INVOLTINI DI VERZA CON ACCIUGHE, PATATE E FONTINA

INVOLTINI DI VERZA CON ACCIUGHE, PATATE E FONTINA

La verza è tra gli ortaggi autunnali che mi piacciono di più, per questo cerco di prepararla nei modi più diversi.La ricetta di oggi è gustosa, facile da realizzare e può essere preparata in anticipo (un bel vantaggio rientrare all’ultimo momento e trovare il pranzo pronto, non trovate?).Gli involtini di verza con acciughe, patate e fontina permettono inoltre di riciclare del formaggio che avanza o comunque di utilizzare quello che si preferisce: la fontina può essere sostituita con dell’asiago, del provolone, della caciotta o da un qualsiasi formaggio filante.Allora, cosa ne dite? Vi aspetto in cucina per preparare questo piatto gustoso…

Ingredienti per 9 involtini:
-12 foglie di verza grandi (qualche foglia di “scorta” caso mai qualche foglia si rompesse) -2 patate di medie dimensioni-200 gr di fontina dolce (fontal)-1 uovo grande-1 panino raffermo-latte q.b.-2 cucchiai di parmigiano grattugiato-9 filetti di acciuga sott’olio-brodo vegetale-sale-pepe-2 spicchi d’aglio piccoli-olio extravergine d’oliva q.b.

Cottura: 5 minuti per sbollentare le foglie di verza + 30 minuti in forno preriscaldato a 180° per gli involtini
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: lessare le patate tagliate in grossi pezzi. Lavare ed eliminare le coste troppo grosse dalle foglie di verza e sbollentarle per 5 minuti in una pentola con acqua salata; scolarle e asciugarle molto bene.Ammollare il panino nel latte per almeno 30 minuti.In una grande terrina mettere le patate lesse tagliate a cubetti, la fontina a pezzettini, il pane strizzato, l’uovo, il parmigiano, il sale, il pepe e un tritino d’aglio, se piace. Mescolare bene.Stendere le foglie di verza, salarle leggermente e mettere su un lato una cucchiaiata di ripieno e un’acciuga,

quindi arrotolare fino a formare l’involtino. Ripetere la stessa operazione con tutte le foglie di verza.Ungere una pirofila con un filo d’olio, disporre gli involtini gli uni vicino agli altri, salarli, peparli, aggiungere uno spicchio d’aglio e qualche cucchiaio di brodo vegetale; ancora un filo d’olio e una generosa spolverata di parmigiano. 

Gli involtini sono pronti per essere infornati a 180°: cuocere per trenta minuti circa, fino a che si sarà formata una bella crosticina.

La nostra teglia supergolosa è pronta.Un abbraccio, la Chicchina

SFOGLIATA CON BROCCOLI, POMODORI SECCHI E OLIVE


Devo essere sincera: questa è forse la torta salata più buona che io abbia mai mangiato e, tronfia d’orgoglio, vi dico che arriva dritta dritta dalla mia fantasia.Si tratta di una pasta plurifarcita con broccoli lessati e quindi ripassati in padella, aglio, acciughe, pomodori secchi e mozzarella: a profumare il tutto l’origano specialissimo che mi ha regalato la mia amica Francesca (insieme a tanti prodotti meravigliosi che ha fatto arrivare dalla sua terra, la Sicilia).La ricetta è molto semplice e l’impasto non richiede alcun tempo di lievitazione: io ho usato il lievito istantaneo per torte salate.Questa, come tutte le torte salate, ha il pregio di poter essere preparata con un certo anticipo, di rappresentare un ottimo cibo da asporto e di migliorare se consumata il giorno dopo.Su questo però ho qualche dubbio: è talmente gustosa che, via una fetta sotto l’altra, sparirà in un attimo.Allora tutti nella mia cucina che la prepariamo insieme…

Ingredienti:
Per l’impasto:
-400 gr di farina 00 + quella necessaria per il piano di lavoro-3 cucchiai di olio d’oliva-1 pizzico di sale-tre quarti di una bustina di lievito istantaneo per torte salate-200 ml circa di acqua tiepida
Per farcire:
-400 gr di broccoli-100 gr di pomodori secchi sott’olio-125 gr di mozzarella-70 gr di olive verdi denocciolate-10 filetti di acciuga-2 spicchi d’aglio-3 cucchiai d’olio-sale-peperoncino
Per la superficie:
-20 gr di sale fino-65 ml di olio d’oliva-65 ml di acqua

