INSALATA DI SPINACI E ALTRE BONTÀ..

Inizia la stagione in cui un’insalata ricca e golosa può sostituire il mio pasto: è indispensabile che sia stuzzicante, nutriente e magari con un condimento particolare, come quello che vi propongo oggi…Eleni, mia insostituibile “compagna di merende” ed autrice di Apriti sesamo, cucina greca e non solo, da tempo mi offriva il suo “condimento greco” ma, vuoi per una cosa vuoi per un altra, non mi ero ancora decisa a sperimentarlo.
Che dire?! Dovete assolutamente provarlo: potete prepararlo ed usarlo per condire questa e molte altre insalate, oltre ad accompagnarlo a verdure alla griglia, tanto amate nella bella stagione.
Si conserva perfettamente in frigorifero per una settimana e, ovviamente, potrete dosare gli ingredienti che lo compongo a vostro gusto: a casa è piaciuto molto così come ve lo propongo.Tornando alla nostra insalata, è tanto insolita quanto gustosa: spinaci freschi, gorgonzola piccante e pere, il tutto condito con il condimento greco.Allora, siete pronti? Tutti in cucina a preparare la mia insalata di spinaci e altre bontà

Ingredienti:

Per il condimento:

-6 cucchiai di olio d’oliva
-2  cucchiai di aceto bianco
-1 spicchio d’aglio
-1 cucchiaino di miele
-sale
-pepe
-origano
-timo

Per l’insalata:

-150 gr di spinaci freschi
-100 gr di gorgonzola piccante
-1 pera matura (io abate)

Cottura:/

Difficoltà: facile

Costo: basso

Preparazione: il condimento vi consiglio di prepararlo qualche ora prima, in modo che tutti gli ingredienti che lo compongono rilascino il loro sapore.Mettere nel vasetto nel quale il condimento verrà conservato l’olio, l’aceto,  il miele e mescolare bene.Aggiungere quindi lo spicchio d’aglio spellato, il sale, il pepe, l’origano e il timo.Chiudere il vasetto con il coperchio, agitare vigorosamente e riporre in frigorifero.Pulire e lavare molto bene gli spinaci.Pelare, tagliare a lamelle la pera e tagliare il gorgonzola a cubotti. Mettere gli spinaci in una terrina, aggiungere le lamelle di pera, il gorgonzola e condire a piacere con il condimento precedentemente preparato.Un’insalata semplicissima il cui sapore vi stupirà… A presto, la Chicchina.

INSALATA DI FARRO CON RUCOLA E UOVA

l farro è un cereale importante ma poco noto; è ricchissimo di vitamine, sali minerali e fibre.
Questa è un’ insalata semplice e salutare; ha un gusto appetitoso e fresco; è adatta sempre, ma, nei mesi caldi (quando bisogna tenere d’occhio le calorie), può rappresentare un piatto unico, nutriente e dietetico. Se conservata in frigorifero si conserva due/ tre giorni, ma è così sfiziosa che sicuramente la finirete prima…..

Ingredienti per 4 persone:

-250 gr di farro perlato
-1 cipolla
-1 costa di sedano
-1 carota
-1 pomodoro
-1 mazzetto di rucola
-3 uova
-sale
-pepe
-olio extravergine
-limone o aceto secondo il gusto.

Cottura: 30 minuti per il farro (o comunque il tempo indicato nella confezione)+ 9 minuti per lessare le uova

Difficoltà: bassa

Costo: basso.

Preparazione: per prima cosa far bollire una pentola con acqua salata con la carota spellata, il sedano lavato e la cipolla spellata ed intera. Nel frattempo risciacquare il farro; quando la pentola con le verdure raggiunge il bollore inserire il farro e farlo cuocere  circa trenta minuti.
Lessare le uova per nove minuti.  Passato questo tempo scolare il farro ed eliminare le verdure. Quando è freddo aggiungere il pomodoro a pezzettini, la rucola, e gli spicchi di uova. Condire l’insalata con sale, pepe e limone o aceto, secondo il gusto. Vedrete che il gusto di questa semplice portata vi sorprenderà…..Ciao e grazie di essere stati con me.

CARAMELLE Al GUSTO DI PIZZA

Le caramelle, si sa, fanno male ai denti…..queste no!!! Piacciono tantissimo ai bambini, e sono perfette per festicciole e cene in piedi.
Si possono farcire con tantissimi ingredienti, quelli che più ci piacciono, ma con pomodoro e mozzarella accontentano proprio tutti. Si preparano in un baleno grazie all’uso della pasta sfoglia (non sa che piacere ci ha fatto chi l’ha inventata) e non bastano mai!

