ZUPPETTA DI MOSCARDINI AL PROFUMO DI ARANCIA

Ecco un piatto a base di pesce, economico  e relativamente veloce da realizzare (ma golosissimo).
A casa piace tantissimo e, quando lo preparo, devo darmi da fare a grigliare le fette di pane che lo accompagnano, perchè é non ce ne sono mai abbastanza.Si tratta di una ricetta abbastanza comune: il mio tocco personale è l’aggiunta di una generosa spolverata di scorza d’arancia che sembrerà un ingrediente un po’ bizzarro in questo contesto, ma vi assicuro che ci sta che è una meraviglia…Oggi è giorno di mercato al mio paese e, visto che il mio banco del pesce di fiducia e l’Antonella non mi hanno mai tradita, ho acquistato dei magnifici moscardini (già puliti, neh?!) e, con poca spesa e altrettanta fatica, ecco pronto un pranzetto davvero niente male.

Ingredienti (per 4 persone):
-800/900 gr di moscardini già puliti-4 pomodori maturi o, in alternativa, 400 hg di passata di pomodoro + qualche pomodorino ciliegino maturo-1 costa di sedano-1 spicchio d’aglio-prezzemolo-6 cucchiai d’olio d’oliva-1 bicchiere di vino bianco secco-una spolverata di scorza d’arancia grattuggiata-sale-pepe nero macinato al momento-origano

Cottura: 40 minuti
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: lavare molto bene i moscardini, asciugarli e tagliare quelli troppo grandi.Mettere in una pentola con il fondo spesso o, se la si possiede di coccio, l’olio, l’aglio, il prezzemolo tritati e il sedano tagliato finemente. 

Lasciare soffriggere due/tre minuti ed aggiungere i moscardini.Fare insaporire il tutto per cinque minuti, quindi aggiungere il vino bianco e farlo sfumare.Inserire ora la polpa dei pomodori freschi tagliati a pezzi e privati della pelle (o la passata) e i pomodorini.Salare, pepare e aggiungere l’origano.

Coprire la pentola ermeticamente, in modo da non far evaporare i liquidi di cottura.Cuocere per trenta minuti e quindi aggiungere la scorza d’arancia grattuggiata. Coprire nuovamente e terminare la cottura.Servire questa bontà accompagnata da fette di pane spesse grigliate.

Vi consiglio di provare questa ricetta… Non ne rimarrete delusi. A presto, qui da me! Cristina.

BISCOTTI ALL’ARANCIA, CANNELLA E CIOCCOLATO

Oggi vi offro la ricetta dei miei biscotti con arancia e cannella: sono morbidi e buonissimi; il loro aspetto è quasi rustico, se non fosse per il cioccolato fondente colato sulla superficie, tanto per non farsi mancare niente.Gli ingredienti che servono per realizzarli sono quelli che nelle nostre dispense non mancano mai.La ricetta è facile, veloce e si presta a moltissime varianti: si può sostituire parte della farina 00 con farina integrale, aggiungere gocce di cioccolato, mandorle, noci, nocciole, si può aromatizzare con un goccio di rum (che con l’arancia ci sta alla meraviglia)… Insomma, vedete voi: a vostro gusto e piacere.Li ho preparati in quattro e quattr’otto e, devo dire, sono piaciuti a tutti in famiglia.Ne ho conservati un paio per me e adesso, quando avrò finito di scrivere, me li mangerò sorseggiando un buon tè… Un attimo per me, ogni tanto, ci vuole…Allora, ci venite in cucina a preparare i biscotti all’arancia e cannella

Ingredienti:

-250 gr di farina 00
-110 gr di zucchero
-1 bustina di lievito per dolci
-il succo e la scorza grattugiata di 1/2 (mezza) arancia biologica
-1 yogurt naturale (125 ml)
-60 ml di olio di semi di girasole
-1 uovo
-1/2 (mezzo) cucchiaino di cannella
-1 pizzico di sale

Per decorare:

-100 gr di cioccolato fondente

Cottura: 20 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: mettere in una ciotola lo zucchero, il sale, la cannella, l’uovo, la scorza  grattugiata e il succo di mezza arancia e sbattere con le fruste elettriche sino ad ottenere un miscuglio omogeneo.Aggiungere lo yogurt e l’olio e lavorare ancora brevemente.Inserire dunque la farina unita al lievito e mescolare ottenendo un composto morbido e liscio.Rivestire la placca del forno con l’apposita carta.Con due cucchiai distribuire dei mucchietti d’impasto un po’ distanziati tra loro (lieviteranno abbastanza in cottura).

