SFORMATO DI PANE E FORMAGGIO

Pane e formaggio… Una delle cose più buone per me!! Se ho del pane raffermo mi piace “riciclarlo” creando piatti golosi.In inverno, preparo spesso questo sformatino: gli ingredienti? Pane raffermo e il formaggio che c’è, anche di diverso tipo, il tutto ammorbidito ed arricchito con un composto di latte, uova e parmigiano… Golosità allo stato puro!
Si tratta di un piatto sostanzioso, ma si mangia quello e stop: così i sensi di colpa stanno a zero.Visto che lo preparo nei mesi freddi, approfitto del forno della mia BELLISSIMA stufa rossa: ogni pietanza che esce da lì ha un sapore particolare, ma anche preparandolo in un comune forno il risultato è ottimo.Allora, se in dispensa c’è un po’ di pane raffermo e nel frigo c’è del formaggio in cerca d’avventura seguitemi che, in quattro e quattr’otto, mettiamo insieme questa bontà…

Ingredienti per una pentola di coccio con diametro di 22 cm:
-pane raffermo (circa 4 panini)-350 gr di caciotta o altro formaggio -400 ml di latte-2 uova-80 gr di parmigiano grattuggiato (40 gr per il miscuglio e 40 per spolverare gli strati)-sale-pepe-fiocchetti di burro

Cottura: 20 minuti in forno preriscaldato a 180°
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: tagliare i panini a fette spesse circa un centimetro e mezzo.Preparare un miscuglio con il latte, le uova, metà parmigiano, sale e pepe.
Disporre le fette di pane nel fondo di un tegame di coccio e premere con il dorso di un cucchiaio per creare uno strato compatto.Tagliare il formaggio a fette e disporlo sopra lo strato di pane, spolverare con il parmigiano e bagnare con un po’ del miscuglio di latte.

Procedere così fino ad esaurimento degli ingredienti, terminando possibilmente con uno strato di pane.Irrorare la superficie con il latte e distribuire dei fiocchetti di burro.

Infornare in forno caldo per il tempo previsto, o comunque sino a che non si sarà formata una bella crosticina.
Per il forno a legna i tempi sono diversi, si va ad occhio…Sfornare lo sformatino e gustarlo in allegria!Un abbraccio, a presto. Cristina.

FOCACCIA FARCITA

Adoro le focacce: questa è proprio golosa, ma ha un difetto:dura poco; è di semplice esecuzione e si può consumare sia calda che fredda.

Ingredienti:
-400di farina(00)-2 cucchiai di olio extravergine-220 ml di acqua-1 bustina di lievito di birra secco-2 cucchiaini di zucchero-sale q.b.-1 cucchiaino di sale, 2 cucchiai di olio e 2 di acqua per spennellare la superficie-per farcire: 1 panetto di mozzarella-150 gr di fontina -100 gr di prosciutto cotto
-latte per spennellare la superficie

Cottura: 18 minuti in forno preriscaldato a 200°
Difficoltà: bassa
Costo: medio

Preparazione: fare la fontana con la farina, al centro mettere l’olio, lo zucchero, il lievito di birra e il sale.Impastare con l’acqua ottenendo una pasta morbida ed elastica da far lievitare per un’ora in una ciotola coperta con un canovaccio.Dopo questo tempo dividere l’impasto in due panetti e stenderli fino a formare due cerchi grandi tanto da ricoprire uno stampo di diametro 26 cm: uno dei due cerchi deve essere un pochino più grosso perché deve ricoprire il fondo dello stampo.Stendere la base sulla teglia, ricoprire con la mozzarella tagliata a fettine, aggiungere la fontina e, da ultimo, il prosciutto a fette.Ricoprire con il secondo disco di pasta premendo bene nei bordi con i rebbi di una forchetta.Spennellare la superficie con il latte 

ed infornare per il tempo previsto fino ad avere una leggera doratura.Il successo è garantito! La focaccia è pronta, un abbraccio, La Chicchina

“PANINI” AL FORMAGGIO DI POLENTA FRITTI

Ormai è ora di parlare di polenta… Stamani il termometro segnava 7°: temperatura un po’ esagerata per il periodo, ma è ben chiaro che ormai il caldo, quello vero, per quest’anno è finito.Il piatto biellese più conosciuto è la polenta concia: una splendida polenta leggermente morbida arricchita con formaggi e burro d’alpeggio… Un piatto dalla bontà indescrivibile: golosità allo stato puro.Quando arrivano i primi freddi, come dicevo, ogni tanto preparo la polenta: vicino ad un piatto succulento o, semplicemente, con un pezzo di formaggio buono si mangia proprio volentieri. Ne faccio sempre un po’ di più, quella avanzata la griglio o la reinvento preparando magari un pasticcio.Da tempo pensavo alla possibilità di friggerla a fette, impanata e farcita; allora oggi mi sono messa all’opera… Il risultato? Una delizia che permette di riutilizzare sia la polenta avanzata, che gli avanzi di formaggio (o quello che più piace).Viste tutto le premesse, che ne dite di andare a cucinare?

Ingredienti:
-polenta fredda-formaggio (io Asiago fresco)-2 uova-3 cucchiai di latte-sale-pepe nero-3 cucchiai di pangrattato-3 cucchiai di farina bianca-2 cucchiai di farina gialla-olio di semi per friggere
Cottura: 7/8 minuti di frittura in totale
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: l’esecuzione di questa ricetta è molto semplice e le dosi sono un po’ approssimative, ma quel che conta è il procedimento, per il resto si va un po’ ad occhio e un po a gusto…Fare una polenta secondo la propria ricetta .Farla raffreddare  e quindi tagliarla a fette rettangolari spesse un centimetro.

Tagliare delle fette di formaggio grandi come i rettangoli di polenta, adagiarli sulle fettine di polenta precedentemente ritagliate e coprire con una seconda fettina;  premere molto bene per compattare i nostri “panini”.

Sbattere in una ciotola le uova con il sale, il pepe e il latte.Preparare una panure con la farina bianca, quella gialla e il pangrattato.Passare i panini di polenta nell’uovo e quindi nella panure; ripetere questa operazione una seconda volta cercando di sigillare bene i bordi.

Scaldare una padella con l’olio di semi e friggere i panini da entrambi i lati sino a che sono ben dorati e croccanti.
Scolare e passare su carta assorbente, salare e… mangiare in allegria.
Vi aspetto sempre qui… Grazie di essere passati.
La Chicchina.