Ingredienti per 8 caramelle:

-2 rotoli di pasta sfoglia rettangolare
-passata di pomodoro q.b.
-1 hg di mozzarella
-2 cucchiai di parmigiano
-origano
-sale
-latte per spennellare

Cottura: 10/12 minuti a 200° in forno preriscaldato

Difficoltà: bassa

Costo:basso

Preparazione: srotolare i fogli di pasta sfoglia e ricavare da ognuno 4 rettangoli; spennellare il tutto con il latte; mettere al centro di ogni rettangolo un cucchiaino di passata di pomodoro, salare, aggiungere l’origano e il parmigiano.

 Chiudere le caramelle facendo combaciare i lati più lunghi e premendo bene. Ora rigirare la caramella girando le estremità nel senso opposto l’uno all’altro. Mettere le caramelle in una teglia rivestita di carta forno, spennellare con il latte ed infornare in forno preriscaldato a 200°. Cuocere per 10/12 minuti. Gustare in allegria. Vi invito a fare un giro nel blog, ora ci sono tante ricette, semplici, provate in prima persona e molto spesso inventate dalla Chicchina.
  A lato della ricetta c’è l’elenco delle etichette e cliccando su quella selezionata si accede direttamente. Il mio blog è per tutti, è assolutamente gratuito e per me è un sogno, ma per poter crescere ha bisogno di farsi conoscere. Conto su di voi. Ciao!!

SPIRALI SPECK E NOCI

Sono bellissime e…buonissime,adatte a una cena in piedi .Un’ idea sfiziosa che piacerà a grandi e piccini;
possono essere un centro tavola originale per le tavole delle feste.

Ingredienti per 7 spirali:

-250 grammi di farina
-15 grammi di lievito di birra fresco
-1 cucchiaino di zucchero
-70 ml di latte
-70 ml di acqua tiepida
-1 cucchiaino di sale
-1 cucchiaio di olio di oliva
-aghi di rosmarino
-100 grammi di speck
-alcuni gherigli di noce.

Cottura: 18/20 minuti a 190° in forno preriscaldato

Difficoltà media

Costo: basso.

Preparazione: mettere in una ciotola la farina  con il lievito sciolto in poca acqua tiepida prelevata dal quantitativo previsto per la ricetta; mescolare bene;aggiungere il latte tiepido,l’acqua rimanente,il sale,l’olio e alcuni aghi di rosmarino tritati finemente.Impastare e lasciare riposare al caldo fino a che l’impasto sarà raddoppiato(circa un’ora).Prendere la pasta e stenderla ad uno spessore di 1 cm,formando un rettangolo in cui ritaglieremo 7 strisce orizzontali.In ogni striscia disporre pezzetti di noce premendo per farli aderire e ricoprire con lo speck.Avvolgere le strisce così farcite sulla sommità di uno spiedino, partendo dall’alto e premendo bene ad ogni giro;spennellare con un miscuglio di acqua e latte.Infornare in una teglia foderata di carta forno per 18/20 a 190°;quando le spirali saranno cotte spennellarle nuovamente con acqua e latte e…buon appetito.

MOZZARELLA IN CARROZZA…CON GLI SPINACI

La mozzarella in carrozza è una ricetta tradizionale napoletana: due fette di pancarrè farcite con la mozzarella e un’acciuga, passate nell’uovo sbattuto, impanate e fritte… Una vera bontà.Ho pensato ad una variante e vi assicuro che quella che vi propongo è deliziosa: ho fatto “salire” in carrozza degli spinaci ripassati in padella e, devo dire, ho fatto centro.Ovvio che non è una preparazione povera di calorie, si potrebbe cuocere anche al forno… Ma vuoi mettere la bontà di un bel fritto asciutto e croccante?!Se vi piace la mia idea seguitemi che vi spiego come prepararla e la mozzarella in carrozza con spinaci, in poco tempo ed altrettanta spesa, sarà vostra…
Ingredienti:
-12 fette di pancarrè-3 uova-200 gr di mozzarella (2 bocconcini)-150 gr di spinaci surgelati-1 spicchio d’aglio-3 cucchiai di olio d’oliva-sale -pepe-origano-olio di semi per friggere
Per impanare: pangrattato e farina (che la ricetta tradizionale non prevede ma che, a parer mio, permette di sigillare meglio il pancarrè farcito)