Infornare in forno preriscaldato per il tempo previsto: volendo dei biscotti più croccanti, proseguire la cottura per ulteriori dieci minuti sempre alla stessa temperatura.Nel frattempo sciogliere il cioccolato a bagno maria.Quando i biscotti saranno cotti, sfornare e fare intiepidire.Decorare con il cioccolato fuso fatto colare da un cucchiaino.Fare raffreddare e… Il gioco è fatto!

Un abbraccio, grazie di essere passati da me, la Chicchina.

MUFFIN ALL’ARANCIA (IN 10 MINUTI)

Un dolcino fatto in casa a colazione è una coccola vera.
Molto spesso però il tempo per mettersi ai fornelli è proprio poco:quindi… che si fa? Si rinuncia?
Ma proprio no! Arriva la Chicchina con una ricetta super facile e super veloce: i miei muffin all’arancia che si preparano in dieci minuti.
In questo periodo si possono trovare arance meravigliose: profumate, dolcissime e succose… Non ci sono proprio scuse per non realizzare questi dolcini buonissimi, sofficissimi ed altissimi.Li ho preparati un po’ ad occhio, senza nemmeno pensare di pubblicare la ricetta: ma, visto il risultato, mi sono ricreduta e voglio assolutamente suggerirveli.Allora… Tutti in cucina che in poco tempo, poca spesa e gli ingredienti che non possono mancare nelle nostre dispense prepariamo insieme i muffin all’arancia.

Ingredienti per 12 muffin:
-300 gr di farina 00-180 gr di zucchero-90 gr di burro-2 uova-120 ml di latte-la scorza di 1 arancia biologica e il suo succo-1 bustina di lievito-1 pizzico di sale
-zucchero a velo
Cottura: 10 minuti in forno a 200° e 10 minuti a 170°
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: sciogliere il burro in un pentolino su fuoco basso.Mettere lo zucchero e le uova in una grande ciotola: sbatterle almeno cinque minuti con le fruste elettriche.Inserire dunque la scorza d’arancia grattugiata,  il suo succo spremuto, il sale e continuare a sbattere.Aggiungere a filo il burro liquefatto e tiepido, il latte e la farina setacciata insieme al lievito.Lavorare ancora l’impasto sino a che risulta gonfio ed omogeneo.Rivestire uno stampo da MULTIMUFFIN con gli appositi pirottini e riempirli per tre quarti.Infornare in forno preriscaldato a duecento gradi.
Dopo dieci minuti abbassare a centosettanta e cuocere ancora per una decina di minuti.I nostri muffin sono pronti… Quella di domani sarà una dolce, profumata colazione.Vi abbraccio e vi aspetto sempre qui… La Chicchina.

PASTA FREDDA CON GAMBERETTI, POMODORINI ED ARANCIA

La pasta fredda è un primo perfetto nella stagione estiva: mi piace arricchirlo con i più svariati ingredienti, spesso diventa un piatto unico, nutriente e sfizioso che ha il grande vantaggio di poter essere preparato in anticipo ed è gradito da tutta la famiglia.Quella che segue è una pasta golosissima, tanto buona quanto bella e colorata; insomma, l’estate nel piatto: golosi rigatoni cui ho aggiunto pomodorini, code di gambero e succo e polpa d’arancia che regalano un tocco di freschezza al tutto.Se vi piace l’idea venite che la prepariamo insieme…

