FOCACCIA RIPIENA TONNO PEPERONI.

Questa è una focaccia molto appetitosa, è indifferentemente buona,calda o fredda e, a piacere, si possono aggiungere vari ingredienti (esempio carciofini, funghetti ecc. ecc….) a me piace così, ed in genere,quando la faccio, finisce in un attimo.Vediamo insieme come farla….

Ingredienti per la pasta:

-400 gr di farina
-2 cucchiaini di zucchero
-1 cucchiaino di sale
-2 cucchiai d’olio d’oliva
-1 bustina di lievito di birra in polvere
-acqua tiepida q.b.

 Ingredienti per farcire:

– 2 scatolette di tonno da 80 grammi
-1 vasetto di peperoni sott’olio
-125 grammi di mozzarella
-20 olive nere denocciolate
-4 cucchiai di passata di pomodoro
-1 cucchiaio di capperi
-origano
-sale
-pepe
-2 cucchiai d’olio per spennellare la superficie

Cottura : 10/12 minuti in forno a 220°

Difficoltà : media

Costo:basso.

Preparazione: per prima cosa fare la pasta in questo modo: impastare la farina con il sale, lo zucchero, il lievito, l’olio e tanta acqua quanta basta ad ottenere una pasta morbida ed elastica; fare lievitare un’ora. Passato questo tempo dividere l’impasto in due parti uguali, con il mattarello stenderle ad uno spessore di 1/2 cm; mettere la prima parte  in una teglia unta d’olio;  farcire come da fotografia, prima distribuire la passata, poi la mozzarella a fettine, il tonno sgocciolato, i peperoni scolati ed asciugati, le olive, i capperi, il sale, il pepe e l’origano.

Ora stendere la seconda parte d’impasto e coprire la base farcita; premere lungo la circonferenza con i rebbi di una forchetta per sigillare, spennellare con l’olio. Mettere in forno preriscaldato a 220° per 10/12 minuti, io ho usato una teglia rotonda da 30 cm, nel caso usaste una teglia più piccola l’impasto verrà steso ad un’altezza maggiore e quindi la focaccia andrà cotta qualche minuto in più .A presto! La Chicchina

FOCACCIA CON POMODORI SECCHI E RUCOLA

Le focacce sono sempre gradite. Cerco sempre di inventarmi qualcosa di goloso e penso con questa focaccia di avere fatto centro….un impasto soffice e gustoso con pomodori secchi e rucola..con queste dosi ho realizzato una focacciona che è sparita in men che non si dica; inoltre, anche se è molto gustosa, è leggera e digeribile, quindi l’ideale in questo periodo in cui ci si ricorda di avere una bilancia ……

Ingredienti per una focaccia di grandi dimensioni:

-600 gr di farina
-250 gr di pomodori sgocciolati dal loro olio
-70 grammi di rucola
-4 cucchiai di olio d’oliva
-2 cucchiaini di zucchero
-2 cucchiaini colmi di sale
-1 bustina di lievito di birra in polvere
-acqua tiepida q.b. (io 300 ml circa)

Cottura: 20 minuti in forno preriscaldato a 190 °

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: la prima cosa da fare è mettere la farina in una grande ciotola; fare un buco al centro ed inserire lo zucchero, un cucchiaino di sale, 2 cucchiai di olio, il lievito e tanta acqua , quanta necessaria ad ottenere un ‘impasto morbido.
Aggiungere quindi la rucola lavata e tritata finemente; lavorare bene e, da ultimo, aggiungere i pomodori scolati dal loro olio e tritati.
Lavorare ancora qualche minuto e formare una palla; fare lievitare in un luogo tiepido lontano dalle correnti d’aria per un’ora.
Passato questo tempo riprendere la pasta; stenderla in un teglia  (io rotonda) rivestita di carta da forno;  preparare la salamoia mescolando 2 cucchiai di olio, un cucchiaino di sale e un goccio d’acqua; distribuire la salamoia sulla superficie della focaccia e fare lievitare nuovamente un’altra ora.
Al termine della lievitazione infornare e lasciare cuocere circa venti minuti..come sapete il mio forno è davvero ganzo (o sta sparando le ultime cartucce) e quindi devo tenerlo d’occhio.
Ecco fatto, un bel pezzo di focaccia, un bicchiere di vino bianco o birra e la cena è servita!! Buon appetito, io vi aspetto sempre qui! Ciao!