Cottura: 3/4 minuti di frittura per lato + 15 minuti per ripassare gli spinaci
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: dividere le fette di pancarrè ottenendo due triangoli.Mettere in una padella l’olio e farvi imbiondire l’aglio, eliminarlo, inserire gli spinaci ancora surgelati, salare, pepare e cuocere per il tempo stabilito aggiungendo, se necessaria, pochissima acqua: gli spinaci, a cottura, devono risultare asciutti.Tagliare a fette la mozzarella, precedentemente strizzata per eliminare il siero.In una ciotola sbattere le uova con sale, pepe e un pizzico di origano.Preparare un composto  con metà farina e metà  pangrattato.Prendere ora un triangolo di pancarrè,  farcirlo con una fetta di mozzarella, un pizzico di spinaci e coprirlo con un secondo triangolo premendo bene per compattare il”panino”; passarlo quindi nell’uovo sbattuto e nella panure.
Immergere una seconda volta i bordi del triangolo nell’uovo e impanarlo nuovamente, in questo modo i lati si sigillano perfettamente e la farcia non uscirà durante la frittura.Scaldare abbondante olio di semi e friggervi le mozzarelle in carrozza poche alla volta: passarle dunque nella carta assorbente e salare a piacere.

Le nostre mozzarelle sono pronte, grazie di essere stati con me. La vostra Chicchina.

PIZZETTE CON RADICCHIO, GLASSA DI ACETO BALSAMICO E PARMIGIANO

A chi non piacciono le pizzette? Praticamente a nessuno… Si possono farcire in tanti modi, secondo il gusto, e sono l’ideale per un buffet o come antipasto.
Queste che vi propongo oggi sono golose, colorate e stuzzicanti grazie all’aggiunta finale della glassa di aceto balsamico e sono buonissime da gustare sia calde che fredde.
Si preparano in pochi minuti se, come me, utilizzate una base per pizza pronta (io Stuffer).
La ricetta è davvero di semplice esecuzione: in poche mosse ed altrettanta fatica queste pizzette dal sapore tipicamente invernale saranno vostre.
Vediamo allora insieme come preparare le mie pizzette con radicchio, glassa di aceto balsamico e parmigiano.

Ingredienti per 12 pizzette:

-1 base per pizza (io Stuffer)
– 200 gr circa di radicchio rosso
– 1/2 (mezza) cipolla
-3 cucchiai di olio extravergine d’oliva per ripassare il radicchio in padella + quello necessario per spennellare le basi + un filo a crudo per terminare
-prezzemolo tritato
-sale
-pepe nero
-scaglie di parmigiano a piacere
-glassa di aceto balsamico (1 cucchiaio per il radicchio e a piacere per terminare le pizzette)

Cottura: 10 minuti per il radicchio + 10 minuti per le pizzette  senza farcia + 5 minuti per la preparazione finita a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: sfogliare e lavare ripetutamente il radicchio.Tagliarlo dunque a striscioline.Scaldare una padella con i tre cucchiaio d’olio e soffriggere dolcemente la cipolla tritata per cinque minuti: aggiungere le striscioline di radicchio, il sale, il pepe e proseguire la cottura per altri cinque minuti. Inserire il cucchiaio di aceto balsamico e, da ultimo  il prezzemolo tritato.Stendere la base per pizza e ricavare con il coppa pasta le basi per le nostre pizzette.

Scaldare il forno a 180°, rivestire la placca con l’apposita carta, posizionare le basi, bucherellarle con i rebbi di una forchetta, spennellarle con poco olio e infornare per dieci minuti.A questo punto estrarre la teglia dal forno e farcire le basi con il condimento al radicchio.

Infornare nuovamente per cinque minuti, sfornare e fare intiepidire leggermente.
Aggiungere le scaglie di grana e la glassa di aceto balsamico a piacere; per terminare:  un filo di olio a crudo.

Le nostre particolari e sfiziose “pizzette” sono pronte. A presto, la Chicchina.

INSALATA D’INVERNO

Questa gustosa insalata è veloce,  nutriente, e si fa in un baleno. Può costituire un piatto unico in questo periodo in cui ,quasi tutti, litighiamo con la bilancia …….

Ingredienti per 4 persone:

-1 cespo di radicchio di Chioggia
-150 gr di prosciutto cotto
-70 grammi di parmigiano in scaglie
-crostini di pane
-un rametto di rosmarino
-olio d’oliva
-succo di limone
-sale
-pepe.

