FOCACCIA LOCATELLI

La conoscete la focaccia di Giorgio Locatelli, anche conosciuta come focaccia senza impasto? a casa mia piace moltissimo e la preparo spesso, anche perché è facile e veloce da realizzare. Questa ricetta non richiede lunghe lievitazioni: in un’ora o poco più è possibile sfornare una focaccia Alta, morbidissima e profumata, perfetta a merenda e in ogni momento in cui si ha bisogno di fare una pausa golosa ed è ideale per accompagnare formaggi e salumi.Gli ingredienti per preparare la focaccia Locatelli sono semplici: farina, olio extravergine d’oliva, sale, zucchero e lievito di birra, oltre naturalmente alla giusta dose di acqua tiepida necessaria per impastare il tutto. Secondo il vostro gusto personale potrete arricchirla con olive, pomodori secchi o una spolverata di parmigiano; io vi propongo la ricetta classica, forse la mia preferita perché fragrante,  salata e untina al punto giusto.Una raccomandazione: è necessario seguire con attenzione i passaggi e i tempi necessari alle brevi lievitazioni ( due da dieci minuti e due da venti minuti) e non lavorare l’impasto con le mani, ma usando semplicemente un cucchiaio (come indicato nella ricetta originale).La ricetta è un po’ particolare ma è di sicura riuscita,  chi l’ha pensata è lo chef stellato Giorgio Locatelli .Allora tutti in cucina ad impastare che oggi si mangia la focaccia…
Ingredienti:

Per l’impasto:

-250 gr di farina 00
-250 gr di farina manitoba
– 400 ml totali di acqua tiepida
-15 gr di lievito di birra fresco
-2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
-15 gr di sale.

Per la salamoia:

-65 ml di acqua
-65 ml di olio extravergine d’oliva
-20 gr di sale.

Cottura: 25 minuti in forno preriscaldato a 220° (statico)

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: sciogliere il lievito in cento ml di acqua tiepida con un cucchiaino raso di zucchero (mia aggiunta personale che non è prevista nella ricetta originale) e lasciare riposare per dieci minuti: sino a che si sarà formata una schiumetta in superficie.In una terrina mescolare le due farine.Sciogliere il sale nei trecento ml di acqua rimanenti e aggiungerla, poca alla volta alle farine, aggiungere l’acqua con il lievito e unire anche i due cucchiai d’olio;  mescolare bene il tutto con un cucchiaio: otterrete un impasto molto morbido.Ungere la superficie dell’impasto con poco olio, coprire con la pellicola alimentare e fare riposare dieci minuti.

Nel frattempo rivestire con la carta forno la teglia per la cotturaTrascorsi i primi dieci minuti di lievitazione, rovesciare l’impasto al centro della teglia, ungere nuovamente la superficie e fare lievitare altri dieci minuti.

A questo punto stendere l’impasto con delicatezza, partendo dal centro verso l’esterno e fare lievitare ancora venti minuti.

Preparare la salamoia mescolando l’acqua, l’olio e il sale.Versare quindi la salamoia sulla focaccia e fare riposare ancora venti minuti.

Infornare dunque in forno caldo per il tempo previsto, sino a doratura.La nostra focaccia Locatelli è pronta, un abbraccio, la Chicchina.

FOCACCIA CON POMODORINI E CIPOLLE

Oggi poco tempo per cucinare e quindi la scelta migliore, quella che mette tutti d’accordo, mi è sembrata una focaccia…
L’ho preparata così: un po’ a caso, con gli ingredienti che avevo a portata di mano. Il bello di queste preparazioni è che si realizzano con quello che c’è a disposizione e il risultato è sempre una golosità.Allora, vi dicevo, dopo una rapida occhiata alla dispensa ho messo a punto questa ricetta che si prepara davvero in poco tempo e necessita di una sola ora di lievitazione.Se avete pomodorini, cipolle e una manciata di parmigiano siamo a cavallo: con poca fatica questa golosissima focaccia sarà vostra…

