TORTA MOUSSE AL CIOCCOLATO BIANCO

Oggi vi propongo una torta speciale dalla bontà scandalosa… Si prepara in poche mosse e l’unico problema è quello di riuscire a limitarsi a una sola fetta.Si tratta di un dolce freddo (tipo cheesecake, per intenderci) con una base morbida e una mousse voluttuosa di cioccolato bianco e formaggio spalmabile, una delizia che dovete assolutamente provare… e pazienza se non è proprio dietetica, se ne mangia una fettina piccina picciò e il gioco è fatto. Oltretutto si  presenta  molto bene ed è perfetta anche come dessert per una cena “importante”.La torta mousse al cioccolato bianco deve essere preparata con un certo anticipo visto che, per ottenere la giusta consistenza, deve riposare in frigorifero per quattro ore.Se vi ho convinti andiamo a vedere cosa serve per prepararla…

Ingredienti per uno stampo da 24 cm con il bordo apribile
Per la base:

-50 gr di farina00-70 gr di zucchero semolato-70 gr di cioccolato bianco-2 cucchiai di cognac (facoltativo)-2 uova
Per farcire:

-350 gr di cioccolato bianco-300 ml di panna liquida del banco frigo-350 gr di formaggio fresco spalmabile
Per decorare: cioccolato al latte (o fondente, a piacere)

Cottura: per la base: 20 minuti in forno preriscaldato a 180°
Difficoltà: bassa
Costo: medio

Preparazione: sbattere le uova con lo zucchero e il cognac per almeno 10 minuti, quindi unire la farina setacciandola.Fare fondere i 50 gr di cioccolato bianco previsto per questa preparazione ed unirlo al composto preparato precedentemente.

Rivestire con la carta forno una teglia rotonda con diametro 24 cm, versarvi l’impasto e infornare per il tempo indicato.

A cottura sfornare e fare raffreddare senza eliminare il bordo apribile.

Portare a ebollizione la panna in un pentolino con il fondo spesso (facendo attenzione a non farla attaccare), dunque aggiungere il cioccolato a pezzi e mescolare fino a quando sarà completamente sciolto.A questo punto unire il formaggio poco alla volta e, quando avrete ottenuto una massa omogenea, versarla sulla base precedentemente preparata e livellare bene. 

Coprire il dolce con la pellicola alimentare e mettere in frigo a solidificare per 4 ore.Preparare dei riccioli di cioccolato raschiando con un coltello su una tavoletta di cioccolato al latte (io l’ho ammorbidita lasciandola al sole per una mezz’oretta, oppure basteranno pochi minuti nel forno appena tiepido).Quando la torta si sarà solidificata decorarla con i riccioli e servirla.

CIAMBELLA ALLO YOGURT E LIMONE

Bentrovati! oggi condivido con voi la ricetta di una ciambella perfetta a colazione e a merenda, ottima da gustare da sola o da intingere in una bella tazza di caffellatte fumante: pochi ingredienti ed altrettanta fatica per un dolce morbido, dolce al punto giusto e meravigliosamente profumato al limone.
La ciambella allo yogurt e limone è semplicissima da realizzare: si montano tutti gli ingredienti in una ciotola e via in forno, mezz’oretta (circa) di cottura i e il gioco è fatto. Potrete, anche in questo caso, fare le vostre modifiche, a seconda dei vostri gusti: potrete sostituire il limone con un arancia, usare yogurt light o aromatizzato, oppure sostituire l’olio di semi che ho utilizzato io con del burro fuso o ancora cospargere la superficie del dolce con granella di zucchero…
Allora andiamo tutti in cucina che domani a colazione c’è la ciambella…

Ingredienti:
-250 gr di farina 00-180 gr di zucchero semolato-250 ml di yogurt intero naturale-70 ml di olio di semi di girasole (oppure 85 gr di burro fuso)-4 uova-la scorza grattugiata e il succo di 1 limone-1 pizzico di sale-1 bustina di vanillina-burro e farina per lo stampo-zucchero a velo 