Cottura: 15 minuti per i broccoli + 10 minuti per ripassarli in padella con i pomodori secchi + 35 minuti a 180° per la sfogliata
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: portare a bollore una pentola con acqua salata, gettarvi i broccoli e cuocerli per quindici minuti.Scaldare una padella tre cucchiai d’olio con l’aglio schiacciato e vestito, farlo dorare e quindi eliminarlo: aggiungere le acciughe, i broccoli, i pomodori secchi scolati dal loro olio e le olive,  salare leggermente ed insaporire con il peperoncino. Fare cuocere per una decina di minuti.Nel frattempo mettere in una grande ciotola la farina, i tre cucchiai d’olio, il sale, il lievito e tanta acqua quanta necessaria per ottenere una pasta liscia, elastica e ben lavorabile.Dividere la pasta in tre panetti e stenderli in dischi circolari della stessa dimensione dello stampo che utilizzerete (io con un diametro di ventotto centimetri).Posizionare la prima sfoglia nello stampo rivestito con carta forno bagnata e strizzata e farcire quindi con metà del composto di broccoli, pomodori, acciughe e olive preparato precedentemente.

Continuare con la seconda sfoglia, premere bene lungo tutta la circonferenza, farcire con la seconda parte delle verdure ripassate e aggiungere la mozzarella a fettine.

Coprire con la terza sfoglia e premere molto bene lungo tutta la circonferenza con i rebbi di una forchetta.Preparare la salamoia mettendo in una ciotolina il sale, l’olio, l’acqua e mescolando bene.Distribuire la salamoia sulla superficie della sfogliata 

e infornare in forno preriscaldato alla temperatura indicata. Cuocere per trentacinque minuti e consumare calda o tiepida… ma anche fredda è buonissima.

La nostra sfoglia è pronta, grazie di essere passati di qui. Un abbraccio, la Chicchina.

INSALATINA SAPORITA

Amo le insalate… ma non quelle preparate con un cespo di lattuga e via (pur buonissime, s’intende): mi piacciono le insalate sfiziose e golose che spesso possono rientrare a pieno titolo nella categoria degli antipasti o, a seconda degli ingredienti che le compongono, in quella dei secondi alternativi e leggeri.L’ insalatina di cui vi voglio parlare oggi è molto saporita: peperoni arrostiti e acciughe sono tra gli ingredienti principali, delle fresche foglie di rucola rinfrescano l’insieme e una manciata di scaglie di parmigiano lo arricchisce e contribuisce a farne una vera golosità.Non si tratta certamente di una preparazione lunga e difficile: basta arrostire i peperoni, privarli della pelle, dei filamenti e dei semi interni e comporre l’insalata con gli ingredienti di cui vi ho parlato poco fa. Ovviamente potrete arricchirla aggiungendo gli ingredienti che più vi piacciono (ad esempio olive taggiasche, qualche cappero o una manciata di crostini integrali, naturalmente inseriti appena prima di servirla): in famiglia, però, piace moltissimo così, nella sua semplicità.Questo piatto è molto appetitoso, è adatto sia alla stagione estiva che a quella invernale e si mantiene bene per qualche giorno in frigorifero.Se vi ho invogliato seguitemi in cucina e l’insalatina saporita sarà vostra…

Ingredienti:
-2 peperoni gialli, grandi e carnosi-12 acciughe sott’olio di buona qualità-1 mazzetto di rucola-1 spicchio di aglio-alcuni rametti di prezzemolo-scaglie di parmigiano-sale-pepe-origano-6 cucchiai di olio di oliva 

Cottura: 40 minuti in forno a 200° per i peperoni
Difficoltà: media
Costo: basso

Preparazione: portare il forno alla temperatura indicata. Disporre i peperoni nella piastra del forno rivestita con l’apposita carta e cuocerli, senza aggiungere nulla, per il tempo indicato (devono apparire quasi completamente bruciacchiati).Quando sono cotti lasciarli raffreddare completamente ed eliminare la pellicina esterna in modo uniforme.Aprire i peperoni, eliminare filamenti e semi e tagliare la polpa a striscioline sottili.Tritare il prezzemolo con l’aglio.Mettere le striscioline di peperone in una terrina, aggiungere il trito di aglio e prezzemolo e condire con sale, pepe, origano e l’olio previsto dalla ricetta.Lasciare riposare il tutto almeno un’ora.Passato questo tempo completare l’insalatina aggiungendo la rucola lavata e sminuzzata e scaglie sottili di parmigiano a piacere: mescolare per distribuire gli ingredienti…

Et voilà, il nostro piatto è pronto e a me non rimane che salutarvi a darvi appuntamento alla prossima ricetta.
Un abbraccio, la Chicchina.