Ingredienti:

Per l’impasto:

-350 gr di farina
-1 cucchiaino di miele
-1 cucchiaino di sale
-1 bustina di lievito di birra secco in polvere
-1 cucchiaio d’olio d’oliva
-200 ml circa di acqua fredda

Per il condimento:

-4 cucchiai di parmigiano grattuggiato
-300 gr di pomodorini ciliegia
-1 cipolla bianca grossa
-origano
-sale
-olio d’oliva

Cottura: 10 minuti per i pomodorini con le cipolle e 20 minuti a 180° per la focaccia

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: per prima cosa mettere in una ciotola la farina con il miele, il sale, l’olio, il lievito e lavorare l’impasto con l’acqua necessaria ad ottenere un composto morbido ma compatto.Fare lievitare per un’ora.
Nel frattempo versare un filo d’olio in un tegame; stufare per dieci minuti i pomodorini tagliati a metà con le cipolle tagliate a fette sottili, il sale e l’origano.Dopo un’ora prendere la pasta lievitata, stenderla in uno stampo rivestito di carta forno e cospargerla con il  parmigiano grattugiato.
Distribuire ora i pomodorini e la cipolla insaporiti, terminare con un filo di olio

ed infornare in forno preriscaldato per una ventina di minuti.A cottura sfornare: è buonissima sia calda che tiepida.

Un abbraccio, Cristina.

FOCACCIA FARCITA

Adoro le focacce: questa è proprio golosa, ma ha un difetto:dura poco; è di semplice esecuzione e si può consumare sia calda che fredda.

Ingredienti:
-400di farina(00)-2 cucchiai di olio extravergine-220 ml di acqua-1 bustina di lievito di birra secco-2 cucchiaini di zucchero-sale q.b.-1 cucchiaino di sale, 2 cucchiai di olio e 2 di acqua per spennellare la superficie-per farcire: 1 panetto di mozzarella-150 gr di fontina -100 gr di prosciutto cotto
-latte per spennellare la superficie

Cottura: 18 minuti in forno preriscaldato a 200°
Difficoltà: bassa
Costo: medio

Preparazione: fare la fontana con la farina, al centro mettere l’olio, lo zucchero, il lievito di birra e il sale.Impastare con l’acqua ottenendo una pasta morbida ed elastica da far lievitare per un’ora in una ciotola coperta con un canovaccio.Dopo questo tempo dividere l’impasto in due panetti e stenderli fino a formare due cerchi grandi tanto da ricoprire uno stampo di diametro 26 cm: uno dei due cerchi deve essere un pochino più grosso perché deve ricoprire il fondo dello stampo.Stendere la base sulla teglia, ricoprire con la mozzarella tagliata a fettine, aggiungere la fontina e, da ultimo, il prosciutto a fette.Ricoprire con il secondo disco di pasta premendo bene nei bordi con i rebbi di una forchetta.Spennellare la superficie con il latte 

ed infornare per il tempo previsto fino ad avere una leggera doratura.Il successo è garantito! La focaccia è pronta, un abbraccio, La Chicchina

FOCACCIA PRIMAVERA

Come già detto, le focacce sono la mia passione…..questa l’ho pensata per Pasquetta, quando molti di noi andranno a fare la tradizionale gitarella, o semplicemente mangeranno in giardino con gli amici; è davvero buonissima, morbida e gustosa, grazie alla farcia di verdure e deliziosa robiola al basilico.La preparazione è semplice, e allora volete farla con me?
Ingredienti:

Per l’impasto:

-500 gr di farina 00
-1 cucchiaino di sale
-2 cucchiaini di zucchero
-1 cucchiaio di olio d’oliva
-circa 400 ml di acqua tiepida
-1 bustina di lievito di birra in polvere

Per la farcia:

-1 melanzana media
-1 zucchina
-1 peperone
-1 cipolla
-olio q.b.
-alcune foglie di rucola
-300 gr di robiola
-tre foglie di basilico
-olio q.b.

