GNUDI

Gli gnudi sono un piatto tipico della cucina toscana.
Il loro nome (gnudi, ossia “nudi”) è dato dal fatto che, in realtà, si tratta di tortelli privi della classica sfoglia all’uovo e realizzati con il solo ripieno.Sono praticamente grossi gnocchi dal sapore squisito e facili da realizzare: richiedono solo un minimo di manualità  e di delicatezza quando vengono formati e messi in cottura.Il segreto della loro bontà sta nella qualità degli ingredienti, così come avviene per tutte le ricette semplici: la ricotta deve essere fresca (e, indifferentemente, di pecora o di mucca), gli spinaci freschissimi e il parmigiano appena grattugiato. Possono essere conditi con sugo di pomodoro fresco o, come in questo caso, con burro e salvia… così da esaltare il loro sapore.La ricetta è di semplice esecuzione: basterà seguire le indicazioni e questo primo semplice e goloso sarà vostro.Tutti in cucina a preparare gli gnudi allora…

Ingredienti:

Per gli gnudi:

-300 gr di spinaci freschi
-300 gr di ricotta fresca
-40 gr di farina 00 + q.b. per infarinare gli gnudi
-60 gr di parmigiano per gli gnudi + a piacere per spolverare la preparazione finita
-2 uova
-sale
-pepe
-noce moscata
-2 spicchi di aglio
-3 cucchiai di olio

Per condire:

-foglie di salvia (le mie piccine picciò)
-100 gr di burro

Cottura: 7 minuti per lessare gli spinaci e 5 minuti per gli gnudi

Difficoltà: media

Costo: basso

Preparazione: come prima cosa lavare ed asciugare gli spinaci.Mettere in un tegame l’olio con l’aglio, aggiungere gli spinaci, salare, pepare, coprire e cuocere per il tempo indicato.Quando gli spinaci sono pronti, eliminare l’aglio e metterli a scolare in uno scolapasta per una mezz’oretta,  affinché si “asciughino” per bene.
Procedere allo stesso modo anche per la ricotta che, così facendo, perde il suo siero.Dopo questo tempo tritare gli spinaci con la mezzaluna.In una grande ciotola mettere dunque gli spinaci, la ricotta, il parmigiano, la farina, le uova: salare, pepare e profumare con la noce moscata.

Mescolare sino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo.Trasferire ora il composto sul piano di lavoro infarinato, formare gli gnudi staccando delle palline del peso di circa venti grammi ed infarinarle una ad una.

In un largo tegame sciogliere il burro con lo spicchio d’aglio e le foglie di salvia.Portare a bollore una pentola con abbondante acqua salata e cuocervi gli gnudi per quattro minuti.Quando tutti gli gnudi sono cotti condirli con il burro e spolverare a piacere con parmigiano.

I nostri gnudi sono pronti. Un abbraccio, la Chicchina.

GNOCCHI CON GORGONZOLA E NOCI

Gli gnocchi al gorgonzola sono un piatto di una golosità unica.
Certo… le calorie abbondano😀, specie se gli si aggiunge un trito goloso di noci, però a volte vale davvero la pena fare uno strappo alla regola e, ovviamente, possiamo considerare questo un piatto unico, nutriente e appagante.Vi lascio anche la ricetta per gli gnocchi che, fatti in casa, hanno tutto un altro sapore.
Mi è capitato di utilizzare quelli pronti: sono un’ottima soluzione se si ha poco tempo e quando posso li preparo in quattro e quattr’otto.
Gli gnocchi  sono uno dei miei primi preferiti e, al gorgonzola, li trovo irresistibili… Andiamo in cucina a prepararli insieme??

