SEMIFREDDO ALLA CREMA DI NOCCIOLE, RICOTTA E PANNA

Uno dei miei dessert preferiti è il semifreddo. Quello di cui vi voglio parlare oggi è particolarmente goloso e semplice da realizzare: in poche mosse, con semplici ingredienti, realizzerete un dolce che vi farà fare bella figura anche come fine pasto di un pranzo di un certo riguardo.Si tratta di una base di biscotti, burro e caffè amaro e di una morbida e golosa crema a base di ricotta, panna e la vostra crema di nocciole preferita e, per decorare la superficie, cioccolato fondente fuso e granella di nocciole (o quello che vi suggerisce la fantasia)… Insomma: pochi ingredienti, pochissima fatica e tanta bontà! Saranno necessarie almeno tre ore nel congelatore per ottenere la giusta consistenza.Vi suggerisco di tirarlo fuori una decina di minuti prima di consumarlo.Se l’idea vi piace andiamo a vedere cosa serve per preparare il semifreddo alla crema di nocciole, ricotta e panna.

Ingredienti per uno stampo con bordo apribile con diametro 24 centimetri:

Per la base:
-300 gr di biscotti secchi-80 gr di burro-1 tazzina di caffè ristretto amaro
Per la crema:
-400 gr di crema di nocciole-400 gr di ricotta-400 gr di panna vegetale da montare già zuccherata
Per decorare:
-70 gr di nocciole-50 gr di cioccolato fondente

Cottura:/
Difficoltà: media
Costo: basso

Preparazione: sciogliere il burro in un pentolino su fuoco dolcissimo.Tritare finemente i biscotti, aggiungervi il burro fuso e il caffè amaro e mescolare sino ad ottenere un composto bricioloso. Rivestire il fondo di uno stampo con bordo apribile con carta forno e versarvi il composto preparato compattando bene con l’aiuto del dorso di un cucchiaio: riporre in frigorifero per mezz’ora.Nel frattempo montare a neve ben ferma la panna.In una grande ciotola mettere la ricotta e aggiungere la crema di nocciole.Mescolare per amalgamare ed inserire, poca alla volta e con delicatezza, la panna appena montata. Dovrete ottenere una crema perfettamente omogenea.Estrarre lo stampo con la base biscotto ormai solida e versarvi la farcia, livellarla bene, coprire con la pellicola e riporre per almeno tre ore nel congelatore.Passato questo tempo, fondere a bagnomaria il cioccolato e tritare in modo grossolano le nocciole, lasciandone alcune intere per la decorazione.Prelevare il dolce e cospargerlo di granella di nocciole, aggiungere alcune nocciole intere e colare con l’aiuto di un cucchiaio il cioccolato fuso.Il nostro dolce è pronto, vi abbraccio: la Chicchina

LE BALLOTTE PIEMONTESI (RICETTA DELLA TRADIZIONE)

Le ballotte piemontesi sono un antipasto delizioso fresco e squisito; il loro nome non è per nulla raffinato, ma il sapore lo è: sono ideali come leggero finger food e si preparano in poco tempo e con pochissima fatica: si mescolano i vari ingredienti e, dopo un riposo in frigorifero di un’ora (necessario per rendere il composto sodo e modellabile) si possono formare.Tra gli ingredienti utilizzati per realizzarle ci sono: la robiola, la ricotta, il tonno e le uova sode, oltre naturalmente a delle fresche erbe aromatiche che profumano l’insieme e a pizzico di scorza di limone. La ricetta originale prevede un cucchiaio di succo di limone e un cucchiaio di buccia grattugiata, io riporterò nell’elenco ingredienti le dosi esatte ma, vi consiglio di assaggiare e di procedere secondo il vostro gusto: io, quando le preparo, preferisco limitare l’uso del limone che copre un po’ il gusto delicato dei formaggi e del tonno.Allora andiamo insieme a preparare questo antipasto che, sono certa, vi piacerà…
Ingredienti:

-200 gr di ricotta
-150 gr di robiola
-2 uova ( di cui utilizzeremo soli i tuorli)
-150 gr di tonno sott olio
-1/2 (mezzo) cucchiaio di capperi
-2 cucchiai di olio d’oliva
-1 cucchiaio di succo di limone
-buccia di limone biologico
-1 ciuffo di basilico
-1 ciuffo di prezzemolo
-sale
-pepe nero