Ingredienti per 4/6 persone:
-500 grammi di rigatoni-400 grammi di code di gambero-2 arance succose-30 pomodorini ciliegino-1 spicchio d’aglio-prezzemolo fresco-origano-pepe nero-sale

Cottura: 5 minuti per cuocere le code di gambero in padella + il tempo necessario per la cottura al dente della pasta
Difficoltà: media
Costo: medio

Preparazione: togliere il carapace alle code di gambero ed eliminare, con l’aiuto di uno stecchino, l’intestino che si trova nell’addome (è un filino nero che si sfila facilmente).Sciacquare quindi le code di gambero.Scaldare 3 cucchiai di olio d’oliva, aggiungere le code di gambero, salare, pepare e sfumare con il vino bianco.Vi consiglio di non prolungare la cottura oltre i cinque minuti indicati, altrimenti le code diventerebbero dure.Cuocere la pasta al dente (scolandola cioè due o tre minuti prima del normale tempo di cottura) e passarla velocemente sotto il getto dell’acqua fredda per fermare la cottura.Lavare ed asciugare i pomodorini: tagliarli quindi a metà.Sbucciare un’arancia e tagliare a vivo la polpa. Spremere la seconda arancia e filtrare il succo ottenuto.Mettere la pasta in una grande ciotola, aggiungervi le code di gambero con il loro liquido di cottura, i pomodorini, la polpa dell’arancia e lo spicchio di aglio tritato.Profumare con l’origano, salare, pepare, aggiungere il prezzemolo tritato, il succo d’arancia e, da ultimo, l’olio d’oliva. Mescolare bene per distribuire i sapori e lasciare riposare in frigorifero almeno per un ‘ora.
A questo punto: buon appetito dalla vostra Chicchina!

CHIFFON CAKE ALL’ARANCIA

La chiffon cake è il classico ciambellone americano: alto e morbidissimo, rappresenta un dolce perfetto a colazione, merenda,  farcito con la crema che si preferisce, oppure glassato.Io, se devo dirvela tutta, lo preferisco semplicemente spolverato di zucchero a velo e aromatizzato con arancia, limone o vaniglia.La straordinaria morbidezza della chiffon cake è data dall’aggiunta del cremor tartaro agli albumi, quando vengono montati, e allo stampo dotato di piedini che permettono il passaggio dell’aria e una perfetta asciugatura. (che avviene con lo stampo capovolto).Una delle particolarità di questa ricetta è che lo stampo non deve assolutamente essere imburrato ed infarinato: la torta si stacca lentamente ed in modo omogeneo dalle pareti mentre si raffredda.non pensate però, a una ricetta difficile: basterà seguire poche, fondamentali regole e avrete la soddisfazione di sfornare un dolce bellissimo con la consistenza di una nuvola.Allora, venite con me in cucina? Allacciatevi il grembiule che andiamo a preparare la Chiffon cake all’arancia….

Ingredienti per 10 persone

-7 uova
-240 gr di farina
-330 gr di zucchero
-1 bustina di lievito
-115 ml di olio di semi insapore
-1 pizzico di sale
.-la buccia grattuggiata di un’arancia
– 1 bustina di cremor tartaro
-90 ml di acqua tiepida
-90 ml di succo di arancia

Cottura: 60 minuti a 160° forno statico

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: mettere in una grande ciotola la farina, lo zucchero, il lievito e il sale. Fare la fontana, dentro alla quale versare l’olio, l’acqua, il succo d’arancia, i tuorli e la buccia di arancia grattugiata
Lavorare bene il composto con le fruste elettriche.In una ciotola,  montare gli albumi: quando iniziano a prendere consistenza, aggiungere il cremor tartaro.Unire il composto di albumi a quello di tuorli  in tre tempi e con delicatezza, mescolando dal basso verso l’alto.Versare l’impasto ottenuto nello stampo che non deve essere assolutamente  imburrato.Livellare dunque l’impasto, infornare in forno preriscaldato e cuocere per il tempo indicato.Verificare sempre la cottura facendo la prova stecchino.Quando la chiffon cake è cotta sfornare e capovolgere lo stampo che, poggiando sui “piedini” permetterà all’aria di circolare e al dolce di asciugarsi perfettamente. Se l’altezza della torta ha superato il bordo dello stampo, appoggiarle il cono centrale sul collo di una bottiglia o su una ciotolina capovolta.Lasciare la chiffon cake capovolta almeno due ore, quindi passare la lama di un coltello lungo la circonferenza dello stampo, capovolgerlo e quindi staccare la base sempre con lo stesso metodo.La nostra profumatissima e buonissima chiffon cake è pronta, Vi abbraccio: la Chicchina