Ingredienti:
Per gli gnocchi:

-1 kg di patate
-300 gr abbondanti di farina
-1 uovo
-sale
Per il condimento di gorgorzola e noci:
-300 gr di gorgorzola dolce e cremoso-3/4 cucchiai di latte-50 grammi di burro-70 grammi di gherigli di noci-parmigiano grattuggiato a piacere

Cottura: il tempo necessario per lessare le patate (dipende dalle dimensioni) + qualche minuti per gli gnocchi

Difficoltà: media

Costo: basso

Preparazione: per prima cosa lessare le patate in acqua salata (io preferisco pelarle prima della cottura, molti le cuociono con la buccia e le pelano successivamente, a voi la scelta).
Dopo quaranta minuti le patate sono cotte (il tempo necessario per la cottura dipende dalla loro dimensione), però è consigliabile tastarle per verificare la cottura con una forchetta.
Scolarle e schiacciarle con l’apposito attrezzo quando sono ancora calde.
Lasciarle intiepidire e quindi metterle in una grande ciotola: aggiungere l’uovo, il sale ed iniziare ad aggiungere la farina.
Quando l’impasto è amalgamato trasferirlo nel tavolo infarinato e terminare la lavorazione fino ad ottenere un impasto morbido ma compatto.
Staccare dalla “palla ” di pasta dei pezzetti e  formare dei salamini dai quali ricaverete gli gnocchi.
Si può dare loro la classica forma passandola nei rebbi di una forchetta (io ho saltato questo passaggio per velocizzare).
Mettere a bollire una grande pentola con abbondante acqua salata per la cottura degli gnocchi.Nel frattempo mettere a scaldare una larga padella con il burro e, quando è sciolto, aggiungere il gorgonzola a pezzi e il latte; mescolare sino ad ottenere una salsa omogenea.Quando l’acqua raggiunge il bollore gettarvi gli gnocchi, pochi alla volta, scolarli quando vengono a galla con la schiumarola e metterli direttamente nella padella con la salsa.Quando tutti gli gnocchi sono cotti rigirarli per distribuire il condimento, aggiungere i gherigli di noci, il parmigiano e, da ultimo, una spolverata di pepe nero a piacere. Un abbraccio, Cristina!

GNOCCHI CON SPINACI E FONDUTA DI MACCAGNO

Adoro gli gnocchi… Quando ho tanta, ma tanta fame, vedo volare questo succulento piatto.
Questi sono verdi, con spinaci, e sono conditi con una fonduta di Maccagno, tipico formaggio della mia zona: dolce ma saporito. Confesso che la loro preparazione richiede un po’ di pazienza, ma il risultato ripaga ampiamente lo sforzo.
Il quantitativo di farina previsto dalla mia ricetta è abbastanza indicativo, dipende dall’umidità degli spinaci e dalla grandezza delle uova.
Non è difficile regolarsi però: basta valutare la consistenza dell’impasto manipolandolo.
Vedrete che basta seguire passo passo la ricetta e il risultato è garantito…

Ingredienti per 4 persone:
Per gli gnocchi:

-600 gr di patate-500 gr di spinaci surgelati-250 gr di farina-1 tuorlo d’uovo-sale-pepe nero-3 cucchiai d’olio-1 spicchio d’aglio
Per la fonduta:
-250 gr di Maccagno-50 grammi di burro-100 ml di panna da cucina
-100 ml di latte- alcune foglie di salvia

Cottura: 30 minuti per lessare le patate, 10 minuti per sbollentare gli spinaci, 5 minuti per ripassarli in padella + il tempo necessario agli gnocchi per salire a galla + 10 minuti per la fonduta

Difficoltà: media/alta

Costo: medio

Preparazione: per prima cosa cuocere le patate in acqua salata.Sbollentare gli spinaci in acqua salata per dieci minuti: scolarli, strizzarli bene e ripassarli in padella con l’olio, l’aglio, il sale e il pepe.Tritarli dunque nel mixer.Quando le patate sono a cottura, schiacciarle ancora calde e farle intiepidire. Metterle in una terrina con gli spinaci, il tuorlo, la farina e ancora un pizzico di sale.
Impastare bene sino ad ottenere un composto certamente più morbido di quello degli gnocchi di patata, ma comunque lavorabile.Dividere l’impasto in pezzi e, sul piano di lavoro infarinato, date loro la forma di salamini dai quali ricaverete gli gnocchi.

