INVOLTINI DI MELANZANA CON PEPERONI ARROSTO, FORMAGGIO SPALMABILE E ALTRE BONTÀ

Oggi vi voglio parlare di questi involtini che arrivano dritti dritti dalla mia fantasia: complici una melanzana e un peperone che giacevano tristemente in dispensa, ho pensato di realizzare queste piccole bontà che sono ideali per chi cerca di preparare piatti sani e leggeri, senza rinunciare al gusto.Si tratta, in buona sostanza, di sottili fette di melanzana grigliate e farcite con formaggio spalmabile (semplice o alle erbe, secondo il vostro gusto), striscioline di peperone arrostito e di insalata… Il tutto “condito! con un saporitissimo olio piccante.Questi involtini possono rappresentare un antipasto o un secondo sfizioso e possono far parte del buffet di una cena in piedi; hanno inoltre il vantaggio di poter essere preparati in anticipo e conservati in frigorifero fino al momento di servirli, magari su un letto di insalatina.Allora dai che li prepariamo insieme…

Ingredienti:

Per gli involtini:-1 melanzana grande-1 peperone grande-150 gr di formaggio spalmabile alle erbe-insalata-sale-pepe-origano

Per “condire” gli involtini:
-4 cucchiai di olio d’oliva-1/2 (mezzo) spicchio di aglio-sale-peperoncino-prezzemolo

Cottura: 3 minuti per lato di griglia per le melanzane
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: per preparare l’olio piccante, mettere l’olio in una ciotolina ed aggiungere l’aglio, il sale, il peperoncino e il prezzemolo tritato.Tagliare la melanzana a fette sottili, cospargerle di sale e lasciarle riposare per una mezz’ora (affinché eliminino l’acqua amara di vegetazione).Nel frattempo arrostire direttamente sopra al gas il peperone, sino a che la buccia sarà annerita e completamente raggrinzita: questo è il metodo più antico per eliminare la pelle e abbrustolire i peperoni. In alternativa, il peperone si può appoggiare su una piastra rovente e rigirare costantemente, sino a quando è completamente arrostito.In entrambi i casi, quando il peperone è cotto, è necessario metterlo in un sacchetto di plastica per alimenti, chiuderlo e lasciarlo in questo modo per una ventina di minuti.Passato questo tempo la pellicina del peperone si staccherà agevolmente.Una volta che avrete eliminato la pellicina, tagliate il peperone a metà, e poi a striscioline, avendo cura di eliminare tutti i semi.Lavare molto bene l’insalata e tagliare anch’essa a striscioline.A questo punto sciacquare le fette di melanzana, asciugarle e grigliarle tre/quattro minuti per lato su di una piastra rovente.Spalmare le fette di melanzana con il formaggio alle erbe, aggiungere delle striscioline di peperone arrosto e di insalata, salare ed aggiungere il peperoncino e l’origano.

Arrotolare le fette di melanzana e fermare l’involtino con uno stecco da cucina.Disporre gli involtini su un letto di insalata e irrorare il tutto con l’olio saporito preparato precedentemente.

I nostri involtini sono pronti. Un abbraccio, la Chicchina.

PIZZETTE DI MELANZANE

Le pizzette di melanzane rappresentano un antipasto leggero e goloso.
Sono semplici e veloci da realizzare: io le preparo spesso, soprattutto nella stagione estiva, e le farcisco semplicemente con salsa di pomodoro, scamorza, origano e qualche fogliolina di basilico per profumare il tutto.Naturalmente, secondo il vostro gusto personale, potrete poi aggiungere delle acciughe, qualche cappero,  qualche cubetto di prosciutto, del tonno  e, in sostituzione della scamorza, potrete scegliere di utilizzare  il formaggio che più vi piace (vanno bene provola, asiago, montasio o la mozzarella di bufala).Io le preparo con le melanzane lunghe, ma se volete realizzare delle pizzette di melanzane più grandi dovrete scegliere quelle tonde.Allora vediamo insieme come realizzare queste squisite e particolari pizzette…