CODE DI GAMBERONI CON MAIONESE ALL’ARANCIA

Questa è una ricetta apparentemente un po’ bislacca, ma vi garantisco che è deliziosa, oltre che sfiziosissima: si tratta di code di gamberone cotte in un brodo ricco e profumato accompagnate da una maionese particolarissima arricchita con succo d’arancia e appena un goccio di prosecco.Come in tutti i giorni di mercato,, stamattina sono andata al banco del pesce, dalla mia amica Antonella, mi sono fermata ad ammirare la sua “vetrina” in cerca di un’idea…
C’erano delle bellissime code di gambero e non ho proprio potuto esimermi dall’acquistarle: “Qualcosa mi inventerò” mi sono detta, ed infatti, una volta a casa, ho messo insieme questa bontà.Gli uomini di casa hanno gradito molto, l’unico appunto è stato quello di non avere abbondato nella quantità ma, d’altronde, era un esperimento…
La prossima volta andremo al raddoppio…

Ingredienti: 
Per la maionese:
-2 tuorli e 1uovo intero-olio di semi q.b.-sale-pepe-succo d’arancia
Per la salsa di maionese all’arancia:

-maionese
-il succo di 1 arancia
-una spruzzata di prosecco
-800 gr di code di gamberone
Per il brodo:
-1 carota -2 gambi di sedano-1 cipolla media-1 mazzolino di prezzemolo-sale

Cottura: 15 minuti per il brodo + 5 minuti per le code di gamberi
Difficoltà: bassa
Costo: alto

Preparazione: per prima cosa occupiamoci delle code di gambero.
Mettiamo in una pentola la carota, il sedano e la cipolla tritati: aggiungere il prezzemolo, salare, pepare e coprire con acqua a filo.
Fare cuocere per quindici minuti.Nel frattempo eliminare il carapace dalle code di gamberone, eliminare l’intestino (con l’aiuto di uno stecchino), sciacquarle e dopo il primo quarto d’ora di bollitura aggiungerle al brodo di verdura: far bollire cinque minuti, scolare e fare raffreddare.Per la maionese mettere i due tuorli e un uovo nel bicchiere del frullatore, salare, pepare e profumare con un cucchiaio di succo d’arancia; azionare il frullatore ed aggiungere olio sino a che, sulla superficie della maionese, si fermerà una goccia d’olio.
Ora la maionese è pronta.Per la salsa mescolare la maionese con il succo spremuto e filtrato di un’arancia e una spruzzata di prosecco (circa due cucchiai).Una volta raffreddate le code di gamberone, mescolarle alla salsa di maionese, impiattare e, a piacere, profumare ulteriormente con un tritino di prezzemolo fresco.

è una ricetta assolutamente consigliata, provatela, sono certa che vi piacerà! un abbraccio, Cristina!

