindi il pane e gli champignon,  salare e pepare.In un tegame mettere l’olio e l’aglio, aggiungere la polpa di pomodoro, salare, pepare e fare insaporire per il tempo indicato.Prendere dunque i filetti di sogliola, salarli leggermente e farcirli con una cucchiaiata del ripieno precedentemente preparato. Arrotolarli e chiuderli con stecchini di legno e disporli in una pirofila leggermente una di olio.

Irrorare con il mezzo bicchiere di vino bianco rimanente, un filo di olio ed aggiustare di sale.Cuocere in forno caldo.
Servire adagiandoli sulla salsina di pomodoro calda.
Il nostri involtini sono pronti, un abbraccio, la Chicchina

SFORMATO DI PANE E FORMAGGIO

Pane e formaggio… Una delle cose più buone per me!! Se ho del pane raffermo mi piace “riciclarlo” creando piatti golosi.In inverno, preparo spesso questo sformatino: gli ingredienti? Pane raffermo e il formaggio che c’è, anche di diverso tipo, il tutto ammorbidito ed arricchito con un composto di latte, uova e parmigiano… Golosità allo stato puro!
Si tratta di un piatto sostanzioso, ma si mangia quello e stop: così i sensi di colpa stanno a zero.Visto che lo preparo nei mesi freddi, approfitto del forno della mia BELLISSIMA stufa rossa: ogni pietanza che esce da lì ha un sapore particolare, ma anche preparandolo in un comune forno il risultato è ottimo.Allora, se in dispensa c’è un po’ di pane raffermo e nel frigo c’è del formaggio in cerca d’avventura seguitemi che, in quattro e quattr’otto, mettiamo insieme questa bontà…

Ingredienti per una pentola di coccio con diametro di 22 cm:
-pane raffermo (circa 4 panini)-350 gr di caciotta o altro formaggio -400 ml di latte-2 uova-80 gr di parmigiano grattuggiato (40 gr per il miscuglio e 40 per spolverare gli strati)-sale-pepe-fiocchetti di burro

Cottura: 20 minuti in forno preriscaldato a 180°
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: tagliare i panini a fette spesse circa un centimetro e mezzo.Preparare un miscuglio con il latte, le uova, metà parmigiano, sale e pepe.
Disporre le fette di pane nel fondo di un tegame di coccio e premere con il dorso di un cucchiaio per creare uno strato compatto.Tagliare il formaggio a fette e disporlo sopra lo strato di pane, spolverare con il parmigiano e bagnare con un po’ del miscuglio di latte.

Procedere così fino ad esaurimento degli ingredienti, terminando possibilmente con uno strato di pane.Irrorare la superficie con il latte e distribuire dei fiocchetti di burro.

Infornare in forno caldo per il tempo previsto, o comunque sino a che non si sarà formata una bella crosticina.
Per il forno a legna i tempi sono diversi, si va ad occhio…Sfornare lo sformatino e gustarlo in allegria!Un abbraccio, a presto. Cristina.

ANELLI DI TOTANO AL FORNO CROCCANTI (RICETTA LIGHT)

Gli anelli di totano piacciono un po’ a tutti…
La ricetta abituale li prevede fritti e croccanti: fritta, si sa, è buona anche una ciabatta (come diceva il grandissimo Artusi), ma c’è un modo FURBO per rendere questi anelli golosi, croccanti ed appetitosi, e cioè “impanarli” e gratinarli in forno…
Niente da invidiare a quelli fritti, ma infinitamente più leggeri e, visto che la prova costume si avvicina minacciosamente, direi che vale la pena di fare questo esperimento.Volendo avere degli anelli teneri è consigliabile comprarli il giorno prima e congelarli, in questo modo risultano molto più morbidi.In casa, devo essere sincera, li hanno guardati con un certo sospetto ma, una volta partito l’assaggio, li hanno mangiati di vero gusto.Allora, se volete mangiare un piatto saporito e leggero, fidatevi della Chicchina e fiondatevi in cucina (che rima, ragazzi!).

Ingredienti:
-800 gr di anelli di totani-100 gr di pangrattato-40 grammi di farina di mais-sale-pepe nero-1/2 spicchio d’aglio-prezzemolo tritato-la scorza grattuggiata di 1/2 limone biologico-olio d’oliva

Cottura: 25/30 minuti in forno preriscaldato a 220°
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: acquistare preferibilmente il pesce il giorno prima e metterlo in freezer; tirare fuori i calamari la sera prima della loro preparazione.Asciugare bene gli anelli, metterli in un piatto, salarli, peparli ed irrorarli con l’olio d’oliva.Preparare una panure con il pangrattato, la farina di mais, la scorza di limone grattugiata, il prezzemolo e lo spicchio d’aglio tritati.Sgocciolare grossolanamente gli anelli dall’olio, metterli nella panure rigirandoli spesso e premendo un pochino perché si ricoprano completamente del composto.Disporre quindi gli anelli in una teglia rivestita con l’apposita carta senza sovrapporli.