Ingredienti:
-2 melanzane lunghe di medie dimensioni-200 ml di polpa di pomodoro-200 gr di scamorza (anche affumicata, se la preferite)-parmigiano grattugiato -olio extravergine d’oliva-sale-pepe-origano
Cottura: 15 minuti  a 180° per le fette di melanzana + 10 minuti alla stessa temperatura per le pizzette farcite
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: tagliare a fette sottili le melanzane (sette-otto millimetri), cospargerle di sale fino e lasciarle riposare per almeno quindici minuti affinché perdano l’acqua di vegetazione.Passato questo tempo sciacquarle e asciugarle con un canovaccio.Praticare dei piccoli tagli sulle fette di melanzana.Disporre quindi le fette in una teglia rivestita con la carta forno, irrorarle con un filo d’olio e infornarle in forno preriscaldato alla temperatura e per il tempo indicati.Nel frattempo mettere la polpa di pomodoro in una ciotolina e condirla con sale, origano e un paio di cucchiai di olio.Quando le fettine di melanzana sono pronte, sfornarle e condirle con la salsa di pomodoro.Aggiungere quindi un pizzico di parmigiano e una fettina di scamorza .Profumare nuovamente con l’origano e terminare con un goccio d’olio. Infornare nuovamente per una decina di minuti.Prima di servirle decoratele con le foglie di basilico… Sono buone calde, tiepide o fredde.Le pizzette di melanzane sono pronte… Un abbraccio, la Chicchina.

PARIGINA CON MELANZANE

La parigina è una golosissima pizza rustica, tipica della cucina napoletana: viene preparata con una base di pasta per pizza farcita con pomodoro, prosciutto e formaggio (scamorza, provola o fiordilatte) e ricoperta con uno strato di pasta sfoglia.Se mi seguite e avete già provato la mia ricetta sedetevi qui che vi racconto una variante (a parer mio) strepitosa.Ho pensato di aggiungere uno degli ingredienti che preferisco: le melanzane.
Ve lo devo dire che è di una bontà unica?  In realtà, questa ricetta esiste. Io vi propongo la mia versione, così come l’ho realizzata per la mia famiglia, secondo il mio gusto.Certo che non si tratta di una ricetta priva di calorie (anche perchè io le melanzane le ho FRITTE), ma  un bel trancio di parigina può rappresentare un pasto completo e poi… Vuoi mettere il piacere di gustare una simile leccornia?!La preparazione di questa particolare parigina è facile e veloce… Se vi ho convinti seguitemi che vediamo insieme come realizzarla…
Ingredienti:
-1 confezione rettangolare di pasta per pizza da 400 gr -1 confezione rettangolare di pasta sfoglia da 400 gr
-1 melanzana grossa
-200 gr di mozzarella
-300 gr di passata di pomodoro
-40 gr di parmigiano grattuggiato
-latte per spennellare la superficie della parigina
-olio di semi per friggere
-3 cucchiai di olio d’oliva
-farina q.b.
-sale
-pepe
-origano

Cottura: 5 o 6 minuti in totale di frittura per la melanzana + 30/35 minuti in forno preriscaldato a 170°

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: mettere in un piatto la polpa di pomodoro, salare, pepare, profumare con l’origano, condirla con l’olio e schiacciarla con una forchetta.
Tagliare la melanzana in senso longitudinale a fette spesse circa mezzo centimetro, infarinarle e friggerle in olio bollente.
Quando sono dorate passarle su carta da cucina e salarle leggermente.
Rivestire una teglia con la carta forno, stendervi la pasta per pizza e disporre le melanzane in modo da ricoprire la base in modo uniforme.
Aggiungere dunque la polpa di pomodoro condita a cucchiaiate e cospargere con il parmigiano.
Unire la mozzarella a fette

e ricoprire con la pasta sfoglia, premendo bene lungo i bordi, in modo da sigillarli.
Spennellare con il latte ed infornare alla temperatura e per il tempo indicati.
La nostra speciale parigina è pronta: facile, veloce e buonissima…

Un abbraccio, la Chicchina.

MELANZANE A FUNGHETTO

Quanto sono buone le melanzane? io le preparo in tantissimi modi, nel blog potete trovare tante ricette che hanno per “protagonista” questa verdura.La ricetta di oggi: le melanzane a funghetto, fa parte della tradizione napoletana ed è ottimo da gustare sia tiepido che freddo, come contorno o anche in mezzo a due fette di pane..La ricetta tradizionale prevede la frittura delle melanzane in abbondante olio d’oliva, nello stesso, poi, vengono cotti brevemente i pomodorini con uno spicchio di aglio, si aggiungono quindi le melanzane e il basilico e si termina la cottura,Io ho fatto solo piccole modifiche dettate unicamente dal mio gusto personale: una di queste è salare le melanzane una volta tagliate a cubetti, e attendere almeno mezz’ora per eliminare l’acqua di vegetazione.. Allora venite che prepariamo insieme questa golosità che ha tutti i sapori e i colori dell’estate..