Cottura: 35 minuti in forno a 180°
Difficoltà: bassa
Costo: basso
Preparazione: in una grande ciotola lavorare con le fruste elettriche le uova con lo zucchero e la vanillina; quando il miscuglio è gonfio e spumoso aggiungere la scorza grattugiata e il succo di limone e mescolare nuovamente.A questo punto inserire l’olio a filo, continuando a sbattere.Unire dunque lo yogurt ed infine la farina setacciata con il lievito.Imburrare ed infarinare uno stampo da ciambella e versarvi l’impasto.Infornare in forno preriscaldato a 180° per il tempo previsto (naturalmente è consigliabile fare la prova dello stecchino che, se il dolce è cotto deve uscire asciutto)A cottura lasciare la ciambella in forno ancora per cinque minuti con lo sportello leggermente aperto, quindi sfornarla, sformarla e cospargerla con lo zucchero a velo.

La colazione è pronta, un abbraccio, la Chicchina.

MUFFIN CON PESCHE AMARETTI E CIOCCOLATO

I muffin di cui vi voglio parlare oggi sono veramente deliziosi. Come tutti i muffin sono perfetti a colazione, a merenda, ma anche per un fine pasto alternativo, magari accompagnati da una leggera crema inglese. La loro consistenza è morbida, quasi umida e sono ricchi di sapore… Insomma: vale davvero la pena di provarli approfittando delle ultime pesche che fanno capolino sui banchi del mercato.La ricetta è semplice e veloce da realizzare: si uniscono gli ingredienti secchi a quelli liquidi e poi via in forno; malgrado la quantità di ingredienti che li farciscono (pesche, amaretti e cioccolato) questi dolcini lievitano abbastanza, quindi vi consiglio di riempire i pirottini per tre quarti del loro volume.Adoro i muffin e penso che quelli che vi ho descritto diventeranno un classico delle mie colazioni “estive”.Venite un po’ in cucina che li prepariamo insieme…
Ingredienti per 12 muffin:
Ingredienti secchi:
-250 gr di farina 00 (o metà 00 e metà integrale)-120 gr di zucchero-10 gr di lievito (poco più di mezza bustina)-1 pizzico di sale
Ingredienti liquidi:
-2 uova-80 ml di latte-50 ml di olio di semi di girasole-1 cucchiaio di succo di limone-1 cucchiaio di rum
Per farcire:
-200 gr di polpa di pesche al netto degli scarti-50 gr di gocce di cioccolato fondente (in alternativa cioccolato tritato grossolanamente)-12 amaretti
Cottura: 10 minuti in forno preriscaldato a 200° e 15 minuti a 180°
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: in una ciotola mescolare gli ingredienti secchi (la farina, il sale, lo zucchero e il lievito). In una seconda ciotola sbattere brevemente gli ingredienti liquidi (le uova, il latte, l’olio, il succo di limone e il rum).Sbucciare e tagliare a pezzettini le pesche e sbriciolare gli amaretti.A questo punto unire gli ingredienti secchi a quelli liquidi e inserire i pezzettini di pesca, le gocce di cioccolato e le briciole di amaretto. Mescolare brevemente l’impasto.Rivestire con gli appositi pirottini lo stampo per muffin e riempirli per tre quarti.

Infornare in forno preriscaldato a 200°,  dopo 10 minuti abbassare a 180° e cuocere ancora 15 minuti.

I nostri muffin sono pronti… Facili, vero?! E sentirete che bontà! Un abbraccio, la Chicchina

PANE CON L’UVETTA

Questo pane è morbidissimo, delicato e perfetto per la colazione. Iniziare la giornata con una fetta (barra due) di questo dolce è davvero una coccola… a casa la pensano esattamente così: infatti ho fatto fatica a fare qualche scatto alla veloce.Non è assolutamente difficile da realizzare: al contrario, seguendo le istruzioni, potrete portare a tavola questo lievitato profumatissimo che, a piacere, potrete arricchire con canditi o gocce di cioccolato.Io vi consiglio di provarlo così, nella sua semplicità, e vedrete che rimarrete stupiti del risultato.Persino mio marito, che da 400 anni fa colazione con una fiorentina (brioche di sfoglia di cui vi parlerò prossimamente), quando sente il profumo di questo pane lo sceglie per iniziare la giornata.Vediamo allora cosa serve per prepararlo…