PARIGINA CON MELANZANE

La parigina è una golosissima pizza rustica, tipica della cucina napoletana: viene preparata con una base di pasta per pizza farcita con pomodoro, prosciutto e formaggio (scamorza, provola o fiordilatte) e ricoperta con uno strato di pasta sfoglia.Se mi seguite e avete già provato la mia ricetta sedetevi qui che vi racconto una variante (a parer mio) strepitosa.Ho pensato di aggiungere uno degli ingredienti che preferisco: le melanzane.
Ve lo devo dire che è di una bontà unica?  In realtà, questa ricetta esiste. Io vi propongo la mia versione, così come l’ho realizzata per la mia famiglia, secondo il mio gusto.Certo che non si tratta di una ricetta priva di calorie (anche perchè io le melanzane le ho FRITTE), ma  un bel trancio di parigina può rappresentare un pasto completo e poi… Vuoi mettere il piacere di gustare una simile leccornia?!La preparazione di questa particolare parigina è facile e veloce… Se vi ho convinti seguitemi che vediamo insieme come realizzarla…
Ingredienti:
-1 confezione rettangolare di pasta per pizza da 400 gr -1 confezione rettangolare di pasta sfoglia da 400 gr
-1 melanzana grossa
-200 gr di mozzarella
-300 gr di passata di pomodoro
-40 gr di parmigiano grattuggiato
-latte per spennellare la superficie della parigina
-olio di semi per friggere
-3 cucchiai di olio d’oliva
-farina q.b.
-sale
-pepe
-origano

Cottura: 5 o 6 minuti in totale di frittura per la melanzana + 30/35 minuti in forno preriscaldato a 170°

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: mettere in un piatto la polpa di pomodoro, salare, pepare, profumare con l’origano, condirla con l’olio e schiacciarla con una forchetta.
Tagliare la melanzana in senso longitudinale a fette spesse circa mezzo centimetro, infarinarle e friggerle in olio bollente.
Quando sono dorate passarle su carta da cucina e salarle leggermente.
Rivestire una teglia con la carta forno, stendervi la pasta per pizza e disporre le melanzane in modo da ricoprire la base in modo uniforme.
Aggiungere dunque la polpa di pomodoro condita a cucchiaiate e cospargere con il parmigiano.
Unire la mozzarella a fette

e ricoprire con la pasta sfoglia, premendo bene lungo i bordi, in modo da sigillarli.
Spennellare con il latte ed infornare alla temperatura e per il tempo indicati.
La nostra speciale parigina è pronta: facile, veloce e buonissima…

Un abbraccio, la Chicchina.

LA PARIGINA

La parigina è una pizza rustica della tradizione napoletana: una base di pizza, la farcia a base di prosciutto, provola, pomodoro e un secondo strato di pasta sfoglia che ricopre il tutto.Una bontà straordinaria che può quantificare solo chi l’ha assaggiata.A Napoli è molto diffusa ed è spesso consumata come sostanziosa “seconda colazione”.La ricetta che segue è abbastanza semplice e veloce: comprende la base per pizza e la pasta sfoglia pronte (entrambe reperibili nel banco frigo). Ovviamente la ricetta comprende queste basi preparate in casa ma, ogni tanto, una piccola scorciatoia ci sta…Ora che iniziano le belle giornate e sono frequenti le scampagnate e i pranzi all’aperto vi consiglio di provarla: ve ne innamorerete. Allora, la prepariamo insieme?