Cottura: 10 minuti necessari per rassodare le uova

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: mettere le uova in un pentolino con acqua fredda e far cuocere nove minuti dal momento del bollore.Allontanare il pentolino dal fuoco e metterlo sotto l’acqua fredda corrente.Quando le uova saranno fredde dividerle a metà, prelevare i tuorli e schiacciarli con una forchetta.Lavorare a crema la robiola con la ricotta e l’olio d’oliva, salare, pepare e profumare con il succo e la scorza di limone.Aggiungere il tonno sgocciolato e sminuzzato e i tuorli.Lavare e asciugare molto bene il basilico e il prezzemolo, tritarli insieme ai capperi e unirli al composto preparato precedentemente.Mescolare ancora bene per distribuire gli ingredienti in modo uniforme, coprire con la pellicola alimentare e fare riposare in frigo per un’ora in modo che si rassodi.Passato questo tempo formare delle palline grandi tanto quanto una nocciola. 

Il nostro antipasto è pronto, un abbraccio: la Chicchina

POLPETTINE CON PISELLI, RICOTTA E MENTA.

Oggi vi voglio parlare di un delizioso finger food: le polpettine con piselli, ricotta e menta.
Sono deliziose e profumatissime e possono essere servite come antipasto o come secondo vegetariano.L’idea mi è venuta oggi: il bel cestino di piselli freschi proveniente dall’orto meritava una ricetta un po’ speciale e quindi ecco l’idea di realizzare queste sfiziose polpettine.Si tratta di una ricetta facile e veloce preparata assolutamente a mio gusto: si lessano i piselli (volendo potrete utilizzare i piselli in barattolo e, quindi, velocizzare i tempi) e, una volta raffreddati, si mettono nel mixer con ricotta, parmigiano, pangrattato, un niente di cipolla fresca e alcune foglioline di menta; si passano poi in un mix di pangrattato e farina bianca e si friggono in abbondante olio di semi… Insomma, una bontà che vi consiglio veramente di provare.Allora forza che si frulla, si frigge e si mangia…

Ingredienti per 24 polpettine:
-250 gr di piselli freschi (o la stessa quantità di piselli lessati in barattolo)-400 gr di ricotta vaccina-50 gr di parmigiano grattugiato-50 gr di pangrattato-una fettina di cipolla (cruda)-sale-pepe bianco-5 foglioline di menta-olio di semi di arachide per friggere-farina e pangrattato per la panure

Cottura: 5 minuti per i piselli (se usate quelli freschi) + 7/8 minuti di frittura per le polpettine
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: se si utilizzano i piselli freschi toglierli dal baccello, cuocerli per cinque minuti in acqua bollente salata, scolarli e farli raffreddare. Se utilizzate piselli in barattolo saltate, ovviamente, questa operazione.Quando i piselli sono tiepidi metterli nel mixer con la ricotta, la fettina di cipolla cruda, il sale e il pepe.
Lavorare per un paio di minuti e quindi aggiungere il pangrattato, il parmigiano e la menta fresca.Frullare ancora qualche minuto: dovrete ottenere un composto ben lavorabile.Mescolate il pangrattato e la farina per la panure. Formare delle polpettine grandi come grosse noci e rotolarle per bene nella panure. Scaldare l’olio e, quando è a temperatura, friggere le polpettine sino a che sono dorate, salarle e…
Et voilà! Un secondo vegetariano buonissimo è servito.

Vi abbraccio, la Chicchina.

CIAMBELLA CON RICOTTA E LIMONE

Se avete voglia di un dolce semplice e veloce da realizzare siete nel posto giusto: occorrono pochi ingredienti e pochissimo tempo per realizzare questa ciambella con ricotta e limone perfetta a colazione e a merenda, soffice e umida al punto giusto.La potrete tagliare a metà e farcire con un velo della vostra confettura preferita, con la crema di nocciole o, semplicemente, la potrete intingere in una tazza di latte fumante…Gli ingredienti sono sempre reperibili nelle nostre dispense e, per quanto riguarda la ricotta, potrete utilizzare quella che preferite… Io ho preferito quella vaccina, che è più delicata ma, se amate un sapore più deciso, vi consiglio di usare quella di pecora…
Bisogna solo ricordare, per ottenere un ottimo risultato, di utilizzarle ricotta e uova a temperatura ambiente,Insomma, non ci sono motivi per non preparare questa ciambella profumata e deliziosa… Mi seguite in cucina?!
Ingredienti:

-320 gr di farina manitoba
-200 gr di zucchero
-250 gr di ricotta vaccina
-4 uova
-80 ml di olio di semi insapore
-80 ml di latte
-il succo e la buccia grattuggiata di 1 limone biologico
-1 bustina di lievito
-zucchero a velo

Cottura: 35 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: tirare fuori dal frigo le uova e la ricotta un’ora prima della preparazione del dolce.Passato questo tempo mettere la ricotta in una ciotola insieme alla buccia grattugiata del limone e lavorarla vigorosamente sino a renderla liscia e cremosa.Montare con le fruste elettriche le uova e lo zucchero   finché raddoppiano il loro volume.Inserire, poca alla volta, la ricotta con la buccia di limone, poi l’olio, il latte e il succo del limone spremuto e filtrato.Da ultima unire la farina setacciata insieme al lievito, poca alla volta, mescolando dall’alto verso il basso.Imburrare ed infarinare uno stampo da ciambella con diametro ventiquattro centimetri, versarvi l’impasto ed infornare per il tempo indicato.A cottura spolverare il dolce con lo zucchero a velo.

Intanto che vi gustate una fettina di ciambella, me lo mettete un like qui? Facebook Grazie a chi lo farà!!!

PENNE CON SUGO DI RICOTTA E POMODORO

Questa è una pasta deliziosa, ideale in estate, ma gradita tutto l’anno: golosa, cremosa e per nulla pesante, in genere piace a tutti, anche ai bambini.La preparo spesso, tanto con i pomodori freschi quanto con la passata (quando ho poco tempo). Le dosi degli ingredienti sono un po’ indicative, perché la quantità di ricotta e di pomodoro variano a seconda dei gusti personali… A  casa mia piace così e, devo dire,  mi sembra che così facendo ci sia un buon equilibrio tra i vari sapori. Si prepara abbastanza comunemente, io ve la propongo un po’ a modo mio… Volete favorire? Seguitemi in cucina che prepariamo insieme le penne con sugo di ricotta e pomodoro..
Ingredienti per 4 persone:

-400 gr di penne
-400 gr di polpa di pomodoro fresco o, altrimenti, di passata
-300 gr di ricotta
-3 cucchiai di parmigiano
-4 cucchiai di olio extravergine d’oliva per il sugo e 2 cucchiai per “condire” la crema di ricotta
-sale
-pepe nero
-origano
-alcune foglie di basilico fresco

Cottura: 15 minuti per il sugo di pomodoro e il tempo indicato per la cottura della pasta

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: per prima cosa spellare i pomodori ed eliminare un po’ di semi. Metterli in una larga padella dove condiremo la pasta con l’aglio tritato e i quattro cucchiai d’olio.Salare, pepare e profumare con il basilico: in alternativa utilizzare la passata di pomodoro e seguire le stesse indicazioni.Mettere a bollire una pentola con abbondante acqua salata.In una ciotola mettere la ricotta, salare, pepare e aggiungere l’origano; inserire quindi il parmigiano, l’olio e mescolare bene sino ad ottenere una crema omogenea che andrà allungata leggermente con 4 cucchiai di acqua calda prelevata dalla pentola dove cuocerete la pasta.Cuocere la pasta.  Aggiungere la crema di ricotta al sugo di pomodoro: mescolare bene, scolare la pasta e versarla direttamente nella padella; rigirare bene e terminare la ricetta con qualche foglia di basilico tritata.

Veloce, bella e molto, ma molto buona… A presto e grazie! La Chicchina.

