FOCACCIA PIZZOSA IN PADELLA

La focaccia in padella è uno sfizio veloce e goloso: in pochi minuti (e sottolineiamo pochi minuti) è possibile realizzare una focaccia perfettamente lievitata e filante.Se poi aggiungiamo gli ingredienti della pizza, diventa davvero un piattino irresistibile che farà felici sia i grandi che i più piccoli Naturalmente la PIZZA è TUTTA UN’ ALTRA COSA, questa è una focaccia. Ma che focaccia….Ci pensavo da un po’, anche considerando il gradimento della focaccia in padella: oggi, complice mio figlio che è arrivato ad un’ora improbabile, mi sono cimentata. Devo dire che il ragazzo in questione non ha risposto alla mia domanda “Ti piace?”  fino a che non ha terminato anche l’ultimo boccone.La risposta è stata: “Mappelo”…E allora, se volete, vi mostro come si prepara in quattro e quattr’otto!

Ingredienti:

Per l’impasto:

-300 gr di farina
-1 cucchiaino di sale
-2 cucchiaini di zucchero
-75 ml di latte
-75 ml di acqua
-2 cucchiai d’olio d’oliva
-1 bustina di lievito istantaneo per torte salate

Per farcire:

-1 bocconcino di mozzarella da 125 gr
-4 cucchiai di polpa di pomodoro
-4 cucchiai di parmigiano
-sale
-origano
-1 filo d’olio+ Quello necessario a ungere la padella per la cottura

Cottura: 5 minuti per lato

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: fare la fontana con la farina e mettere al centro il sale, lo zucchero, il lievito e l’olio .Mescolare l’acqua e il latte ed aggiungere (gradualmente) all’interno della fontana impastando.Formare una palla e dividerla in due parti uguali: stenderle con il mattarello fino a formare due cerchi sottili grandi tanto quanto la base della pentola che avete scelto di usare.Farcire uno dei due dischi: cospargere la polpa di pomodoro, avendo cura di stenderla fino a due centimetri dal bordo (per evitare che fuoriesca durante la cottura), il parmigiano, il sale, l’origano e terminare con un filino d’olio.Coprire con il secondo disco di pasta e premere bene lungo i bordi con i rebbi di una forchetta per sigillare la focaccia.Ungere la padella scelta (io con diametro ventisei centimetri) e scaldarla su fiamma vivace.Adagiare la focaccia nella padella, abbassare leggermente la fiamma, coprire e lasciare cuocere per 5 minuti. Girare la focaccia e ripetere l’operazione…et voilà!! La mia focaccia pizzosa è pronta.Un abbraccio, la Chicchina.

LA PANPIZZA

Questo piatto mi piace troppo!! Avevo sentito parlare di qualcosa di simile: pane raffermo unito agli ingredienti che, di solito, farciscono la pizza fino a formare uno sformato a dir poco goloso.Cavalcando l’onda del successo riscosso in famiglia dallo sformato di verza, ho deciso di lanciarmi in questa impresa..Adoro riciclare gli ingredienti e, particolarmente, il pane (che non si può e non si deve buttare…).Quindi, capirete che io sia tutta goduta nel rimirare la meraviglia  che ho appena estratto dal forno, per non parlare del profumino delizioso che invade la mia cucina.Se l’idea vi stuzzica seguitemi e non ve ne pentirete!!!!

Ingredienti (non ci sono dosi precise, ma solo indicative):

-4 panini grossi raffermi-400  gr di polpa di pomodoro-3 bocconcini di mozzarella da 1,2 hg-70/80 gr di parmigiano-origano-sale-1 spicchio d’aglio-peperoncino-brodo vegetale q.b.-olio d’oliva

Cottura: 30 minuti a 180° in forno  preriscaldato
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: preparare un sughetto mettendo in una padella 4 cucchiai di olio d’oliva e uno spicchio d’aglio vestito, che poi andrà eliminato.Aggiungere nella padella la polpa di pomodoro.Salare ed inserire il peperoncino e l’ origano: lasciare quindi insaporire qualche minuto.Tagliare il pane a fette spesse 1,5 cm.Imburrare una teglia a cerniera con diametro ventisei centimetri, coprire il fondo con le fette di pane e spruzzarle leggermente di brodo.Distribuire sopra al pane la salsa di pomodoro, spolverare di parmigiano e aggiungere la mozzarella a fette. 

