AGNOLOTTI CON TONNO E RICOTTA

Devo risolvere un dilemma… a mezzaluna come si devono chiamare? Agnolotti o anolini?!
Gli anolini hanno questa forma ma sono più piccoli, quindi ho deciso di chiamarli agnolotti… Che non se ne parli più!!!
Ogni tanto cedo alla tentazione e preparo la pasta fresca ripiena: il mio polso birichino non mi permetterebbe di tirare la sfoglia, ma vuoi mettere la soddisfazione?! Poi a mio marito piacciono tanto e farlo felice, per me, non ha prezzo: quindi stringo i denti, mi rimbocco le maniche e, in men che non si dica, questo primo delizioso è pronto.
Ho pensato ad un ripieno di tonno e ricotta e, devo dire, ho pensato bene.
Se volete prepararli con me seguitemi che vi mostro come li ho realizzati…

Ingredienti per 4 persone:

Per la sfoglia:

-200 gr di farina 00
-100 gr di semola
-3 uova
-1 cucchiaio di olio
-sale

Per il ripieno:

-150 gr di tonno sott’olio
-150 gr di ricotta
-2 cucchiai di parmigiano reggiano
-1 tuorlo d’uovo
-sale
-pepe nero
-poco prezzemolo

Per il sugo:

-200 gr di pomodorini ciliegia
-una decina di olive nere
-qualche foglia di basilico
-5 cucchiai di olio extravergine d’oliva
-1 spicchio d’aglio
-origano
-sale
-pepe nero

Cottura: 7/8 minuti per gli agnolotti (dipende dallo spessore della sfoglia) + 10 minuti per il sugo

Difficoltà: media

Costo: basso

Preparazione: per prima cosa prepariamo la sfoglia.
Mettere le uova in una terrina con il sale e l’olio, sbattere un pochino, aggiungere le farine gradualmente e, quindi, iniziare ad impastare e lavorare una decina di minuti, sino ad ottenere una pasta liscia e omogenea (naturalmente è importante valutare la sua consistenza, eventualmente aggiungere pochissima farina).
Formare una palla, coprire e fare riposare in luogo fresco.
Nel frattempo prepariamo il ripieno: mettere nel mixer il tonno sgocciolato, la ricotta, il tuorlo, il parmigiano, il sale, il pepe e l’origano. Frullare il tempo necessario ad amalgamare perfettamente gli ingredienti, fermare il mixer ed aggiungere qualche rametto di prezzemolo: frullare ancora un istante e la nostra farcia è pronta.

Per il sugo mettere in un tegame l’olio e l’aglio vestito e schiacciato; inserire i pomodorini tagliati a metà, salare, pepare e aggiungere le olive.
Schiacciare i pomodorini con i rebbi di una forchetta per far uscire un pochino del delizioso succo.
Da ultimo inserire le foglie di basilico e, quindi, allontanare il tegame dal fuoco.
Riprendere ora la pasta e tirarla sul piano di lavoro infarinato.

Con un coppapasta rotondo formare tanti cerchi,

mettere al centro di ognuno 1/2 cucchiaino di ripieno, bagnare i bordi dell’agnolotto con pochissima acqua per far sì che si sigillino bene e richiudere l’agnolotto a metà formando la mezzaluna.

Quando tutti gli agnolotti saranno pronti portare a bollore una pentola capace con acqua salata, gettarvi gli agnolotti, portarli a cottura, scolarli e metterli direttamente nel tegame del sugo.
A piacere spolverare con parmigiano grattugiato.

Il piatto è pronto e io sono contenta! A presto!