PAN DI ARANCIO

Le arance, vista la stagionalità, imperversano nei blog di cucina: è un frutto così versatile da prestarsi a ricette sia dolci che salate.
C’è una torta tutta speciale che impazza nel web, forse un po’ strana per la modalità di esecuzione, ma proprio per questo mi ha molto incuriosita: il pan di arancio, una torta semplice, morbida e quasi umida.
Si prepara in pochi minuti: si frullano tutti gli ingredienti, aggiungendoli via via nel mìxer (anche l’arancia, con la tutta la buccia).
Il risultato è assolutamente delizioso e, per quanto è semplice, anche i/le più inesperte non avranno nessun problema a prepararla.
Ero un po’ titubante, ma ho avuto la fortuna di assaggiarla a  casa di Francesca che, siciliana D.O.C, mi ha passato questa ricetta semplice e golosa: lei aggiunge anche gocce di cioccolato, mentre io la preferisco così (però non diciamoglielo….magari si offende!!).
Leggo che questo dolce appartiene alla tradizione siciliana :ma quanto è ricca e golosa la pasticceria di questa regione? Vi consiglio di provarla, vedrete che ne rimarrete entusiasti…

Ingredienti:

-1 grossa arancia biologica (è indispensabile che la buccia non sia trattata)
-250 gr di zucchero
-300 gr di farina
-100 ml di olio di semi di girasole
-120 ml di latte
-3 uova
-1 bustina di lievito

Cottura: 45 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: lavare molto bene l’arancia, dividerla in otto pezzi senza, come detto, togliere la buccia. Metterla nel mixer e aggiungere l’olio, lo zucchero e il latte: frullare per alcuni minuti fino a che l’arancia si è completamente amalgamata agli altri ingredienti.
Inserire le uova e frullare ancora: aggiungere ora la farina setacciata insieme al lievito e frullare nuovamente.
Imburrare ed infarinare uno stampo da  ventiquattro centimetri di diametro, versare l’impasto ed infornare per il tempo previsto.
Al termine della cottura fate la prova dello stecchino: se esce asciutto, una volta infilato nel dolce quest’ultimo è pronto.

Sentirete che bontà!!!! I siciliani la sanno davvero lunga!! Un abbraccio e grazie di essere passati!

TORTIGLIONI ALL’ARANCIA

Che la Chicchina sia diventata matta? Una pasta all’arancia è quanto mai bizzarra!!! Ed invece, miei cari, è davvero una delizia: particolare ma estremamente appetitosa…
Dovevate vedere che facce la mia famiglia (cane Argo compreso) quando, alla classica domanda “Che si mangia di buono? “, ho detto cosa avrei portato in tavola: certi sguardi che erano un misto tra lo stupore e la paura… Alla fine hanno spazzolato fino all’ultimo tortiglione.
Questa è una pasta cremosa e buonissima: il profumo e il gusto di arancia si percepiscono molto bene e sono valorizzati dall’uso delle spezie e della cipolla; è anche una pasta economica, perché le arance sono di stagione e per questo, secondo me, è il caso di osare accostamenti nuovi e apparentemente improbabili.
Qui serve un po’ di fiducia, ma vedrete che sarà ben riposta!!!

Ingredienti per 4 persone:

-360 gr di tortiglioni
-1 grossa arancia biologica, succosa
-30 gr di burro
-1 cucchiaio colmo di farina (circa 40    gr)
-250 ml di latte
-1 cipolla di medie dimensioni
-3 cucchiai di olio d’oliva
-50 gr di parmigiano
-sale
-pepe nero
-noce moscata

Cottura: 10 minuti per la besciamella +5 per fare appassire la cipolla+  il tempo di cottura della pasta

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: per prima cosa mettere il burro in una larga padella, farlo sciogliere e allontanare dal fuoco.
Versare la farina a pioggia e mescolare bene affinché il composto sarà ben amalgamato.
Ora rimettere la padella sul fuoco e aggiungere il latte tutto in una volta: lasciare che la preparazione prenda il bollore e, quindi, aggiungere la buccia di arancia grattugiata (solo la parte arancione) e il succo filtrato.
Mescolare per rendere omogeneo l’intingolo.
Inserire ora il sale, il pepe e la noce moscata.
Soffriggere la cipolla tritata su fuoco dolce nei tre cucchiai d’olio.
Cuocere la pasta e versarla nella padella con la cipolla, aggiungere la crema all’arancia, mescolare bene ed aggiungere il parmigiano….Una sorprendente bontà!!!
Vi abbraccio, grazie di essere stati con me!