Spolverare con l’origano e poco sale: continuare così sino all’esaurimento degli ingredienti.Terminare con uno strato di pane sul quale distribuire la salsa di pomodoro, il parmigiano, poco brodo e un filino d’olio.

Infornare in forno preriscaldato per trenta minuti, fino a che la superficie  è  croccante…Un piatto golosissimo che farà felici tutti.

A presto, vi aspetto sempre qui. Cristina.

MINI PIZZETTE

Queste pizzette le preparo da una vita…forse uno dei primi piatti che mi sono azzardata a preparare….ero una bambina (7/8 anni) e convincere la mamma che avrei cucinato senza dare fuoco alla casa è stata davvero un’impresa. Ovviamente le prime volte non mi sono venute esattamente così, ma a me sembrava di non aver mai mangiato nulla di più BUONO.Nel tempo, ovviamente, la ricetta si è evoluta e, ad oggi, penso di poter dire che non apporterò più alcuna modifica…sono davvero troppo buone. Inoltre, al contrario di molte (ottime) ricette, non richiedono una lunga lievitazione: un’ora o poco più.L’unico difetto è che non bastano mai, e per quante io ne prepari c’è sempre qualcuno che rimane a bocca pressoché asciutta.Sono l’ideale per un buffet, per feste, merende e per mille altri momenti della giornata.Se vi ho convinto seguitemi che vi mostro come la Chicchina IN DECENNI ha messo a punto la ricetta!!

Ingredienti per circa 30 pizzette:

Per l’impasto:

-400 gr di farina
.-2 cucchiai d’olio
-15 gr di lievito di birra fresco
-1 cucchiaio di miele
-sale q.b.
-200 ml d’acqua

Per farcire:

-200 grammi di polpa di pomodoro
-3/4 cucchiai di parmigiano
-120  gr di mozzarella
-origano
-sale
-olio q.b.

Cottura:20 minuti in totale

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: tritare la polpa di pomodoro, metterla in una ciotolina e condirla con sale, abbondante origano e un paio di cucchiai d’olio.
Preparare l’impasto: sciogliere il lievito nell’acqua con il miele.
Fare la fontana con la farina, il sale e i due cucchiai d’olio ed impastare con il miscuglio di acqua-lievito e miele.
Formare una palla e farla lievitare in una ciotola coperta al caldo fino al suo raddoppio (dipende dalla temperatura dell’ambiente, in genere ci vogliono due ore.
Stendere quindi la pasta in uno spessore di un centimetro e ritagliare le basi delle pizzette con un piccolo coppapasta (io un bicchierino…potenti mezzi della Chicchina..) disporle in una teglia foderata di carta forno,

condire con un cucchiaio di polpa di pomodoro

ed infornare in forno caldo a 190° per dodici minuti.
Togliere la teglia dal forno, spolverare le pizzette con il parmigiano e farcirle con un dadino o due di mozzarella.

Salare, profumare con l’origano e condire con un filo d’olio.Infornare per ancora sette /otto minuti, ovviamente controllando la cottura, perché ogni forno è una storia a se. Sfornare e….che la festa cominci…Intanto che vi gustate le mini pizzette, mi mettete un like qui? Grazie mille a chi lo farà!!