AGNOLOTTI CON TONNO E RICOTTA

Devo risolvere un dilemma… a mezzaluna come si devono chiamare? Agnolotti o anolini?!
Gli anolini hanno questa forma ma sono più piccoli, quindi ho deciso di chiamarli agnolotti… Che non se ne parli più!!!
Ogni tanto cedo alla tentazione e preparo la pasta fresca ripiena: il mio polso birichino non mi permetterebbe di tirare la sfoglia, ma vuoi mettere la soddisfazione?! Poi a mio marito piacciono tanto e farlo felice, per me, non ha prezzo: quindi stringo i denti, mi rimbocco le maniche e, in men che non si dica, questo primo delizioso è pronto.
Ho pensato ad un ripieno di tonno e ricotta e, devo dire, ho pensato bene.
Se volete prepararli con me seguitemi che vi mostro come li ho realizzati…

Ingredienti per 4 persone:

Per la sfoglia:

-200 gr di farina 00
-100 gr di semola
-3 uova
-1 cucchiaio di olio
-sale

Per il ripieno:

-150 gr di tonno sott’olio
-150 gr di ricotta
-2 cucchiai di parmigiano reggiano
-1 tuorlo d’uovo
-sale
-pepe nero
-poco prezzemolo

Per il sugo:

-200 gr di pomodorini ciliegia
-una decina di olive nere
-qualche foglia di basilico
-5 cucchiai di olio extravergine d’oliva
-1 spicchio d’aglio
-origano
-sale
-pepe nero

Cottura: 7/8 minuti per gli agnolotti (dipende dallo spessore della sfoglia) + 10 minuti per il sugo

Difficoltà: media

Costo: basso

Preparazione: per prima cosa prepariamo la sfoglia.
Mettere le uova in una terrina con il sale e l’olio, sbattere un pochino, aggiungere le farine gradualmente e, quindi, iniziare ad impastare e lavorare una decina di minuti, sino ad ottenere una pasta liscia e omogenea (naturalmente è importante valutare la sua consistenza, eventualmente aggiungere pochissima farina).
Formare una palla, coprire e fare riposare in luogo fresco.
Nel frattempo prepariamo il ripieno: mettere nel mixer il tonno sgocciolato, la ricotta, il tuorlo, il parmigiano, il sale, il pepe e l’origano. Frullare il tempo necessario ad amalgamare perfettamente gli ingredienti, fermare il mixer ed aggiungere qualche rametto di prezzemolo: frullare ancora un istante e la nostra farcia è pronta.

Per il sugo mettere in un tegame l’olio e l’aglio vestito e schiacciato; inserire i pomodorini tagliati a metà, salare, pepare e aggiungere le olive.
Schiacciare i pomodorini con i rebbi di una forchetta per far uscire un pochino del delizioso succo.
Da ultimo inserire le foglie di basilico e, quindi, allontanare il tegame dal fuoco.
Riprendere ora la pasta e tirarla sul piano di lavoro infarinato.

Con un coppapasta rotondo formare tanti cerchi,

mettere al centro di ognuno 1/2 cucchiaino di ripieno, bagnare i bordi dell’agnolotto con pochissima acqua per far sì che si sigillino bene e richiudere l’agnolotto a metà formando la mezzaluna.

Quando tutti gli agnolotti saranno pronti portare a bollore una pentola capace con acqua salata, gettarvi gli agnolotti, portarli a cottura, scolarli e metterli direttamente nel tegame del sugo.
A piacere spolverare con parmigiano grattugiato.

Il piatto è pronto e io sono contenta! A presto!

POLPETTE DI RICOTTA E PARMIGIANO

Le polpette di ricotta rappresentano un buon “salvacena ” quando il frigorifero è deserto, una buona alternativa alla triste pasta in bianco.Sono veloci da realizzare e servono pochi ingredienti (quelli che di solito non mancano mai nelle nostre dispense).La ricotta non si può definire “un formaggio” bensì un latticino perché viene prodotta dal siero del latte;è abbastanza leggera perché fornisce solo 174 calorie ogni 100 grammi…allora tutti in cucina a preparare le polpette.

Ingredienti:

-400 gr  di ricotta
-2 uova grandi
– 150 di parmigiano
-120 gr di farina complessivi (metà per le polpette e metà per la panure)
-1 panino raffermo
-prezzemolo
-sale,origano
-1 spicchio d’aglio (se piace)
-olio di semi di arachide per friggere.

Tempo di preparazione:10 minuti

Tempo di cottura:6/7 minuti

Difficoltà:bassa

Costo:basso.