Ingredienti:
-400 gr di farina 00 (o metà 00 e metà integrale)-70 gr di zucchero + quello necessario a spolverare il dolce-1 pizzico di sale-12 gr di lievito di birra fresco-220 ml di latte-50 gr di burro morbido-120 gr di uva sultanina-2 cucchiai di rum-1 bustina di vanillina

Cottura: 35 minuti in forno preriscaldato a 180°
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: ammollare l’uvetta nell’acqua con i due cucchiai di rum.Sciogliere il lievito nel latte tiepido con un cucchiaino di zucchero prelevato alla quantità totale e attendere che si formi la classica schiumetta in superficie.Nel frattempo mettere la farina con lo zucchero e la vanillina in una grande ciotola.Aggiungere quindi gradualmente il latte in cui avrete sciolto il lievito e mescolare brevemente.Unire il burro a fiocchetti poco alla volta e amalgamarlo bene.A questo punto inserire il sale e l’uvetta perfettamente scolata e strizzata; impastare a lungo, formare una palla e farla quindi lievitare per due ore in una terrina unta d’olio e coperta con la pellicola alimentare.

Passato questo tempo stendere l’impasto e formare un rettangolo di cm 30 x 40.

Arrotolare partendo dal lato corto e adagiare il “salsicciotto” così ottenuto in una stampo da plumcake. Spennellare con poco latte, spolverare con lo zucchero e fare lievitare nuovamente per 40 minuti.

Infornare per il tempo indicato, abbassando la temperatura a 160° negli ultimi 15 minuti di cottura. La colazione è pronta… Correte che si fredda!

Un abbraccio, la Chicchina.

TRECCIA CON LE PESCHE

Un dolce, neanche a dirlo, aiuta… Molto spesso, però, non c’è il tempo per realizzarlo: allora arrivo io in soccorso con la mia treccia con le pesche.Naturalmente la potrete realizzare con la frutta che preferite (albicocche, fichi, pere, mele): io ho usato le pesche perché in questo periodo sono mature e succose al punto giusto.Per preparare questo dolce squisito, ottimo a colazione, a merenda, ma anche come dessert di fine pasto (magari con una pallina di gelato alla crema) sono sufficienti pochi minuti ed altrettanta fatica.Bastano due rotoli di pasta sfoglia, burro, poco zucchero e un paio di pesche… niente di più.Se poi volete aggiungere qualche amaretto, un po’ di gocce di cioccolato o un velo di confettura liberissimi… A me piace tanto così.Vediamo allora come prepararlo…
Ingredienti:
-2 rotoli di pasta sfoglia rettangolari del banco frigo-2 pesche (circa 300 gr al netto degli scarti)-40 gr di burro-2 cucchiai di zucchero per la pasta sfoglia + 1 cucchiaio per le pesche-latte q.b.-granella di zucchero q.b.
Cottura: 25 minuti in forno preriscaldato a 180°
Difficoltà: bassa
Costo: basso
Preparazione: stendere il primo rotolo di pasta sfoglia senza eliminare la carta forno che la avvolge.Sciogliere il burro su fuoco dolce e con esso spennellare la sfoglia.Spolverizzare con due cucchiai di zucchero.

Srotolare il secondo rotolo di sfoglia ed adagiarlo sul primo, imburrato ed inzuccherato, facendolo combaciare perfettamente: incidere ora i due lati più lunghi a spina di pesce.Sbucciare ed affettare le pesche e distribuirle nella parte centrale del rettangolo e spolverizzarle con 1 cucchiaio di zucchero

Piegare verso l’interno le due basi dal lato corto formando un bordo di cinque centimetri.

Chiudere la treccia intrecciando le strisce precedentemente ritagliate.Spennellare la superficie con il latte, decorare con la granella di zucchero

e via in forno per il tempo indicato. La nostra treccia è pronta.

Un abbraccio, la Chicchina.