Difficoltà: bassa

Costo: basso.

Preparazione: lavare molto bene il radicchio, asciugarlo nella centrifuga e spezzettare le foglie troppo grosse ; metterlo in un piatto da portata ed aggiungere il prosciutto a listarelle,il parmigiano a scaglie e condire con succo di limone, olio d’oliva e una macinata di pepe nero.Tagliare a dadini il pane, scaldare una pentola con due cucchiai d’olio e inserire i crostini, salare, pepare e profumare con il rosmarino. Mescolare continuamente perché si dorino in maniera uniforme.Quando i crostini sono croccanti levarli dal fuoco e farli raffreddare.Aggiungere quindi all’insalata precedentemente preparata, mescolare. Il nostro piatto è pronto:
colorato, bellissimo e leggero senza rinunciare al gusto…

Cosa mi resta da dirvi?! Provatela, vi piacerà! Un abbraccio, Cristina!

CHAMPIGNON RIPIENI AL FORNO

I funghi…che bontà! io ne sono ghiotta: mi piacciono in tutti i modi e, quando non è stagione di raccolta, mangio volentieri gli champignon, che sono reperibili tutto l’anno e hanno il pregio di avere un prezzo molto economico.Li preparo in molti modi, oggi vi propongo gli champignon ripieni al forno, una delizia che dovete assolutamente provare.Si tratta di una ricetta facile e veloce che può rappresentare un antipasto sfizioso o un contorno particolare. Io, in genere, li servo come antipasto e, per quanti io ne prepari non ne rimane traccia…La preparazione di questa ricetta richiede solo un po’ di attenzione nella pulizia degli champignon dai quali deve essere eliminata ogni traccia di terra: con un coltellino si elimina la parte terrosa e si taglia la base.Man mano che si puliscono i funghi vanno messi in acqua fredda acidulata con del succo di limone che impedisce loro di annerirsi.Se avete la possibilità di scegliere io vi consiglio di acquistare dei champignon grandi, in modo che la loro cappella possa contenere una quantità sufficiente di ripieno.Il ripieno è preparato con i gambi dei funghi ripassati in padella con aglio e prezzemolo e pangrattato.il mio tocco personale è l’aggiunta di Montasio stagionato: un formaggio gustoso e saporito.Allora tutti in cucina che prepariamo gli champignon ripieni al forno.
Ingredienti:

Per i funghi:

-400 gr di funghi champignon
-1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
-2 cucchiai di pangrattato
-3 cucchiai di Montasio stagionato
-prezzemolo tritato
-1 spicchio di aglio
-sale
-pepe nero
-vino bianco secco
-il succo di 1/2 (mezzo) limone
-3 cucchiai di olio d’oliva per ripassare i gambi, un filo d’olio per le cappelle e un filo d’olio per insaporire prima di infornare

Per gratinare:

-1 cucchiaio di parmigiano
-1 cucchiaio di pangrattato

Cottura: 10 minuti per insaporire i gambi in padella+ 10 minuti per le cappelle in forno preriscaldato a 180° e 20 minuti in forno preriscaldato a 180° per la preparazione completa.

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: raschiare bene i gambi degli champignon e eliminare la base.Staccare i gambi dalle loro cappelle e mettere il tutto nell’acqua fredda dove avrete spremuto il succo di limone.Prelevare i gambi e tagliarli quindi  a pezzi piccolissimi;  ripassarli in padella con i tre cucchiai d’olio, lo spicchio d’aglio e il prezzemolo tritato.Condire con sale e pepe nero. Dopo qualche minuto sfumare con il vino bianco e quindi allontanare dal fuoco.Asciugare le cappelle dei funghi, salarle leggermente, condirle con un filo d’olio e infornarle per una decina di minuti.In una ciotola mescolare il composto di funghi cotti con il pangrattato, il parmigiano, il Montasio grattugiato, il sale, il pepe e un  po’ di prezzemolo tritato.Riempire dunque le cappelle con il ripieno, spolverarle con il parmigiano e il pangrattato…un ultimo giro d’olio e via in forno per il tempo previsto, fino a doratura.