Per la fonduta scaldare il latte, aggiungere il Maccagno grattugiato e farlo sciogliere mescolando.Aggiungere quindi la panna, il burro, il sale ed il pepe.Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata, prelevarli con una schiumarola e versarli direttamente nel recipiente dove verranno conditi (possibilmente riscaldato).
Aggiungere la fonduta e mescolare per distribuirla in modo uniforme.Gli gnocchi sono pronti, che dire?! Buon appetito, a presto! Cristina.Condividi

GNOCCHI CON ZUCCHINE, PATATE E PARMIGIANO

Gli gnocchi sono uno dei piatti più appaganti per me.Da un po’ di tempo pensavo di prepararli con le zucchine… Solo con zucchine? Ovviamente no: troppa umidità… ma mettendoci insieme patate e parmigiano il risultato è davvero notevole, sono buonissimi!!La furbata (passatemi il temine) è non confezionarli attraverso la formazione dei classici cilindretti, ma staccando l’impasto direttamente con le mani, a seconda della dimensione che si decide di dare agli gnocchi.  Li ho conditi con burro nocciola e salvia: così, semplicemente, in modo che il sapore degli ingredienti  si senta a pieno.Non li ho passati nel rigagnocchi: secondo me vanno bene così, rustici e cicciotti, tanto da riempire la bocca.”Provare per credere” recitava il saggio…

Ingredienti per 6 persone (dose abbondante, quando si fanno gli gnocchi è sempre una festa):
-700 grammi di patate bianche farinose-700 grammi di zucchine scure-100 grammi di parmigiano reggiano per impastare gli gnocchi + 70 grammi per condire-1 uovo ed un tuorlo-farina 00 e semola q.b.-3 cucchiai di olio d’oliva-1 spicchio d’aglio-80 grammi di burro-4 foglie di salvia-sale-pepe nero-origano

Cottura: 25/30 minuti necessari a lessare le patate, 15 minuti per cuocere le zucchine + la cottura degli gnocchi che devono semplicemente salire a galla (come di consueto)
Difficoltà: media
Costo: basso

Preparazione: lessare le patate con la buccia (quindi, eliminarla), schiacciarle con lo schiacciapatate e fare raffreddare il composto così ottenuto.Lavare, spuntare le zucchine e tagliarle a rondelle.Versare in un largo tegame l’olio e l’aglio: dopo qualche minuto aggiungere le zucchine, salare, pepare,  profumare con l’origano e inserire anche le foglie di basilico.Fare dunque cuocere per il tempo stabilito, sino a che sono tenere e il loro liquido è perfettamente evaporato. A cottura farle raffreddare.Mescolare la farina 00 a pari quantità di semola.Quando tutte le verdure sono fredde metterle in una grande ciotola, inserire l’uovo ed il tuorlo, salare ed iniziare ad amalgamare gli ingredienti.Aggiungere quindi il parmigiano e tanta farina, quanta necessaria ad ottenere un impasto compatto.Portare a bollore una pentola con abbondante acqua salata.Scaldare un tegame (dove condirete gli gnocchi) con il burro e le foglie di salvia: fare soffriggere qualche minuto, sino a che il burro diventa nocciola.Staccare dei pezzettini di impasto grandi come nocciole ed arrotolarli tra le mani: quindi disporli sul tavolo infarinato.Cuocere gli gnocchi nell’acqua bollente, scolarli ed aggiungerli direttamente nel condimento.Quando tutti gli gnocchi sono cotti, mescolare e spolverare con parmigiano.

Il piatto è pronto, un abbraccio e alla prossima ricetta! Cristina.

GNOCCHETTI DI PANE AL PARMIGIANO CON GRANELLA DI NOCCIOLE

Un titolo lungo lungo per un piatto semplice e delizioso: è così buono che chiamarlo un “piatto del riciclo” è un po’ riduttivo. Recuperare il pane è importante: è troppo prezioso. La ricetta che segue permette di realizzare un piatto da leccarsi i baffi e di utilizzare gli avanzi del pane che si trovano in dispensa.Adoro gli gnocchi, sono uno dei miei piatti preferiti.
Trovo impareggiabile il sapore di quelli fatti in casa e poi, dicendola tutta, non sono per nulla difficili da realizzare… Amo farli nei modi più svariati anche perché si prestano a mille condimenti.Gli ingredienti di questa ricetta sono pochi e semplici da reperire: pane, latte, burro (che deve essere di ottima qualità), parmigiano e una granella di nocciole tostate.Quindi direi che possiamo allacciare i grembiuli e realizzare con poca fatica e altrettanta spesa questa bontà…