Ingredienti:

-500 gr di melanzane
-300 gr di pomodorini
-6/7 foglie di basilico fresco
-sale
-pepe
-origano
-abbondante olio d’oliva

Cottura: 10 minuti di frittura per le melanzane +5 minuti per i pomodorini + 10 minuti circa per la preparazione completa

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: lavare e tagliare a dadini (non troppo piccoli) le melanzane, cospargerli di sale e lasciarli riposare per mezz’ora.Passato questo tempo sciacquare ed asciugare i dadini.Scaldare una larga padella con abbondante olio d’oliva e friggervi le melanzane per il tempo indicato, girandole di tanto in tanto.Scolare e mettere sulla carta assorbente affinché eliminino l’olio in eccesso.Lavare e tagliare a metà i pomodorini ed aggiungerli nella padella di frittura delle melanzane insieme ad uno spicchio d’aglio e alle foglie di basilico spezzettate con le mani;salare, pepare, profumare con l’origano e far cuocere per cinque minuti.A questo punto unire le melanzane fritte, mescolare bene e proseguire la cottura per altri dieci minuti.

Le nostre melanzane a funghetto sono pronte: profumate e golose, un abbraccio, la Chicchina.

POLPETTE CON ZUCCHINE, PATATE E CACIOTTA

Le polpette piacciono un po’ a tutti: si possono fare con quello che si ha in frigorifero o quello che più piace; con poca fatica è possibile mettere insieme un secondo sfizioso.Quelle che vi propongo oggi le ho realizzate con zucchine, patate e caciotta, tutti ingredienti che ho grattugiato alla julienne… Un procedimento forse un po’ inconsueto che vi consiglio di provare: le verdure, in questo modo, vengono semplicemente cotte in padella per pochi minuti.Io ho scelto di friggere le mie polpette, ovviamente è possibile cuocerle anche in forno, ma vi assicuro che risulta un fritto asciutto e croccante: che sia grazie alla mia solita panure composta da farina di mais, farina bianca e pangrattato in parti uguali?!
Secondo me sì: in ogni caso, l’importante è ottenere il risultato desiderato e, con queste polpette, vi garantisco farete centro!! Se poi scegliete di prepararle piccine, saranno perfette anche per un aperativo. Ad ogni modo, seguitemi in cucina che prepariamo insieme le polpette con zucchine, patate e caciotta

Ingredienti:
Per le polpette:
-400 grammi di zucchine-400 grammi di patate-poca cipolla tritata-2 tuorli + 1 uovo intero-200 grammi di caciotta dolce-100 grammi di parmigiano grattuggiato-sale-peperoncino-origano-2 foglie di basilico-3 cucchiai di olio d’oliva per rosolare le verdure-olio di semi di arachidi per friggere
Per la panure:
-farina bianca, farina di mais e pangrattato in parti uguali-pangrattato all’occorrenza

Cottura: 15 minuti per rosolare le verdure in padella + 3/4 minuti necessari per friggere le polpette
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: sbucciare le patate, lavare e spuntare le zucchine e, dunque, grattugiare le verdure alla julienne (usando la grattugia con i fori larghi).Mettere i tre cucchiai di olio d’oliva in una larga padella antiaderente, aggiungervi la cipolla tritata e farla appassire: inserire quindi le verdure, salare e profumare con origano e peperoncino.Cuocere per il tempo stabilito aggiungendo, se caso, qualche cucchiaio d’acqua.
A cottura le verdure devono risultare asciutte: fare dunque raffreddare. Grattugiare anche la caciotta.Mettere il composto di patate e zucchine in una grande ciotola, aggiungere la caciotta, l’uovo intero e i due tuorli, il parmigiano, il sale, le foglie di basilico spezzettate con le mani (evitando di tagliarle perché, in questo modo si ossidererebbero) e, qualora fosse necessario per ottenere la giusta consistenza, poco pangrattato.Preparare la panure mescolando le farine e il pangrattato.Formare delle polpette leggermente piatte e passarle nella panure premendo per farla aderire.Scaldare l’olio e friggere le polpette tre o quattro minuti per lato, sino a che sono dorate e croccanti: passarle su carta da cucina e servire in allegria…
Le polpette sono pronte, io vi saluto.
Un abbraccio, Cristina.