Ingredienti:

-1 rotolo di base per pizza pronta da 400 gr rettangolare
-1 rotolo di pasta sfoglia pronta da 400 gr rettangolare
-300 gr di passata di pomodoro
-200 gr di prosciutto cotto
-200 gr di provola (va bene anche il fiordilatte)
-latte per spennellare la superficie
-sale
-origano (che la ricetta tradizionale non comprende)
-3 cucchiai di olio d’oliva

Cottura: 30/35 minuti in forno preriscaldato a 170°

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: mettere in una ciotola la passata di pomodoro, schiacciarla con una forchetta e condirla con olio, sale e origano.Stendere la base di pasta per pizza in una teglia di adeguate dimensioni rivestita con carta forno e distribuire in modo uniforme le fette di prosciutto 

Coprire quindi con la passata di pomodoro e, in seguito, con le fette di provola tagliate sottilmente.

Coprire il tutto con la pasta sfoglia, avendo cura di premere lungo i lati per sigillare la parigina (affinchè il ripieno non fuoriesca).Spennellare con poco latte ed infornare in forno preriscaldato.

A cottura ultimata aspettare qualche minuto prima di sformare e porzionare questa meravigliosa bontà, ottima tanto calda quanto fredda.

Che dire?! Buon appetito, a presto. Vi abbraccio!

FOCACCIA DI SCAROLA

La focaccia di scarola (in realtà pizza di scarola) è un piatto dai sapori forti, tipico della cucina napoletana.Può rappresentare un antipasto ma anche un piatto unico.Per tradizione viene consumata nelle feste natalizie,prima delle grandi abbuffate di Natale e Capodanno perché considerata un piatto”di magro”.Io la faccio con la pasta sfoglia per velocizzare e,devo dire, il risultato è ottimo, tanto che ho dovuto affrettarmi a   fotografarla prima che venisse divorata dai miei figli e da mio marito.
Ingredienti:

-2 rotoli di pasta sfoglia fresca rotonda(quella del banco frigo)
-1 cespo grande di insalata scarola
-150 gr di olive nere denocciolate
-1 cucchiaio di capperi
-1 spicchio d’aglio
-4 acciughe sott’olio
-sale
-peperoncino 
-olio extravergine di oliva 
-latte

Tempo di cottura totale circa 40 minuti

Difficoltà: media

Costo:basso.

Preparazione:per prima cosa lessare la scarola in acqua bollente salata per 10 minuti;scolarla bene.In una grande padella mettere 4 cucchiai di olio e farvi imbiondire 1 spicchio d’aglio vestito;aggiungere le acciughe e mescolare fino al lore scioglimento; a questo punto aggiungere la scarola e i capperi,salare e condire con abbondante peperoncino; lasciare insaporire per 10 minuti a fiamma bassa.Prendere la pasta sfoglia e stenderla in uno stampo rotondo rivestito di carta forno, avendo cura di fare un bordino di due centimetri; riempire con il composto di scarola tiepido e ricoprire con il secondo disco di pasta sfoglia;premere bene il bordo con i rebbi di una forchetta, bucherellare la superficie e spennellarla con un composto di acqua e latte.
Infornare in forno preriscaldato a 180° per venti minuti.Si può consumare sia calda che fredda.
La nostra squisita focaccia di scarola è pronta, un abbraccio, la Chicchina

LA FOCACCIA PUGLIESE

La focaccia pugliese è una delle più buone focacce che io conosca: è tanto semplice nella preparazione e negli ingredienti quanto buona. Si può trovare facilmente nei supermercati e nei negozi ma fatta in casa è davvero un’altra cosa.
A casa mia va letteralmente a ruba e per quanto grande io la faccia, non riesco mai ad avanzarne un pezzettino per eventuali merende del giorno dopo.
Si può preparare con il lievito madre o quello di birra: per quella che prepariamo ora insieme ho scelto il secondo, forse più facile da reperire e che permette una lievitazione magnifica.
Vi ho fatto venire voglia di prepararla? Se sì seguitemi…

Ingredienti:

Per la base:

-500 gr di farina
-2 patate lesse (devono avere un peso totale di 2,8 hg )
-25 gr di lievito di birra fresco
-250 ml d’acqua
-1 pizzico di sale

Per farcire:

-5 cucchiai di olio d’oliva
-pomodorini a piacere (io 200 gr)
– 100 gr  di olive verdi denocciolate
-sale grosso

Cottura: 25/30 minuti in forno preriscaldato a 190°

Difficoltà: bassa

Costo: basso.