MEZZELUNE ALLA RICOTTA CON CONFETTURA DI FRUTTI DI BOSCO

Oggi vi offro dei dolcetti semplici e golosi, perfetti a colazione, a merenda e tutte le volte che avete bisogno di una pausa dolce. Li ho preparati questa mattina, un po’ a caso, ma in fondo non ci vuole molto per realizzare un dolce: ingredienti di prima qualità e, magari, un po’ d’occhio per ottenere la giusta consistenza per quanto riguarda l’impasto… Niente di più.Si tratta di un impasto con la ricotta e una farcitura di confettura di frutti di bosco e biscotti ai cereali, sbriciolati grossolanamente per impedire alla confettura di fuoriuscire: potrete ovviamente usare la confettura del vostro gusto preferito, crema pasticcera o crema di nocciole, saranno buone in tutti i modi.A casa queste mezzelune sono piaciute molto: si sono tutti raccomandati di segnare gli ingredienti e le quantità, e soprattutto di ricordarmi dove metto il foglietto dove trascrivo il tutto (di solito in un posto talmente sicuro da non trovarlo mai più…).Allora, bando alle ciance, tutti in cucina a preparare le mezzelune con la confettura ai frutti di bosco...

Ingredienti per 19 mezzelune:
-220 gr di farina00-70 gr di zucchero a velo-100 gr di ricotta-70 gr di burro morbido-1 uovo piccolo-1/2 (mezza) bustina di lievito-la scorza di 1/2 (mezzo) limone biologico grattugiata
Per farcire:
-biscotti ai cereali q.b.-confettura di frutti di bosco q.b.

Cottura: 25 minuti in forno preriscaldato a 180°
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: mettere in una grande ciotola il burro morbido a pezzetti e “impastarlo” brevemente con lo zucchero a velo. Aggiungere la farina, l’uovo, il lievito, la scorza grattugiata del limone biologico perfettamente lavata ed asciugata e la ricotta.Impastare molto bene sino ad ottenere un composto omogeneo: formare quindi un panetto e fare riposare in frigorifero una mezz’ora.Dopo questo tempo stendere l’impasto ad uno spessore di mezzo centimetro circa e, con il coppapasta, ritagliare dei cerchi con un diametro di 10 centimetri.Sbriciolare una decina di biscotti non troppo finemente.Mettere al centro di ogni cerchio un po’ di briciole di biscotti e un cucchiaino di confettura.Chiudere i dolcetti a mezzaluna premendo molto bene con i rebbi di una forchetta. Mettere i dolcetti nella placca del forno rivestita con l’apposita carta ed infornare a 180° per 20, 25 minuti… come sapete ogni forno è una storia a sé.

Quando le mezzelune sono dorate sfornare e, quando sono tiepide, cospargerle con lo zucchero a velo.Un abbraccio, a presto, la Chicchina.

PANCARRÈ

Avete mai provato a fare il pancarrè? Io lo faccio spesso e vi assicuro che la sua morbidezza e il suo sapore sono davvero tutta un’altra cosa rispetto a quello che si acquista confezionato. A casa piace moltissimo a colazione spalmato con burro e marmellata, ma io lo uso abitualmente anche per preparare tramezzini, toast e altre ricettine sfiziose.Per realizzarlo, vi basterà un semplice stampo da plumcake e degli ingredienti che nelle nostre dispense non mancano mai: farina, acqua, olio, latte, zucchero, sale e lievito di birra fresco. Naturalmente, potrete sostituire le farine della ricetta che segue (00 e manitoba) con una farina multicereali oppure con una parte di farina integrale, tutto seguendo i vostri gusti personali o, semplicemente, utilizzando quello che avete a vostra disposizione.Andiamo allora a vedere come preparare il pancarrè..

Ingredienti per uno stampo da plumcake cm 30 x 11
-250 gr di farina 00-250 gr di manitoba-180 ml di acqua-1 cucchiaino di zucchero-1 cucchiaino di sale-60 ml di olio di semi di girasole-60 ml di latte+ 2 cucchiai per spennellare la superficie del pancarrè prima della cottura-10 gr di lievito di birra fresco

Cottura: 30 minuti in forno preriscaldato a 180°
Difficoltà: bassa
Costo: basso
Preparazione: mettere in una ciotola l’acqua,  il latte e il cucchiaino di zucchero e riscaldare leggermente il miscuglio ottenuto sino a quando sarà tiepido.Aggiungere ora il lievito fresco e mescolare fino al suo completo scioglimento.Mettere le due farine in una terrina, aggiungere il lievito sciolto, l’olio e iniziare ad impastare. Unire dunque gradualmente il sale e impastare molto bene sino ad ottenere un panetto morbido e omogeneo. 