Il nostro squisito antipasto è pronto, un abbraccio, la Chicchina

LA TARTRÀ

Quanti di voi conoscono la tartrà? Io, pur non essendo piemontese D.O.C., l’apprezzo tantissimo e la mangio sin da quando ero piccola.La mia mamma, cuoca eccelsa, non si era lasciata scappare questa ricetta meravigliosa “regalatale”dalla vicina.
Penso si tratti della ricetta originale, perché l’Ernesta, da cui proviene, era piemontese da generazioni.Si tratta di un budino salato di origini antiche: in buona sostanza una preparazione a base di uova, latte, panna, parmigiano ed erbe aromatiche… Il tutto cotto a bagno maria e consumato sia freddo che caldo: io l’adoro tiepida e penso che sarà uno degli antipasti del mio pranzo di Natale.Non pensate però ad una ricetta difficile, al contrario: è facile e gli ingredienti sono sempre presenti nelle nostre dispense.
Ingredienti per 7/8 persone:
-500 ml di latte-250 ml di panna fresca-4 uova + 2 tuorli-3 cucchiai di parmigiano grattugiato-1 cipolla piccola o 1 scalogno-sale-pepe-30 grammi di burro -alloro, salvia, timo e rosmarino
Cottura: 45 minuti in forno preriscaldato a 170°
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: scaldare il latte con due o tre foglie di alloro; quindi farlo raffreddare.Soffriggere in un pentolino la cipolla tritata finemente con la noce di burro.In una grande ciotola sbattere le uova e i tuorli, aggiungere il sale, il pepe, le erbe tritate finemente, il soffritto di cipolla,   il parmigiano, il latte tiepido (da cui avrete eliminato l’alloro) e la panna liquida.Mescolare molto bene per amalgamare gli ingredienti.Portare a temperatura il forno.Imburrare ed infarinare gli stampini monoporzione, riempirli con il composto preparato e metterli in un contenitore di adeguate dimensioni  con due dita d’acqua per la cottura a bagno maria.

Cuocere per il tempo stabilito e, quindi, togliere dal bagno maria.
Servire sia caldi che freddi, magari con una salsina di pomodoro fresco insaporita in padella con sale, pepe e un pizzico di zucchero e poi frullata oppure con dei pisellini ripassati in padella con un goccio di olio e frullati.
Grazie di essere passati..a presto, La Chicchina!!

MUFFIN CON POMODORI SECCHI E RICOTTA

I muffin sono le classiche tortine americane famose in tutto il mondo.
Sono famosissimi in versione dolce: arricchiti con gocce di cioccolato, uvette, pezzettini di frutta, o come suggerisce la fantasia ed il gusto personale.Li trovo buonissimi anche in versione salata e sono perfetti come antipasto o sfiziosissimo spuntino.Adoro prepararli: mi incanto a vederli lievitare a dismisura, e poi sono così carini nei loro pirottini colorati… Quelli che vi propongo oggi sono nati per caso, complice la noia di una piovosa domenica d’autunno inoltrato… “Quasi quasi mi invento una merenda” mi sono detta.
Dopo una rapida occhiata al frigorifero, in poche mosse questi muffin golosi erano in forno.Sono piaciuti proprio a tutti e sono spariti in poco tempo… Devo dirvelo?? Erano davvero una bontà: soffici soffici, grazie alla presenza della ricotta nell’impasto. L’idea era quella di farcirli una volta sfornati, ma… niente da fare, sono spariti prima. Toccherà rifarli per ulteriori, saporiti esperimenti.Andiamo a prepararli?!
Ingredientin per 12 muffin:

-250 gr di farina-50 gr di parmigiano-150 gr di ricotta-180 ml di latte-60 ml di olio d’oliva-70 gr di pomodori secchi sott’olio-1/2 (mezza) bustina di lievito istantaneo per preparazioni salate-1 cucchiaino raso di bicarbonato-sale-pepe nero-origano

Cottura: 20 minuti in forno preriscaldato a 180°
Difficoltà: bassa
Costo basso

Preparazione: in una ciotola mescolare la farina, il parmigiano, il bicarbonato ed il lievito.In una seconda ciotola mettere gli ingredienti liquidi: il latte, l’olio e la ricotta e mescolare bene sino ad ottenere un composto omogeneo.Sgocciolare i pomodori dal loro olio di conservazione e tritarli grossolanamente.Unire quindi i due preparati e lavorarli brevemente, salare, pepare e profumare con l’origano.Da ultimi inserire i pomodori secchi.Rivestire lo stampo MULTIMUFFINS con gli appositi pirottini di carta e riempirli per tre quarti con l’impasto preparato (non di più perché lievitano tantissimo).

Infornare in forno caldo per il tempo stabilito.

I muffin sono pronti…visto che facili?
A presto con la prossima bontà, La Chicchina!