Ingredienti per 4 persone:

Per gli gnocchi:
-400 gr di pane raffermo (300 gr di pane bianco e 100 gr di pane integrale)-1 uovo + 1 tuorlo-farina di tipo 1 q.b.(per me circa 300 gr)-100 gr di parmigiano reggiano grattuggiato-sale-pepe-latte q.b.
Per condire:
-100 gr di burro di ottima qualità
-1 spicchio d’aglio
-80 gr di granella di nocciole tostate

Cottura: pochi minuti (sino a che gli gnocchi salgono a galla)

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: tagliare il pane a dadini e metterlo in una grande ciotola, coprirlo con il latte e lasciarlo in ammollo per mezz’ora.Trascorso questo tempo strizzare bene il pane, metterlo in una terrina e lavorarlo vigorosamente con una forchetta, in modo da ottenere un composto omogeneo.Inserire quindi l’uovo ed il tuorlo, il sale, il pepe ed il parmigiano.

Mescolare e aggiungere tanta farina, quanta necessaria ad ottenere un composto abbastanza consistente: la quantità suggerita è solo indicativa.Sul tavolo infarinato formare i classici salsicciotti e ritagliare gli gnocchetti.

Sciogliere il burro in una padella con lo spicchio d’aglio che poi andrà eliminato.Portare a bollore una capace pentola di acqua salata, tuffare pochi gnocchetti per volta e quando salgono a galla metterli direttamente dentro la pentola con il condimento.Quando tutti gli gnocchetti sono cotti spolverare con il parmigiano e la granella di nocciole.Io li ho impiattati aggiungendo alcune scaglie di parmigiano e le primule del mio giardino…

Et voilà… La primavera è servita!!!  A presto, Cristina.

GNOCCHI ROSSI (CON IL CONCENTRATO DI POMODORO)

I gnocchi sono uno dei miei piatti preferiti, mi piace prepararli in mille modi.Volevo farli rossi e, dopo quelli con la barbabietola, che più che rossi sono rosa shocking, ho pensato di provare a farli con l’aggiunta di concentrato di pomodoro… Il risultato è stato un piatto goloso e stuzzicante, che si realizza in poco tempo e fa felice tutta la famiglia: è un primo che, con pochissima spesa, permette di fare bella figura.Magari qualcuno storcerà il naso😟, ma vale davvero la pena di provarli…Di ricette simili ce ne sono nel web: naturalmente, questa è la mia versione quindi, se vi fidate della Chicchina, seguitemi che vediamo insieme come si preparano.

Ingredienti:

 Per i gnocchi:

-1 kg di patate farinose-350 gr di farina (la quantità è indicativa)-1 uovo-4 cucchiai di concentrato di pomodoro-sale-1 pizzico di origano
Per condire gli gnocchi:
-100 gr di burro di ottima qualità-1 spicchio di aglio vestito (con la buccia)-5/6  foglie di salvia-pepe nero-70 gr di parmigiano
Cottura: 30 minuti circa per lessare le patate + 5 minuti per la preparazione del condimento
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: lessare le patate in acqua salata partendo a freddo, indifferentemente con o senza la buccia.A cottura scolarle e schiacciarle con lo schiacciapatate ancora calde: farle quindi raffreddare perché, altrimenti, assorbirebbero troppa farina.Mettere le patate nel tavolo da lavoro, fare la fontana e, al centro, sgusciarvi l’uovo: aggiungere un pizzico di sale, l’origano e il concentrato di pomodoro.Mescolare gli ingredienti con delicatezza ed inserire gradualmente la farina, impastando sino ad ottenere una pasta bella, liscia e omogenea: formare dunque una palla.

Staccare dall’impasto dei pezzi e formare i classici salamini (che termini tecnici, eh?).Ritagliare quindi i gnocchi e arrotolarli con il palmo della mano sul tavolo infarinato.