Coprire la terrina con la pellicola alimentare e fare lievitare fino al raddoppio lontano dalle correnti d’aria (ci vorranno circa un paio d’ore, a seconda della temperatura dell’ambiente).

Passato questo tempo, stendere l’impasto con delicatezza, formando un rettangolo di 40 x 30 cm, e arrotolarlo quindi su se stesso.Rivestire uno stampo da plumcake con la carta forno bagnata e strizzata e adagiarvi il “salsicciotto”.

Coprire nuovamente con la pellicola alimentare e fare lievitare ancora per 40 minuti.

A questo punto eliminare la pellicola, spennellare la superficie del pancarrè con del latte ed infornare per il tempo previsto, fino a leggera doratura.Quando il nostro buonissimo pane sarà cotto farlo raffreddare su una gratella. Il pancarrè è pronto e si conserva bene per 3 o 4 giorni in un sacchetto per alimenti. 

Un abbraccio, la Chicchina.

CROSTATA CON FRAGOLE E CREMA DI MASCARPONE

CROSTATA CON FRAGOLE E CREMA DI MASCARPONE

Oggi vi offro un dolce delizioso, fresco e facile da realizzare: una crostata farcita con una squisita crema al mascarpone e taaaaante fragole, un modo perfetto per concludere il pranzo della domenica o festeggiare una qualsiasi ricorrenza.Io ho scelto di usare le fragole ma, a vostro piacere, potrete utilizzare dei frutti di bosco, delle albicocche o delle pesche succose… Insomma, io vi allungo l’idea e voi sviluppatela come credete.Si tratta, in buona sostanza, di una base di pasta frolla farcita con la crema di mascarpone e fragole: una preparazione a prova di vera inesperta.Allora, cosa dite? La prepariamo insieme? Sì? Allora tutti in cucina per realizzare  questa bontà…
Ingredienti per uno stampo da 26 cm (io a forma di cuore)
Per la base:
-250 gr di farina 00-120 gr di zucchero-120 gr di burro morbido-1 uovo + 1 tuorlo-la scorza grattugiata di mezzo limone-1 pizzico di sale
Per la crema di mascarpone:
-200 gr di mascarpone-100 ml di panna da montare-50 ml di latte condensato-1 cucchiaio colmo di zucchero a velo
Per farcire:
-fragole dolci e succose q.b.-zucchero a velo

Preparazione: mettere la farina in una grande ciotola, fare la fontana e inserire lo zucchero, l’uovo e il tuorlo, il sale, il burro a pezzettini e la scorza di limone: lavorare il tutto abbastanza velocemente sino ad ottenere un impasto omogeneo (se necessario, aggiungere un paio di cucchiai d’acqua fredda), formare una palla, avvolgere nella pellicola alimentare e mettere in frigorifero per 1 ora.Nel frattempo lavorare il mascarpone con lo zucchero a velo, unire la panna montata e, da ultimo, il latte condensato, ottenendo una massa soffice e omogenea.Terminato il riposo in frigorifero, stendere la frolla in uno stampo imburrato ed infarinato, avendo cura di formare un bordino lungo tutto il perimetro: bucherellare con una forchetta ed infornare a 180° per 20 minuti, sino a leggera doratura.Quando la base è fredda, farcire con la sac à poche e terminare con le fragole precedentemente lavate ed asciugate. Spolverare infine con lo zucchero a velo e decorare con foglioline di menta.La crostata è pronta. Un abbraccio, la Chicchina