 Infornare in forno preriscaldato e lasciare cuocere per il tempo previsto, avendo cura di azionare il grill negli ultimi cinque minuti.A cottura sfornare e, a piacere, spruzzare con del succo di limone…

Et voilà, leggeri ma con gusto!!
A presto! Cristina.

ZUPPETTA DI MOSCARDINI AL PROFUMO DI ARANCIA

Ecco un piatto a base di pesce, economico  e relativamente veloce da realizzare (ma golosissimo).
A casa piace tantissimo e, quando lo preparo, devo darmi da fare a grigliare le fette di pane che lo accompagnano, perchè é non ce ne sono mai abbastanza.Si tratta di una ricetta abbastanza comune: il mio tocco personale è l’aggiunta di una generosa spolverata di scorza d’arancia che sembrerà un ingrediente un po’ bizzarro in questo contesto, ma vi assicuro che ci sta che è una meraviglia…Oggi è giorno di mercato al mio paese e, visto che il mio banco del pesce di fiducia e l’Antonella non mi hanno mai tradita, ho acquistato dei magnifici moscardini (già puliti, neh?!) e, con poca spesa e altrettanta fatica, ecco pronto un pranzetto davvero niente male.

Ingredienti (per 4 persone):
-800/900 gr di moscardini già puliti-4 pomodori maturi o, in alternativa, 400 hg di passata di pomodoro + qualche pomodorino ciliegino maturo-1 costa di sedano-1 spicchio d’aglio-prezzemolo-6 cucchiai d’olio d’oliva-1 bicchiere di vino bianco secco-una spolverata di scorza d’arancia grattuggiata-sale-pepe nero macinato al momento-origano

Cottura: 40 minuti
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: lavare molto bene i moscardini, asciugarli e tagliare quelli troppo grandi.Mettere in una pentola con il fondo spesso o, se la si possiede di coccio, l’olio, l’aglio, il prezzemolo tritati e il sedano tagliato finemente. 

Lasciare soffriggere due/tre minuti ed aggiungere i moscardini.Fare insaporire il tutto per cinque minuti, quindi aggiungere il vino bianco e farlo sfumare.Inserire ora la polpa dei pomodori freschi tagliati a pezzi e privati della pelle (o la passata) e i pomodorini.Salare, pepare e aggiungere l’origano.

Coprire la pentola ermeticamente, in modo da non far evaporare i liquidi di cottura.Cuocere per trenta minuti e quindi aggiungere la scorza d’arancia grattuggiata. Coprire nuovamente e terminare la cottura.Servire questa bontà accompagnata da fette di pane spesse grigliate.

Vi consiglio di provare questa ricetta… Non ne rimarrete delusi. A presto, qui da me! Cristina.

POLPETTE DI PANE

Ecco un modo goloso per riciclare il pane avanzato o qualche fettina d’affettato e/o di formaggio che giace tristemente nel frigorifero in cerca di padrone. Sono buonissime e poi, come diceva l’Artusi “fritta è buona anche una ciabatta”.

Ingredienti:
-300 gr di pane raffermo senza crosta
-1/2 litro di latte
-50 grammi di parmigiano
-150 gr di salame o altro affettato
-100 gr di fontina
-3 uova
-prezzemolo
-sale
-pepe
-farina e pangrattato per la panatura
-olio di arachide per friggere

Cottura delle polpette: 3/4 minuti di frittura per lato

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: ammollare il pane nel latte e lasciarvelo per almeno 1/2 ora; passato questo tempo, strizzare il pane per eliminare il liquido in eccesso; aggiungere ora al pane ridotto in crema due uova, il parmigiano grattugiato, il  salame tritato , il formaggio a cubetti, il prezzemolo, il sale e il pepe. Formare delle polpette rotonde che si passeranno prima nella farina, poi nell’uovo rimanente sbattuto e quindi nel pangrattato. Friggere le polpette in un largo tegame poche per volta per non abbassare la temperatura dell’olio e ottenere un fritto croccante; scolarle e salarle leggermente.

BUONE! A presto.