SPAGHETTI CON I POMODORINI E BASILICO

Oggi vi allungo la ricetta di un primo piatto semplicissimo, goloso e veloce; infatti si può preparare intanto che cuoce la pasta.
Io adoro questo piatto: trovo che nella stagione estiva, con i pomodorini dell’orto, è meraviglioso, ma confesso che lo preparo spessissimo anche quando dei pomodori, nell’orto, non c’è più nessuna traccia!! Basta avere in casa un pugno di pomodorini, un ciuffo di basilico, del buon olio e il gioco è fatto…oltre naturalmente ad un trito di cipolla o uno spicchio d’aglio. Lo prepariamo insieme?!

Ingredienti per 4 persone:

-360 gr di spaghetti
-300 gr di pomodorini
-4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
-1/2 cipolla tritata o 1 spicchio d’aglio
-1 ciuffo di foglie di basilico
-origano
-sale
-peperoncino
-parmigiano grattuggiato

Cottura: 10 minuti per il sugo+ il tempo di cottura previsto per gli spaghetti

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione:mettere l’olio in un largo tegame insieme alla cipolla  tritata o all’aglio vestito e schiacciato che poi eliminerete; aggiungere i pomodorini lavati e tagliati a metà, salare ed inserire un pizzico di peperoncino. Proseguire la cottura per altri 5/6 minuti, quindi schiacciare leggermente i pomodorini per far sì che rilascino un po’ del loro delizioso sughetto, aggiungere il basilico ed allontanare dal fuoco.
Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolarli e versarli direttamente nel tegame.
Mescolare ed aggiungere il parmigiano a piacere.
Ecco fatto: cosa c’è di più buono? Per me quasi niente…buon appetito ed un bacio!!

RISOTTO AL POMODORO CON QUENELLE DI RICOTTA AL BASILICO

Io, lo avrete capito, sono un’innamorata della cucina ed in particolare di quella italiana: penso che sia un vero patrimonio nazionale, grazie agli splendidi prodotti di cui disponiamo.Nel mio piccolo (ma proprio piccolo) mi piace fare tutto quello che posso per valorizzarli e ritengo che andrebbero  tutelati e difesi maggiormente.Ma tornando al piatto di oggi: per realizzarlo è necessario avere in casa riso, pomodoro, ricotta, una manciata di parmigiano ed aromi…..ingredienti semplici, ma sufficienti a realizzare un primo delizioso.Si tratta di una ricetta molto semplice da realizzare…in fondo chi non è capace di realizzare un risotto al pomodoro?! Basta però la quenelle di ricotta a dare un tocco di raffinata particolarità.Andiamo dunque a vedere come preparare il risotto con quenelle di ricotta al basilico..

Ingredienti per 4 persone:

-360 gr di riso Carnaroli
-2 pomodori San Marzano maturi
-1/2 cipolla
-olio d’oliva
-brodo vegetale
-5 cucchiai di parmigiano
-200 gr di ricotta
-sale
-pepe
-origano
-olio d’oliva
-basilico
-1 noce di burro

Cottura : 10 minuti per il pomodoro e 17 per il risotto

Difficoltà: bassa  (la quenelle si forma con l’aiuto di due cucchiai)

Costo: basso

Preparazione: la prima cosa da fare è preparare il brodo vegetale con il classico metodo. Far bollire carota, cipolla, sedano e aromi per almeno  un’ora oppure, per velocizzare, si può preparare con un dado vegetale.Successivamente occupiamoci della crema di ricotta al basilico che si ottiene aggiungendo alla ricotta foglie di basilico spezzettate, due cucchiai di parmigiano, un filo d’olio, sale e pepe.Prepariamo il risotto: far soffriggere la cipolla tritata in due/tre cucchiai d’olio. Quando è appassita aggiungere i pomodori privati della pelle, profumare con origano, sale, pepe e aggiungere il riso: quando quest’ultimo è tostato (deve essere trasparente) iniziare ad aggiungere il brodo caldo e portare a cottura (ci vorranno 18 minuti circa).Due minuti prima del termine della cottura aggiungere il parmigiano e una noce di burro.Lasciare riposare due/tre minuti e quindi impiattare ed aggiungere la quenelle di ricotta al basilico.Un piatto buonissimo che ci farà fare un figurone!!! Un abbraccio, la Chicchina.