MUFFIN CON FRAGOLE E RICOTTA



Vi piacciono i muffin? A me molto, li trovo perfetti a colazione: un piccolo peccato di gola da consumare senza troppi sensi di colpa.I muffin di cui vi voglio parlare oggi sono morbidi, golosi e profumati, grazie all’aggiunta di una buona quantità di fragole. Quando li ho preparati la prima volta (un po’ a sentimento) non pensavo riscontrassero un tale successo: sono letteralmente “evaporati” e confesso di avere replicato la ricetta più e più volte per accontentare le richieste di figli e marito.La preparazione è facile e veloce, come solito da queste parti: si dividono gli ingredienti solidi da quelli liquidi (che andranno frullati), si uniscono e si aggiungono le fragole… 20 minuti di forno e il gioco è fatto.Vi consiglio di provare questa ricetta, oltretutto la stagione è proprio quella giusta: le fragole sono dolci e succose e non vedono l’ora di finire dentro ai miei muffin con fragole e ricotta

Ingredienti per 12 muffin:
Parte secca:
-250 gr di farina 00-150 gr di zucchero-1 bustina di vanillina-3/4 (tre quarti) di 1 bustina di lievito-zucchero a velo
Parte liquida:
-150 ml di latte-1 uovo-il succo di mezzo limone-80 ml di olio di semi di girasole
Inoltre:
-120 gr di ricotta vaccina-300 gr di fragole
Preparazione: in una ciotola mescolare la farina con il lievito, la vanillina e lo zucchero.Frullare gli ingredienti liquidi: il latte, l’uovo, il succo del mezzo limone, l’olio e la ricotta. Lavare e asciugare molto bene le fragole e tagliarle a pezzi non troppo piccoli. Unire il composto liquido e quello “secco”: aggiungere quindi le fragole, tenendone da parte alcune che serviranno per decorare la superficie dei muffin. Mescolare con delicatezza il tutto.Rivestire lo stampo da muffin con gli appositi pirottini di carta, riempirli per due terzi e distribuire alcuni pezzi di fragola su ogni dolcetto.Infornare in forno preriscaldato a 190° per venti minuti.A cottura sfornare i muffin e decorarli con lo zucchero a velo. 

La colazione di domattina è pronta (ammesso che questi muffin non spariscano prima).Un abbraccio, la Chicchina.

NOCCIOMELA

NOCCIOMELA  sono  biscotti di grandi dimensioni di cui vi voglio parlare oggi: sono ricchi di polpa di mela grattugiata e nocciole e il loro aspetto è rustico e goloso.A parer mio, questi biscotti sono perfetti per la colazione del mattino, ma anche per una merenda sana e genuina o per una dolce pausa.I nocciomela sono senza burro, senza ammoniaca e sono semplicissimi e veloci da realizzare. Si mescolano tutti gli ingredienti, si formano i biscotti e si passano nello zucchero in modo da rivestirli completamente: pochi minuti di cottura e otterrete dei dolci profumatissimi, morbidi all’interno e croccanti esternamente. Li volete preparare con me? Allora dai che vi racconto come fare…

Ingredienti per 18 biscottoni:
-200 gr di farina 00-200 gr di farina integrale-150 gr di zucchero (anche di canna, se preferite) + quello per “impanare” i biscottoni-1 uovo-180 gr di polpa di mela-70 gr di nocciole tostate-70 ml di olio di semi di girasole-80 ml di latte-1/2 (mezza) bustina di lievito-la scorza grattugiata di 1/2 (mezzo) limone biologico-1 pizzico di sale

Cottura:20 minuti in forno statico preriscaldato
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: mettere in una grande ciotola le farine, il sale, lo zucchero, la scorza grattugiata di limone, l’uovo, l’olio, il latte, la polpa di mela grattugiata a julienne, le nocciole tritate e il lievito.Impastare vigorosamente, sino ad ottenere un composto abbastanza omogeneo e ben lavorabile.Formare ora i biscottoni staccando dei pezzi grossi come grandi mandarini dall’impasto: passarli quindi nello zucchero, in modo da rivestirli completamente.Disporli, leggermente distanziati, nella placca del forno rivestita con l’apposita carta.Infornare in forno preriscaldato alla temperatura indicata fino a quando saranno dorati.I nocciomela per la colazione di domani sono pronti e a me non resta che darvi appuntamento sempre qui! 

A presto, la Chicchina.