Preparazione: lessare le patate private della buccia  in acqua salata; scolarle e ridurle in purea con lo schiacciapatate.
Sciogliere il lievito in circa 250 ml d’acqua tiepida.
Fare una fontana con la farina e nell’incavo mettere la purea di patate tiepida, un pizzico di sale: impastare il tutto con il miscuglio di acqua e lievito, formare una palla, inciderla sulla parte superiore formando una croce e farla lievitare per due ore.
Passato questo tempo stendere la pasta in una teglia unta d’olio, guarnire con i pomodorini tagliati a metà facendoli penetrare nell’impasto e procedere così anche con le olive.
Cospargere con origano, un po’ di sale grosso e l’olio.

Ora coprire la teglia con la pellicola e farla lievitare ancora per mezz’ora.
Passato questo tempo infornare a 190° per 25/30 minuti (tenendo conto che il tempo di cottura dipende dalla potenza del proprio forno): la superficie deve essere dorata. L’aggiunta di olive verdi è personale… però, secondo me, ci sta proprio bene.
 Ecco pronta una bontà tipica della Puglia ma apprezzata ovunque…un abbraccio, Cristina

LA SARDENAIRA

La sardenaira è una focaccia tipica sanremese.
La mangiavo da piccola, la preparava la vicina: la SIGNORA CARLA, così la chiamava mia mamma, forse perché il marito era direttore di banca e, quindi, un certo rispetto ci voleva😁.La signora Carla era di origini liguri ed era venuta ad abitare sotto alla Chicchina per seguire il marito… Ed era proprio per me che preparava la focaccia: lei, che di figli non ne aveva, era ben felice di accontentarmi quando, sfoderando il più ruffiano dei sorrisi, le chiedevo: “Senti signora Carla, me la fai la focaccia piccante che mi piace tantissimo?!”Mi è tornata alla mente perché l’ho vista preparare in tv, anche se quella che preparava la mia vicina seguiva una ricetta un pochino diversa: a differenza di quella che ho visto preparare, il condimento non era cotto, ma visto che quella della vicina era davvero buonissima vi allungo la sua  ricetta che è sufficiente per una classica teglia da forno (la mia è leggermente più piccola perchè mi piace alta e soffice, la ricetta originale prevede uno spessore inferiore).
Ho ritrovato la ricetta su un foglio ingiallito, scritta dalla mia mamma, quando la SIGNORA CARLA sì è nuovamente trasferita in Liguria…
Di lei non so più nulla, ma conservo il ricordo della sua buonissima e golosissima focaccia!!

Ingredienti:

-500 gr di farina 00
-3 cucchiai di olio d’oliva
-1 cubetto di lievito di birra
-5 pizzichi di sale
-1 pizzico di zucchero
-acqua tiepida q.b.

Per condire:

-400 gr di polpa di pomodoro
-5 cucchiai d’acqua
-4 cucchiai d’olio d’oliva
-1 cucchiaio colmo di capperi
-5 pizzichi di origano
-3 pizzichi di sale
-25/30 olive
-10 filetti di acciughe
-5 spicchi d’aglio

Cottura: 20/25 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: per prima cosa mettere la farina in una grande ciotola, fare una fontana e aggiungere l’olio e il sale.
In mezzo bicchiere di acqua tiepida sciogliere il lievito con un pizzico di zucchero: versare il tutto nella fontana e iniziare ad impastare.
Continuare  a lavorare l’impasto aggiungendo l’acqua necessaria ad ottenere una pasta morbida ed elestica che non si attacca alle mani (per ottenere questo risultato ci vorrano circa dieci minuti).

Oliare leggermente una teglia, stendervi l’impasto e spennellarlo leggermente con un po’ d’acqua: infilare verticalmente gli spicchi d’aglio (in camicia per poter essere eliminati agevolmente quando la focaccia è cotta) e le olive,

coprire con la carta stagnola e mettere nel forno acceso precedentemente a 50/60° e poi spento.
Lasciare lievitare per un’ora, fino al raddoppio.
Ora pensiamo alla farcia: mettere in una ciotolina la polpa di pomodoro, l’acqua, l’olio, l’origano, il sale e i capperi, mescolare bene e fare riposare in modo che i sapori si amalghino.