SPAGHETTI SAPORITI

Non è detto che le ricette più elaborate siano le più buone…anzi!!! Capita, a volte, di arrivare all’ultimo, appena prima dell’arrivo di figli e marito affamati (aggiungiamoci anche cane Argo che un assaggio lo pretende) e mettere insieme un piatto meraviglioso, colorato e golosissimo.
Questo è successo l’altro giorno: rientrata da millemila giri, dopo una breve occhiata al frigo in cerca di un’idea, mi è apparso un vasetto di pomodori secchi…che ci faccio??!! Ecco che cosa ci faccio: una pasta strabuona che è piaciuta proprio a tutti e che ho già replicato..Vi lascio la ricetta e vi raccomando di provarla: risolverà con gusto le vostre emergenze culinarie…Seguitemi in cucina, una frullata e via…
Ingredienti per 4 persone (mangione)
-400 gr di spaghetti-1 vaso di pomodori secchi sott’olio da 340 gr (circa)-5 filetti di alici -1 cucchiaio colmo di capperi-3 cucchiai di olio d’oliva-1 spicchio di aglio-parmigiano a piacere-origano-sale-peperoncino-alcune foglie di basilico
Cottura: il tempo di cottura della pasta + 10 minuti per il sugo
Difficoltà: bassa
Costo: basso
Preparazione: inserire nel bicchiere del frullatore i pomodori con metà del loro olietto saporito, aggiungere le alici, poco sale, l’origano, il peperoncino e i capperi.Frullare sino a sminuzzare gli ingredienti senza ridurli in crema.Scaldare l’olio in un largo tegame dove condirete la pasta, aggiugere lo spicchio d’aglio e farlo dorare leggermente, quindi eliminarlo.Inserire dunque il nostro composto di pomodori secchi e cuocere il tutto alcuni minuti.A fuoco spendo aggiungere alcune foglie di basilico (tre o quattro basteranno)Cuocere la pasta e scolarla lasciandola un po’ “umida” (senza eliminare del tutto l’acqua di cottura , ricca di amico ed utilissima per mantecare.Versare la pasta direttamente in padella, rigirare bene, spolverare con il parmigiano e…

Et voilà, buon appetito, un abbraccio, Cristina

LA SARDENAIRA

La sardenaira è una focaccia tipica sanremese.
La mangiavo da piccola, la preparava la vicina: la SIGNORA CARLA, così la chiamava mia mamma, forse perché il marito era direttore di banca e, quindi, un certo rispetto ci voleva😁.La signora Carla era di origini liguri ed era venuta ad abitare sotto alla Chicchina per seguire il marito… Ed era proprio per me che preparava la focaccia: lei, che di figli non ne aveva, era ben felice di accontentarmi quando, sfoderando il più ruffiano dei sorrisi, le chiedevo: “Senti signora Carla, me la fai la focaccia piccante che mi piace tantissimo?!”Mi è tornata alla mente perché l’ho vista preparare in tv, anche se quella che preparava la mia vicina seguiva una ricetta un pochino diversa: a differenza di quella che ho visto preparare, il condimento non era cotto, ma visto che quella della vicina era davvero buonissima vi allungo la sua  ricetta che è sufficiente per una classica teglia da forno (la mia è leggermente più piccola perchè mi piace alta e soffice, la ricetta originale prevede uno spessore inferiore).
Ho ritrovato la ricetta su un foglio ingiallito, scritta dalla mia mamma, quando la SIGNORA CARLA sì è nuovamente trasferita in Liguria…
Di lei non so più nulla, ma conservo il ricordo della sua buonissima e golosissima focaccia!!

Ingredienti:

-500 gr di farina 00
-3 cucchiai di olio d’oliva
-1 cubetto di lievito di birra
-5 pizzichi di sale
-1 pizzico di zucchero
-acqua tiepida q.b.