Preparazione: mettere in forno un panino grosso fatto a pezzi fino a che è secco;frullarlo nel mixer e quando è quasi ridotto alla giusta consistenza unire un po’ di prezzemolo e 1 spicchio d’aglio (se piace) in modo che il nostro pangrattato sia leggermente verdino.Mescolare in una ciotola la ricotta,le uova,il parmigiano, metà della farina prevista nella ricetta, il sale e il pepe, fino ad ottenere un composto omogeneo (se risultasse troppo molle aggiungere un pugno di pangrattato)Formare delle polpettine dalla forma allungata :aggiungere al pangrattato 2 cucchiai di farina e impanare in questo composto le polpette premendo bene per fare aderire la deliziosa panure. Friggere in olio caldo 3/4 minuti per parte e accompagnare con patate fritte o arrosto.Poca spesa,,tanta resa. A presto, Lachicchina….

POLPETTE CON ZUCCHINE, RICOTTA E PANGRATTATO ALLE ERBE

Cosa si fa se il frigo è mezzo vuoto e la famiglia sta arrivando per pranzo?! Si POLPETTA, ovviamente…
Questo mi è successo l’altro giorno e, dopo una veloce occhiata in dispensa, ho deciso che le polpette mi avrebbero risolto la situazione: tre zucchine, un po’ di ricotta, una manciata di parmigiano e due uova ce le avevo… Per dare sapore al tutto ho pensato di aggiungere del pangrattato alle erbe: rosmarino, salvia, origano, sale, pepe e uno spicchio d’aglio nel mio caso, ma potrete aromatizzare il vostro pangrattato con le erbe che più vi piacciono.Fare il pangrattato aromatizzato è semplicissimo: basta inserire del pane raffermo, lo spicchio d’aglio e le erbe che si preferiscono nel frullatore e azionare sino ad ottenere un composto finissimo ed omogeneo.
Se si usa questo pangrattato profumato per gratinare è possibile aggiungere qualche cucchiaio di parmigiano ed un filo d’olio: io ho preferito omettere questi due ingredienti e usare il pangrattato rimanente per impanare delle cotolette (che in questo modo diventano ancora più golose)Se mi seguite vi mostro come preparare queste gustosissime polpette con zucchine, ricotta e pangrattato alle erbe.

Cottura: 7 minuti per insaporire le zucchine + 10 minuti per le polpette

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Ingredienti:

-3 zucchine di medie dimensioni
-200 gr di ricotta
-2 uova
-3 cucchiai di parmigiano
-3 cucchiai di pangrattato
-sale
-pepe nero
-farina biancaq.b.
-3 cucchiai di olio d’oliva
-olio di semi di arachide per friggere q.b.

Per il pangrattato alle erbe:

-120 gr di pane raffermo (secco)
-1 spicchio di aglio
-sale
-pepe
-aghi di rosmarino
-5/6 foglie di salvia
-origano

Preparazione: per il pangrattato alle erbe sminuzzare il pane ed inserirlo in un mixer, aggiungere lo spicchio d’aglio a fettine, gli aghi di rosmarino, foglie di salvia, origano, sale, pepe e frullare finemente. Ecco fatto:  il pangrattato alle erbe è pronto.Lavare, spuntare le zucchine e grattugiarle a julienne con la grattugia dai fori larghi.Mettere i tre cucchiai di olio d’oliva in un tegame e fare insaporire le zucchine con sale e pepe per sei sette minuti circa: fare dunque intiepidire.In una ciotola inserire le zucchine, le uova, la ricotta, il parmigiano, il pangrattato alle erbe, il sale e il pepe.Mescolare per distribuire gli ingredienti in modo uniforme e formare delle polpettine grandi come un mandarino leggermente schiacciate; passarle nella farina da entrambi i lati e friggere in abbondante olio di semi poche per volta, sino a perfetta doratura.

Le nostre squisite polpette sono pronte, servirle calde con le salsine che preferite (ma anche fredde sono una bontà).
 Un abbraccio, la Chicchina.