In un tegame largo, che servirà per condire i gnocchi, fare sciogliere dolcemente il burro con l’aglio e la salvia.Cuocere i gnocchi nell’acqua bollente, scolarli quando vengono a galla e metterli nel tegame con il condimento.Quando tutti i gnocchi sono cotti, mescolarli per distribuire uniformemente il condimento, spolverarli con il parmigiano, una macinata di pepe… Et voilà, gli gnocchi sono pronti, belli e buonissimi.Vi abbraccio, a presto. La vostra Chicchina!

GNOCCHI ALLA ROMANA

Gli gnocchi alla romana sono un classico che più classico non si può: forse per il loro sapore delicato che li rende graditi a tutti, anche ai bambini che ne vanno ghiotti.
Si tratta di una ricetta tutto sommato semplice e anche molto economica: un po’ di semolino, latte, uova, burro, parmigiano e il gioco è fatto: in poche mosse possiamo ottenere un primo dalla sicura riuscita e che ci farà fare sempre bella figura.
Vanno mangiati caldi, appena gratinati ma senza che si coloriscano troppo, in modo da conservare il loro sapore particolare.
Vale davvero la pena di provarli, se ancora non lo avete fatto. Allora, dai che andiamo a prepararli insieme…

Ingredienti per 4 persone:

-1 litro di latte
-250 gr di semolino
-3 tuorli d’uovo
-130 gr di burro
-80 gr di parmigiano
-noce moscata
-sale

Cottura: circa 10 minuti per il semolino + 15 minuti in forno a 200° per gli gnocchi

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: fare bollire il latte con 40 grammi di burro, un po’ di sale e un pizzico di noce moscata.
Aggiungere il semolino a pioggia e, sempre mescolando continuare la cottura fino a che la preparazione non si stacca dalle pareti della pentola.
Fare intiepidire: aggiungere quindi i tuorli d’uovo e metà del parmigiano grattugiato,
Mescolare bene.
Stendere la preparazione in una teglia leggermente unta d’olio ad uno spessore di circa 1 centimetro.

Fare raffreddare: ritagliare dunque gli gnocchi con un piccolo coppapasta (io a forma di cuore, romanticona!!) avendo l’accortezza di inumidire il bordo dello stampo dopo ogni gnocco.
Disporli, leggermente  sovrapposti su una pirofila imburrata.
Impastate nuovamente i “ritagli ” e continuate a formare gli gnocchi fino ad esaurimento dell’impasto.
Fare fondere il burro rimanente su fuoco dolce, versarlo sugli gnocchi e spolverare il tutto con il parmigiano.

Fare cuocere a 200° per circa quindici minuti, sino a che la superficie sarà leggermente gratinata.
Ecco pronto un primo delizioso e io sono felicissima, perché quando preparo un piatto così buono con pochissima spesa mi sento brava!!! Un abbraccio e tornate a trovarmi!!

GNOCCHETTI ALLE ERBE AROMATICHE

Questi gnocchetti sono una delizia nella loro semplicità….stamattina mi sono alzata con l’idea di aggiungere delle erbe aromatiche all’impasto degli gnocchi di patata…ho fatto un giro nel web ed ho visto diverse ricette del tipo: io, naturalmente, li ho fatto a modo mio, con i miei odori preferiti e l’aggiunta di parmigiano.Il risultato è stato graditissimo a tutta la famiglia e mi sento di consigliarveli vivamente: li ho conditi semplicemente con burro aromatizzato con pochissimo aglio e ….altro parmigiano.Sono veloci da preparare, abbastanza leggeri e si presentano bene, cosa chiedere di più?! Se vi fidate  di me seguitemi e non ve ne pentirete.
Ingredienti:

-1 kg di patate farinose
-300 gr circa di farina
-1 uovo
-50 gr di parmigiano per l’impasto+ 60/70 per il condimento
-2  cucchiai di erbe aromatiche secondo il gusto personale (io prezzemolo, timo e basilico) tritate al coltello o con la mezzaluna
-1 spicchio d’ aglio piccolo
-sale
-pepe
-60 grammi di burro di ottima qualità    per condire

Cottura: 35/40 minuti per lessare le patate (dipende dalla dimensione )

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: lessare le patate indifferentemente con  o senza buccia  in acqua salata (ovviamente partendo a freddo); appena cotte schiacciarle con l’apposito attrezzo e lasciarle intiepidire: è importante che non siano ancora calde quando si impastano gli gnocchi, altrimenti l’impasto assorbirebbe troppa farina.Nel frattempo tritare al coltello o con la mezzaluna le erbe scelte.Quando la purea di patate è tiepida disporla sul piano di lavoro a fontana, mettere al centro l’uovo e “romperlo” con una forchetta, salare, pepare ed aggiungere il trito d’erbe. Amalgamare dunque un po’ gli ingredienti e quindi aggiungere il parmigiano e la farina necessaria ad ottenere un impasto morbido ma compatto.