MELANZANE FRITTE ALLE MANDORLE

Si può fare di un piatto semplicissimo una vera golosità? Certo che sì!
Queste melanzane sono una prelibatezza e sono in grado di ben figurare in un menù di un certo riguardo… La cucina in fondo è proprio questo: basta aggiungere un ingrediente un po’ particolare ad una ricetta nota ed il gioco è fatto.Le melanzane mi piacciono in tutti i modi, ma fritte sono davvero troppo buone… Se poi la panure è a base di mandorle, vi lascio intuire la loro bontà  (ricetta by Chicchina, neh?!).
Si tratta di una preparazione semplice  e veloce, anche se si sceglie di eliminare il liquido amarognolo delle melanzane cospargendole di sale e aspettando una mezz’oretta.Io le ho mangiate vicino ad uno stracchino delizioso: un pranzetto perfetto, credetemi!Se vi interessa la mia proposta, seguitemi in cucina che si frigge…

Ingredienti:
-2 melanzane di medie dimensioni-100 gr di mandorle spellate-150 gr di pangrattato-1 cucchiaio colmo di farina bianca (00)-1/2 spicchio d’aglio-prezzemolo-2 uova-4 cucchiai di latte-sale-pepe nero-olio di semi di arachide per friggere

Cottura: 3/4 minuti di frittura per lato
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: lavare ed asciugare le melanzane; tagliarle a fette spesse tre/quattro millimetri.Disporre le fette di melanzana su di un piatto piano e cospargerle di sale: procedere così, a strati, sino ad esaurimento. Mettere dunque un peso sopra al tutto.Passata una mezz’ora sciacquare le melanzane e tamponarle con carta da cucina.Nel mixer inserire le mandorle con l’aglio e tritare: aggiungere quindi il pangrattato,la farina, il prezzemolo e azionare ancora brevemente l’attrezzo.Mettere in una ciotola le uova ed il latte, salare, pepare, profumare con l’origano e sbattere il tutto.Immergere le fette di melanzana nell’uovo poche alla volta e quindi passarle nella panure premendo bene per fare aderire il composto.

Scaldare una padella con abbondante olio d’arachide e friggere le fette di melanzana sino a che sono dorate: girarle quindi dall’altro lato.A cottura disporre le fette nella carta assorbente: disporle in un piatto di portata e salare a piacere.

Avete visto la Chicchina che squisitezza vi ha prepato?!
Grazie di essere stati con me e, se vi va, seguitemi anche nella mia pagina facebook: lachicchinaincucina/
A presto!!

INSALATA DI PASTA ALLA PARMIGIANA

La parmigiana è uno dei miei piatti preferiti in assoluto: trovo perfetto l’abbinamento dei sapori in essa contenuti.
Tuttavia, con questo caldo, meglio stare lontani dal forno (quando possibile): meglio privilegiare piatti freschi ed appetitosi.Allora mi sono detta: “Perché non fare un ‘insalata di pasta con gli stessi ingredienti?!”
Detto fatto, in poche mosse ho messo insieme un piatto che il gruppo famiglia si è spazzolato in men che non si dica: anche la Maria, che quando gli ho offerto il piatto lo ha guardato con aria scettica, alla fine lo ha gradito, tanto da dirmi: “Buono, forse l’ho già fatto anche io👀😕 da giovane…”.
Ma bando alle chiacchiere, venite con me in cucina?

Ingredienti per 4/6 persone:
-500 gr di pasta formato fusilli-200 gr di mozzarella per pizza (più soda e compatta)-2 grossi pomodori-1 grossa melanzana-70 gr di parmigiano-sale-peperoncino-origano-foglie di basilico-olio d’oliva per condire-succo di limone

Cottura: il tempo di cottura indicato nella confezione della pasta + 5/6 minuti per friggere i cubetti di melanzana
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: mettere a bollire una pentola con abbondante acqua salata, cuocervi i fusilli e scolarli leggermente al dente. Passarli sotto l’acqua fredda per fermare la cottura, metterli in una pirofila ed irrorare con un filo d’olio.Tagliare la melanzana prima a fette larghe almeno un centimetro  e, poi, a cubetti: infarinarli all’interno di uno scolapasta e, successivamente, scuoterlo per eliminare la farina in eccesso.Friggere i cubetti di melanzana fino a doratura (rigirandoli spesso), passarli su carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso e salarli leggermente.Tagliare a cubetti anche i pomodori e la mozzarella.Condire la pasta con sale, peperoncino, origano e foglie di basilico spezzettate con le mani: aggiungere il succo di limone e ancora olio a piacere. Cospargere di parmigiano e rigirare bene la pasta perché il condimento si distribuisca: da ultimi, aggiungere i cubetti di melanzana, pomodoro e mozzarella.Ecco fatto, la pasta è pronta: una delizia, a presto. Vi abbraccio, la Chicchina