Una volta terminata la lievitazione eliminare la stagnola

e distribuire la salsa preparata precedentemente, avendo cura di lasciare libero un bordino lungo tutto il perimetro della focaccia.
Da ultime aggiungere le acciughe e ancora un filo d’olio.

Infornare per il tempo stabilito.

La focaccia è pronta, calda e profumata, proprio come la preparava la SIGNORA CARLA.
Un abbraccio! Cristina

FOCACCINE ALLO YOGURT IN PADELLA

Le focaccine in padella rappresentano uno snack sfizioso, un finger food leggero e saporito per accompagnare l’ aperitivo o anche (perché no?) una cena veloce e alternativa, pronta in pochi minuti senza bisogno di accendere il forno.Si tratta di una ricetta facile e veloce: qualità importanti per chi ha poco tempo ma non vuole rinunciare al buon gusto.Basta impastare tutti gli ingredienti, stendere la pasta, ritagliare le focaccine e cuocerle pochi minuti in padella per ottenere delle fragranti focaccine da farcire a piacere: per me, oggi, stracchino e rucola condita giusto con un filo d’olio… Una bontà.Ovviamente saranno ottime anche farcite con salumi, altri tipi di formaggi o in versione dolce con confetture o creme di vario tipo.Sono molto buone anche al naturale, magari come sostituto del pane: insomma, ci sono moltissimi buoni motivi per provare le mie focaccine allo yogurt in padella… Ci proviamo insieme? Tutti in cucina allora…

Ingredienti

Per le focaccine:

-300 gr di farina 00
-150 ml di yogurt intero naturale
-2 cucchiai di olio d’oliva
-50 ml d’acqua
-1 pizzico di zucchero
-sale q.b.
-olio per ungere la padella
-1/2 (mezza) bustina di lievito istantaneo per torte salate

Per farcire:

-1 mazzetto di rucola
-stracchino q.b.
-sale
-olio d’oliva

Cottura: 5 minuti in padella per ogni lato delle focaccine

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: in una ciotola mettere la farina mescolata al lievito, il sale, il pizzico di zucchero e i due cucchiai d’olio.Aggiungere lo yogurt e l’olio ed impastare molto bene, sino ad ottenere una pasta morbida e priva di grumi.

Su un piano infarinato stendere il panetto con il mattarello ad uno spessore di mezzo centimetro.Formare quindi le focaccine con un coppa pasta (o con un bicchiere).

Scaldare una padella, ungerla leggermente con un pennello e cuocervi le focaccine cinque minuti per lato. Una raccomandazione: affinché le focaccine cuociano bene anche all’interno e senza bruciarsi in superficie è necessario che siano cotte su fuoco dolce.

Lavare, asciugare la rucola e condirla leggermente.Quando le focaccine sono tiepide tagliarle orizzontalmente e farcirle con una fetta di stracchino e un ciuffo di rucola.
Questo sfizio delizioso è pronto, un abbraccio: la Chicchina.

FOCACCIA PIZZOSA IN PADELLA

La focaccia in padella è uno sfizio veloce e goloso: in pochi minuti (e sottolineiamo pochi minuti) è possibile realizzare una focaccia perfettamente lievitata e filante.Se poi aggiungiamo gli ingredienti della pizza, diventa davvero un piattino irresistibile che farà felici sia i grandi che i più piccoli Naturalmente la PIZZA è TUTTA UN’ ALTRA COSA, questa è una focaccia. Ma che focaccia….Ci pensavo da un po’, anche considerando il gradimento della focaccia in padella: oggi, complice mio figlio che è arrivato ad un’ora improbabile, mi sono cimentata. Devo dire che il ragazzo in questione non ha risposto alla mia domanda “Ti piace?”  fino a che non ha terminato anche l’ultimo boccone.La risposta è stata: “Mappelo”…E allora, se volete, vi mostro come si prepara in quattro e quattr’otto!

