“PANINI” AL FORMAGGIO DI POLENTA FRITTI

Ormai è ora di parlare di polenta… Stamani il termometro segnava 7°: temperatura un po’ esagerata per il periodo, ma è ben chiaro che ormai il caldo, quello vero, per quest’anno è finito.Il piatto biellese più conosciuto è la polenta concia: una splendida polenta leggermente morbida arricchita con formaggi e burro d’alpeggio… Un piatto dalla bontà indescrivibile: golosità allo stato puro.Quando arrivano i primi freddi, come dicevo, ogni tanto preparo la polenta: vicino ad un piatto succulento o, semplicemente, con un pezzo di formaggio buono si mangia proprio volentieri. Ne faccio sempre un po’ di più, quella avanzata la griglio o la reinvento preparando magari un pasticcio.Da tempo pensavo alla possibilità di friggerla a fette, impanata e farcita; allora oggi mi sono messa all’opera… Il risultato? Una delizia che permette di riutilizzare sia la polenta avanzata, che gli avanzi di formaggio (o quello che più piace).Viste tutto le premesse, che ne dite di andare a cucinare?

Ingredienti:
-polenta fredda-formaggio (io Asiago fresco)-2 uova-3 cucchiai di latte-sale-pepe nero-3 cucchiai di pangrattato-3 cucchiai di farina bianca-2 cucchiai di farina gialla-olio di semi per friggere
Cottura: 7/8 minuti di frittura in totale
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: l’esecuzione di questa ricetta è molto semplice e le dosi sono un po’ approssimative, ma quel che conta è il procedimento, per il resto si va un po’ ad occhio e un po a gusto…Fare una polenta secondo la propria ricetta .Farla raffreddare  e quindi tagliarla a fette rettangolari spesse un centimetro.

Tagliare delle fette di formaggio grandi come i rettangoli di polenta, adagiarli sulle fettine di polenta precedentemente ritagliate e coprire con una seconda fettina;  premere molto bene per compattare i nostri “panini”.

Sbattere in una ciotola le uova con il sale, il pepe e il latte.Preparare una panure con la farina bianca, quella gialla e il pangrattato.Passare i panini di polenta nell’uovo e quindi nella panure; ripetere questa operazione una seconda volta cercando di sigillare bene i bordi.

Scaldare una padella con l’olio di semi e friggere i panini da entrambi i lati sino a che sono ben dorati e croccanti.
Scolare e passare su carta assorbente, salare e… mangiare in allegria.
Vi aspetto sempre qui… Grazie di essere passati.
La Chicchina.

STICKS DI POLENTA

Ciao!!! Eccomi ancora con voi….oggi vi suggerisco una ricetta semplice e sfiziosissima: la mia mamma, quando ero piccola, la preparava e mi piaceva proprio tanto; è un esempio chiaro di come, con poca spesa, si possa preparare una vera golosità.
Vicino ad un tagliere di salumi e formaggi o a salsine saporite in cui intingere gli sticks, questa ricetta può rappresentare un antipasto, un finger food o una merenda gradita .
Un tempo si preparava per riciclare gli avanzi di polenta….ma, vi confesso, è così buona che, a volte, la preparo appositamente.
Ovviamente è una preparazione elementare: basta preparare una polenta piuttosto consistente (arricchita volendo con una manciata di parmigiano) e, una volta fredda, friggerla tagliata a bastoncino.
Seguitemi e in due parole vi spiego come prepararla…

Ingredienti:

-polenta
-olio di arachide per friggere
-sale
-salsine a piacere

Cottura: dipende molto dalla consistenza della polenta, perché più è soda, minore è il tempo di cottura… comunque circa 7/8 minuti per ogni lato

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: fare una polenta piuttosto soda, arricchendola  a piacere con una manciata di parmigiano grattugiato. Farla raffreddare completamente.
Tagliare la polenta in bastoncini dello spessore di due centimetri.
Scaldare una pentola con abbastanza olio e quando è caldo tuffarvi gli sticks: è molto importante aspettare che si formi una crosticina  prima di girarli, altrimenti si rompono.
Quando sono croccanti da tutti i lati scolarli, passarli su carta assorbente e salare a piacere…uno sfizio delizioso, praticamente a costo zero….provare per credere!!!! Un abbraccio e grazie di essere stati con me!