Per condire:

-400 gr di polpa di pomodoro
-5 cucchiai d’acqua
-4 cucchiai d’olio d’oliva
-1 cucchiaio colmo di capperi
-5 pizzichi di origano
-3 pizzichi di sale
-25/30 olive
-10 filetti di acciughe
-5 spicchi d’aglio

Cottura: 20/25 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: per prima cosa mettere la farina in una grande ciotola, fare una fontana e aggiungere l’olio e il sale.
In mezzo bicchiere di acqua tiepida sciogliere il lievito con un pizzico di zucchero: versare il tutto nella fontana e iniziare ad impastare.
Continuare  a lavorare l’impasto aggiungendo l’acqua necessaria ad ottenere una pasta morbida ed elestica che non si attacca alle mani (per ottenere questo risultato ci vorrano circa dieci minuti).

Oliare leggermente una teglia, stendervi l’impasto e spennellarlo leggermente con un po’ d’acqua: infilare verticalmente gli spicchi d’aglio (in camicia per poter essere eliminati agevolmente quando la focaccia è cotta) e le olive,

coprire con la carta stagnola e mettere nel forno acceso precedentemente a 50/60° e poi spento.
Lasciare lievitare per un’ora, fino al raddoppio.
Ora pensiamo alla farcia: mettere in una ciotolina la polpa di pomodoro, l’acqua, l’olio, l’origano, il sale e i capperi, mescolare bene e fare riposare in modo che i sapori si amalghino.

Una volta terminata la lievitazione eliminare la stagnola

e distribuire la salsa preparata precedentemente, avendo cura di lasciare libero un bordino lungo tutto il perimetro della focaccia.
Da ultime aggiungere le acciughe e ancora un filo d’olio.

Infornare per il tempo stabilito.

La focaccia è pronta, calda e profumata, proprio come la preparava la SIGNORA CARLA.
Un abbraccio! Cristina

PASTA FREDDA CON PEPERONI, ACCIUGHE E ALTRE BONTÀ

Alla pasta non rinuncio nemmeno d’estate… La trovo perfetta preparata fredda con ingredienti appetitosi, profumata con aromi e condita con un generoso filo d’olio: niente di più appetitoso.
Se vogliamo, può diventare anche un piatto QUASI dietetico: basta abbondare con la quantità di verdure che la farciscono (peperoni, melanzane, zucchine o quelle che più piacciono).La pasta fredda ha anche un vantaggio non da poco: può essere realizzata il giorno prima… Un tempo di riposo non fa che migliorare il sapore… E poi, vuoi mettere arrivare dal mare, aprire il frigorifero e gustarla bella fresca, magari con una bella birra gelata?!La ricetta che prepariamo oggi prevede un condimento a base di peperoni, zucchine, capperi e acciughe. Vi assicuro che è davvero una bontà… Andiamo a prepararla?!

Ingredienti per 4/6 persone (dosi abbondanti):
-500 grammi di fusilli-2 grossi peperoni (1 giallo e 1 rosso)-2 zucchine di medie dimensioni-1 spicchio d’aglio-10 filetti di acciughe-2 cucchiai di capperi-origano-sale-olio extravergine d’oliva-scaglie di parmigiano reggiano a piacere

Cottura: 20 minuti in forno preriscaldato a 200° in totale per le verdure + il tempo necessario alla cottura della pasta
Difficoltà: bassa
Costo: basso
Preparazione: lavare e tagliare a quadrotti i peperoni e le zucchine.Rivestire la placca del forno con l’apposita carta, distribuire le verdure, aggiungere i capperi e spolverare con l’origano e il sale.Infornare in forno preriscaldato a 200° e lasciare cuocere dieci minuti.Dopo questo tempo estrarre la placca dal forno e condire il tutto con un generoso filo d’olio.
Infornare nuovamente per altri dieci minuti.Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolarla e passarla sotto l’acqua fredda per fermare la cottura.Quando la pasta è completamente fredda condirla con le verdure, le acciughe spezzettate, scaglie di grana a piacere e ancora olio.
Profumare con basilico, menta o prezzemolo (secondo il gusto personale) e riporre in frigorifero…
La pasta è pronta e l’estate è servita!

A presto, un abbraccio! Cristina.