Staccare dei grossi pezzi d’impasto, formare dei salamini con diametro di 1,5/2 centimetri e formare gli gnocchi che andranno disposti, mano mano, su un vassoio infarinato.Fare bollire una grande pentola con acqua salata.Per il condimento sciogliere il burro dolcemente in un largo tegame con uno spicchio d’aglio vestito  e schiacciato.Quando l’acqua bolle lessare gli gnocchi fino a che vengono a galla, scolarli e metterli direttamente dentro il tegame con il condimento: quando sono tutti cotti cospargerli di parmigiano…e buon appetito, un abbraccio, la Chicchina!

GNOCCHI DI PATATA ALLA PIZZAIOLA

Come vi ho già raccontato gli gnocchi sono uno dei miei piatti preferiti in tutte le loro varianti; oggi ho fatto quelli di patata e li ho conditi con un delizioso sugo di pomodoro, cui ho aggiunto la mozzarella.
Ho voluto usare le patate novelle, e quindi la quantità di farina impiegata è stata un pochino maggiore:  il risultato è stato molto apprezzato e sono spariti in un attimo, anche se ne ho preparata una dose industriale. Tutti soddisfatti, quindi, anche se piove e più che fine maggio sembra di essere a novembre ma, abbiate fede, il bel tempo arriverà. Intanto consoliamoci con un bel piatto di gnocchi…

Ingredienti per 4 persone (porzioni abbondanti):

Per gli gnocchi:

-1 kg di patate
-300 gr  abbondanti di farina
-1 uovo
-sale

Per il condimento:

-400 gr di polpa di pomodoro
-1 spicchio d’aglio
-olio d’oliva
-sale
-pepe
-origano
-alcune foglie di basilico
-70 grammi di parmigiano
-150 gr di mozzarella

Cottura: 40 minuti per le patate, 10 minuti per il sugo e qualche minuto per gli gnocchi (il tempo che risalgano a galla)

Difficoltà: media

Costo: basso

Preparazione: per prima cosa lessare le patate in acqua salata (io preferisco pelarle prima della cottura, molti le cuociono con la buccia e le pelano successivamente, a voi la scelta).
Dopo quaranta minuti le patate sono cotte, però è consigliabile tastarle per verificare la cottura con una forchetta; scolarle e schiacciarle con l’apposito attrezzo quando sono ancora calde.
Lasciarle intiepidire e quindi metterle in una grande ciotola, aggiungere l’uovo, il sale ed iniziare ad aggiungere la farina: quando l’impasto è amalgamato trasferirlo nel tavolo infarinato e terminare la lavorazione fino ad ottenere un impasto morbido ma compatto.
Staccare dalla “palla ” di pasta dei pezzetti e  formare dei salamini dai quali ricaverete gli gnocchi. Si può dare loro la classica forma passandola nei rebbi di una forchetta (io ho saltato questo passaggio per velocizzare).
Mettere a bollire una grande pentola con abbondante acqua salata per la cottura degli gnocchi.
Nel frattempo occupiamoci del sugo: scaldare in un largo tegame 5/6 cucchiai d’olio con uno spicchio d’aglio vestito e schiacciato; dopo qualche minuto aggiungere la polpa di pomodoro, il sale, il pepe, l’origano  e proseguire la cottura per dieci minuti.
Tagliare la mozzarella a dadini: quando l’acqua bolle cuocervi gli gnocchi (pochi alla volta) fino a che risalgono a galla; scolare i gnocchi e metterli direttamente nel tegame con il sugo,condire con il parmigiano e quindi la mozzarella. Che la festa cominci, buon appetito!

 Condividi