GNOCCHI DI PATATA ALLA PIZZAIOLA

Come vi ho già raccontato gli gnocchi sono uno dei miei piatti preferiti in tutte le loro varianti; oggi ho fatto quelli di patata e li ho conditi con un delizioso sugo di pomodoro, cui ho aggiunto la mozzarella.
Ho voluto usare le patate novelle, e quindi la quantità di farina impiegata è stata un pochino maggiore:  il risultato è stato molto apprezzato e sono spariti in un attimo, anche se ne ho preparata una dose industriale. Tutti soddisfatti, quindi, anche se piove e più che fine maggio sembra di essere a novembre ma, abbiate fede, il bel tempo arriverà. Intanto consoliamoci con un bel piatto di gnocchi…

Ingredienti per 4 persone (porzioni abbondanti):

Per gli gnocchi:

-1 kg di patate
-300 gr  abbondanti di farina
-1 uovo
-sale

Per il condimento:

-400 gr di polpa di pomodoro
-1 spicchio d’aglio
-olio d’oliva
-sale
-pepe
-origano
-alcune foglie di basilico
-70 grammi di parmigiano
-150 gr di mozzarella

Cottura: 40 minuti per le patate, 10 minuti per il sugo e qualche minuto per gli gnocchi (il tempo che risalgano a galla)

Difficoltà: media

Costo: basso

Preparazione: per prima cosa lessare le patate in acqua salata (io preferisco pelarle prima della cottura, molti le cuociono con la buccia e le pelano successivamente, a voi la scelta).
Dopo quaranta minuti le patate sono cotte, però è consigliabile tastarle per verificare la cottura con una forchetta; scolarle e schiacciarle con l’apposito attrezzo quando sono ancora calde.
Lasciarle intiepidire e quindi metterle in una grande ciotola, aggiungere l’uovo, il sale ed iniziare ad aggiungere la farina: quando l’impasto è amalgamato trasferirlo nel tavolo infarinato e terminare la lavorazione fino ad ottenere un impasto morbido ma compatto.
Staccare dalla “palla ” di pasta dei pezzetti e  formare dei salamini dai quali ricaverete gli gnocchi. Si può dare loro la classica forma passandola nei rebbi di una forchetta (io ho saltato questo passaggio per velocizzare).
Mettere a bollire una grande pentola con abbondante acqua salata per la cottura degli gnocchi.
Nel frattempo occupiamoci del sugo: scaldare in un largo tegame 5/6 cucchiai d’olio con uno spicchio d’aglio vestito e schiacciato; dopo qualche minuto aggiungere la polpa di pomodoro, il sale, il pepe, l’origano  e proseguire la cottura per dieci minuti.
Tagliare la mozzarella a dadini: quando l’acqua bolle cuocervi gli gnocchi (pochi alla volta) fino a che risalgono a galla; scolare i gnocchi e metterli direttamente nel tegame con il sugo,condire con il parmigiano e quindi la mozzarella. Che la festa cominci, buon appetito!

 Condividi

TORTA SALATA CON PARMIGIANO E POMODORO

Ecco una ricetta che consiglio caldamente…è nata per caso ed è stata un successo al primo colpo…di forno. Sono necessari pochi ingredienti che appartengono alla più schietta tradizione italiana: parmigiano, pomodori, olio d’oliva e poco altro.La base è di pasta sfoglia (io uso quella del banco frigo, una delle più furbe invenzioni del dopoguerra): con questi magici rotoli di sfoglia, in un attimo, nascono ricette dolci e salate di sicura riuscita….giuro che non sto facendo pubblicità….ma se il produttore mi contatta sono disponibile a mettere a punto MILLE ricette in un  nanosecondo!!!!!Tornando a questa torta, devo dire che è piaciuta proprio a tutti… anche alla nonna Maria e alla sorella venuta in visita, che se la sono spazzolata allegramente, alla faccia dei rispettivi ottanta anni e rotti!!Vediamo insieme come realizzare la torta salata con parmigiano e pomodoro ..
Ingredienti:

-2 rotoli di sfoglia del banco frigo
-2 grossi pomodori San Marzano
-150 gr di parmigiano a scaglie + 4 cucchiai di grattugiato
-250 gr di toma giovane e dolce
-2 tuorli
-150 ml di panna da cucina
-3 cucchiai di pangrattato
-origano
-sale
-pepe
-basilico

Cottura: 20/25 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: bassa

Costo:basso

Preparazione: rivestire la teglia prescelta con carta forno (io rotonda con diametro di trenta centimetri) e stendere un rotolo, avendo cura di formare un bordino di due centimetri  tutto attorno alla circonferenza.
In una ciotolina sbattere i tuorli con la panna, due cucchiai di parmigiano grattugiato, sale, pepe e origano; distribuire la cremina sulla pasta sfoglia in modo uniforme.
Tagliare la toma (io Maccagno) a fettine sottili e distribuire sulla base di sfoglia: successivamente inserire anche le scaglie di parmigiano.
Tagliare ora i nostri pomodori a fettine e ricoprire uniformemente la sfoglia; cospargere con il pangrattato, il parmigiano rimanente, abbondante origano, sale e pepe.
Terminare con le striscioline ricavate dal secondo rotolo di pasta sfoglia.

Infornare in forno caldo per venti/ venticinque minuti, fino a doratura.
Ecco pronto un piatto dal sapore tipicamente mediterraneo, saporito ed invitante. Ciao, io sono sempre qui per voi, un abbraccio!!!

POMODORI VERDI FRITTI CON SORPRESA

I pomodori fritti sono uno sfizio tipicamente estivo…possono rappresentare un antipasto, o anche un secondo leggero e saporito. Quelli che andremo a preparare insieme oggi sono un po’particolari: hanno una sorpresa, ossia un morbido ripieno di mozzarella.
Si preparano velocemente, l’unica operazione che richiede un’attenzione particolare è la panatura dei “panini” di pomodoro che devono essere sigillati bene per poi essere fritti….ma non pensate a chissà quale difficoltà…..solo un po’ di pazienza ed ecco pronti questi pomodori bellissimi e profumati…..

Ingredienti per 4 persone:

-4 pomodori cuor di bue un po’ acerbi (io non verdi ma “rosellini”)
-1 panetto di mozzarella per pizza (quella rettangolare, è più asciutta)
-3 uova
-poco latte
 -basilico
-sale
-pepe
-origano
-olio di semi per friggere

Per la panure: farina di mais (gialla), pangrattato e farina bianca in parti uguali

Cottura: 10 minuti di frittura, 5 per lato dei”panini”

Difficoltà: media

Costo: basso

Preparazione: tagliare i pomodori in senso verticale a fette spesse un centimetro; ovviamente, eliminate la prima pelle esterna per permettere alla panure di “attaccarsi”; salare ed aggiungere un pizzico di origano.

Tagliare anche la mozzarella in fette della stessa dimensione dei pomodori

Formare dunque il panino: cioè una fetta di pomodoro, una fetta di mozzarella ed un’altra di pomodoro. Premere bene.

Sbattere le uova con un pizzico di sale e di origano; aggiungere un goccio di latte.
Mescolare la farina bianca, quella gialla, il pangrattato e passarvi i panini di pomodoro da tutti i lati.
Ora trasferirli nella panure premendo bene per farla attaccare, particolarmente lungo la fessura; ripetere questa operazione una seconda volta.

Scaldare una padella con abbondante olio e friggere i panini pochi per volta per dieci minuti in tutto (cinque  per lato) fino a che si presentano dorati e croccanti; asciugarli in carta assorbente anche se non ce ne sarà bisogno perché non assorbono alcun unto. Salare e mangiare in allegria!!!

Ciao, un bacio, vi aspetto sempre qui, nella mia cucina!!!!