INSALATA PARMIGIANA

L’estate è finita, ma l’orto continua a regalare verdure buonissime, colorate e profumate, che mi piace utilizzare senza sprecare nulla. Quella che vi propongo oggi è un’insalata assolutamente deliziosa: può rappresentare un piatto unico, nutriente e leggero.Uno dei miei piatti preferiti è la parmigiana di melanzane… Allora mi sono detta: perché non preparare un’insalata con gli stessi ingredienti (a parte i capperi)? Detto fatto: le melanzane naturalmente le ho grigliate e ho aggiunto gli ingredienti che solitamente compongono la parmigiana.Ho condito il tutto con una vinaigrette profumata e il risultato ottenuto, credetemi, è stato ben oltre le aspettative; è piaciuta a tutti e la raccomandazione è stata: “Però la devi rifare, neh?! Non che la fai per il blog e poi non la ripeti più!!”. Certo che no…

Ingredienti:
Per l’insalata:

-1  melanzana striata-2 pomodori maturi e sodi-1 bocconcino di mozzarella del peso di 1, 2 hg-1 cespo di lattuga-1 cucchiaio di capperi-scaglie di parmigiano a piacere

Per la vinaigrette:
-olio-aceto-aglio disidratato-peperoncino-prezzemolo tritato-sale
Cottura: 8 minuti di griglia per la melanzana (4 minuti per lato)
Difficoltà: bassa
Costo: basso

Preparazione: tagliare le melanzane a fette sottili, cospargerle di sale e far loro espellere il siero amaro per almeno mezz’ora;  dunque, sciacquarle e asciugarle molto bene con un canovaccio pulito.Scaldare la griglia dopo averla spolverata con del sale (questo si fa perché le verdure da cuocere non si attacchino), grigliare le melanzane da entrambi i lati e farle raffreddare.Lavare molto bene la lattuga.Lavare i pomodori e tagliarli a fette sottili. Scolare la mozzarella e tagliarla a fette.Pensiamo ora alla vinaigrette: mettiamo in una ciotolina tre parti di olio extravergine d’oliva e una di aceto, sale, peperoncino, un pizzico di aglio liofilizzato (o, in alternativa, mezzo spicchio tritato) e un trito di prezzemolo; mescolare bene per emulsionare.Comporre il piatto: distribuire la lattuga lungo il perimetro, salarla e condirla con poco olio; ora disporre le fette di melanzana, di pomodoro e di mozzarella secondo il proprio gusto  e al centro mettere delle scaglie sottili di parmigiano;  distribuire quindi i capperi.Condire l’insalata con la vinaigrette e gustare questa particolare parmigiana.

Grazie di essere passati, vi aspetto sempre qua! La Chicchina.

LA PARMIGIANA CHE SI CREDE UNA LASAGNA…

La parmigiana è un piatto golosissimo, le lasagne alla parmigiana lo sono altrettanto: morbidissime e gustose piacciono un po’ a tutti; io le preparo particolarmente in estate, ma spesso anche durante l’anno. Sono buone appena fatte ma anche il giorno successivo, quando i sapori si sono ben amalgamati; possono rappresentare senza dubbio un primo sostanzioso e golosissimo, o un piatto unico delizioso.Non è assolutamente un piatto difficile da preparare, ma è un po’ laborioso.Se mi seguite, lo prepariamo insieme…
Ingredienti:
– 300 gr di sfoglie fresche per lasagne( del banco frigo..non necessitano cottura)
-2 grosse melanzane
-poca farina
-olio di semi per friggere
-3 cucchiai di olio d’oliva
-400 gr di polpa di pomodoro (o passata)
-1/2 cipolla
-basilico
-sale
-pepe
-origano
-100 gr di parmigiano grattugiato
-300 gr di mozzarella

Per la besciamella:

-700 ml di latte
-50 gr di farina
-40 gr di burro
-sale
-noce moscata

Cottura: 5/6 minuti per la frittura delle melanzane, 20/25 minuti per le lasagne in forno a 190°