Per la salamoia:

-1 dito d’olio d’oliva
-2 dita d’acqua
-1 cucchiaino di sale

Cottura: per la focaccia 15/18 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: mettere in una grande ciotola la farina, l’olio, lo zucchero, il sale e il lievito; inserire tanta acqua, quanta necessaria ad ottenere un impasto morbido ma compatto(io ne ho usata 400 ml , ma questo dipende dall’umidità della farina). Formare una palla e farla lievitare coperta per un’ora. Nel frattempo grigliare per pochi minuti le fette di melanzana e di zucchina tagliate sottili e condite con un filo d’olio. In un tegame mettere un po’ di olio e aggiungere la cipolla tritata e il peperone, salare e far cuocere per dieci minuti; se necessario, inserire pochissima acqua. Lavorare la robiola con un filo d’olio, un pizzico di sale e aromatizzare con tre foglie di basilico. Passata l’ora prevista per la lievitazione prendere l’impasto e stenderlo in una teglia rotonda con diametro ventisei centimetri imburrata ed infarinata; cospargere la preparazione con la salamoia ottenuta emulsionando il sale,l’olio e l’acqua. Infornare per 15/18 minuti.A  termine della cottura sfornare e sformare la focaccia; quando è tiepida tagliarla orizzontalmente, spalmarla con il composto di robiola e distribuire le verdure grigliate, il peperone e la rucola come da fotografia

Coprire ora con la parte superiore, tagliare a fette e gustare!!!! Davvero bellissima e buonissima,ciao, grazie, a presto!

LA FARINATA (O CECINA)

La farinata è una focaccia semplicissima realizzata con farina di ceci, acqua, olio d’oliva e profumata con alcuni aghi di rosmarino e pepe.
Questa ricetta appartiene alla tradizione ligure e toscana e, nel tempo, è diventata uno degli street food più apprezzati; dà il meglio di se consumata calda e unta al punto giusto (ne troppo ne poco): bisogna trovare il giusto equilibrio.
Si può considerare una ricetta vegana e glutenfree.
Se volete realizzarla seguitemi, in poche mosse e altrettanta spesa la prepariamo insieme.

Ingredienti per una teglia con diametro 32 centimetri:
-300 gr di farina di ceci-700 ml di acqua-80 ml di olio d’oliva-1 cucchiaino di sale-pepe nero macinato al momento-alcuni aghi di rosmarino

Cottura: 30/35 minuti in forno preriscaldato a 220°
Difficoltà: bassa
Costo: basso
Preparazione: in una ciotola mettere la farina, il sale e l’olio; aggiungere gradualmente l’acqua (che deve essere fredda) e lavorare molto bene per evitare che si formino grumi.
Per evitare questo inconveniente è possibile lavorare il tutto all’interno del boccale del frullatore.
Una volta preparato l’impasto (che deve essere fluido e omogeneo), metterlo in frigo per almeno quattro ore.

Passato questo tempo eliminare l’eventuale schiuma che si sarà formata sulla superficie.Oliare la teglia anche lungo il bordo, versarvi la pastella (che non deve superare un centimetro in “altezza”, aggiungere alcuni aghi di rosmarino e una macinata di pepe nero: infornare alla temperatura indicata.

Cuocere sino a che la farinata sarà colorita e leggermente croccante.
Come anticipato, è preferibile consumarla calda… Ancora un giro di pepe e via… La farinata è servita…

Grazie di essere stati con me! Cristina.