Ingredienti:

Per l’impasto:

-300 gr di farina
-1 cucchiaino di sale
-2 cucchiaini di zucchero
-75 ml di latte
-75 ml di acqua
-2 cucchiai d’olio d’oliva
-1 bustina di lievito istantaneo per torte salate

Per farcire:

-1 bocconcino di mozzarella da 125 gr
-4 cucchiai di polpa di pomodoro
-4 cucchiai di parmigiano
-sale
-origano
-1 filo d’olio+ Quello necessario a ungere la padella per la cottura

Cottura: 5 minuti per lato

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: fare la fontana con la farina e mettere al centro il sale, lo zucchero, il lievito e l’olio .Mescolare l’acqua e il latte ed aggiungere (gradualmente) all’interno della fontana impastando.Formare una palla e dividerla in due parti uguali: stenderle con il mattarello fino a formare due cerchi sottili grandi tanto quanto la base della pentola che avete scelto di usare.Farcire uno dei due dischi: cospargere la polpa di pomodoro, avendo cura di stenderla fino a due centimetri dal bordo (per evitare che fuoriesca durante la cottura), il parmigiano, il sale, l’origano e terminare con un filino d’olio.Coprire con il secondo disco di pasta e premere bene lungo i bordi con i rebbi di una forchetta per sigillare la focaccia.Ungere la padella scelta (io con diametro ventisei centimetri) e scaldarla su fiamma vivace.Adagiare la focaccia nella padella, abbassare leggermente la fiamma, coprire e lasciare cuocere per 5 minuti. Girare la focaccia e ripetere l’operazione…et voilà!! La mia focaccia pizzosa è pronta.Un abbraccio, la Chicchina.

FOCACCIA ALLA CIPOLLA DI BREME

Le focacce sono la mia passione.
Io amo il cibo e mi piace mangiare con gusto, senza abusare: trovo le focacce golose, versatili e mi piace molto farcirle con ingredienti sempre diversi…
Nell’orto dei miei suoceri (ne hanno uno a testa, così che non manchi mai niente!!!) c’è ogni ben di Dio: ora stanno maturando anche le cipolle di Breme, una vera bontà!
Questa cipolla, coltivata in provincia di Pavia (Breme di Lomellina), è anche detta “la dolcissima” per il suo sapore dolce e persistente.
Questa caratteristica la rende adatta alla preparazione di confetture, mostarde, torte salate ecc.
Si tratta di una cipolla rossa, con sfumature di questo colore anche nella polpa, raggiunge notevoli dimensioni ed è abbastanza difficile da reperire al di fuori della zona di produzione… Per me no: basta telefonare a mia suocera!!😊
Ora vediamo insieme come ho preparato questa bontà!!

Ingredienti:

-550 gr di farina
-12 gr di lievito di birra fresco
-3 cucchiai di olio d’oliva per l’impasto + il necessario per il condimento
-1 cucchiaino di miele
-sale q.b.
-pepe nero
-origano
-l’acqua necessaria ad ottenere un impasto morbido e compatto (io 280 ml ma, ovviamente, dipende dall’umidità della farina)
-cipolle di Breme a piacere: io del peso di 400 grammi l’una

Cottura: 20 minuti in forno preriscaldato a 220°

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: mettere la farina in una grande ciotola e aggiungere il sale, il miele, l’olio, il lievito sciolto in poca acqua tiepida.
Impastare con l’acqua necessaria ad ottenere una pasta morbida.
Formare una palla

e fare lievitare coperto per quattro ore.

Passato questo tempo riprendere la pasta e stenderla in una teglia rivestita con carta forno.
Affettare la cipolla abbastanza finemente, distribuirla sopra la base della focaccia, salare, pepare e profumare con l’origano.
Preparare una salamoia con quattro cucchiai d’olio e altrettanti d’acqua e distribuirla sulla focaccia.

Infornare in forno caldo e cuocere per il tempo indicato.
In poche mosse ecco una focaccia stragolosa, buonissima anche il giorno dopo… Ma questo non capiterà: è così buona che, di certo, ve la spazzolerete prima.

A presto, grazie di essere stati con me. Vi abbraccio, Cristina!