SFOGLIATA CON FUNGHI, CREMA DI RICOTTA E PEPERONI

Una sfogliata è un modo semplice e veloce per mettere insieme un pranzo o una cena ed accontentare tutta la famiglia.
Quella che vi propongo oggi è davvero da provare,  ve la consiglio caldamente: è buonissima calda o tiepida, ma è speciale fredda, tagliata a cubotti, per un aperitivo o un buffet.
L’ho farcita con funghi (anche surgelati sono perfetti), una golosa crema di ricotta che ammorbidisce l’insieme e peperoni ripassati ed insaporiti in padella.La sfoglia è una base che uso spesso e, anche se la so fare, l’acquisto bell’è pronta direttamente dal banco frigo…Se volete provare anche questa pensata della Chicchina, seguitemi che vediamo insieme come si prepara…

Ingredienti:
-1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare da 280 gr  (io Stuffer)

Per la crema di ricotta:
-250 gr di ricotta-100 ml di panna da cucina-80 gr di parmigiano-2 uova-sale-pepe
Per farcire:
-1 grosso peperone rosso-1 grosso peperone giallo-200 gr di funghi (io surgelati)-3 cucchiai di olio d’oliva per i peperoni e 3 per i funghi-sale -pepe nero-1/2 (mezzo) spicchio d’aglio-prezzemolo

Cottura: 10 minuti per ripassare in padella i peperoni + 10 minuti per ripassare i funghi + 30 minuti in forno preriscaldato a 180° per la sfoglia
Difficoltà: media
Costo: medio

Preparazione: lavare, eliminare i semi e tagliare a falde i peperoni.Mettere in una padella 3 cucchiai di olio, aggiungere i peperoni, salare, pepare e fare cuocere per una decina di minuti: farli quindi raffreddare.

Se come me usate i funghi surgelati ripassateli in una padella con l’olio, il prezzemolo, l’aglio tritato, il sale ed il pepe.
Se optate per i funghi freschi non vi sto a dire che bisogna raschiare il gambo ed eliminare le radici e che vanno lavati bene, ma velocemente (per evitare che assorbano acqua).Per la crema di ricotta mettere quest’ultima in una ciotola, aggiungere il parmigiano, le uova, la panna, il sale ed il pepe: mescolare dunque bene per amalgamare il tutto.Stendere la pasta sfoglia in uno stampo rettangolare di adeguate dimensioni, avendo cura di formare un bordino lungo il perimetro.

Spalmare la crema di ricotta sulla base stesa

e distribuire, alternandoli, i peperoni ed i funghi, senza scolarli dal loro saporitissimo liquido di cottura.

Ultimare la preparazione con un filino d’olio ed infornare per il tempo indicato…
Vedrete quanto è buona….

Grazie per essere stati anche questa volta con me. Un abbraccio, Cristina

TORTA SALATA CON RICOTTA, CIPOLLA E RUCOLA

Cosa ci vuole per fare una torta salata buona e golosa? Proprio niente, dico io: un rotolo di pasta sfoglia pronta e gli ingredienti che più piacciono o quelli che passa il convento.Oggi, devo dire, la dispensa offriva una certa varietà ma la scelta è ricaduta su ricotta, rucola e una bellissima cipolla, la prima della stagione, che da due giorni mi fa l’occhiolino…Quella che ne è uscita è una torta salata veramente degna di nota: golosa, ma anche freschissima, grazie all’aggiunta di rucola fresca (dopo la cottura); è piaciuta veramente a tutti e allora, secondo voi, non vi allungo la ricetta?! Giammai!!! Andiamo a cucinare!!!

Ingredienti:

-1 rotolo di pasta sfoglia rotonda da 230 grammi  (io Stuffer)
-250 grammi di ricotta
-1 cipolla
-rucola a piacere
-2 cucchiai d’olio d’oliva + quello necessario per la superficie della torta (una volta sfornata)-sale
-pepe nero
-origano

Cottura: 20/25 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: in una ciotola lavorare brevemente la ricotta con l’olio d’oliva, il pepe e l’origano.Pulire la cipolla eliminando gli anelli esterni e, quindi, affettarla molto finemente.Srotolare la pasta sfoglia senza eliminare la carta forno nella quale è avvolta.Mettere la sfoglia in uno stampo e creare un bordino esterno.Distribuire la ricotta sulla sfoglia e disporre gli anelli di cipolla nella quantità e nel modo desiderato; cospargere con un filo d’olio, un pizzico di sale, pepe macinato al momento ed infornare per il tempo stabilito.A cottura sfornare ed aggiungere abbondante rucola (ovviamente lavata ed asciugata): dare ancora un giro d’olio… Et voilà: una semplice, speciale bontà!A presto! Cristina.