MOUSSE “MAGICA” ALL’ARANCIA

Perchè questa mousse si merita l’aggettivo magica? Perché per farla bisogna mettere un vestito azzurro tempestato di stelle, un cappello a cono uguale e avere una bacchetta di nocciolo nella mano sinistra?! Ma no!!!!!! Magica per lo strato di succo d’arancia gelatificato che si deposita in fondo allo stampino regalando il bellissimo effetto che sembra frutto di chissà quale procedimento. Tutto molto semplice, come semplicissima è la ricetta di questo dolcetto che, vedrete, vi piacerà!

Ingredienti per 8 bicchierini/ stampini:

-250 ml di succo d’arancia
-10 ml d’acqua
-140 gr di zucchero
-400 ml di panna da montare ben fredda
-2 fogli di colla di pesce

Cottura: 7/8 minuti per lo sciroppo

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: spremere le arance (possibilmente sanguinelle) e  filtrare il succo ottenuto; mettere a bagno in acqua fredda la colla di pesce. Scaldare l’acqua con il succo d’arancia e lo zucchero, portare a bollore e continuare la cottura qualche minuto mescolando.
Strizzare la colla di pesce ed aggiungerla allo sciroppo d’arancia,  mescolare fino a che si scioglie completamente e lasciare raffreddare a temperatura ambiente.
Montare la panna ben fredda e aggiungere, sempre mescolando delicatamente, lo sciroppo.
Versare la mousse negli stampini/bicchierini e porre in frigo per tre ore.
Prima di sformare le mousse passare la lama di un coltello lungo la circonferenza. Sformate e vedrete che in cima alla mousse capovolta si sarà formato uno strato di gelatina d’arancia. Volendo fare questo strato più spesso mettere 1 cucchiaino di sciroppo sul fondo di ogni stampino…..a me però piace la sorpresa e quindi lascio che si formi da solo. Ciao, grazie della visita!!!

CREMA AL CAFFÈ,WHISKY E ARANCIA

Ciao, oggi prepariamo insieme  una crema meravigliosa, piena di ingredienti altrettanto meravigliosi e, inoltre, serve per ” riciclare” il caffè avanzato….parlare di riciclo davanti ad una tazzina di questa bontà è proprio   un’ eresia ma, tanto per eliminare i sensi di colpa, possiamo davvero metterla su questo piano!
Tra  i pregi più grandi di questa delizia è che è adatta a chi soffre di celiachia, infatti, per prepararla, ho usato l’amido di riso che è assolutamente concesso a chi soffre di questo disturbo. Si consuma con piacere sempre, ma risulta essere un’ alternativa golosa alla tazzina di caffè quando il caldo si fa sentire; inoltre è anche leggera e poco dolce, allora dai che la facciamo insieme!

Ingredienti per 6 bicchierini:

-500 ml di latte
-60 ml di caffè ristretto
-4 cucchiai di amido di riso
-80 grammi di zucchero
-1 cucchiaio di cacao amaro
-60 grammi di burro
-2 cucchiai di whisky
– la scorza grattuggiata di 1/2 arancia

Cottura ; circa 15 minuti complessivi

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: per prima cosa (ecco una frase originale) portare a bollore 400 ml di latte con il burro in un pentolino; nel frattempo  mescolare l’amido di riso con lo zucchero, la vanillina , il whisky, la buccia d’arancia e il latte rimanente. Deve risultare un composto perfettamente omogeneo.
Trasferire il composto in una pentola e aggiungere mescolando il latte, il caffè e il cacao: questa è l’operazione più impegnativa perché è necessario lavorare molto bene il composto per far sì che tutti gli ingredienti si amalgamino bene; riportare dolcemente a bollore, aspettare 2/3 minuti e versare nei bicchierini (o tazzine). Fare raffreddare per 2/3 ore in frigorifero prima di consumare.

Rimarrete stupiti dal gusto di questa crema, un modo diverso e meraviglioso di consumare il caffè a fine pasto. Ciao, grazie di essere passati di qui. A prestissimo, baci!