FOCACCINE CON LE OLIVE

Queste focaccine sono tanto buone quanto semplici da realizzare: si tratta di un finger food goloso che anche le più inesperte possono preparare ad occhi chiusi.Sono perfette per uno spuntino, per una merenda o anche per una colazione salata alternativa.Farina, sale, olio, lievito ed un pugno di olive saranno sufficienti per ottenere un risultato che, sono certa, vi soddisferà..Sono buonissime tagliate a metà e farcite (con salumi, formaggi ecc…) ma sono ottime anche se gustate da sole; piacciono proprio a tutti e l’unico difetto è quello che non bastano mai!
La prossima volta che le preparerò raddoppierò le dosi… Così nessuno rimarrà a bocca  asciutta!Tutti in cucina a preparare questa ricetta di sicura riuscita…

Ingredienti per 12 focaccine:

-420 gr di farina 00
-sale
-1 cucchiaino di zucchero
-origano
-3 cucchiai di olio d’oliva + quello necessario per spennellare le focaccine prima di essere infornate
-1 bustina di lievito di birra in polvere
-250 ml circa di acqua tiepida
-150 gr di olive verdi denocciolate

Cottura: 20 minuti in forno preriscaldato a 220° (ventilato)

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: mettere la farina in una ciotola ed aggiungere il sale, l’origano, lo zucchero, l’olio ed il lievito.Mescolare inserendo a filo l’acqua tiepida.Impastare molto bene, fino ad ottenere una pasta morbida ed omogenea (la quantità dell’acqua necessaria per questo risultato può variare a seconda dell’umidità della farina).Da ultimo inserire le olive denocciolate tritate grossolanamente.Fare una palla e metterla in una ciotola leggermente unta d’ olio e coperta con la pellicola per alimenti e fare lievitare per un’ora.Passato questo tempo staccare dei pezzettini e formare le focaccine: disporle in una teglia unta con olio d’oliva

e fare riposare nuovamente per mezz’ora.Spennellare dunque le focaccine con olio d’oliva  e cuocerle per il tempo indicato in forno preriscaldato.Le nostre focaccine sono pronte, un abbraccio. La Chicchina.

FOCACCIA ALTA E MORBIDA (FACILISSIMA)

La focaccia è la focaccia: non si discute, piace a tutti e si può farcire in mille modi…Una delle mie preferite è però quella semplice: alta, morbida, con la superficie leggermente croccante e con sale grosso in granelli.Quella che vi vado a descrivere la faccio spesso in inverno, nel forno della stufa a legna, ma non ci rinuncio neache nei mesi caldi, quando adoro consumarla con verdure grigliate, intingoli e pesti vari.La ricetta che segue è di una semplicità disarmante: deve solamente lievitare a lungo, ma questo è l’ultimo dei problemi. Poche e semplici mosse e la casa sarà invasa di un profumino delizioso…Se volete seguirmi in cucina la prepariamo insieme…
Ingredienti:
-250 gr di farina Manitoba-250 gr di farina 00-10 gr di lievito di birra fresco-1 cucchiaino di sale per l’impasto + sale grosso per la superficie della focaccia-3 cucchiai di olio extravergine per l’impasto + due dita di bicchiere per condire la superficie- acqua tiepida q.b. (io circa 250 ml)
Cottura: 15/20 minuti in forno preriscaldato a 190°
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: mescolare le due farine e versarle in una grande terrina.Sciogliere il lievito in poca acqua tiepida.Fare la classica fontana: versarvi il lievito, l’olio, lo zucchero ed il sale.Impastare con l’acqua necessaria ad ottenere una pasta morbida ed omogenea. Lavorare almeno dieci minuti.Formare una palla, praticare un taglio a croce sulla superficie, coprire e fare una prima lievitazione di due ore.Passato questo tempo stendere la focaccia in una teglia unta d’olio senza maneggiarla troppo, semplicemente allargandola dolcemente con le mani.Mescolare 2 dita di un bicchiere d’olio e pari quantità d’acqua: aggiungere un pizzico di sale.Con i polpastrelli fare tanti buchetti nella superficie della focaccia, bagnare con l’intingolo in modo uniforme, coprire e lasciare lievitare nuovamente almeno un’ora.Passato questo tempo, cospargere con qualche granello di sale grosso ed infornare in forno preriscaldato sino a doratura.Ecco fatto: non ci è voluto nulla vero? E vedrete che ci metterete ancora meno a mangiarla…Un abbraccio, la vostra Chicchina!