Difficoltà: media

Costo:basso

Preparazione: per prima cosa friggiamo le fette di melanzana precedentemente salate e messe per mezz’ ora in un piatto con un peso sopra per eliminare il liquido amaro. quindi sciacquate, passate nella farina e fritte in abbondante olio di semi.Facciamo ora la besciamella…è un metodo un po’ insolito, ma è davvero infallibile; l’ho vista preparare così da un cuoco in televisione: in una pentola fare sciogliere il burro, aggiungere  la farina, salare, pepare e versare il latte freddo in un solo colpo.Mescolare in continuazione fino a che la besciamella non diventa della giusta consistenza, profumare con la noce moscata a piacere.Ora prepariamo un sughetto di pomodoro: mettere l’olio in un tegame, aggiungervi la cipolla tritata e farla appassire; inserire ora la polpa di pomodoro, salare, pepare ed aggiungere l’origano; terminare con alcune foglie di basilico.A questo punto componiamo la lasagna: “sporchiamo” la pirofila con alcuni cucchiai di besciamella e un pochino di sugo di pomodoro, uno strato di sfoglie per lasagne, poi ancora besciamella, pomodoro, una spolverata di parmigiano,  fette di melanzana,  e fette di mozzarella, salare e spolverare con l’origano; continuare con le sfoglie di pasta e ripetere gli strati in questo modo fino ad esaurimento degli ingredienti, terminando con uno strato di besciamella, sugo di pomodoro e ancora parmigiano.Infornare la teglia in forno preriscaldato a 190° per venti/venticinque minuti.Eventualmente, quando mancano cinque minuti al termine della cottura alzare la temperatura del forno a 220° ed azionare il grill affinché si formi la classica crosticina. Ecco fatto: un piatto magnifico, goloso, che di sicuro vi soddisferà!!! Un abbraccio!

TORTA SALATA CON MELANZANE E ASIAGO

Le melanzane sono buone, leggere e golose…  Ho quindi pensato di “ficcarle” in una torta salata buonissima, facile e veloce da realizzare e che, da sola, può costituire una cena golosa che mette tutti d’accordo: la torta salata con melanzane e asiago
Si tratta di una base di pasta sfoglia farcita con melanzane, pomodoro ed asiago: fredda o tiepida, può  essere affettata e arricchire il tavolo da buffet di una cena in piedi, un aperitivo oppure può essere consumata fuori casa… Praticamente una “schiscetta” dai sapori mediterranei e un gusto super appetitoso.Se volete prepararla con me seguitemi che vi mostro come realizzarla con poco impegno e altrettanta spesa…
Ingredienti per uno stampo con diametro 26 centimetri:
-2 rotoli di pasta sfoglia rotondi-2 melanzane-200 gr di Asiago giovane-2 pomodori maturi-2 cucchiai di pangrattato-4 cucchiai di parmigiano-olio di semi di arachide per friggere-1 tuorlo e 2 cucchiai di latte per spennellare la superficie della torta salata-sale-pepe nero-origano

Cottura: 5 minuti per friggere le fette di melanzana + 25 minuti di forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: basso

Preparazione: per prima cosa affettare le melanzane ad uno spessore di circa un centimetro, infarinarle e friggerle sino a che sono dorate.
Passarle su carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso e farle raffreddare.

Rivestire uno stampo con carta da forno bagnata e strizzata.
Formare la base della torta salata con la pasta sfoglia lasciando un bordino alto circa due centimetri lungo la circonferenza dello stampo.Spolverare la base con il pangrattato e il parmigiano: disporre dunque le fette di melanzana, salarle e peparle. Grattugiare l’Asiago fresco e distribuirlo sopra le melanzane, affettare i pomodori,

formare un altro strato e spolverare con sale e origano.
Da ultimo, un altro strato di melanzane e ancora sale e pepe.

Coprire quindi il tutto con l’altro rotolo di pasta sfoglia e spennellare con l’uovo sbattutto e latte.

Infornare e cuocere per il tempo indicato (fino a doratura).
A cottura sfornare e consumare (preferibilmente tiepida)… Sentirete che bontà!!Lo so che vi state chiedendo: ma sta Chicchina non va mai in ferie? Non mette a riposo, almeno per pochi giorni, pentole e fornello? E chi lo sa?! Mi spiacerebbe lasciarvi soli a mangiare pane e mortadella…(buonissima neh?!)
Allora vedremo… Intanto vi abbraccio e vi rimando alla prossima ricetta, Cristina!