SPAGHETTI STRAGOLOSI

Un piatto di spaghetti golosi può risolvere un pranzo o una cena, quando le idee ed il tempo scarseggiano: basta aprire il frigo e con pochi ingredienti è possibile realizzare un piatto che mette tutti d’accordo.Ieri ho provato questi spaghetti e non posso fare a meno di allungarvi la ricetta.
Sono veramente strepitosi, niente ingredienti costosi o particolari: caciotta, acciughe e uova, cose che nelle nostre case non mancano mai… Ne ho fatto, come al solito, una dose più che abbondante, ma sono spariti in un lampo e c’è stato anche chi ha fatto la scarpetta!!!Si può preparare anche con altri tipi di formaggio (fontina, asiago o quello che più vi piace): l’importante è che siano morbidi e si sciolgano facilmente…Allora dai, seguitemi e vedrete che in poco tempo prepareremo un piatto da leccarsi i baffi…

Ingredienti per 4 persone:
– 400 gr di spaghetti-2 uova intere + 2 tuorli-8 filetti di acciughe sott’olio
-100 grammi di caciotta-40 gr di burro-parmigiano reggiano grattuggiato-sale-pepe nero macinato al momento 

Cottura: il tempo necessario per la cottura della pasta + 5 minuti per mantecare gli spaghetti 
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: in una ciotola mettere le uova più i tuorli, salare, pepare e sbattere.
Tagliare il formaggio a cubetti ed aggiungerlo alle uova sbattute.Fare riposare una mezz’oretta.Sciogliere le acciughe in un largo tegame (quello che servirà per la mantecatura) con il burro.Lessare gli spaghetti in abbondante acqua salata.
Prelevare una tazza di acqua di cottura della pasta (è ricca di amido e creerà una deliziosa cremina se aggiunta alla pasta insieme al condimento).A cottura scolare gli spaghetti e versarli nel tegame con l’intingolo di acciughe: rigirare bene, quindi inserire il composto di uova e formaggio e mantecare aggiungendo l’acqua di cottura tenuta da parte.Spolverare con parmigiano reggiano e pepe nero macinato al momento…

Et voilà: il piatto è pronto… Correte a tavola. A presto, Cristina!

PEPERONI AL FORNO (CON PANNA E ACCIUGHE)

Da buona piemontese (anche se acquisita, essendo io venetissima…) adoro i peperoni con le acciughe.
Non c’è trattoria o ristorante tipico della mia regione che non li proponga…e a ragione, perché sono buonissimi.
Questa è ovviamente la mia versione, che prevede l’aggiunta di aceto nella bollitura e una salsa di acciughe e panna per la cottura in forno: niente di particolare, ma davvero un piatto degno di nota nella sua semplicità.
A mio marito questi peperoni piacciono proprio tanto e, quindi,  quando li preparo glieli lascio mangiare facendo finta di aver voglia di altre pietanze: è troppo bello vedere con quanto gusto li mangia…
Allora per lui e, se gradite anche per voi, andiamo a preparare i peperoni al forno con panna e acciughe

Ingredienti:

-1 grosso peperone rosso
-1 grosso peperone giallo
-40 gr di alici (peso sgocciolato dall’olio)
-30 gr di burro per salsa + qualche fiocchetto per la pirofila
-100 ml di panna da cucina
-1 spicchio di aglio
-2 cucchiai di aceto
-1 filo d’olio per ungere la pirofila
-1 pizzico di peperoncino
-sale

Cottura: 5/6 minuti di bollitura + 15 minuti in forno a 190°/200°

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: per prima cosa lavare i peperoni, eliminare i semi e le coste interne e, quindi, tagliarli in grosse falde.
Mettere a bollire una pentola con acqua salata e 2 cucchiai di aceto.
Quando l’acqua bolle gettare i peperoni e farli cuocere 5/6 minuti dalla ripresa del bollore.
Scolare i peperoni, tamponarli bene con carta da cucina e lasciare raffreddare.

Fare sciogliere in un pentolino il burro con lo spicchio di aglio schiacciato. Aggiungere  le acciughe e lasciarle disfare dolcemente: spolverare con un pizzico di peperoncino.Inserire ora la panna e mescolare per amalgamare i vari ingredienti.Eliminare l’aglio e frullare con il minipimer ottenendo una salsa omogenea e quasi soffice.Oliare leggermente una pirofila e disporvi le falde di peperone con la parte esterna appoggiata al fondo della stessa.Salare leggermente, farcire ogni peperone con un generoso cucchiaio di salsa , inserire qualche fiocchetto di burro qua e là. 

Infornare per il tempo previsto…Una bontà,ve lo garantisco.

Grazie di essere passati..io vi aspetto sempre qui! La Chicchina